Articolo
23 mar 2018

ROMA | via Borromeo pedonalizzata per un giorno, prosegue “Vivi la strada”

di mobilita

Vivi la strada!  È risuonato così l'invito rivolto dal Municipio a tutti i cittadini quando il 18 marzo in via Federico Borromeo a Primavalle, trasformata in un’area pedonale, gli spazi urbani sono stati aperti ad attività spontanee nel segno della sostenibilità ambientale. Ma quello di Primavalle è solo il primo di una serie di appuntamenti mensili previsti in diverse aree del territorio per rafforzare l'idea della pedonalizzazione come opportunità per riappropriarsi degli spazi pubblici. Un modo per tornare a vivere strade e quartieri come luoghi di aggregazione e contesti adatti a sperimentare il senso di comunità e la condivisione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 mar 2018

Aeroporto di Fiumicino n.1 al mondo per il miglioramento dei servizi aeroportuali

di mobilita

L’aeroporto Leonardo da Vinci conquista i vertici delle classifiche internazionali del trasporto aereo per quanto riguarda la qualità dei servizi erogati ai passeggeri. Skytrax, infatti, ha assegnato allo scalo della Capitale il prestigioso premio “World’s Most Improved Airport 2018”. Il premio è un riconoscimento globale che la principale società internazionale di rating e valutazione del settore aeroportuale conferisce ogni anno all’aeroporto che, tra un panel di oltre 550 scali in tutto il mondo, ha messo in atto il più forte miglioramento della qualità dei servizi offerti ai passeggeri. La rilevazione viene effettuata da SkyTrax in modo del tutto indipendente, attraverso apposite ricerche di mercato condotte a livello globale su prodotti e servizi “front-line” che concorrono all’esperienza del viaggiatore. Fiumicino è risultato essere, nel 2017 e nel primo periodo del 2018, lo scalo numero uno al mondo per la capacità di innovare e potenziare costantemente servizi come l’accoglienza dei passeggeri, la cortesia e la rapidità dei controlli passaporti, il comfort, l’ordine e la pulizia dei Terminal, la visibilità e la chiarezza della segnaletica aeroportuale e dei monitor infovoli, l’organizzazione e l’efficienza generale dello scalo. È, questo, il risultato della “cura Atlantia”: negli ultimi anni, attraverso una strategia a base di investimenti, innovazione, forte coinvolgimento di tutto il personale, totale concentrazione sulla qualità dei servizi forniti ai passeggeri, il Gruppo che controlla Aeroporti di Roma ha completamente cambiato pelle al Leonardo da Vinci. Il record ottenuto da Fiumicino è confermato anche dalle classifiche di ACI (Airport Council International), associazione indipendente che, attraverso interviste dirette ai passeggeri, valuta la qualità dei servizi erogati da oltre 300 aeroporti in tutto il mondo. Grazie al primato nella classifica ACI dei grandi hub europei per tutto il 2017 (con un punteggio di 4,28 su una scala di 5), il Leonardo da Vinci ha ottenuto il premio “Airport Service Quality Award”, risultando lo scalo più apprezzato dai passeggeri per la qualità dei servizi. Anche in questo caso, lo scalo della Capitale ha ottenuto i punteggi più alti sulla pulizia generale dei Terminal, sulla visibilità della segnaletica aeroportuale, sulla cortesia del personale aeroportuale e su servizi digitali come il Wi-Fi gratuito e illimitato, anche per lo streaming. “I riconoscimenti internazionali di Skytrax e ACI certificano in modo incontestabile il completamento in soli tre anni del turnaround dell’aeroporto Leonardo Da Vinci, considerato oggi un’eccellenza in Europa e nel mondo, e rappresentano per il nostro Gruppo motivo di grande soddisfazione e orgoglio. Premiano l’impegno quotidiano, le competenze e la passione di tutti i lavoratori di ADR, che considero i veri protagonisti di questo successo, e la determinazione con cui abbiamo posto i passeggeri al centro delle nostre strategie e dei nostri investimenti. Naturalmente questi riconoscimenti ci spingeranno a fare ancora meglio, rendendo l’hub di Fiumicino sempre più efficiente e competitivo” ha dichiarato l’AD di Atlantia Giovanni Castellucci. “Si tratta di riconoscimenti importanti per Fiumicino e per la città di Roma. Ogni giorno operiamo progettando soluzioni per rendere sempre più semplice e positiva l’esperienza dei passeggeri in aeroporto. Cortesia, accoglienza, chiarezza delle informazioni, rapidità nei controlli di sicurezza, servizi digitali come egates e wi-fi, animazione e intrattenimento culturale, qualità del food e dello shopping, precisione ed efficienza dei processi sono diventati i tratti distintivi dell’offerta ai viaggiatori nostri ospiti. C’è ancora molto lavoro da fare, perché un aeroporto così grande e importante come Fiumicino si migliora solo grazie a un impegno quotidiano” ha dichiarato l’AD di Aeroporti di Roma Ugo de Carolis. Per festeggiare i due importanti riconoscimenti internazionali, Aeroporti di Roma ha organizzato il “Top Quality Day”, una giornata di animazione artistica e culturale per ringraziare i passeggeri del loro forte apprezzamento. Nei Terminal del Leonardo da Vinci si terranno infatti, per tutta la giornata di oggi 22 marzo, concerti degli artisti dell’Accademia di Santa Cecilia, che intoneranno sinfonie e colonne sonore dedicate al tema della “Vittoria”. All’interno e all’esterno del Terminal, i passeggeri verranno informati e coinvolti attraverso un’apposita campagna di comunicazione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 mar 2018

