Articolo
13 gen 2020

NAPOLI | Completati gli interventi di riqualificazione della stazione Brusciano della circumvesuviana

di mobilita

 Completati gli interventi di riqualificazione della stazione Brusciano della circumvesuviana. Gli interventi effettuati comprendono: il risanamento degli intonaci con la tinteggiatura della facciata esterna e degli interni dei due piani del fabbricato viaggiatori; il risanamento dei muri di confine al marciapiede; il rifacimento delle pedate ed alzate delle due scale in ferro; la ritinteggiatura di tutte le opere metalliche; la rimozione e posa in opera di nuovi servizi igienici e la riqualificazione della zona dedicata all’ufficio ufficio di biglietteria. Per l’occasione la stazione è stata arricchita di una nuova grande opera di street art. Il noto street artista napoletano Iabo ha realizzato un omaggio pop al santo patrono locale Sant'Antonio da Padova, grazie anche ad alcuni confronti con la comunità cittadina, che ha suggerito di completare la figurazione con un bel passaggio poetico a firma di Raffaele Tramontano. Dai versi, si comprende l'importanza dei gigli per i festeggiamenti, che se da un lato sono riportati nell'opera in senso vegetale, come fiori, dall'altro suggeriscono le macchine da festa, che vengono innalzate dai fedeli nel giorno del santo patrono. Iabo ha risposto a CREAV, la call di EAV per street artisti napoletani e campani, ed ha presentato la sua proposta artistica, che è stata infine valutata positivamente. Titolo dell’opera è “Fides, Spes et Caritas”, virtù teologali su cui si basa l'ordine francescano, cui è stato appartenente il presbitero portoghese. La produzione dell’opera è stata curata da INWARD Osservatorio Nazionale sulla Creatività Urbana.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 dic 2019

ROMA | Accordo tra Campidoglio e Rinascente per riqualificazione via del Tritone e via dei Due Macelli

di mobilita

Campidoglio e Rinascente insieme per la riqualificazione di via del Tritone e via dei Due Macelli. È stata sottoscritta la convenzione che prevede la donazione a Roma Capitale di 3 milioni di euro da parte de La Rinascente S.p.A., per il restyling delle due strade del centro della città. Il progetto, elaborato dal Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana (SIMU) di Roma Capitale, prevede nello specifico il rifacimento e la riqualificazione delle carreggiate e dei marciapiedi, la riorganizzazione funzionale e l’ampliamento degli spazi pedonali lungo i fronti commerciali, la riorganizzazione e messa in sicurezza di Largo del Tritone e l’adeguamento degli impianti dei sottoservizi. Inoltre, sarà realizzata anche una ridefinizione della viabilità secondo uno studio sviluppato dal Dipartimento Mobilità e Trasporti. La prima fase dei cantieri interesserà via del Tritone – nel tratto compreso tra i civici 46 e 70 – e via dei Due Macelli, tra via del Tritone e via di Capo Le Case. Poi proseguiranno nei tratti di via del Tritone fino a Largo Chigi, da Largo del Tritone a piazza Barberini e da Largo del Tritone a via della Stamperia. L’ultimo step riguarderà via dei Due Macelli, tra via Capo Le Case e Piazza di Spagna. “Grazie alla sinergia e al contributo di Rinascente saranno riqualificate due importanti strade del centro storico della città, vicine a diversi punti di interesse turistico e storico. Un intervento che valorizzerà ulteriormente la rete commerciale della zona, con una più adeguata sistemazione della viabilità e delle aree pedonali. Ancora una volta Roma promuove una lungimirante collaborazione tra pubblico e privato, volta a migliorare i servizi ai cittadini e la qualità della vita”, afferma la Sindaca Virginia Raggi. “La salvaguardia del territorio e la valorizzazione dei suoi tesori sono per Rinascente una priorità. Con questa operazione vogliamo essere, ogni giorno concretamente, ‘per la città, con la città e nella città’ – afferma l’Amministratore Delegato Rinascente Pierluigi Cocchini - I nostri department store sono dei luoghi dove accadono cose: servono energia e cura da dedicar loro internamente ma anche attenzione e sensibilità ad intercettare quello che li circonda. Ecco il perché di questo progetto”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 set 2019

