Articolo
22 mag 2021

easyJet arricchisce l’offerta dall’aeroporto di Lamezia Terme con un nuovo collegamento con Berlino

di mobilita

easyJet arricchisce l’offerta dall’aeroporto di Lamezia Terme con un nuovo collegamento con Berlino. La rotta, già in vendita sul sito easyJet.com, sull’app mobile e sui canali GDS, sarà operativa da mercoledì 23 giugno per la stagione estiva 2021, con due voli settimanali, il mercoledì e la domenica. Con l’aggiunta del collegamento Lamezia Terme – Berlino, salgono a 4 le destinazioni nazionali e internazionali raggiungibili dall’aeroporto Sant’Eufemia di Lamezia Terme durante l’estate 2021. Quest’estate sarà dunque possibile volare dallo scalo lametino verso Milano Malpensa, con fino a 4 voli giornalieri, e verso Basilea e Ginevra in Svizzera, rispettivamente con 3 e 2 frequenze settimanali. “Con l’introduzione della nuova rotta tra Lamezia Terme e Berlino che abbiamo annunciato oggi, vogliamo confermare il nostro impegno a migliorare la connettività della Calabria, rispondendo alla domanda di viaggio dei nostri passeggeri. La Calabria e la Germania sono unite da un legame storico e affettivo: con questa rotta desideriamo offrire una risposta concreta alla domanda di viaggio che riceviamo in entrambe le direzioni e siamo contenti di poter dare un contributo positivo alla ripresa del turismo internazionale in questa bellissima regione”, ha commentato Lorenzo Lagorio, Country Manager di easyJet Italia. “Aspettiamo con entusiasmo – ha aggiunto Giulio De Metrio, Presidente di Sacal – l’avvio di questa nuova rotta che Easyjet si prepara ad offrire a tutti coloro che questa estate vorranno godere delle bellezze della Calabria. Il nuovo collegamento con Berlino, frutto di un’eccellente collaborazione, conferma la volontà del vettore di voler investire in Calabria per migliorarne la connettività e favorire la ripresa economica del territorio”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 apr 2021

ENAC pubblica i Dati di Traffico 2020: sono stati 52.759.724 i passeggeri transitati negli scali nazionali, -72,5% rispetto al 2019