GENOVA | Parco urbano nell’ex caserma Gavoglio, al via un programma di incontri sulla progettazione

di mobilita

Presentato questa mattina, con un sopralluogo agli spazi dell’ex caserma Gavoglio al Lagaccio destinati a parco urbano, il programma di tre incontri ad inviti dedicati al confronto sullo sviluppo di soluzioni innovative per la realizzazione del progetto. Le soluzioni, basate su tecniche nature based solution (NBS), prevedono una progettazione che utilizzi la natura per aumentare la capacità di resilienza di un sito, con scelte ecologiche, sostenibili e inclusive.La serie di incontri, che prenderà il via venerdì 23 marzo all’hotel Savoia, è una co–creation prevista dall’Unione Europea per la progettazione del parco urbano, lotto inserito nella più complessiva opera di riqualificazione del compendio dell’ex caserma.Vi parteciperanno importanti portatori di interesse tra istituzioni pubbliche, dipartimenti universitari e centri di ricerca, associazioni di categoria delle imprese e del commercio, oltre ad associazioni e abitanti del quartiere. Gli altri appuntamenti sono in programma mercoledì 28 marzo e venerdì 6 aprile.Obiettivo dei lavori è la creazione di un “living lab”, laboratorio permanente che, una volta conclusa la fase di partecipazione relativa al parco, si arricchirà di competenze estendendo il proprio interesse all’intero compendio, sempre in ottica di sostenibilità ambientale. I risultati di questo lavoro saranno poi recepiti dalla procedura urbanistica per rendere attuabili gli interventi. «Il recupero della ex caserma Gavoglio, risorsa importantissima per il quartiere e per Genova tutta – dichiara l’assessore a Lavori Pubblici e Manutenzioni Paolo Fanghella – è uno dei più ambiziosi progetti ai quali ci stiamo dedicando. L’intervento ha una valenza importante dal punto di vista sociale, poiché consente di riqualificare il quartiere del Lagaccio e quindi di migliorare la vivibilità dei cittadini. Abbiamo già deciso di destinare ai lavori per la realizzazione del parco urbano, per la mitigazione dei rischi idrogeologici e altre opere interne al lotto della caserma, circa 7 milioni e 300 mila euro, cifra superiore rispetto a quanto previsto dalla precedente amministrazione. Si tratta di opere già finanziate per il 2018 che prevedono l'avvio degli interventi entro l’anno in corso». Simonetta Cenci, assessore a Urbanistica e Demanio, prosegue: «Questo è un ottimo esempio di rigenerazione urbana che, insieme ad altri interventi a cui stiamo lavorando, dimostra che Genova è ripartita. Per l'area Gavoglio stiamo arrivando alla fase attuativa. Il Living lab sarà importante nella progettazione, comunque suscettibile di ulteriori innovazioni sulle funzioni degli edifici e delle strutture che riguarderanno, anche, aree per lo sport e più specifiche per il quartiere. Vorremmo prendere spunto da quello che è stato fatto da altre città europee che hanno affrontato in maniera molto positiva situazioni simili. Dobbiamo proseguire in questa vision, con la volontà di avere un continuo confronto cosrtuttivo». Il progetto europeo UnaLAB - Urban Nature Labs, presentato nell’ambito di un bando del programma Horizon 2020-Smart Cities and Communities, finanzia per quasi un milione di euro l’utilizzo nel parco di soluzioni progettuali di tipo naturalistico.Il parco urbano, che si estenderà per circa un ettaro sui cinque complessivi dell’area, rappresenta uno dei lotti funzionali del programma di valorizzazione dell’ex caserma approvato sulla base delle linee guida condivise con il quartiere. Il progetto è uno dei punti cardine dell’intera riqualificazione per la sua funzione di “polmone verde” della delegazione e per la sua possibilità di diventare una risorsa per l’intera città grazie ai possibili collegamenti con il sistema dei forti.Partner del Comune di Genova sono IRE Agenzia regionale e LAND Italia che svolgono la progettazione con la supervisione e sulla base del masterplan del Comune stesso.La realizzazione del parco urbano farà da volano per l’intera valorizzazione dell’ex-caserma Gavoglio grazie alla sua forza di attrazione verso possibili investimenti privati sugli edifici storici da riqualificare, per I quali è prevista una quota di spazi di pubblica fruizione.Il processo che ha portato all’acquisizione a titolo gratuito dell’immobile è cominciato nell’ottobre 2013 per concludersi nel dicembre 2016 attraverso la procedura del federalismo demaniale culturale.Il progetto UnaLAB - Urban Nature Labs racchiude un consorzio di 28 partners (Comuni, enti di ricerca, enti privati) provenienti da dieci città europee e non. Genova, con Tampere (Finlandia) e Eindhoven (Paesi Bassi), è una città front-runner ovvero un "dimostratore" delle pratiche NBS.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 mar 2018

