Articolo
03 apr 2020

American Airlines ritornerà a Fiumicino e Malpensa a fine ottobre

di mobilita

American Airlines, per far fronte alla bassa domanda dei clienti, effettuerà ulteriori tagli ai voli estivi. Ecco i principali provvedimenti adottati dalla compagnia aerea: Sospenderà oltre il 60% della capacità internazionale per l'alta stagione di viaggi estivi rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Ritarderà il lancio di nuove rotte, incluso il servizio da Filadelfia (PHL) a Casablanca (CMN), Chicago (ORD) a Cracovia (KRK) e Seattle (SEA) a Bangalore (BLR) fino al 2021. Ritarderà il lancio del nuovo servizio stagionale invernale da Los Angeles (LAX) a Christchurch (CHC) e da Dallas-Fort Worth (DFW) ad Auckland (AKL) fino all'inverno 2021. Sospenderà 25 voli stagionali estivi totali fino all'estate 2021. La capacità estiva e invernale sarà ridotta Quest'estate American sospenderà oltre il 60% della sua capacità internazionale totale rispetto allo stesso periodo di punta del 2019, che include una riduzione dell'80% della capacità del Pacifico, una riduzione del 65% della capacità dell'Atlantico e una riduzione del 48% della capacità dell'America Latina. Questi cambiamenti sono dovuti alla significativa riduzione della domanda dei clienti e alle restrizioni ai viaggi del governo, entrambe legate alla pandemia di coronavirus (COVID-19). Il programma estivo ridotto, nonché le riduzioni del programma nazionale precedentemente annunciate per maggio, si rifletteranno su aa.com a partire da domenica 5 aprile. La compagnia aerea aveva precedentemente annunciato che il nuovo servizio per AKL da DFW, CHC da LAX e BLR da SEA sarebbe iniziato tutto nell'ottobre 2020, ma ora American Airline inizierà a operare su tali rotte nell'inverno 2021. La ripresa del servizio esistente ad AKL da LAX - che era originariamente previsto per riprendere all'inizio di ottobre 2020 - ora riprenderà alla fine di ottobre 2020. American prolungherà ulteriormente la data di inizio di nuove rotte. Il servizio a Londra (LHR) da Boston (BOS) verrà avviato nell'ottobre 2020 e il servizio a Tel Aviv (TLV) da DFW inizierà nel settembre 2021. Anche il servizio a CMN da PHL e KRK da ORD non verrà avviato quest'anno come 23 rotte stagionali estive esistenti. Di conseguenza i voli da Malpensa per New York e Miami e il volo da Fiumicino per Philadelphia verranno attivati a partire dal 26 ottobre. Cancellati i voli stagionali da Venezia per Chicago e Philadelphia e i voli da Fiumicino per Charlotte in Carolina del Nord, per Dallas, New York e Chicago.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2020

Aeroporti di Roma ridimensiona l’operatività dei terminal passeggeri di Fiumicino e Ciampino

di mobilita

Aeroporti di Roma informa di aver predisposto un piano di ridimensionamento dell’operatività dei terminal passeggeri di Fiumicino e Ciampino.  La decisione si è resa necessaria a causa delle molteplici cancellazioni di voli da e per l’Italia annunciate da molte compagnie aeree che operano normalmente sui due scali della Capitale. A partire da martedì 17 marzo, nell’aeroporto “Leonardo da Vinci” verrà temporaneamente chiuso il Terminal 1. Tutte le operazioni di check-in, i controlli di sicurezza e la riconsegna bagagli verranno effettuate al Terminal 3 che resta operativo. Inoltre, da venerdì 14 marzo verrà chiuso il terminal per i passeggeri dei voli di linea dell’aeroporto G.B. Pastine di Ciampino. Rimarranno invece invariate le attività di Aviazione Generale, quelle degli Enti di Stato e l’aviazione cargo. Le piste di volo dei due scali rimarranno pienamente agibili e non subiranno variazioni operative. I terminal passeggeri degli aeroporti di Fiumicino e Ciampino riprenderanno ad operare regolarmente non appena sarà superata l’attuale fase di emergenza.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 feb 2020

