Articolo
20 dic 2019

AEROPORTO LINATE | Approvata la Valutazione di Impatto Ambientale del Master Plan

di mobilita

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile rende noto che nei giorni scorsi è stato pubblicato il decreto, con esito positivo, emanato dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare di concerto con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, sulla Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) del Master Plan dell'aeroporto di Milano Linate. L'iter approvativo del Master Plan verrà concluso con la procedura di conformità urbanistica, per la quale l'ENAC chiederà l'attivazione al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. L'approvazione della VIA del Master Plan, sancisce la conclusione di un percorso che ha visto coinvolti diversi soggetti pubblici. L'obiettivo del Master Plan è quello di rendere ancora più efficienti le infrastrutture dello scalo di Linate, sempre nel rispetto del territorio e dell’ambiente. L’ENAC nel corso del 2018 ha approvato il Master Plan dell'aeroporto di Linate, sviluppato dalla società di gestione SEA, all'orizzonte temporale del 2030, e finalizzato a una completa rivisitazione infrastrutturale dell'area land- side del city airport di Milano. Gli interventi principali riguardano, infatti, la ristrutturazione e l'ammodernamento del terminal passeggeri con un significativo incremento dei livelli di qualità del servizio fornito all'utenza, in considerazione del ruolo svolto dallo scalo milanese nell'ambito del sistema aeroportuale lombardo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 ott 2018

AEROPORTO FIRENZE | Approvato il progetto di Master Plan dell’aeroporto con la previsione di nuova pista

di mobilita

L'approvazione del progetto di Master Plan dell'aeroporto di Firenze, con la previsione di nuova pista. Questo quanto ha deliberato oggi la giunta regionale, convocata in via straordinaria già nei giorni scorsi in vista della conferenza dei servizi che doveva tenersi domani a Roma, poi rinviata a novembre. Solo ieri la Regione ha ricevuto dall'Enac le carte relative alle questioni che erano state oggetto di richiesta di chiarimento, in relazione ad aspetti di difesa del suolo, ambiente, paesaggio, tutela delle aree protette. E su questa base oggi si è tenuta anche la conferenza tecnica interna con gli uffici regionali interessati, al termine della quale è stato espresso un parere positivo. "Con questo atto la giunta si esprime in via definitiva sul futuro dell'aeroporto convinta della necessità di conciliare sviluppo, ambiente e salute – sottolinea il presidente della Regione Enrico Rossi– Tre biettivi che il Master Plan, approvato grazie soprattutto al nostro intenso lavoro, raggiunge pienamente. E' un investimento che riguarda il futuro di tutta la regione, da cui non dipende solo l'occupazione legata all'aeroporto e alle opere che saranno realizzate. Sono in gioco infatti investimenti ben più ampi, capitali che possono decidere di venire in Toscana o di andarsene perché messi in fuga da un inadeguato scalo aeroportuale. Noi abbiamo la coscienza a posto e siamo inorriditi dal gioco politico che si sta scatenando su questo tema a spese dei lavoratori, dei cittadini e del futuro dell'intera regione. Faccio appello – conclude - a tutte le forze politiche e al loro senso di responsabilità e confido di essere ascoltato". Per il sottosegretario ai Trasporti Michele Dell''Orco, esponente M5s l'aeroporto di Firenze,  per essere davvero strategico, deve integrarsi bene con Pisa e avere migliori collegamenti con resto della Regione. Sempre per il sottosegretario il progetto di una nuova pista è di dubbia sostenibilità e invita il MIT di valutare con attenzione rischio ambiente e sprechi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 dic 2017