ROMA | Via libera a nuova convenzione per la riqualificazione piazza dei Navigatori

di mobilita

Opere pubbliche per 30 milioni di euro nel quadrante dell’VIII Municipio, la realizzazione da parte dei costruttori dei servizi pubblici previsti con un aumento di aree verdi e parcheggi pubblici, partecipazione sul territorio per decidere insieme alla città come investire le risorse recuperate dai curatori fallimentari. L'Assemblea capitolina ha approvato la delibera – passata pochi giorni fa in Giunta – che contiene la nuova convenzione per la riqualificazione dell’area di piazza dei Navigatori e viale Giustiniano Imperatore. Il nuovo accordo tra Roma Capitale e le società proponenti obbliga queste ultime al pagamento di oltre 16 milioni di euro, contestuale alla stipula, per le opere non realizzate entro i termini previsti dal primo atto di convenzione e ormai scaduti. Prevede quindi la realizzazione a carico dei costruttori delle opere previste (tra cui la viabilità interna ed esterna circostante) e il completamento di quelle già avviate. E include la realizzazione del comparto Z2, l’ultimo ancora da realizzare, nel cui progetto, oltre alle urbanizzazioni funzionali,  è compreso un giardino attrezzato per il tempo libero dei bambini e la sostituzione del vecchio centro bocciofilo con una nuova struttura. Sarà inoltre avviato un processo di partecipazione per decidere insieme ai cittadini e al territorio come utilizzare le risorse recuperate. "Si tratta di una storia molto complessa che ha avuto origine nel 1996 con la concessione di alcune aree per la realizzazione di opere pubbliche, poi formalizzata nel 2004, che ha però visto la mancata realizzazione dei servizi pubblici”, spiega l’assessore all'Urbanistica Luca Montuori. Ora “l’Amministrazione chiede che i curatori fallimentari corrispondano a Roma Capitale, al momento della stipula, l'importo di circa 16,8 milioni per questo. Un atto mai compiuto prima”.   "Una decisione, quella dell’Amministrazione capitolina, assunta in maniera responsabile e consapevole”, conclude la presidente della Commissione Urbanistica Donatella Iorio. “L’unica in grado di garantire alle casse di Roma Capitale introiti che altrimenti non sarebbero mai stati riscossi”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 mar 2018

