Articolo
31 mag 2019

Aegean Airlines festeggia il ventesimo compleanno con uno sconto del 50% su tutti i voli

di mobilita

AEGEAN Airlines ha lanciato in questi giorni un’offerta che consente risparmi del 50% su tutti i voli diretti (per Atene partono da Roma, Bologna, Catania, Milano, Napoli e Venezia) e i collegamenti per la Grecia e per le destinazioni internazionali, per celebrare il ventesimo anniversario dalla sua costituzione. Prenotando entro il 4 giugno 2019 si può usufruire di questa offerta unica per prenotare un break invernale, con voli nel periodo compreso fra l’1 novembre 2019 e il 28 marzo 2020 (escluso il periodo 19.12.19 – 07.01.20). La Grecia offre storia, cultura e bellissimi paesaggi ad ogni angolo: è il luogo perfetto per una vacanza durante i mesi invernali. Dalla città di Atene, una delle città più antiche del mondo, alle isole paradisiache situate lungo la costa, c’è una destinazione adatta a tutte le esigenze. L'offerta si estende anche ai voli AEGEAN di collegamento con le destinazioni internazionali, per coloro che desiderino esplorare mete più lontane. Dalla sua fondazione ad oggi la compagnia aerea ha sempre puntato sulla capacità di offrire ai suoi viaggiatori un servizio di alta qualità per tutte le destinazioni. Attualmente la più grande compagnia aerea in Grecia, AEGEAN, membro di Star Alliance, è stata scelta come miglior compagnia aerea regionale in Europa, miglior Business Class regionale in Europa e miglior compagnia aerea in Grecia ai TripAdvisor Travelers’ Choice Awards 2019, oltre ad essere stata nominata miglior compagnia aerea regionale in Europa per nove anni consecutivi in occasione degli Skytrax World Airline Awards. Questa qualità di servizio è destinata a continuare nei prossimi anni, poiché AEGEAN, alla vigilia del terzo decennio della sua storia, dà avvio ad un nuovo ciclo di crescita e sviluppo con l’acquisto di 46 aeromobili Airbus A320neo e A321neo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 mag 2019

BOLOGNA | Al via le rilevazioni sul rumore del people mover preliminari all’avvio del servizio

di mobilita

Nel quadro del piano di monitoraggio acustico definito durante la Valutazione di Impatto Ambientale del people mover di Bologna, sono state avviate da Galileo Ingegneria ulteriori misurazioni del rumore nell'area interessata dalla nuova monorotaia tra l'aeroporto Marconi e la Stazione centrale di Bologna; le misurazioni avverranno continuativamente per 24 ore. Si tratta di una nuova misurazione che fa seguito a quelle già svolte prima dei cantieri, durante i lavori e successivamente anche sui veicoli Marconi Express. Le prime misurazioni delle emissioni acustiche dei mezzi del Marconi Express, treni equivalenti a quelli che Intamin Trasportation ha già utilizzato in diverse altre monorotaie attualmente attive nel mondo, inserite anche in zone molto urbanizzate, si erano già confermate in linea alle previsioni di progetto. Sono state apportate comunque alcune migliorie tecniche per contenere ulteriormente il rumore prodotto, in particolare dalle ruote laterali che agganciano i veicoli alla monorotaia e che sono state sostituite con ruote con bordi gommati a spessore incrementato. Oggi sono partite le misurazioni in programma prima dell'avvio del servizio, mentre i tre veicoli, tutti dotati delle nuove ruotine laterali, simulano la vera e propria attività di trasporto passeggeri, percorrendo avanti e indietro il tracciato alle velocità previste e zavorrati a pieno carico. Le misurazioni si svolgeranno orientativamente nei prossimi 10-15 giorni compatibilmente con le condizioni meteorologiche e ambientali di contorno. I punti di rilevamento derivano da quanto approvato in sede di VIA, ottimizzando i ricettori oggetto di monitoraggio  per fornire una risposta alle richieste pervenute dai cittadini e includere alcune specifiche abitazioni, tenendo conto anche delle segnalazioni raccolte durante la seduta della IV Commissione del Consiglio Comunale di Bologna dello scorso 10 maggio. In tale occasione i tecnici del Comune, di Galileo Ingegneria, dell'ARPA e della stessa Marconi Express spa hanno risposto alle domande dei consiglieri e dei comitati di cittadini a proposito dell'impatto acustico del people mover di Bologna. E' stata inoltre ribadita apertura e disponibilità da parte di Marconi Express spa nel garantire ai cittadini interessati dalle emissioni acustiche del people mover le eventuali mitigazioni necessarie. Si procede quindi come da programma verso l'avvio del servizio, in attesa delle ultime autorizzazioni dal Ministero propedeutiche allo svolgimento della vera prima corsa con passeggeri.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 apr 2019