MILANO | Al via i primi interventi per la riqualificazione di piazzale Archinto

di mobilita

Sono iniziati in questi giorni i lavori relativi alla sostituzione della linea dell'acquedotto da parte di MM e per la sostituzione della rete del gas da parte di UNARETI. Una volta terminati gli interventi sui sottoservizi, si avvierà il restyling vero e proprio della piazza. "L’intervento ha l’obiettivo di estendere le aree pedonali pavimentate e il verde per migliorare la vivibilità della piazza,  moderare la velocità del traffico, trasformare la piazza da area dedicata alla movida a luogo a misura di bambino - dichiara l'assessore all'Urbanistica Pierfrancesco Maran -. La riqualificazione di piazzale Archinto fa parte della strategia di miglioramento della qualità dello spazio pubblico applicata anche ad altri progetti di restyling per altre piazze della città, come Sant'Agostino, Rimembranze di Lambrate, Piazza San Luigi, Piazzale Lavater, l’Ortica". In particolare,  si realizzerà una nuova pavimentazione in pietra di Luserna per circa 1.620 metri quadrati, a raso per garantire la completa fruibilità dell'area. Le aree carrabili saranno mantenute in asfalto con l’accesso limitato ai residenti e la regolamentazione a Zona 30. Ci sarà un significativo intervento di implementazione sulle aree verdi, con circa 877 metri quadrati di aiuole e la preservazione delle alberature esistenti. All’interno della nuova piazza sarà inserita una nuova area gioco di circa 180 metri quadrati con pavimentazione antitrauma dedicata alla frequentazione post scolastica di genitori e bambini. Il costo dell'intervento è di circa 985.000 euro. Per consentire i lavori è stato istituito il senso unico in piazzale Archinto e in via Carmagnola con accesso dalle vie Pollaiuolo, della Pergola, dal Verme verso via Pastrengo. Il termine dei lavori è previsto per agosto 2020.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 set 2019

MILANO | Al via la riqualificazione di via Giambellino

di mobilita

Partono oggi i lavori di riqualificazione di via Giambellino, nel tratto compreso tra piazza Tirana e Largo dei Gelsomini. L’intervento valorizzerà l’area attraverso la riqualificazione dei percorsi pedonali e del parterre centrale caratterizzato dal passaggio della tranvia anche con la posa di alberature, migliorando la fruizione e il decoro di spazi che oggi rendono poco riconoscibile la zona nelle sue funzioni principali di aggregazione e di viale residenziale e commerciale. “Si tratta di una riqualificazione importante dello spazio pubblico di via Giambellino che si pone in continuità con i futuri benefici della M4 - dichiarano gli assessori Pierfrancesco Maran (Urbanistica e Verde) e Marco Granelli (Mobilità e Lavori Pubblici) -. La metropolitana infatti non solo connetterà Lorenteggio al centro città in 15 minuti, ma porterà con sé la rigenerazione delle strade e delle piazze lungo il suo percorso”. I lavori, che riguardano un’area di circa 21mila mq, prevedono l’incremento e il miglioramento dei percorsi pedonali con la posa di nuova pavimentazione in pietra di Luserna, l’abbattimento delle barriere architettoniche, l’adeguamento dei percorsi pedonali esistenti, la riqualificazione del sistema di pubblica illuminazione, l’inserimento di nuovi alberi e arbusti dotati di impianto di irrigazione che cambieranno lo scenario del parterre centrale in cui passa la tranvia, il miglioramento dell’attuale sistema di smaltimento delle acque meteoriche e il rifacimento e messa in sicurezza delle banchine di attesa di ATM delle fermate “Via Giambellino Piazza Tirana” e “Via Giambellino Via Odazio”, con la realizzazione di percorsi per ipovedenti e transenne in acciaio a protezione delle stesse. Per quanto riguarda il verde, il progetto crea due nuove fasce verdi lungo la linea tranviaria disegnate da percorsi inerbiti con arbusti e nuove alberature, laddove i sottoservizi lo consentono, che verranno piantumati in gruppi da 2/3 esemplari di Pyrus Calleryana, albero resistente allo smog, agli stress da siccità e al freddo anche intenso. I lavori saranno svolti per gradi attraverso un cantiere mobile, così da consentire il mantenimento della viabilità, la percorrenza del tram lungo via Giambellino e i lavori di sostituzione dei tubi dell'acquedotto sotterraneo da parte di MM. La durata complessiva del cantiere è di 500 giorni, per un costo di circa un milione di euro. Durante questo periodo non verrà effettuata la fermata della linea 14 di piazza Tirana. Per raggiungere la stazione ferroviaria di San Cristoforo gli utenti dovranno scendere alla fermata di via Giambellino/Sanniti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 ago 2019