AEROPORTO FIUMICINO | Inaugurato oggi il nuovo negozio di Louis Vuitton al Terminal 3

di Fabio Nicolosi

Inaugura oggi il nuovo negozio di Louis Vuitton al Terminal 3 dell’Aeroporto Internazionale Leonardo da Vinci a Fiumicino. Si tratta della prima apertura di un negozio hashtag#LV all’interno di un aeroporto in Italia, nonché la decima nel mondo. “Siamo entusiasti del nuovo store che Louis Vuitton ha sviluppato per l’aeroporto di Fiumicino, che darà ulteriore lustro alla galleria commerciale dell’area Extra Schengen al Molo E, tra le più apprezzate dai passeggeri,” ha commentato Giorgio Moroni, direttore commerciale di ADR, a proposito del nuovo negozio, il più grande di questo genere per il brand in Europa. “La presenza del marchio Louis Vuitton è l’ulteriore conferma del posizionamento di eccellenza di Fiumicino tra i migliori aeroporti al mondo in termini di qualità del servizio, come certificato da Airports Council International - ACI World, l’associazione internazionale che misura la qualità percepita in oltre 300 aeroporti nel mondo.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 feb 2020

Aeroporto Fiumicino, attivi i termoscanner

di mobilita

Dopo la fase di test degli ultimi due giorni, e nel rispetto delle disposizioni del Ministero della Sanità, sono stati installati - e sono da oggi operativi - al Leonardo da Vinci termoscanner di ultima generazione per i controlli della temperatura corporea dei passeggeri in arrivo sullo scalo. Le tre aree di accoglienza per la misurazione sono state allestite nel Terminal 1 e  3 (con due postazioni); sono 11 totali le corsie dedicate, tutte dotate di termoscanner: 3 al Terminal 1, 3 al Terminal 3 per i voli Schengen e 5 agli arrivi internazionali al Terminal 3. Presso ogni corsia un addetto sanitario supporterà i viaggiatori in arrivo nel rilievo, tramite un tablet, della temperatura corporea misurata dai termoscanner nell’arco di soli due secondi, senza impatto sulle procedure delle operazioni di terminal. I rilevatori si aggiungono a quelli già disponibili nel canale sanitario allestito nel 2016 dalla società di gestione aeroportuale. Aeroporti di Roma ringrazia il Commissario Straordinario, Angelo Borrelli, la Protezione Civile, il Ministero della Salute, l’Enac e la Polizia di Stato per la collaborazione in atto che ha permesso di dare pronta esecuzione al piano di gestione indicato dai competenti soggetti istituzionali.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 gen 2020

AEROPORTO FIUMICINO | Entro l’estate prossima completato l’ampliamento terminal est

di mobilita

La Ministra delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli, assieme ai vertici dell'ENAC e di ADR (Aeroporti di Roma), ha visitato nel pomeriggio di oggi l’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino e, in particolare, il cantiere per la realizzazione dell’ampliamento del Terminal passeggeri verso est, con la costruzione dei cosiddetti Molo A e Avancorpo del T1. L’investimento previsto è di circa 270 milioni di euro. I lavori riguardano l’ampliamento della superficie fino a 32.000 mq su due livelli, nuovi finger per imbarco/sbarco passeggeri, nuove sale di imbarco, 2 nastri bagagli aggiuntivi. La realizzazione di queste opere consentirà la gestione, con criteri di efficacia e qualità, di circa 6 milioni di passeggeri. Il Presidente ENAC Nicola Zaccheo e il Direttore Generale Alessio Quaranta con l’Amministratore Delegato di ADR Ugo De Carolis hanno accompagnato la Ministra De Micheli nel sopralluogo, evidenziando come i lavori si trovino a un punto avanzato di realizzazione che, se il cronoprogramma verrà rispettato, ha come obiettivo sfidante quello di aprire entro l'estate prossima. Con l’occasione l’ENAC e la società di gestione hanno presentato lo stato di attuazione degli investimenti previsti nel Contratto di Programma in essere tra ENAC e ADR. Il management della società, inoltre, ha illustrato i possibili scenari di sviluppo, alla luce della domanda di traffico aereo che dovrà essere soddisfatta nel medio/lungo periodo. “Le opere in corso di realizzazione nell’aeroporto di Fiumicino – ha commentato il Presidente Zaccheo– contribuiscono senza dubbio ad aumentare ulteriormente la qualità dei servizi offerti all'utenza che ha già raggiunto un livello riconosciuto e apprezzabile, come attestato dai premi ricevuti dallo scalo. Voglio, però, evidenziare che questo è solo un tassello verso un adeguamento infrastrutturale che dovrà permettere a Fiumicino, porta d’ingresso al nostro Paese, di competere con altri hub del Mediterraneo. Soltanto una programmazione strategica e di visione ci permetterà di svolgere un ruolo di primo piano a livello europeo e di soddisfare il notevole aumento della domanda di traffico prevista nei decenni a venire”. “L’obiettivo che ci siamo posti è di inaugurare la nuova infrastruttura entro questa estate, – ha dichiarato Ugo de Carolis amministratore delegato di Aeroporti di Roma – un obiettivo ambizioso ma siamo confidenti di riuscire a rispettare il target che ci siamo posti. La realizzazione di questa nuova area di imbarco permetterà all’aeroporto di Fiumicino di aumentare sensibilmente il comfort dei passeggeri. L’area di imbarco A accoglierà infatti 13 nuovi gate dotati di loading bridge, 10 gate remoti, un’area commerciale con il meglio del Made in Italy. Il tutto sarà realizzato senza consumo di suolo con la massima attenzione all’ambiente, e coniugando il design e la tecnologia moderna alle più avanzate performance ambientali ed energetiche”. Ti potrebbe interessre: Aeroporto Fiumicino, il progetto di completamento “Fiumicino Sud”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 dic 2019