Aptis, il bus di Alstom 100% elettrico, sbarca a Bologna

di mobilita

Aptis, il bus di Alstom 100% elettrico, sbarca a Bologna per farsi conoscere dal pubblico italiano dopo aver visitato Spagna, Francia, Belgio, Olanda e Germania. L'e-bus circolerà in test drive completamente gratuito, operato da Tper, per le vie del capoluogo sulla linea 28, dal 30 aprile al 5 maggio. Presenti alla conferenza stampa e al viaggio panoramico a bordo di Aptis, Irene Priolo, Assessore alle politiche per la mobilità del Comune di Bologna, Marco Monesi, Consigliere Delegato alla mobilità sostenibile della Città Metropolitana di Bologna, Giuseppina Gualtieri, Presidente e Amministratore Delegato Tper e Michele Viale, Amministratore Delegato Alstom Ferroviaria. "Siamo onorati che Bologna, una città attenta alla mobilità sostenibile, abbia accettato l'invito di ospitare il tour Italiano di Aptis. Aptis è un autobus totalmente elettrico ispirato al mondo dei tram e permette ai passeggeri di vivere un'esperienza di comfort unica a bordo. Il test di Bologna è importante per verificare le performance del mezzo e le sue caratteristiche. Ci auguriamo che gli abitanti e i turisti di Bologna abbiamo l'opportunità di apprezzare questo innovativo e-bus, che circolerà gratuitamente per le strade della città fino al 5 maggio". - ha dichiarato Michele Viale, Amministratore Delegato di Alstom Ferroviaria. "Abbiamo aderito con piacere alla proposta di Alstom di sperimentare in servizio il bus Aptis 100% elettrico che per qualche giorno circolerà sulla linea 28, il collegamento urbano tra il centro e il quartiere fieristico - ha detto la Presidente di Tper, Giuseppina Gualtieri - Crediamo in uno sviluppo sempre maggiore della mobilità pubblica ad emissioni zero; per questo, siamo impegnati, al fianco delle nostre Istituzioni, a dare continuità ai progetti di filoviarizzazione delle linee urbane portanti e stiamo valutando di dotarci, a breve, anche di mezzi full electric per il servizio di alcune linee di complemento. L'utilizzo di mezzi ad alta compatibilità ambientale in ambito metropolitano ci vede già oggi tra le città italiane più virtuose ed è un percorso che siamo determinati a proseguire a passi decisi, continuando sulla strada di importanti investimenti". Aptis sarà testato dal personale di Tper fino al 5 maggio sulla linea 28 della città, il test permetterà di raccogliere dei dati sulle prestazioni del mezzo. I passeggeri potranno viaggiare gratuitamente a bordo di Aptis e ammirare dagli ampi finestrini il paesaggio e potranno esprimere il loro gradimento sull'esperienza di viaggio votando a bordo e sui social media con i loro selfie e messaggi per Aptis #iosonoaptis all'account Twitter: @Aptis_Alstom. Ti potrebbero interessare: FIRENZE | Fino al 3 aprile è possibile salire a bordo del bus elettrico da 12 metri Aptis Primo successo commerciale per Aptis di Alstom a Strasburgo FIRENZE | Partirà il 22 marzo il tour di prova del bus elettrico Alstom-Aptis Il tour italiano di Aptis, l’autobus elettrico al 100% di Alstom, parte da Firenze