ROMA | Aggiudicato appalto per la riqualificazione del Giardino della Giustizia

di mobilita

L’appalto per la riqualificazione del Giardino della Giustizia alla Romanina è stato già aggiudicato. I lavori, per un importo di 250mila euro, sono finalizzati alla definitiva sistemazione del parco, intitolato a 27 magistrati uccisi nell’esercizio del loro dovere e inaugurato lo scorso 7 novembre alla presenza della sindaca di Roma Virginia Raggi e del ministro della giustizia Alfonso Bonafede. Il progetto di riqualificazione prevede il completamento del giardino, interventi di potatura e manutenzione di tutti gli alberi, con una particolare cura per le 27 querce dedicate ai giudici vittime della criminalità, la sistemazione della pavimentazione e delle opere murarie esistenti. Il giardino, anche in risposta alle richieste dei cittadini, è stato realizzato nel quartiere della Romanina, una zona spesso citata nelle cronache per episodi di criminalità, per rimarcare la forte presenza delle istituzioni in difesa della legalità.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 giu 2019

MILANO | Presentato il progetto per la sistemazione di Piazza Cordusio e Via Orefici

di mobilita

Oggi è stato presentato agli operatori commerciali il progetto per la sistemazione di Piazza Cordusio e Via Orefici che l'amministrazione sta valutando di approvare. La piazza di Cordusio viene profondamente riqualificata aumentandone gli spazi pedonali e con un filare di alberi lungo la storica ellisse.  I binari di Via Orefici vengono spostati più a centro strada in modo da allargare i marciapiedi su ambo i lati facendo sì che il flusso pedonale non vada solo su Mercanti ma possa vivere anche su questa arteria. L'intervento è finanziato per metà dalle risorse pubbliche generate dagli oneri di urbanizzazione e per metà come contributo da parte degli operatori immobiliari su Cordusio. L'obiettivo è aprire i cantieri nel 2020 e il progetto verrà, dopo il parere della Soprintedenza, presentato ufficialmente alla sede del Municipio 1.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 apr 2019

ROMA | Arriva il progetto preliminare per la riqualificazione dell’area di Centocelle