AEROPORTO FIUMICINO | Primo aeroporto in Italia a sperimentare il riconoscimento biometrico per i passeggeri in partenza

di mobilita

Fiumicino: primo aeroporto in Italia a sperimentare il riconoscimento biometrico per i passeggeri in partenza. Si tratta di una novità assoluta che permetterà allo scalo romano di aumentare ulteriormente il comfort dei passeggeri L’aeroporto di Fiumicino è sempre più hi-tech. E’ partita oggi la sperimentazione di un nuovo sistema di accettazione e imbarco che, attraverso l’identificazione biometrica del volto, permetterà di rendere più agevole, rapido e sicuro il transito dei passeggeri in partenza. La procedura, infatti, velocizza lo svolgimento del check-in, dei controlli di sicurezza e dell’imbarco in aereo, riducendo i tempi di attesa dei passeggeri ed ottimizzando lo svolgimento delle operazioni aeroportuali, con evidenti vantaggi sulla qualità complessiva dell’esperienza di viaggio. Fiumicino, anche grazie al contributo di Enac e Polizia di Stato, è il primo aeroporto in Italia ed uno dei primi in Europa a sperimentare la nuova procedura d’imbarco del futuro. In questa fase della durata di 6 mesi, il progetto sarà rivolto ai soli passeggeri che viaggiano da Roma Fiumicino ad Amsterdam. Ai viaggiatori sarà offerta la possibilità di aderire al controllo biometrico su base volontaria. Il funzionamento è semplice, veloce, sicuro. Un apparato totem multimediale rileva le caratteristiche biometriche del volto e acquisisce elettronicamente le informazioni contenute nel passaporto e carte di imbarco. Questi dati vengono associati al volto attraverso delle telecamere opportunamente predisposte, nel pieno rispetto della normativa sulla privacy. Dopodiché non sarà più necessario mostrare documenti o carte d’imbarco. Non viene memorizzata alcuna foto. Il sistema rileva temporaneamente solo i contorni biometrici del volto i quali, analogamente a quanto già avviene oggi con gli egates per il controllo dei passaporti, sono utilizzati per il riconoscimento del passeggero. Questo sistema permette di utilizzare corsie dedicate, semplificando tutto il processo di partenza in aeroporto. Le informazioni temporaneamente utilizzate saranno cancellate una volta imbarcato il passeggero. “Siamo lieti – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di ADR, Ugo de Carolis - di annunciare l’avvio di questa novità sullo scalo romano che da oggi è primo in Italia e tra i primi in Europa a sperimentare questa innovativa tecnologia che permetterà di aumentare ulteriormente il comfort dei nostri passeggeri. Abbiamo recentemente ricevuto un ulteriore riconoscimento che ha premiato la qualità di Fiumicino, che si è posizionato al primo posto in Europa nel gradimento dei viaggiatori. Siamo certi che anche grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie sapremo affrontare al meglio le sfide del futuro per garantire sempre di più una permanenza in aeroporto sicura e confortevole”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 nov 2019