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 apr 2019

Nuove rotte American Airlines dall’Europa agli Stati Uniti d’America

di mobilita

American Airlines potenzia il network europeo aumentando il numero di collegamenti diretti tra le due sponde dell’oceano Atlantico con 9 nuove rotte tra l’Europa e gli Stati Uniti per la stagione estiva 2019. Per soddisfare la crescente richiesta dei passeggeri, American Airlines ha introdotto nuove rotte che potenziano il network europeo della compagnia in Italia, Germania, Croazia, Inghilterra, Scozia, Irlanda e Grecia. “Sono felice di vedere una così rapida crescita del network europeo della compagnia aerea più grande del mondo”, ha dichiarato Roberto Antonucci, Director Europe and Offline Sales EMEA. “L’introduzione di ben nove rotte nel 2019 è un’eccellente testimonianza di quanto sia importante il mercato europeo per American. Le nuove rotte saranno estremamente utili per sviluppare e intensificare sia i rapporti commerciali che il traffico leisure tra l’Europa e gli Stati Uniti d’America, rafforzando ulteriormente la posizione di American in qualità di partner strategico in grado di portare benefici reciproci su entrambe le sponde dell’oceano Atlantico”. L’introduzione del nuovo volo diretto da Bologna a Philadelphia, il più grande hub transatlantico di American, è parte integrante del piano di ampliamento del network europeo della compagnia per la prossima stagione estiva e opererà dall’Italia a partire dal 7 giugno 2019. Le nuove rotte che American Airlines sta introducendo nel network europeo sono: Charlotte (CLT) – Monaco (MUC) A330 dal 31 marzo giornaliero Dallas Fort Worth (DFW) – Dublino (DUB) B788 dal 6 giugno al 28 settembre giornaliero Dallas Fort Worth (DFW) – Monaco (MUC) B788 dal 6 giugno al 26 ottobre giornaliero Chicago (ORD) – Atene (ATH) B788 dal 3 maggio al 28 settembre giornaliero Philadelphia (PHL) – Edimburgo (EDI) B757 dal 2 aprile al 26 ottobre giornaliero Philadelphia (PHL) – Berlino Tegel (TXL) B767 dal 7 giugno al 28 settembre 4 volte/settimana Philadelphia (PHL) – Bologna (BLQ) B767 dal 6 giugno al 28 settembre 4 volte/settimana Philadelphia (PHL) – Dubrovnik (DBV) B767 dal 7 giugno al 7 settembre 3 volte/settimana Phoenix (PHX) – Londra Heathrow LHR B772 dal 31 marzo al 26 ottobre giornaliero

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 mar 2019

AEROPORTO BOLOGNA | Presentato il nuovo volo Bologna – Philadelphia operato da American Airlines

di mobilita

Il nuovo collegamento aereo di American Airlines Bologna – Philadelphia è stato presentato oggi nella città americana con il coordinamento di APT Servizi Emilia Romagna e in collaborazione con Enit, Destinazione Turistica Bologna-Modena, Bologna Welcome, Aeroporto Marconi di Bologna, American Airlines, Cineteca di Bologna e Fico-Eataly World. Il volo diretto Bologna – Philadelphia sarà attivo 4 volte alla settimana dal 6 giugno al 29 settembre. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 feb 2019