di mobilita

Arriva il progetto preliminare per la riqualificazione dell'area di Centocelle e in particolare di via dei Castani che prevede, da un lato il marciapiede che verrà allargato il marciapiede e dall'altro si manterrà una circolazione stradale in sede più ristretta. "E' un percorso difficile, un cambiamento Copernicano - ha affermato il presidente della commissione Mobilità Enrico Stefàno - Oggi infatti siamo abituati ad usare l'auto (magari lasciandola a caso) anche per "andare ad acquistare le sigarette", siamo colti dal panico quando dobbiamo fare più di 100 mt a piedi per rientrare nelle nostre abitazioni, diamo per scontato insomma che la strada debba essere in larghissima parte occupata (in maniera legale o meno) dalle automobili private. Pensiamo che il "postoautosottocasa" sia una diritto tutelato dalla Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo. Per lo stesso motivo infatti c'è chi mi scrive scandalizzato dalla via Tuscolana dove le pedane per i bus che abbiamo appena realizzato nel progetto della ciclabile "costringono" le auto a dover attendere che gli utenti del TPL salgano e scendano dal mezzo (ma costoro non hanno lo stesso diritto di utilizzare uno spazio che è di tutti?). Questo progetto è importante anche perchè porta un intervento di riqualificazione non più solo al Colosseo, a Monti o a via del Corso, ma in periferia. Quella periferia che rivendichiamo tanto spesso e per la cui dimenticanza da parte delle Amministrazioni costantemente ci lamentiamo. Va considerato poi che in zona c'è tutto il trasporto pubblico necessario per provare, magari solo una volta a settimana, a rinunciare al mezzo privato: metropolitana, tram, una serie infinita di linee di autobus (oggi poco efficienti anche e soprattutto perchè bloccate dalla sosta selvaggia). Personalmente lo faccio tutti i giorni e sono ancora sopravvissuto. Un ultimo focus sul progetto: come vedete dalle immagini nessuno sarà segregato in casa, chiunque potrà continuare ad accedere, anche con la propria auto, alla propria abitazione, box, garage, negozio. Da un lato sarà mantenuta viabilità e sosta in linea, dall'altro la pedonalizzazione, dove saranno comunque garantiti tramite appositi percorsi protetti gli accessi ai passi carrabili. Comprendo perfettamente che il cambio di abitudini spesso ci spaventa, ma se vogliamo far fare un salto di qualità a questa città è necessario un po' di coraggio da parte di tutti. La politica ce lo sta mettendo".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 mar 2019

GENOVA | Iniziata la riqualificazione delle alberature di corso Paganini

di mobilita

Oggi sono iniziati i lavori di riqualificazione delle alberature di corso Paganini, nel tratto compreso fra i civici 23 e 39 (da ponte Caffaro a piazza Villa), attualmente composte da venticinque piante di Sophora Japonica. Recenti indagini effettuate per valutare la stabilità di quegli alberi hanno infatti evidenziato che più della metà presenta anomalie provocate da una diffusa presenza di carie del legno, tali da far ritenere che se ne sia esaurito il fattore di sicurezza naturale. Si provvederà quindi all’abbattimento di quelli sul lato a monte del viale e alla loro sostituzione, pianta su pianta, con esemplari di Koelreuteria Paniculata, così come avvenuto nella parziale riqualificazione di corso Carbonara. «Continua con ottimi risultati l’azione dell’amministrazione comunale per la salvaguardia del verde pubblico – sottolinea con soddisfazione l’assessore ai lavori pubblici e manutenzioni Paolo Fanghella – Questa opera è in continuità con quanto già realizzato a Villa Gruber, Villa Croce, nei Parchi di Nervi e presso il Duchessa di Galliera. Ad intervenire è il gruppo di lavoro dedicato alla manutenzione delle aree di pregio, costituito all’interno di Aster».  L’installazione di specifici archetti dissuasori proteggerà ciascun nuovo albero da possibili danni causati da urti veicolari. Il posto pianta, dopo il necessario assestamento del terreno, verrà ripristinato con ciottoli bianchi e neri. Il completo rifacimento di un intero tratto comporterà vantaggi di carattere generale oltre al corretto ed omogeneo sviluppo della nuova alberatura. L’intervento, resosi necessario per la forte degradazione del fusto è stato progettato dal Settore Parchi e Verde Pubblico del Comune di Genova ed autorizzato dalla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio della Liguria. Ad eseguire le operazioni sarà Aster.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 mar 2019