GENOVA | Sopraelevata, temporanea modifica alla viabilità

di mobilita

Dalle ore 21 di lunedì 19 marzo alle ore 6 di martedì 20 marzo e comunque fino a cessate esigenze sarà modificata la viabilità della strada Aldo Moro: l’accesso alla Sopraelevata direzione levante sarà consentito solo attraverso la rampa proveniente dalla rotatoria di via Milano/Cantore/Francia. Saranno quindi chiusi tutti gli altri accessi dall’autostrada, dal ponte elicoidale e da via Cantore.Dal 19 marzo verrà dunque predisposta la segnaletica orizzontale necessaria a incanalare in maniera più fluida i veicoli provenienti dalla rotatoria Milano-Cantore-Francia che con la successiva chiusura dell’ingresso da via Cantore aumenteranno sensibilmente. Al termine di questa operazione resterà pertanto temporaneamente inibito l’accesso da via Cantore e la rampa mare che dalla sopraelevata adduce all’elicoidale. Il programma potrebbe subire variazioni a causa delle condizioni meteo.Si tratta di una prova “simulativa” per raccogliere maggiori informazioni sull’impatto che avranno i lavori di riqualificazione del Nodo San Benigno.Il progetto, ereditato dalla precedente Amministrazione, è in una fase contrattuale già avviata e definita e l’attuale Amministrazione ha offerto la propria disponibilità a verificare mediante un test sperimentale – ed, eventualmente ad apportare le modifiche possibili – l’effetto che la chiusura definitiva della rampa avrà sulla mobilità della zona e le ricadute sul traffico cittadino.I risultati della simulazione saranno condivisi con il Municipio Centro Ovest e resi noti alla cittadinanza.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 mar 2018

VENEZIA | Acqua alta, oggi raggiunti 109cm, per domani prevista marea molto sostenuta

di mobilita

Oggi, venerdì 16 marzo, la marea a Venezia ha raggiunto 109cm alle ore 9.45. Già da alcuni giorni il Centro Previsioni e Segnalazioni Maree della Protezione Civile – direzione Polizia Locale del Comune di Venezia, aveva segnalato la possibilità di fenomeni di acqua alta per questi giorni. Questa mattina alle 6.45 aveva portato la previsione da 105cm a 110cm, utilizzando i consueti canali di informazione e azionando le sirene. Per questa sera il Centro Maree prevede un massimo di 100cm alle ore 22.40, mentre domani, sabato 17, sono previste due maree molto sostenute con 110cm sia alle ore 10.30 che alle 23.15. Dalla sera di oggi infatti è previsto un brusco abbassamento della pressione con richiamo di venti da sciroccali lungo la costa croata del medio e basso Adriatico. Il Centro Meteo dell’Arpa Veneto, che - si ricorda - ha una collaborazione tecnico-scientifica con il Centro Maree, afferma che “sabato arriverà un impulso freddo dall'Europa nord orientale che alimenterà un minimo depressionario presente sul bacino occidentale del Mediterraneo. Il tempo si manterrà variabile a tratti perturbato; il calo termico sarà sensibile con temperature che si porteranno su valori ben al di sotto della norma, soprattutto da domenica”. E’ interessante notare che il livello medio dei primi 15 giorni di marzo di quest’anno, registrando 53cm, è il più alto mai registrato dal 1941. Il Centro Maree ricorda che un'alta marea di 110 cm comporta un allagamento pari al 12% della superficie viaria. Il servizio di posa passerelle, garantito da Veritas, consentirà comunque il transito lungo i percorsi previsti. Il Centro Maree consiglia di seguire gli aggiornamenti delle previsioni, effettuati 24 ore su 24, attraverso i seguenti canali: collegandosi al sito del Comune di Venezia www.comune.venezia.it seguendo i profili Social del Comune di Venezia / del Centro Maree chiamando la segreteria telefonica al numero 041 2411996 registrandosi al servizio gratuito Sms (dal sito del Comune di Venezia, www.comune.venezia.it, seguendo il percorso: Servizi online / Notifiche Centro Maree / Iscriviti ai servizi di notifica del Centro Maree.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2018

VENEZIA | Ricostruzione totale del ponte dei Sartori a Cannaregio

di mobilita

Procedono a gran ritmo i lavori di ricostruzione del ponte dei Sartori, in Salizada del Spezier a Cannaregio, che attraversa il rio di Sant’Andrea-Gozzi. Dopo aver montato le travi di sostegno, questa mattina è stata posizionata la nuova struttura portante in acciaio. Nei prossimi giorni i lavori continueranno con la realizzazione del nuovo piano di calpestio in resina tipo asfalto. Il ponte necessitava di un rifacimento totale considerato lo stato ossidativo e i numerosi interventi di tamponamento eseguiti negli anni. Vista l’esiguità dello spazio in cui gli operai sono costretti ad operare, è stato necessario chiudere il ponte al transito pedonale e costruire una passerella lignea provvisoria all’altezza di calle del Padiglion.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mar 2018