BOLOGNA | Presentati 19 autobus Mercedes Citaro Ibridi di ultima generazione

di mobilita

Sempre più ecologica la flotta di Tper: grazie ai nuovi bus, per la prima volta due linee dell’area metropolitana bolognese, la 90 e la 96, saranno completamente “ibride”. Tper, con 86 bus alimentati con questa ecosostenibile modalità di trazione, ha oggi la flotta ibrida più numerosa d’Italia Il programma di rinnovo del parco veicolare, il percorso intrapreso da Tper con decisione e a tappe costanti negli ultimi anni, prosegue senza sosta. L’ultima, ulteriore tappa concretizzata di recente, è l’acquisto dei bus ibridi che sono stati presentati oggi a Bologna: 19 Mercedes Citaro che cominceranno ad entrare in servizio nei prossimi giorni sulle linee suburbane 90 e 96, andando via via a coprire, a regime, tutti i turni di servizio di questi due importanti collegamenti tra il centro di Bologna e la cintura metropolitana. La linea 90, infatti, serve l’Ospedale Bellaria, San Lazzaro di Savena e Ozzano; la linea 96 Rastignano, Pian di Macina e Pianoro. Lo sviluppo della rete delle “suburbane” - dalle caratteristiche intermedie tra i servizi delle linee prettamente cittadine ed i collegamenti extraurbani di più lunga percorrenza - è una scelta caratterizzante di Bologna adottata con successo già da molti anni, che saputo anticipare le tendenze del territorio, accompagnandone la crescita in senso metropolitano. Oggi, anche grazie a questa nuova fornitura di autobus, su di un numero sempre maggiore di corse di queste linee viene garantita la piena accessibilità e l’alta ecocompatibilità che contraddistingue già ampiamente il servizio in area urbana. I 19 nuovi bus fanno parte di una fornitura di 28 Mercedes-Benz Citaro Hybrid da 12 metri recentemente acquistata da Tper per un valore complessivo di 6,2 milioni di euro; investimento effettuato per il 90% con autofinanziamento aziendale di Tper e per la restante parte con fondi UE “POR-FESR 2014-2020” messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna. Gli altri 9 bus che completano la fornitura sono in servizio sulla linea 6 di Ferrara, importante collegamento con l’Ospedale di Cona, anch’esso effettuato interamente con mezzi ibridi. E’, questo, un importante investimento, attuato in aggiunta a quanto già programmato nei piani aziendali: gli ibridi Mercedes vanno, infatti, a sommarsi, accelerandone gli effetti positivi, al piano già approvato di ammodernamento della flotta che Tper sta portando avanti dalla sua nascita. Un acquisto che rientra tra gli investimenti in linea con i “tre assi” perseguiti per il rinnovo delle flotte in chiave ambientale: ibrido, metano ed elettrico sono le scelte individuate in base alle diverse caratteristiche dell’articolata rete dei servizi svolti da Tper. “Grazie alla solidità finanziaria dell’Azienda, che ha effettuato l'investimento in autofinanziamento per il 90%, e alla sinergia con le Istituzioni del territorio, si è potuta concretizzare questa opportunità di mercato che in soli tre mesi ci ha consentito di avere 28 nuovi mezzi ad alta compatibilità ambientale che sostituiranno altrettanti bus più datati” – ha commentato Giuseppina Gualtieri, Presidente e AD di Tper - “Un acquisto all’insegna della qualità del servizio che sottolinea ancora una volta l’affidabilità e la determinazione di Tper nel deciso rinnovo della flotta in direzione della sostenibilità ambientale, anche accelerando questa importante operazione. Già oggi con questi nuovi mezzi siamo ampiamente in regola con gli obiettivi comunitari 2020; in più, con gli impegni del piano investimenti già deciso e avviato, nel corso del prossimo anno avremo già raggiunto, in termini di quota veicolare ecologica, gli obiettivi europei previsti per le flotte pubbliche per il 2025, quindi con cinque anni d’anticipo”. I Citaro Hybrid sono mezzi di ultima generazione particolarmente rispettosi dell’ambiente, dotati di due porte, confortevoli, accessibili a persone con disabilità motoria ed interamente climatizzati per garantire un ambiente gradevole in ogni stagione. Hanno una capacità di carico di 111 posti complessivi, di cui 84 in piedi, 26 seduti e 1 posto attrezzato per passeggeri in carrozzina. Non solo la conformazione interna degli spazi ne fa un modello di progettazione in grado di soddisfare le esigenze di comfort dei passeggeri, ma anche la tecnologia di trazione è all’avanguardia e consente di ridurre i consumi – con un risparmio fino all’8,5% di carburante - e di utilizzare al meglio le potenzialità offerte dal modulo elettrico da 14 kW che assiste il motore endotermico nello spunto, unendo efficienza, economicità e sostenibilità ambientale. L’innovativa tecnologia utilizzata dal costruttore per questi bus è definita “mild hybrid” (ibrido leggero) ed ottimizza il grado di elettrificazione per la massima efficienza. Durante la decelerazione e la frenata entra in funzione il recupero energetico; il sistema agisce come un generatore producendo energia elettrica che viene inviata a speciali condensatori che la accumulano per renderla di nuovo disponibile per una nuova fase di accelerazione. Il conseguente risparmio energetico si coniuga con l’abbattimento delle emissioni di ossidi d’azoto e di anidride carbonica, elementi che fanno della tecnologia ibrida di ultima generazione un riferimento ecologico per il trasporto collettivo di persone in ambito metropolitano. Con questa nuova dotazione, il parco veicolare di Tper arriva a contare complessivamente, tra Ferrara e Bologna, ben 86 bus ibridi: la più numerosa flotta ibrida pubblica d’Italia e una delle più rilevanti in Europa anche in valori assoluti e non solo nel rapporto con il numero degli utenti serviti