NAPOLI | Inaugurata la stazione di Pratola Ponte della Circumvesuviana

di mobilita

Ieri è stata inaugurata la stazione di Pratola Ponte (Pomigliano d'Arco) in occasione della riqualificazione della fermata, della riapertura della biglietteria, della realizzazione delle opere di street art e di un campo di basket destinato anche alle persone con disabilità. La fermata Circumvesuviana di Pratola Ponte è diventata più bella e solidale e soprattutto viva. Grazie al gestore esterno che ha vinto la gara per la gestione della stazione. Vendere biglietti e bibite e caramelle, insieme. Un modello che sta crescendo in EAV. Nell'area esterna di pertinenza della fermata è stato realizzato un campetto da Basket in collaborazione con l'associazione Baskin - Basket inclusivo. Si tratta di un basket playground ad uso normodotati e persone su carrozzina. L'attività sportiva del Baskin, BASKet INclusivo, permette la pratica di questo sport su un regolare campo da basket ma con l'aggiunta di canestri di dimensioni e altezze ridotte posizionati a metà campo e ne consente la partecipazione alle persone con disabilità. Partirà inoltre un servizio navetta bus su chiamata dedicato esclusivamente alle persone su sedia a rotelle. Un'attenzione doverosa per le persone con disabilità. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2019

MILANO | Parte la riqualificazione di parco Russoli con Italgas

di mobilita

Si avvicina una nuova primavera per gli oltre 10.000 metri quadrati di area verde del parco Franco Russoli in via Carlo Bo. Grazie a un accordo di collaborazione sottoscritto con l’Amministrazione comunale, Italgas ha avviato i lavori di riqualificazione che interesseranno tutta l’area racchiusa tra la sua sede milanese e il polo universitario dello IULM. Il progetto prevede di rinnovare le strutture esistenti - campi di calcio e da bocce, area gioco per bambini - preservando l’attuale impostazione complessiva del parco, ma al tempo stesso di trasformare pavimentazioni e arredi introducendo anche altri spazi di fruizione a completa disposizione dei cittadini. Nell’area saranno infatti realizzate una zona fitness all’aperto, con attrezzature per l’attività fisica e nove stazioni ginniche per gli esercizi a corpo libero, oltre a uno spazio riservato ai cani. Particolare cura sarà dedicata al verde, con l’introduzione di nuove specie arbustive ed erbacee che contribuiranno ad arricchire la vegetazione prediligendo piante sempreverdi e a fioritura scalare nelle varie stagioni. Tra gli altri elementi del restyling sono previsti l’ampliamento dell’area di aggregazione, con l’inserimento di un lungo pergolato sotto il quale verranno posizionati tavoli e panche, il miglioramento delle vie di accesso e di collegamento al parco e il rifacimento dell’area giochi che diverrà completamente accessibile anche ai bambini diversamente abili. “Ringraziamo Italgas per aver scelto di investire nella riqualificazione di un parco della grandi potenzialità fino ad oggi ancora poco sfruttate – dichiara l’assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran -. Parco Russoli è l’area verde più estesa tra Romolo e Famagosta e con questo intervento diventerà molto più attrattivo e vivibile per i residenti e i fruitori del quartiere. La collaborazione con Italgas rientra nel progetto 'Cura e Adotta il verde pubblico', che consente a sempre più aziende e società di gestire parchi, aiuole, parterre, rotonde e aree sportive, consolidando la sinergia tra pubblico e privato nella cura e crescita della nostra città”. “Siamo lieti di poter collaborare con il Comune di Milano – è il commento dell’Amministratore delegato di Italgas, Paolo Gallo – e di contribuire allo sviluppo del quartiere che da quasi tre anni ospita la nostra nuova sede. La riqualificazione del parco Russoli consentirà di rendere ancora più viva e fruibile un’area in cui ogni giorno transitano centinaia di persone, tra studenti, lavoratori e residenti, offrendo nuovi spazi e strutture che siano anche da stimolo all’attività fisica e alla promozione di uno stile di vita sano. Con quest’iniziativa vogliamo contribuire a creare valore per i territori dove siamo presenti, perseguendo la responsabilità sociale d’impresa e mettendo al centro del nostro impegno le persone, siano esse i nostri dipendenti o le persone che vivono in prossimità delle nostre sedi”.  La conclusione dei lavori di riqualificazione e la consegna alla cittadinanza del nuovo parco Russoli sono previste entro l’estate. Nell’ambito dell’accordo, Comune e Italgas hanno convenuto anche che sarà Italgas a occuparsi della gestione ordinaria dell’area e delle sue strutture per un triennio.

Leggi tutto    Commenti 0