AEROPORTO DI FIRENZE | Firmato il decreto relativo al VIA per il progetto del nuovo Master Plan

di mobilita

E' stato sottoscritto dal Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di concerto con il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, il decreto di giudizio favorevole di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) per il progetto del nuovo Master Plan 2014-2029 per l’aeroporto di Firenze. Il Master plan prevede la riqualificazione dell'aeroporto mediante la realizzazione della nuova pista di volo, dei piazzali aeromobili, del nuovo Terminal Passeggeri, della viabilità di accesso e dei parcheggi, dell'area Cargo e del Terminal di aviazione generale. La firma segue la conclusione positiva dei lavori della Commissione tecnica VIA che, lo scorso 5 dicembre 2017, ha emanato il parere integrativo per il progetto del nuovo Master Plan 2014-2029 per l’aeroporto di Firenze che prevede la realizzazione della nuova pista da 2.400 metri e del nuovo terminal. Tra gli obiettivi del Master Plan, quello di risolvere definitivamente le criticità legate alla viabilità di accesso ed alla distribuzione interna, costituisce uno dei punti prioritari, così come primaria diventa l’implementazione del sistema di interscambio modale orientato verso il ferro, con la realizzazione della nuova linea tranviaria e la prevista stazione di interscambio in prossimità dell’Aerostazione Passeggeri e, nel caso della ferrovia, con una stazione dedicata all’aeroporto, a questo collegata con un percorso pedonale con sottopasso autostradale, da realizzare sul braccio a servizio del “Polo Tecnologico” della linea Firenze-Pisa. Infine tutto il sistema viario da cui e su cui converge la viabilità aeroportuale troverà il suo assetto definitivo con il riordino dell’intero sistema “Svincolo di Peretola”, già previsto nel progetto redatto dalla società Autostrade per la realizzazione della terza corsia sulla A11. Si prevede inoltre la realizzazione di un nuovo Terminal Passeggeri con un nuovo nodo viario di accesso al sistema aeroportuale prevede la riconfigurazione completa della distribuzione viaria, con diversificazione dei flussi, una nuova localizzazione dei parcheggi, e una piattaforma (marciapiede di scambio gommaferro-aria) di scambio intermodale antistante il terminal. La piattaforma di ingresso al terminal è inoltre servita dalla nuova tranvia, con una stazione interrata connessa direttamente alla Hall Arrivi/Partenze del Terminal e, attraverso il sottopasso pedonale di attraversamento della bretella autostradale, dalla nuova stazione Ferroviaria prevista in corrispondenza del “Palagio degli Spini” e del parcheggio lunga sosta. La nuova sistemazione delle aree antistanti il terminal passeggeri prevedono sia la realizzazione di nuovi parcheggi sia la riconfigurazione ed ampliamento di quelli esistenti. Il nuovo assetto viario di accesso e servizio alle infrastrutture perviste nell’area (nuovo terminal, nuova struttura ricettiva ed una porzione di aerostazione esistente, riconvertita con il MP a funzione direzionale e congressuale a basso carico antropico) servono anche il nuovo sistema di parcheggi ed aree destinate alla sosta. A conclusione e completamento del Master Plan è prevista la realizzazione, nella area antistante la nuova aerostazione passeggeri, di una struttura ricettiva (albergo) per una capacità di circa 120 posti letto (60 camere) su quattro piani con una superficie utile lorda (SUL) di circa 5.000 mq. Inoltre, delle strutture dell’attuale aerostazione passeggeri, saranno recuperati i due padiglioni, per circa 10.400 mq complessivi, attualmente occupati dalla Hall Arrivi-Partenze e dalla Sala Check-in,  e convertiti in uffici direzionali, uffici operativi ed attività correlate a basso carico antropico. “Apprendiamo con soddisfazione la firma del decreto di VIA che sancisce la compatibilità ambientale del Master Plan dell’aeroporto di Firenze con pista parallela. Questo rappresenta il primo e fondamentale passaggio per la conclusione dell’iter di autorizzazione di un progetto che consentirà di dotare la città di Firenze e l’intera Toscana di un’infrastruttura strategica per rispondere alla domanda inevasa di traffico in regione e risolvere i limiti strutturali dell’attuale pista”, ha affermato il Presidente di Toscana Aeroporti Marco Carrai.

Leggi tutto    Commenti 0