AEROPORTI MILANO | Una nuova app dedicata ai passeggeri con ridotta mobilità

di mobilita

Da oggi tutti i passeggeri con necessità speciali assistiti da Sala Amica potranno usufruire del nuovo servizio “Appuntamento al Gate”, guadagnando tempo prezioso per lo shopping o per approfittare dell’ampia offerta dei nostri bar e ristoranti. Se si ha intenzione di richiedere l’assistenza di Sala Amica, bisogna scaricare l’applicazione Milan Airports disponibile sia per iOS che Android. Una volta entrati nell’area dedicata ai Passeggeri a Ridotta Mobilità si deve cliccare dalla schermata principale sulla voce “In aeroporto” e poi sul menu dedicato “Ridotta Mobilità”: troverai tutte le informazioni necessarie per il tuo viaggio oltre al nuovo servizio di “Appuntamento al Gate”. "Appuntamento al Gate" permette al passeggero che sta usufruendo dell’ausilio di Sala Amica di poter gestire il proprio tempo in completa autonomia. In ogni momento sarà possibile interrompere una missione di assistenza per fermarsi a mangiare qualcosa o guardare delle vetrine, concordando con l’operatore un nuovo appuntamento per venir poi accompagnati effettivamente al gate di partenza. Tutti i passeggeri che hanno richiesto l’assistenza di Sala Amica nello scalo di Malpensa potranno chiedere all’operatore di usufruire di questa nuova funzionalità. Direttamente nella schermata del servizio, dovrai inserire il tuo numero di telefono ed il codice fornito dall’operatore, organizzando così un “appuntamento” con orario e luogo scelto direttamente da te. Con l’inserimento di questo codice, si avrà sempre a disposizione un tasto “richiamami” per qualsiasi evenienza e necessità di metterti in contatto con Sala Amica: basta un click e verrete richiamati il prima possibile. Vivi in completo relax il tuo passaggio in aeroporto e non pensare ad altro: ti invieremo una notifica 15 minuti prima dell’appuntamento ricordandoti orario e luogo di incontro. Tutti i servizi svolti da SEA - attraverso Sala Amica - rivolti ai passeggeri con disabilità, a mobilità ridotta o anziani, sono erogati a titolo gratuito e comprendono l’assistenza completa in aeroporto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2018

BARI | Il DeejayTen 2018 e la voglia di un lungomare sempre liberato dalle auto

di ares

Ieri si è svolta a Bari la V edizione della Deejay Ten, con circa 10.000 partecipanti. Una folla incredibile, in una giornata primaverile, con un sole stupendo, sul bellissimo lungomare di Bari liberato, per l'occasione, da tutte le auto. Uno spettacolo.   Tuttavia una partecipazione così vasta impone degli interrogativi sulla voglia e sulla disponibilità di spazi per i cittadini. Bari è una città fortunata ad avere un lungomare più lungo e tra i più belli d'Italia, accompagnata da un clima mite che favorisce le passeggiate a piedi e in bicicletta , ma tutto ciò è purtroppo poco valorizzato visto che il lungomare è solo delle delle auto e lascia poco spazio alle attività all'aria aperta. Ne sono una testimonianza le due foto in basso che mostrano due bambini in bicicletta, vicino ai rispettivi genitori, scattate a una settimana esatta l'una dall'altra. La prima foto è stata fatta oggi (11 marzo), poco prima che passasse la marea azzurra della Deejay Ten, sul lungomare senza automobili.  Mostra un genitore che passeggia tranquillamente sulla sede stradale con il proprio figlio in bicicletta. La seconda foto risale a domenica scorsa, è stata scattata su corso Sonnino a circa 50 metri di distanza dalla prima foto, e mostra un bambino che, per mancanza di spazi dedicati, è costretto a pedalare sul marciapiede. Lo stesso lungomare, aperto alle auto, non era affatto sicuro per un giovane ciclista alle prime armi.      Bari è una città bellissima, che merita 100 diverse Deejay Ten, ma i suoi abitanti meritano un #lungomareliberato!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2018