di mobilita

Sono stati 52.759.724 i passeggeri transitati negli aeroporti italiani nel 2020, tra traffico nazionale e internazionale, con un decremento rispetto al 2019 del -72,5%. Il traffico nazionale, con i suoi 25 milioni di passeggeri ha registrato una diminuzione più moderata, -61,1%, rispetto al traffico internazionale, -78,3%, con un totale di circa 27.700.000 passeggeri. L’aeroporto di Roma Fiumicino si conferma al primo posto per numero di passeggeri, seguito da Milano Malpensa che, invece, è risultato in prima posizione per il trasporto cargo. La graduatoria complessiva dei collegamenti nazionali e internazionali di linea e charter vede al primo posto la compagnia Ryanair, seguita da Alitalia e da EasyJet Europe. Alitalia, invece, si consolida come prima compagnia per il traffico nazionale. Il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, ha dichiarato: "Tornare a viaggiare in piena sicurezza non è solo un auspicio, ma un obiettivo di ripresa verso il quale devono convergere tutte le categorie interessate. La crisi pandemica ha reso evidente la fragilità del nostro sistema economico e in particolare quei settori in cui la ripresa è legata all’aumento della mobilità, messa in crisi dalle restrizioni sanitarie. L’auspicio è che campagna vaccinale e comportamenti responsabili possano comportare una ripresa degli spostamenti in aereo e dei flussi turistici in vista della stagione estiva. Il governo è al lavoro non solo per riportare i settori colpiti dalla crisi alla normale attività ma per individuare, attraverso l’analisi dei possibili scenari, soluzioni in grado di produrre tassi di crescita elevati e sostenibili nel lungo periodo per rendere il Paese resiliente”. “Una diminuzione media del –72,5% di traffico aereo con punte di oltre il -90% in alcuni momenti dell’anno - ha commentato il Direttore Generale dell’ENAC Alessio Quaranta – è un fenomeno mai registrato nell’aviazione civile moderna che, al contrario, ha avuto una crescita più o meno costante nel tempo. Dobbiamo pensare al presente e al futuro del settore, puntando sulla domanda e sulla voglia di ricominciare a viaggiare per turismo e per affari. Ora tutti i player del settore, colpiti in maniera trasversale dalla crisi pandemica,devono operare con l’obiettivo di un rapido riavvio del traffico aereo, partendo dalla ricostruzione della fiducia da parte dei passeggeri. La combinazione tra le disposizioni sanitarie, la campagna vaccinale, i voli Covid-free e l’auspicato pass sanitario aiuteranno tutti noi a ricominciare a scegliere, con consapevolezza e fiducia, il trasporto aereo: un passo per contribuire alla ripresa del settore e, più in generale, dell’economia diretta e indiretta generata dal comparto”. MOVIMENTI AEREI I movimenti complessivi del 2020 sono stati 551.071, con una diminuzione del -61,8% rispetto al 2019. A fronte di una generale contrazione dei movimenti, singoli scali hanno avuto variazioni in controtendenza, come quello di Brescia che ha registrato una crescita importante del +42% (5,3 mila movimenti), supportata dalla movimentazione delle merci. CARGO Il settore cargo, infatti, pur avendo anch’esso risentito della crisi dell’intero sistema, ha registrato una contrazione inferiore, rispetto al comparto passeggeri, in quanto le merci hanno continuato, seppur in maniera più limitata, a viaggiare. Complessivamente, nel 2020, il settore cargo ha registrato un totale di circa 804.000 tonnellate, con una flessione del -24,2% rispetto al 2019. Si segnalano Milano Malpensa che ha confermato il proprio primato con una contrazione nettamente inferiore (-7,5%) e l’aeroporto di Brescia che, in controtendenza, ha registrato un incremento del +61,4% rispetto al 2019. AVIAZIONE GENERALE Per il traffico di aviazione generale (registrato sia sugli aeroporti aperti al traffico commerciale che sugli aeroporti e sulle avio/eli/idrosuperfici aperte al solo traffico di aviazione generale), dai dati trasmessi all’ENAC emerge una sostanziale tenuta di questo segmento, con una variazione di segno negativo del -17,3% rispetto ai dati 2019. TRAFFICO AEROPORTUALE Sono stati analizzati 45 aeroporti nazionali aperti al traffico commerciale. A seguire la graduatoria dei primi aeroporti per numero di passeggeri. 1. Roma Fiumicino 2. Milano Malpensa 3. Bergamo 4. Catania 5. Venezia VETTORI Anche per il 2020, la graduatoria complessiva dei collegamenti nazionali e internazionali di linea e charter vede al primo posto la compagnia Ryanair con 11.836.904 passeggeri, seguita da Alitalia, con 6.514.570 passeggeri e da EasyJet Europe con 3.545.247 passeggeri.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 mar 2021

easyJet amplia l’offerta di voli per i passeggeri in viaggio da e per la Sardegna con quattro nuove rotte