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 feb 2019

BOLOGNA | In corso sostituzione dei punti luce in altre 240 strade

di mobilita

Bologna continua a brillare di nuova luce e diventa ancora più efficiente, pulita, intelligente, sicura: nel 2019 si completeranno i lavori di rinnovo della pubblica illuminazione previsti dal contratto con Enel Sole, con la sostituzione degli ultimi 5.050 punti luce e 120 chilometri di cavi in 14 zone della città. Saranno dunque ancora di più le strade illuminate meglio, nel segno del risparmio energetico ma anche della tutela della sicurezza dei cittadini. Gli interventi sono sviluppati all’interno del contratto di fornitura dell’energia e gestione della pubblica illuminazione che il Comune di Bologna, per 9 anni a partire dal 2013, ha con Enel Sole. Il contratto prevede oltre 25,7 milioni di euro di investimenti del gestore per la riqualificazione energetica e l’adeguamento normativo e tecnologico dell’intera rete, a cui si sommano oltre 7,6 milioni di euro di investimenti diretti del Comune di Bologna. I lavori eseguiti nel 2018 La riqualificazione consiste nel passaggio dalla rete in serie a quella in derivazione con la sostituzione di 1.000 chilometri di cavi e 60 vecchie cabine elettriche con 300 nuovi quadri smart che permettono il controllo punto per punto di ogni singolo corpo illuminante: accensione, spegnimento, regolazione e verifica del corretto funzionamento. A ciò si aggiunge il ricambio completo di tutte le lanterne dei 5.100 semafori presenti in città e dei circa 33.000 corpi illuminanti (su un totale di circa 45.000), con lampade a tecnologia led. Questi interventi consentiranno un risparmio finale di circa 10 milioni di kWh ogni anno e una riduzione di emissioni in atmosfera di 8.000 tonnellate CO2 l’anno. Sono oltre 240 strade dove stanno arrivando i nuovi punti luce. Queste sono le principali: Quartiere Borgo Panigale-Reno Cabina Bertocchi – principali vie: Battindarno, Bertocchi, Giotto Cabina Ducati – principali vie: Cavalieri Ducati, Alcide De Gasperi, Boiardo Cabina Borgo Panigale – principali vie: Persicetana, Del Carroccio, Martin Luther King Cabina Vivaio – principali vie: Tassoni, Marco Emilio Lepido. Quartiere Navile Cabina Lazzaretto – principali vie: Bertitalia, Zanardi, Terracini, Agucchi Quartiere Porto-Saragozza Cabina Dall'Olio – principali vie: Certosa, Emilia Ponente, Pasubio, Sabotino, Saffi Quartiere San Donato-San Vitale Cabina Michelino – principali vie: Viale Europa, Michelino, Ondina Valla Cabina Menarini – principali vie: Calamosco, Cadriano, Viadagola Cabina Savena – principali vie: Giovanni II Bentivoglio, Marescotti Cabina Guelfa – principali vie: Vighi, degli Stradelli Guelfi, Canova Quartiere Savena Cabina Tambroni – principali vie: Borghi Mamo, Marchetti, Murri Cabina Giovanni XXIII – principali vie: Roma, Cavina, Genova, Firenze Quartiere Santo Stefano Cabina San Mamolo – principali vie: Bellombra, Codivilla, San Mamolo Cabina Marconi – principali vie: Alberti, Mezzofanti, Oriani, Tambroni