AEROPORTO FIUMICINO | Riduzione della plastica per gli operatori aeroportuali

di mobilita

Negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino, in un anno, sparirà 1 milione di bottiglie plastica nelle aree operative degli handlers Al loro posto 3000 borracce ed erogatori di acqua potabile refrigerante e pretrattata Negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino, sempre piu' eco sostenibili ed attenti al personale aeroportuale, spariscono le bottigliette di plastica per gli operatori aeroportuali di handling di rampa, operazione che permetterà di ridurre il consumo annuo di un milione di bottiglie. Tra i due scali, dieci sistemi di erogazione automatica di acqua potabile e pretrattata (filtro carboni attivi e Uv), prelevata dalla rete idrica esistente, sono stati installati nelle aree airside, come i presidi operativi di rampa e le aree dei nastri riconsegna bagagli. Gli erogatori sono brandizzati ADR e l'acqua e' riservata e fruibile dagli addetti operativi di handling. Verranno inoltre distribuite agli operatori oltre 3000 bottiglie termiche in acciaio inox con una capienza di 500ml ciascuna. I beneficiari sono 400 operatori Aviapartner, 600 operatori Aviation Services, 2000 operatori Alitalia e 200 operatori a Ciampino. ADR punta anche, con questa operazione, sempre piu' ad una progressiva riduzione dell'utilizzo della plastica nei due aeroporti: si stima infatti che, con l'installazione dei dieci erogatori e la distribuzione delle "borracce", si possa diminuire il consumo annuo di un milione di bottigliette di plastica. "Lavorare per la sostenibilità e la cura delle persone è un nostro modo etico di operare". Lo ha detto all'aeroporto di Fiumicino l'amministratore delegato di ADR, Ugo de Carolis, che, in una cerimonia, ha consegnato le prime delle oltre 3000 bottiglie termiche ai rappresentanti degli handlers dei due scali aeroportuali romani. "Da domani gli addetti di rampa saranno parte di un processo di progressiva riduzione della plastica in aeroporto che in un anno permetterà di ridurre di un milione circa le bottigliette consumate complessivamente a Fiumicino e Ciampino. Si tratta di un'operazione che ha un impatto vero sulla qualita' dell'ambiente e la cura del personale: continueremo sempre piu' in questa direzione", ha sottolineato ancora de Carolis. Sul tema plastica ADR gia' da tempo, si e' impegnata per ridurne l'utilizzo in aeroporto in collaborazione ed arrivare ad uno scalo sempre meno dipendente dalla plastica. La società di gestione degli scali romani ha inoltre installato nei Terminal macchine compattatrici​ di imballaggi in plastica presso i controlli sicurezza per garantire il recupero dei contenitori stessi come imballaggi. Il 98 per cento dei rifiuti plastici prodotti viene recuperato, tramite lavorazione, in impianti di trasformazione, per poi essere utilizzato principalmente in tre settori: fibra tessile, per la realizzazione di moquette per il rivestimento dei bauli delle auto; le fascette utilizzate per imballare mattoni, cartoni ed altro; lastre per la termoformatura delle quali si ottengono le vaschette per la conservazione di alimenti. Il restante 2 per cento di rifiuti plastici, difficilmente recuperabili, viene inviato ad impianto per la trasformazione in Combustibile Solido Secondario.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 nov 2019

AEROPORTO FIUMICINO | Kenya Airways cresce costantemente sulla rotta Roma – Nairobi – Roma