di mobilita

Per la stagione estiva 2021, easyJet amplia l’offerta di voli per i passeggeri in viaggio da e per la Sardegna con quattro nuove rotte, confermando il proprio impegno per la ripresa del turismo italiano e internazionale verso la Sardegna. La compagnia ha annunciato infatti tre nuovi collegamenti giornalieri tra l’aeroporto di Olbia e quelli di Bologna, Verona e Torino. La rotta Olbia-Bari avrà invece fino a 3 frequenze settimanali previste. I collegamenti saranno attivi dal 28 giugno fino al termine della stagione estiva. Le nuove rotte saranno in vendita dal 16 aprile e andranno ad arricchire ulteriormente il network di voli domestici dall’aeroporto di Olbia, già collegato dalla compagnia con Milano Malpensa, Napoli, Venezia e, a partire dal 28 maggio, anche con Bergamo. Con i nuovi collegamenti, easyJet si riconferma la prima compagnia per numero di posti offerti e destinazioni servite dall’aeroporto di Olbia Costa Smeralda, con ben 23 rotte nazionali e internazionali. Lorenzo Lagorio, Country Manager di easyJet Italia, ha commentato: “Siamo lieti di ampliare il portafoglio di rotte con cui colleghiamo Olbia a sempre più destinazioni in Italia e in Europa. Con i nuovi collegamenti che abbiamo annunciato oggi intendiamo infatti confermare il nostro impegno a supportare la ripresa del turismo estivo in Italia e ad offrire ai nostri clienti che desiderano trascorrere le vacanze in Sardegna ancora più opzioni. Guardiamo con fiducia alla prossima stagione estiva e ci auguriamo che gli attesi progressi nei programmi di vaccinazione e le misure di sicurezza esistenti possano incoraggiare gli italiani a prenotare le proprie vacanze con fiducia”. I passeggeri potranno beneficiare della massima flessibilità e prenotare con la certezza che se i loro piani di viaggio dovessero cambiare, anche la loro prenotazione potrà essere modificata. Grazie alla policy FLEX, infatti, easyJet garantisce ai propri clienti di poter cambiare gratuitamente la propria prenotazione entro 14 giorni prima della partenza (al netto di eventuali differenze tariffarie). Inoltre, la sicurezza e il benessere di tutti i passeggeri e degli equipaggi rimangono la massima priorità di easyJet. La compagnia continua ad applicare una serie di misure di prevenzione a bordo in linea con le indicazioni delle autorità competenti. Ciò include una disinfezione giornaliera della cabina efficace nella protezione dal coronavirus per almeno 24 ore e l’obbligo di indossare sempre la mascherina per i passeggeri e per gli equipaggi. Tutti gli aerei easyJet sono dotati di filtri HEPA, simili a quelli usati negli ospedali, che filtrano il 99,97% dei contaminanti presenti nell’aria, compresi virus e batteri.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 mar 2021

easyJet aumenta le frequenze per la stagione estiva

di mobilita

easyJet ha deciso di aggiungere più capacità alla propria rete domestica italiana, anticipando una crescita della domanda di viaggi estivi in Italia. La compagnia aerea, la terza più grande del paese, aggiungerà più voli tra il proprio hub di Milano Malpensa e le destinazioni di vacanza più popolari del Sud del Paese. Secondo un sondaggio condotto dalla compagnia a gennaio su oltre 5.000 passeggeri, infatti, il 65% degli europei ha già prenotato un volo, o ha intenzione di farlo, entro il 2021. In Italia la percentuale sale al 76%. Quest’estate easyJet collegherà Milano Malpensa a Catania con fino a 8 voli giornalieri, a Napoli e alla Costiera Amalfitana con 5 voli giornalieri, mentre Brindisi (Salento) e Lamezia Terme potranno contare su fino a 4 collegamenti giornalieri. Palermo vedrà, invece, fino a 6 voli giornalieri per Milano Malpensa e fino a 4 voli settimanali per Londra Luton. A partire dal 1° giugno 2021, easyJet introdurrà anche la rotta Palermo-Basilea con fino a 3 collegamenti settimanali. Inoltre, easyJet ha messo in vendita oggi, con l’anticipo maggiore di sempre, i voli per l’estate 2022, per offrire ai propri passeggeri ancora più scelta per prenotare prima e con un notevole risparmio. I voli sono ora in vendita fino al 30 settembre 2022 e i passeggeri hanno la possibilità di prenotare in anticipo voli per centinaia di destinazioni per la prossima estate, oppure riprogrammare una vacanza che quest’anno non sono riusciti a godere a causa della pandemia. Lorenzo Lagorio, Country Manager di easyJet Italia, commenta: “Grazie al progredire dei programmi di vaccinazione e alla diffusione capillare dei test diagnostici, ci saranno presto le condizioni per poter pianificare i propri viaggi e vacanze e, in base ad un recente sondaggio, sappiamo che oltre tre quarti degli italiani intendono prenotare un volo quest’anno. In questa fase i nostri clienti prediligono i voli nazionali, da qui la decisione di offrire ai nostri clienti ancora più frequenze per viaggiare in Italia nei mesi estivi del 2021. Infine, siamo anche lieti di aver reso disponibili in anticipo i voli per l’estate 2022, consentendo ancora più scelta per chi intende prenotare o riprogrammare un viaggio l’anno prossimo”. I passeggeri potranno beneficiare della massima flessibilità e prenotare con la certezza che se i loro piani di viaggio dovessero cambiare, anche la loro prenotazione potrà essere modificata. Grazie alla policy FLEX, infatti, easyJet garantisce ai propri clienti di poter cambiare gratuitamente la propria prenotazione entro 14 giorni prima della partenza (al netto di eventuali differenze tariffarie). Inoltre, la sicurezza e il benessere di tutti i passeggeri e degli equipaggi rimangono la massima priorità di easyJet. La compagnia continua ad applicare una serie di misure di prevenzione a bordo in linea con le indicazioni delle autorità competenti. Ciò include una disinfezione giornaliera della cabina efficace nella protezione dal coronavirus per almeno 24 ore e l’obbligo di indossare sempre la mascherina per i passeggeri e per gli equipaggi. Tutti gli aerei easyJet sono dotati di filtri HEPA, simili a quelli usati negli ospedali, che filtrano il 99,97% dei contaminanti presenti nell’aria, compresi virus e batteri.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2021