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 feb 2019

Ryanair annuncia nuove rotte da Bologna a Bordeaux e Marsiglia

di mobilita

Ryanair ha annunciato una nuova rotta da Bologna a Bordeaux (frequenza di due volte a settimana) & Marsiglia (frequenza di tre volte a settimana), con servizio a partire dal mese di ottobre, come parte nel programma invernale 2019 da Bologna di Ryanair, che sarà annunciato a breve. I consumatori e turisti di Bologna da adesso potranno prenotare le loro vacanze fino a marzo 2020, fruendo di tariffe ancora più basse e dei miglioramenti del servizio clienti Ryanair, tra cui: Tariffe più basse – trova una tariffa più economica entro 3 ore, riceverai la differenza più €5 di credito su MyRyanair Puntualità – assicuriamo il 90% della puntualità (escluse cause ATC) o il 5% di sconto sulle tariffe aeree del mese successivo Nuovi aerei Max – da aprile: nuovi interni, più spazio per le gambe, più posti a sedere e aeromobili più ecologici Carta per l’Assistenza Clienti – richieste per i reclami EU261 elaborate in 10 giorni, nuovo supporto 24/7, connessione in 2 minuti Miglioramenti nell’assistenza – modifiche gratuite alle prenotazioni nelle 48 ore successive Progressi Ambientali – programma di compensazione del carbonio e eliminazione della plastica in 5 anni Nuova “Ryanair Choice” – €199 di quota annuale per posti gratuiti, fast-track e imbarco prioritario per i clienti abituali Progressi Digitali – nuova modalità “Trova Tariffe”, biglietti per eventi sportivi, guide turistiche su misura e fruizione mobile più rapida Il programma completo di Bologna per l’operativo invernale 2019 di Ryanair sarà presto annunciato. Per celebrare le nuove francesi, Ryanair ha annunciato una vendita di biglietti a tariffe scontate disponibili a partire da soli € 19,99 per viaggi nel mese di ottobre, che dovranno essere prenotati entro la mezzanotte di venerdì (22 febbraio), solo sul sito Ryanair.com. Chiara Ravara di Ryanair ha dichiarato: “Ryanair è lieta di annunciare una nuova rotta da Bologna a Bordeaux & Marsiglia, a partire dal mese di ottobre 2019, che opererà due volte a settimana, come parte del nostro programma invernale 2019. I clienti di Bologna potranno ora prenotare voli per Bordeaux fino a marzo 2020, con il nostro programma completo che sarà annunciato a breve. Per festeggiare rilasceremo i posti a prezzi scontanti a partire da soli € 19,99, per i viaggi ad ottobre, che dovranno essere prenotati entro la mezzanotte di venerdì (22 febbraio). Dal momento che queste incredibili tariffe andranno ad esaurirsi rapidamente, invitiamo clienti a collegarsi a www.ryanair.com ed evitare di perdersi l’occasione.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 dic 2018