FIRENZE | Al via i lavori in via Gioberti

di mobilita

Al via i lavori di riqualificazione di via Gioberti, un intervento a lungo atteso che presenta particolare attenzione alla mobilità pedonale, con l’obiettivo di renderla agevole e sicura. Il progetto riguarda  in particolare il tratto da via Beccaria a via Villari mentre l’ultimo tratto, fino a Villa Arrivabene, sarà oggetto di un successivo intervento che riguarderà piazza Alberti. I cantieri saranno effettuati a tratti e interesseranno i marciapiedi sui due lati. Si inizierà lungo il tratto via Villari-via del Ghirlandaio lato sinistro (dal 19 marzo al 29 aprile). A seguire e in parte in sovrapposizione partiranno i cantieri della seconda fase, che riguarderanno i tratti via Cimabue-piazza Beccaria lato destro (dal 2 aprile al 27 maggio) e via del Ghirlandaio-via Orcagna lato sinistro (dal 30 aprile al 3 giugno). La terza fase interesserà i tratti via Cimabue-piazza Beccaria lato sinistro (dal 28 maggio al 22 luglio) e via Sarpi-via Capo di Mondo (dal 4 giugno all’8 luglio). La quarta coinvolgerà invece il tratto via Orcagna-via Cimabue lato sinistro e via Villari-via Sarpi lato destro (dal 23 luglio al 9 settembre). Il cantiere della quinta fase andrà a occupare il tratto via Capo di Mondo-via Cimabue lato destro (dal 20 agosto al 23 settembre). Concluderà l’intervento una settimana per l’asfaltatura della carreggiata. Per i marciapiedi si utilizzerà il lastrico in pietra forte fiammata delimitata da una lista nello stesso materiale e una zanella in cemento. La stessa pavimentazione sarà proposta in corrispondenza degli incroci dove saranno realizzati spazi pedonali protetti con dissuasori di sosta. I marciapiedi saranno ampliati anche negli altri tratti. Ai lati della carreggiata, che verrà asfaltata, saranno disposte le soste per auto, motorini e biciclette. I cassonetti saranno eliminati e a questo proposito sono già stati programmati gli interventi di costruzione delle postazioni interrate da parte di Alia in via Villari (lavori già iniziati), via Orcagna (lavori dal 12 marzo), in via Scialoia (fronte banca, lavori dal 3 aprile), in via Cimabue (fronte Coop, lavori dal 7 maggio), via del Ghirlandaio (lavori dal 4 giugno). In occasione dei lavori, la giunta comunale ha approvato una serie di facilitazioni per la sosta. In dettaglio si tratta di sconti sugli abbonamenti mensili dei lavoratori, per i residenti nel posteggio Alberti e la prima ora gratuita per i clienti dei negozi che sottoscrivano una apposita convenzione con Firenze Parcheggi. Per quanto riguarda gli abbonamenti per la sosta dei lavoratori in zcs, è stato introdotto uno sconto del 50% per chi ha un’attività lavorativa all’interno di una specifica area, ovvero quella compresa fra via Scipione Ammirato, via Piagentina, via Giovanni Borso, via Giotto, i viali e piazza Beccaria. Per la stessa zona sono previste facilitazioni anche per la sosta nel parcheggio di piazza Alberti. I commercianti che sottoscrivono la convenzione Firenze Parcheggi potranno offrire ai loro clienti un’ora di sosta gratuita, grazie a un lettore codificatore di codici a barre dei biglietti di sosta breve. In alternativa i commercianti dovranno allestire un corner o un punto di assistenza clienti dove verranno convalidati e autorizzati i biglietti. I residenti potranno contare su uno sconto del 40% per l’abbonamento mensile (da 70 a 42 euro). Le stesse opportunità sono state introdotte a beneficio degli abitanti in zona Cure dove pure sono da poco iniziati i lavori per un altro importante intervento di riqualificazione.  L’area coinvolta in questo caso è quella compresa fra via Luigi La Vista, i primi tratti di viale dei Mille e viale Volta (fino a via Passavanti), via Agnolo Firenzuola, via Franco Sacchetti, via Boccaccio oltre ovviamente alla piazza stessa e a via Borghini.  Sono previste facilitazioni per la sosta nel parcheggio del Parterre dove i residenti potranno usufruire di uno sconto del 40% sulla tariffa mensile, che quindi passa da 80 a 48 euro. Fonte Immagine Il Reporter

Leggi tutto    Commenti 0