easyJet dal 28 maggio inizierà a volare da e per l’aeroporto di Milano Bergamo

di mobilita

easyJet dal 28 maggio inizierà a volare da e per l’aeroporto di Milano Bergamo, collegando Bergamo e Olbia con un volo giornaliero. Il volo decollerà da Olbia alle 9.00 e ripartirà da Bergamo alla volta della Costa Smeralda alle 11.00, tutti i giorni della settimana a partire dal 28 maggio e fino al 23 Ottobre. La Lombardia rappresenta un mercato chiave per easyJet, che ha iniziato nel 1998 le operazioni a Milano Malpensa, dove ha successivamente aperto una base nel 2006, basando 21 aeromobili Airbus A319, A320 e A321neo. La compagnia, inoltre, è presente a Milano Linate dal 2009. Dalla prossima estate easyJet inizierà ad operare anche all’aeroporto di Milano Bergamo offrendo maggiore possibilità di scelta ai lombardi che vivono nella parte orientale della regione e che desiderano trascorrere le vacanze in Sardegna, così come ai sardi che intendono visitare Bergamo, Milano e tutta la Lombardia per lavoro o per piacere. Con l’aggiunta di Milano Bergamo, easyJet arriverà a servire 18 aeroporti italiani portando a 65 le rotte nazionali e internazionali con cui collegherà la regione. Inoltre, con l’introduzione della rotta su Bergamo, easyJet aggiungerà un ulteriore collegamento dall’aeroporto di Olbia Costa Smeralda, dove easyJet è la prima compagnia per numero di posti offerti e destinazioni servite, con ben 20 rotte nazionali e internazionali. Grazie alla policy FLEX, easyJet garantisce ai propri clienti di poter cambiare gratuitamente la propria prenotazione entro 14 giorni prima della partenza (al netto di eventuali differenze tariffarie), nel caso in cui fosse necessario modificare i propri programmi di viaggio. La compagnia ha di recente introdotto anche una nuova tariffa, Standard Plus, che include i benefit richiesti dai propri clienti più esigenti, quali il posto a sedere “premium”, i servizi di speedy boarding, l’imbarco dedicato per i bagagli da stiva e la garanzia di poter portare in cabina due bagagli: uno di piccole dimensioni (45 x 36 x 20 cm) da riporre sotto al sedile e uno di maggiori dimensioni (56 x 45 x 25 cm) da riporre nelle cappelliere. “Siamo entusiasti di annunciare questa nuova rotta e di avviare una collaborazione con l’aeroporto di Milano Bergamo”, commenta Lorenzo Lagorio, country manager easyJet Italia. “L’emergenza sanitaria e le diverse restrizioni hanno messo a dura prova tutto il comparto, ma crediamo sia fondamentale continuare ad ampliare la nostra offerta e intercettare la domanda di viaggio dei nostri clienti. Questa nuova rotta rappresenta anche l’occasione per iniziare una collaborazione con l’aeroporto di Bergamo che ci auguriamo sarà proficua e generi ulteriori opportunità di sviluppo in futuro, nonché di ampliare il portafoglio di rotte con cui colleghiamo Olbia a sempre più destinazioni in Italia e in Europa. I segnali per la prossima estate sono positivi e ci auguriamo di cuore che i continui progressi nei programmi di vaccinazione, in aggiunta alle misure di sicurezza aggiuntive che abbiamo introdotto e a quelle implementate dagli aeroporti, possano incoraggiare gli italiani a prenotare le proprie vacanze con fiducia”. “È motivo di soddisfazione accogliere easyJet come nuova compagnia aerea che sceglie di inserire nel proprio network l’aeroporto di Milano Bergamo”, dichiara Giacomo Cattaneo, direttore aviation di SACBO. “Annoverare easyJet nella lista dei vettori che saranno parte attiva nel 2021 induce a considerare la fase di ripresa una prospettiva non solo auspicata, ma soprattutto reale, in particolare lungo le rotte su cui si ritiene che la domanda debba crescere. Il nostro aeroporto ha dimostrato come, una volta ristabilite le condizioni per riprendere a pieno regime la mobilità interregionale e frontaliera, sia pronto a esprimere flussi di passeggeri congrui a giustificare l’impegno operativo. Ci aspettiamo, anche in forza della posizione baricentrica che rende lo scalo bergamasco comodamente accessibile da Milano a tutto l’est della Lombardia, che nei prossimi mesi il movimento passeggeri rifletta il ritorno all’abitudine a volare”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 feb 2021