BOLOGNA | In città sempre meno auto inquinanti, aumentano del 45% ibride ed elettriche

di mobilita

A Bologna circolano auto meno inquinanti rispetto alla media nazionale: più di una su tre è Euro5 o Euro6, meno della metà delle macchine va a benzina, mentre quelle a metano o Gpl sono più del doppio rispetto al dato nazionale. Aumentano le ibride e le elettriche superando la quota di 4.300 (nel 2016 erano 3.001, l'aumento è del 45%), pari al 2,1% del totale contro il dato nazionale dello 0,5%. Le Due Torri si distinguono poi per un tasso di motorizzazione molto basso, posizionandosi di fatto nella cerchia delle città con il rapporto tra numero di autovetture iscritte al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) e abitanti tra i più bassi riferito alle grandi città italiane. Bologna si trova infatti all’undicesimo posto con 53 auto ogni 100 abitanti. I numeri delle autovettureLa fotografia del parco veicolare in città prende in considerazione tutto l'anno 2017 ed è stata scattata dall'Ufficio di Statistica del Comune di Bologna. Il numero dei veicoli iscritti al PRA di Bologna al 31 dicembre 2017 era pari a 288.351 (dato comprensivo di autovetture, autocarri, ciclomotori, motocicli), 6.498 in più rispetto al 2016. In aumento anche la cifra riferita alle sole autovetture: 206.386, con un incremento di 4.936 rispetto l’anno precedente. Il numero corrisponde a un tasso di motorizzazione di 53 autovetture ogni 100 residenti, tasso che aumenta a 60,3 se calcolato per l'intero territorio metropolitano: 7,3 punti percentuali di distanza. Bologna resta la città dove, in proporzione agli abitanti, circolano meno auto rispetto a quelle presenti nei comuni dell'area metropolitana. Se guardiamo all'Italia invece, Bologna è all’undicesimo posto, molto vicina ai valori di Trieste, Firenze e Milano, mentre a Catania (70,3), a Torino (67,7) e Verona (63,9) circolano il maggior numero di auto rapportate agli abitanti.La tipologia delle auto che circolano in cittàAprendo una finestra sulla tipologia di auto circolanti in città, i dati indicano che il parco auto bolognese risulta più moderno rispetto alla media nazionale, confermando l’andamento dell’anno precedente. Quanto alle emissioni prodotte, in Italia è ancora elevata la percentuale delle autovetture circolanti in classe inferiore all'Euro4 (38,3%): a Bologna queste categorie di auto corrispondono invece solo al 25,8% del totale, in calo di tre punti percentuali rispetto al 2016. La quota di Euro4 in città è pari al 31,6% (29,8% a livello nazionale), mentre più di un'auto su tre è Euro5 o Euro6 (42,5% contro il 32% in Italia). Per quanto riguarda l'alimentazione, il 46,9% delle auto bolognesi è alimentato a benzina, mentre la quota di auto a metano o Gpl in città è pari al 17,2% contro la media nazionale dell'8,4%. Molto più bassa della media italiana è invece la presenza delle auto diesel che a Bologna sono il 33,8% contro il 43,9% del dato nazionale. Le ibride (dotate di un motore termico più uno elettrico) e le elettriche costituiscono il 2,1% del totale delle autovetture circolanti (sono 4.348 in tutto), contro la quota di 0,5% a livello nazionale. Le auto a benzina in città sono in forte calo: dal 2005 al 2017 hanno subito una diminuzione pari al 31,4%, a fronte di un aumento complessivo del parco auto dell'1,1%. Le auto diesel invece nello stesso arco di tempo sono aumentate del 55,5%, quelle a Gpl sono più che triplicate e quelle a metano più che raddoppiate. Motocicli sempre in aumento e più di un veicolo commerciale leggero su tre è Euro5 o Euro6 Lo studio dell'Ufficio comunale di Statistica ha riguardato anche le moto bolognesi: dopo la battuta d'arresto del 2013, nel 2017 continua la crescita del numero di motocicli iscritti al PRA di Bologna. I motocicli circolanti sono 56.149, l'1,8% in più rispetto al 2016. Nell'arco di 15 anni l'aumento è stato pari al 36,7%. Con riferimento alle emissioni prodotte, tra le moto bolognesi è ancora significativa la quota della classe Euro0 (21,6%), sia pur inferiore al dato nazionale (28,4%). La classe Euro3 invece è la più numerosa in città, pari al 44,1% (36,3% il dato nazionale) e una piccola quota risulta Euro4 (5,5% contro lo 3,4% in Italia). Infine uno zoom sui veicoli commerciali leggeri (con massa totale fino a 35 quintali), il cui contributo in ambito urbano è particolarmente significativo per le elevate percorrenze chilometriche dei cicli di carico e scarico merci. A Bologna sono 16.434 i veicoli di questo tipo iscritti al PRA. L'80,7% di questi è alimentato a gasolio, mentre ben il 13,1% va a metano o Gpl. Con riferimento alle emissioni, il 42,5% è di classe inferiore all'Euro4, il 23,5% è Euro4 mentre i veicoli più moderni costituiscono il 34% del totale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 ott 2018