di mobilita

Kenya Airways PLC cresce costantemente sulla rotta Roma – Nairobi – Roma, trasportando oltre 25.000 passeggeri nei primi 5 mesi di operatività. Questo risultato è stato possibile grazie alla partnership strategica con il vettore nazionale Alitalia, partner dell’alleanza SkyTeam. La reintroduzione della rotta, che è coincisa con il rilancio dei voli diretti tra Nairobi e Malindi, ha consentito di attrarre dall’Europa sia i viaggiatori per turismo, che quelli per affari. L’Italia rappresenta uno dei maggiori mercati di provenienza per il Kenya nel segmento dei viaggi d’affari e leisure, con oltre 65.000 passeggeri che hanno visitato il paese tra gennaio e dicembre 2018. Il lancio della rotta per Roma è stato preceduto dall’avvio della linea Nairobi-Malindi, che è la principale destinazione dei turisti italiani e la sede della comunità italiana più grande del Kenya. L’interesse e l’appeal per il turismo balneare da parte del mercato italiano ed europeo è cresciuto notevolmente negli ultimi 3 anni. Durante il lancio ufficiale della rotta a Roma, il CEO e Managing Director del Gruppo KQ, Sebastian Mikosz ha detto: “Kenya Airways e Alitalia puntano a promuovere l’incremento dei viaggi su questa rotta nei prossimi anni. In questo momento, il mercato dei viaggi tra Italia e Africa dell’Est, Africa Centrale, Africa Meridionale conta approssimativamente 810.000 passeggeri, con una crescita del 2,6% anno per anno. Miriamo a raggiungere una quota di mercato più vasta considerando la nostra ampia rete di coincidenze verso altre destinazioni africane”. Roma è la 5a destinazione europea di Kenya Airways dopo Londra, Parigi, Amsterdam e Ginevra. “Siamo molto soddisfatti di questo nuovo collegamento di Kenya Airways che dallo scorso giugno collega Roma con Nairobi “, ha dichiarato Fausto Palombelli, Chief Commercial Officer di Aeroporti di Roma. “L’apertura di questa rotta sottolinea l’importanza del Continente Africano, un mercato che nei primi 10 mesi dell’anno in corso ha superato 1,1 milioni di passeggeri trasportati con una crescita dell’11% rispetto allo stesso periodo del 2018. Kenya Airways ha contribuito a tale sviluppo non solo in termini quantitativi ma anche per qualità del prodotto offerto, grazie all’impiego di aeromobili di ultima generazione come il Boeing 787 utilizzato per operare il volo su Roma “. Il Kenya è situato strategicamente come hub dell’Africa dell’Est, offrendo un’economia in crescita, destinazioni turistiche famose e servizi ICT all’avanguardia. Le relazioni bilaterali tra Italia e Kenya continuano a crescere, al pari delle partnership chiave che saranno fondamentali per consentire a Kenya Airways ed Alitalia di accedere con successo ai due mercati. Kenya Airways e Alitalia hanno un codeshare attivo da marzo 2019 e un accordo di pro rata da dicembre 2012. L’accordo di codeshare con il partner italiano ha consentito alla compagnia di bandiera del Kenya di offrire ai passeggeri collegamenti da 16 aeroporti Italiani via Roma Fiumicino. Il mese scorso, Kenya Airways ha siglato un accordo con la società di biglietteria ferroviaria AccesRail, per fornire ai passeggeri una maggiore connettività dall’aeroporto di Fiumicino verso diverse destinazioni in tutta Europa, tra le quali 27 stazioni ferroviarie nazionali.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 nov 2019

AEROPORTO FIUMICINO | Norwegian annuncia l’avvio di due nuove rotte per Denver e Chicago per l’estate 2020

di mobilita

Norwegian annuncia l’avvio di due nuove rotte da Roma Fiumicino alla volta di Denver in Colorado e Chicago in Illinois per l’estate 2020. Da martedì 31 marzo, la compagnia collegherà la capitale italiana al Colorado tre volte alla settimana, con tariffe a partire da 209,90 euro, tasse incluse. Inoltre, da mercoledì 3 giugno sarà possibile decollare verso l’Illinois 4 volte alla settimana con tariffe a partire da 189,90 euro. I biglietti sono in vendita a partire da oggi, martedì 12 novembre. Si rafforza, così, l’offerta verso gli Stati Uniti di Norwegian che, per l’estate 2020, scende in pista a Roma con 6 collegamenti transatlantici – New York JFK, Los Angeles, San Francisco/Oakland, Boston, Denver e Chicago – per un’offerta totale di 460.000 biglietti in vendita, pari al 36% in più rispetto allo stesso periodo del 2019. “È con grande entusiasmo che annunciamo due nuove rotte da Roma che ci permetteranno di offrire, nel 2020, un bouquet di destinazioni davvero importante verso gli Stati Uniti. Durante la prossima estate non ci sarà che l’imbarazzo della scelta per gli amanti sia della West Coast sia della East Coast. Con i nostri collegamenti sarà ancora più facile, infatti, raggiungere alcune tra le più affascinanti città americane con voli comodi e diretti a tariffe davvero competitive”, afferma Amanda Bonanni, Sales Manager di Norwegian in Italia. “Accogliamo con grande soddisfazione questo progresso di Norwegian. Lo sviluppo annunciato consentirà di aggiungere Denver all’ampio network di destinazioni Intercontinentali servite direttamente da Roma. Inoltre, favorirà l’ampliamento e la differenziazione dell’offerta verso il Nord America che, nei primi 10 mesi dell’anno, ha già superato la soglia record di 3 milioni di passeggeri traportati, segnando una crescita del 8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e confermandosi, quindi, come primo mercato di lungo raggio da Roma”, aggiunge Federico Scriboni, Head of Airline Traffic Development di Aeroporti di Roma. Le due nuove rotte, che insieme prevedono più di 100.000 biglietti in vendita, permetteranno ai passeggeri in partenza da Roma di raggiungere velocemente il Colorado e l’Illinois, senza fare scalo in altri hub. Inoltre, durante la summer 2020 verranno potenziati ulteriormente i collegamenti verso gli USA con un’offerta complessiva di 460.000 biglietti, il 36% in più rispetto alla summer 2019.

Leggi tutto    Commenti 0