Dal 10 febbraio anche easyjet modifica le regole del bagaglio a mano

di mobilita

Dal 10 febbraio anche easyJet, dopo WizzAir e Ryanair, ha modificato le regole del bagaglio a mano. Senza supplemento di prezzo sarà possibile portare a bordo un bagaglio a mano di piccole dimensioni (massimo 45 x 36 x 20 cm comprese eventuali maniglie o ruote) che dovrà essere collocato sotto il sedile di fronte.  Oggi a tutti i clienti è consentito portare a bordo un bagaglio a mano (max. 56 x 45 x 25 cm comprese eventuali maniglie o ruote) che può viaggiare nelle cappelliere, in base allo spazio disponibile. I clienti che acquiesteranno un posto Up front o Extra legroom possono portare a bordo anche un bagaglio a mano grande (max. 56 x 45 x 25 cm), da sistemare nella cappelliera. Non vi sono cambiamenti per i titolari di carta easyJet Plus, si può continuare a portare un bagaglio a mano di piccole dimensioni da posizionare sotto il sedile e un bagaglio a mano grande. In caso di prenotazione di un posto Up front o Extra legroom, che può effettuarsi gratuitamente come parte dei vantaggi dell'abbonamento, si potrà  portare a bordo un bagaglio a mano grande aggiuntivo. Se si sceglie un posto Standard o non viene selezionato un posto al momento della prenotazione, si può portare a bordo un bagaglio a mano grande mostrando la tua carta easyJet Plus al gate, in base allo spazio disponibile. Nell'improbabile caso in cui non vi sia spazio, il tuo bagaglio a mano sarà collocato gratuitamente in cabina. Quali sono le dimensioni del bagaglio di piccole dimensioni da posizionare sotto il sedile? 45 x 36 x 20 cm ruote e maniglie comprese. Quali sono le dimensioni del bagaglio a mano grande? 56 x 45 x 25 cm ruote e maniglie comprese. Cosa succede se il mio bagaglio a mano di piccole dimensioni non entra nel misuratore per bagagli? I misuratori possono contenere qualsiasi bagaglio di dimensioni uguali o inferiori a 45 x 36 x 20 cm, ruote e maniglie comprese. Se il bagaglio non entra, non potrà essere portato a bordo. Alla Consegna bagagli, si portà imbarcare in stiva qualsiasi bagaglio superiore alla tua franchigia acquistando Hands Free, purché rientri nella franchigia delle dimensioni per il bagaglio a mano grande da collocare nella cappelliera (fino a 56 x 45 x 25 cm). In alternativa, se è possibile prenotare posti Up front o Extra legroom, si può fare al momento del check-in per portare con te a bordo un bagaglio a mano grande da collocare nella cappelliera (fino a 56 x 45 x 25 cm). Se si arriva al gate con un bagaglio più grande della tua franchigia, dovrà essere collocato nella stiva e sarà soggetto a un addebito. Se non sei sicuro che il tuo bagaglio a mano rientri nelle dimensioni massime, si può utilizzare il pratico strumento di dimensionamento del bagaglio su easyJet App di viaggio (solo iOS). Basta aprire l'app e fare clic sul tuo itinerario di viaggio per trovare lo strumento di dimensionamento del bagaglio. Successivamente, si può usare la fotocamera del cellulare per ridimensionare il bagaglio a mano