AEROPORTO OLBIA | Al via la stagione winter con un nuovo collegamento internazionale

di mobilita

Da domenica 28 ottobre partirà la stagione winter che quest’anno si arricchisce di un nuovo collegamento internazionale: Berlino Schoenefeld, operato da easyjet il mercoledì e domenica. Si consolidano per tutta la stagione invernale i collegamenti attivati lo scorso anno con Londra Gatwick, Barcellona El Prat e Amsterdam Schipol, operati rispettivamente da easyJet, Vueling e Transavia con frequenza bisettimanale. Il network dei collegamenti domestici invernali verrà invece arricchito da Air Italy che, collegherà Olbia con Milano Malpensa tre volte la settimana. Oltre alle destinazioni in continuità territoriale, Milano Linate e Roma Fiumicino, Air Italy opererà anche il Bologna con cadenza bisettimanale. Milano Malpensa sarà raggiungibile anche grazie al consolidato collegamento di easyJet. Durante le festività natalizie Volotea offrirà collegamenti per Napoli, Torino e Verona. L’Aeroporto Olbia Costa Smeralda si appresta ad archiviare la stagione Summer 2018 con un nuovo record di traffico: da gennaio ad oggi sono transitati oltre 2.800.000 passeggeri totali, circa 182.000 in più (7%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il segmento internazionale, che con oltre 1.480.000 passeggeri rappresenta il 53% del traffico, anche quest’anno fa da traino alla crescita evidenziando un significativo incremento del + 12% (+158.000 passeggeri rispetto al 2017). Comunque positivo anche il dato relativo al traffico domestico che registra una crescita del + 2%, circa 20.000 unità in più rispetto al 2017. Silvio Pippobello, Amministratore Delegato Geasar: “Il 2018 ha mostrato segnali positivi, soprattutto per quanto riguarda l'espansione della stagione del nostro aeroporto e della destinazione nel complesso. Grazie all’estensione dell'operativo di numerose rotte internazionali, gli incrementi del traffico più importanti sono stati registrati nei mesi invernali e primaverili. Il riempimento dei voli ad ottobre è superiore alla media del periodo e per il mese di novembre è previsto un flusso di passeggeri in crescita. L’aumento dell’intensità del traffico, oltretutto composto da aeromobili di dimensioni sempre maggiori, ha comportato e comporta un impegno straordinario dell’organizzazione e delle strutture aeroportuali, per le quali è previsto un adeguamento dimensionale e funzionale nell’immediato futuro.” Positivo anche il risultato dell’Aviazione Generale che registra una crescita dei movimenti del 4% rispetto all’anno precedente, unitamente ad un incremento del tonnellaggio complessivo degli aeromobili del +7%. Anche nel segmento dei voli privati i mesi primaverili ed autunnali hanno visto un importante crescita del traffico, confermando il trend di allungamento della stagione registrato in tutto il comparto turistico nel 2018.

Leggi tutto    Commenti 0