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 gen 2021

easyJet annuncia una nuova offerta con 300.000 posti da e per l’Italia a partire da 19 euro

di mobilita

easyJet annuncia oggi una nuova offerta con 300.000 posti da e per l’Italia a partire da 19 euro. “Per celebrare la fine di gennaio, un mese che sembra sempre il più lungo dell’anno, easyJet propone una selezione di rotte da e per l’Italia per volare a prezzi ancora più vantaggiosi dal 18 febbraio al 31 ottobre 2021, offrendo ai passeggeri la possibilità di prenotare una meritata vacanza con l’arrivo della bella stagione. Le destinazioni, infatti, includono anche le spiagge italiane più suggestive e le meravigliose isole greche: le mete favorite per poter godere finalmente di un po’ di relax al sole. L’offerta è valida per le prenotazioni effettuate tra il 27 gennaio e il 2 febbraio 2021″, afferma easyJet. Lorenzo Lagorio, Country Manager di easyJet Italia, ha commentato: “Sappiamo che la domanda alla base è forte: le persone che quest’anno non hanno avuto l’opportunità di fare una vacanza guardano ora al ritorno della bella stagione e alla prossima estate. Siamo lieti di offrire loro la possibilità di scegliere tra migliaia di voli di grande valore per le destinazioni preferite per le vacanze estive o per una pausa rigenerante nei mesi primaverili e autunnali. I nostri clienti possono prenotare con la consapevolezza che offriamo una rete europea senza eguali e una posizione di leadership nella compensazione delle emissioni di anidride carbonica, oltre al caloroso benvenuto che il nostro equipaggio offre ogni giorno a tutti i nostri clienti a bordo. Continueremo a rivedere il nostro programma di volo per assicurarci che sia allineato alla domanda. Inoltre, le nostre politiche per le prenotazioni non sono mai state così flessibili. Questo significa che i passeggeri possono prenotare con la certezza che se i loro piani dovessero cambiare, anche i loro voli potranno essere modificati e, a differenza di altre compagnie aeree, durante questo lockdown stiamo offrendo ai clienti rimborsi anche se il loro volo non viene cancellato”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 nov 2020

easyjet riduce gli aeromobili basati in Italia portandoli da 36 a 27

di mobilita

easyJet ridurrà, a causa di un calo della domanda, gli aeromobili basati in Italia portandoli da 36 a 27. “L’Italia rimane mercato chiave, ma senza una riduzione strutturale dei costi e supporto al settore da parte delle Istituzioni, preclusa la possibilità di una vera ripresa del comparto”: così Lorenzo Lagorio, country manager easyJet Italia, motiva il ridimensionamento dell’attività del vettore sul nostro mercato.  Nel dettaglio easyjet ridurrà da 22 a 21 gli aerei basati a Milano Malpensa, da 7 a 4 quelli basati all’aeroporto di Napoli e da 7 a 2 quelli basati presso lo scalo di Venezia “Abbiamo investito costantemente nel mercato italiano negli anni passati arrivando a trasportare oltre 20 milioni di passeggeri da e per gli aeroporti italiani nel 2019 – prosegue Lagorio -. Ora però dobbiamo in parte ridimensionare i nostri investimenti, anche per riflettere le aspettative sulla drastica e strutturale riduzione nella domanda. È una scelta difficile, ma necessaria per garantire la sostenibilità del business di easyJet nel lungo termine sul mercato italiano. Nonostante il quadro molto preoccupante che l’industria nel suo complesso si trova ad affrontare, voglio ribadire con forza l’impegno di easyJet nei confronti del nostro paese che è, e rimane, uno dei principali mercati europei della compagnia e dove continueremo a essere uno dei principali operatori, leader nei collegamenti nazionali e internazionali. Continuiamo a chiedere a gran voce un intervento deciso del Governo italiano con misure che tutelino il settore nel suo complesso e favoriscano la ripresa del traffico aereo. Infine, vorrei ringraziare tutti i 1500 dipendenti di easyJet in Italia per l’impegno, la passione e il sacrificio mostrato in questi mesi così duri e garantire che saranno fatti tutti gli sforzi possibili, in collaborazione con le rappresentanze sindacali, con l’obiettivo di mitigare l’impatto di questa decisione sui livelli occupazionali e salvaguardare il maggior numero possibile di posti di lavoro”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 set 2020

Avviati procedimenti nei confronti di Blue Panorama, Easyjet, Ryanair e Vueling per vendita viaggi cancellati causa Covid-19

di mobilita

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato quattro procedimenti istruttori - e altrettanti sub-procedimenti cautelari - nei confronti delle compagnie aeree Blue Panorama, Easyjet, Ryanair e Vueling, dopo avvii analoghi nei confronti di Alitalia e Volotea dello scorso luglio ed in  base ad un crescente numero di segnalazioni da parte dei consumatori. Oggetto dei procedimenti è la vendita di biglietti per servizi di trasporto aereo in seguito cancellati dalle quattro compagnie a causa del Covid-19, pur essendo programmati per un periodo nel quale non erano più vigenti i limiti di circolazione imposti dai provvedimenti governativi. In particolare, adducendo come motivo della cancellazione l’emergenza per la pandemia, BluePanorama, Easyjet, Ryanair e Vueling hanno offerto, in alternativa allo spostamento del volo, soltanto l’erogazione di un voucher anziché il rimborso del prezzo del biglietto già pagato, in possibile violazione dei diritti dei passeggeri previsti dal Reg. (CE) n. 261/2004. Inoltre, le compagnie aeree non hanno informato i consumatori sui  diritti loro spettanti in caso di cancellazione. A Blue Panorama, Easyjet, Ryanair e Vueling viene anche contestato di aver predisposto un servizio di assistenza oneroso e carente sia in relazione ai tempi di attesa sia alle modalità di contatto messe a disposizione dei passeggeri, costretti ad utilizzare esclusivamente un numero telefonico a sovrapprezzo, difficilmente raggiungibile.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 set 2020

easyjet annuncia un ulteriore incremento dei collegamenti da Milano verso il Sud Italia

di mobilita

easyJet ha annunciato un ulteriore incremento dei collegamenti da Milano verso il Sud Italia, aumentando le frequenze tra Milano Malpensa e gli aeroporti di Catania e Bari, oltre a quelli annunciati di recente verso Palermo. Nella prossima stagione estiva la compagnia opererà fino a 8 voli giornalieri da Milano a Catania e viceversa, fino a 5 voli giornalieri da Milano a Palermo e viceversa e, infine, fino a 5 voli giornalieri da Milano a Bari e viceversa. easyJet ha inoltre aumentato i collegamenti tra la Sicilia e il Regno Unito, prevedendo fino a 3 voli settimanali tra Catania e Londra Luton nella prossima stagione invernale e fino a 7 voli settimanali nell’estate 2021. “Senza dubbio ci troviamo ad operare in un contesto diverso da quello a cui eravamo abituati e le continue restrizioni imposte sui viaggi internazionali continueranno ad avere un impatto negativo sulla domanda di viaggio per il prossimo futuro. Per questo siamo determinati a concentrare i nostri sforzi e investimenti dove la domanda è più forte e meno incerta, come il mercato domestico italiano e, in particolare, i flussi tra Milano e il Sud Italia”, ha commentato Lorenzo Lagorio, Country Manager easyJet Italia. “Sono felice di annunciare un ulteriore aumento dei nostri voli tra Milano Malpensa e il Sud Italia e di poter dare quindi ai nostri clienti maggiore scelta e flessibilità di orario per i loro piani di viaggio”.

Leggi tutto    Commenti 0