Articolo
04 nov 2020

ROMA | Attivate le prime due Macchine self-service Emettitrici Biglietti per l’acquisto dei titoli con carte contactless

di Fabio Nicolosi

Attive le prime due MEB con POS per l’acquisto dei titoli con carte contactless Attive da oggi nelle stazioni metro Termini (MA) e Barberini le prime due MEB (Macchine self-service Emettitrici Biglietti) che consentono l’acquisto dei titoli di viaggio Atac con carte elettroniche di credito/debito. È possibile acquistare i biglietti anche con carte contactless, riducendo così al minimo il contatto fisico, in linea con le raccomandazioni per limitare il rischio di contagio da Covid. L’aggiornamento tecnologico per l’attivazione dei pagamenti elettronici sulle macchine self-service proseguirà nei prossimi mesi. Entro marzo 2021 avremo almeno 60 MEB in grado di accettare pagamenti elettronici, posizionate nelle stazioni metro con maggior afflusso di passeggeri. Sarà facile riconoscerle, grazie alla nuova veste grafica caratterizzata dal color oro. Dal prossimo anno, inoltre, grazie all’acquisto di nuove macchine automatiche denominate MET, il viaggiatore potrà beneficiare non solo dei pagamenti elettronici, ma anche di nuovi servizi, quali ad esempio la ricarica del proprio abbonamento o l’utilizzo del lettore QR-code. Le nuove MET, inoltre, erogheranno unicamente i nuovi biglietti a microchip. Non più usa e getta, ma ricaricabili e maggiormente ecosostenibili: un ulteriore passo verso la trasformazione digitale nel rispetto dell’ambiente. L’aggiornamento delle MEB e l’acquisto delle nuove macchine emettitrici MET, rientrano nel processo di adeguamento tecnologico e di incentivazione dei pagamenti digitali che l’azienda ha avviato da alcuni anni e che a breve vedrà anche l’adozione, da parte di Atac, del sistema nazionale PagoPA al quale si stanno adeguando tutte le pubbliche amministrazioni e le società che erogano servizi pubblici. L’utilizzo dei nuovi POS installati sulle MEB è estremamente facile. Il sistema infatti riconosce in automatico la modalità di pagamento scelta dall’utente. Per l’acquisto con carta di credito basterà selezionare la tipologia e la quantità di titoli di viaggio da acquistare e, successivamente, posizionare la carta di credito davanti al lettore contactless. Il POS è dotato anche di slot per l’inserimento di carte di pagamento non contactless. L’acquisto è sicuro e consentito a tutti i titolari di carta di credito/debito dei principali circuiti di pagamento elettronico (Visa, Mastercard, Maestro, Visa, VPay e Bancomat).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 ott 2020

ROMA | Un’altra gara entro l’anno per i nuovi treni per le metro A e B

di mobilita

"La nuova gara per l'acquisto di nuovi treni per le metro A e B sarà bandita entro la fine dell'anno", Lo fa sapere assessore capitolino ai Trasporti, Pietro Calabrese, nel corso dell'ultima riunione della commissione capitolina Mobilità, dedicata all'utilizzo di 425 milioni di euro destinati all'ammodernamento delle linee A e B e all'acquisto dei nuovi treni. L'ultima gara bandita nel 2019, lo ricordiamo, è andata deserta. "Il capitolato prevedeva 134 milioni per la fornitura di 2 treni per la linea A e 12 della linea B. Tra la fine del 2019 e l'inizio del 2020 i confronti con il Mit hanno portato alla necessità di aggiungere 6 treni alla previsione iniziale, anche in considerazione del futuro avvio di una campagna di revisione straordinaria dei treni in esercizio che toglierà i convogli dai binari per procedere alla loro manutenzione. Proprio in merito alla revisione generale dei treni voglio ricordare che è stata effettuata, anche in questo caso, una gara per la manutenzione straordinaria di 51 treni che però sarà ripubblicata a fine ottobre perchè nel primo bando l'offerta condizionata è stata ritenuta non ammissibile da Atac", ha affermato Calabrese Sempre durante la seduta di commissione, i tecnici hanno fornito alcune spiegazione sulle ragioni per le quali la gara pubblica è finita in un nulla di fatto. "Ci siamo resi conto nell'interlocuzione con l'unico partecipante, Caf, che c'era una questione legata al sistema Atp che gestisce la sicurezza sui treni. Alstom, l'azienda che ne ha acquisito la proprietà, ha ritenuto con una decisione condivisibile, di aggiornare questo sistema agli standard di sicurezza oggi in vigore, essendo l'Atp un sistema vetusto. Questo implica una revisione degli atti di gara e un maggiore tempo che dovremo dare agli offerenti per l'omologazione del sistema stesso, che passerà quindi da 12 a 36 mesi. Di questo abbiamo informato il Mit che ha preso atto e condiviso la procedura".  ha spiegato Alberto Di Lorenzo, a capo della direzione Programmazione e attuazione dei piani di mobilità.   Oltre ai 134 milioni per i convogli, i 425 milioni - utilizzabili dal Comune sulla base della convenzione firmata a gennaio 2019 - saranno così ripartiti e utilizzati: 98 milioni per interventi di adeguamento di banchine e gallerie, in particolar modo per la loro impermeabilizzaizone, 4,6 milioni per il 'telecomando' della linea A, 69 per interventi all'alimentazione elettrica antincendio, 16 per la parte idrica, 66 per la revisione generale dei treni, 36 per il rinnovo dell'armamento tra Anagnina e Ottaviano.  "Per il 'telecomando' siamo pronti a partire con la proposta di delibera -  così come per la manutenzione straordinaria dei mezzi. La gara per quest'ultimo intervento, come già detto, sarà ripubblicata ad ottobre. Il pacchetto delle progettazioni è di competenza di Roma Metropolitane, parlo degli interventi sulle banchine, sull'alimentazione e altro ancora. Roma Metropolitane è alla definizione dei progetti definitivi, tre per ciascuna delle due linee". ha aggiunto Di Lorenzo  “     

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 set 2020

ROMA | La metro A diventa digitale con “In-Tunnel Advertising”

di mobilita

Da oggi, tutti i passeggeri che prenderanno la Metro A nella tratta tra Repubblica e Barberini potranno godere di un nuovo media di comunicazione digitale che consente la visualizzazione di contenuti animati trasmessi all’interno dei tunnel. L’ In-Tunnel Advertising è un media innovativo che intrattiene e coinvolge passeggeri e pendolari. Brevettato dall’azienda canadese adtrackmedia e realizzato per la prima volta in Italia nella metropolitana di Roma da Tunnel Motion, che ha l’esclusiva per il mercato italiano, questo nuovo canale digitale consiste nell’installazione di un sistema sequenziale di LED che permette di visualizzare video incorniciati dai finestrini del treno. Questa soluzione viene percepita come un unico schermo di oltre 140 metri di larghezza e crea l’illusione di vedere, durante l’attraversamento del tunnel, un’immagine in movimento. Questo sistema di pubblicità In tunnel è attualmente presente solo in alcune metro nel mondo come Hong Kong, Seoul, San Paolo, Singapore e Mexico City. In Europa è ad oggi presente a Madrid, Barcellona e Zurigo Quella di Roma sarà quindi la prima metropolitana italiana e una delle prime europee ad adottare questo media innovativo. Da oggi e per i prossimi giorni i passeggeri che viaggeranno in Metro A, nella tratta tra Repubblica e Barberini, potranno godere le bellezze di Roma attraverso i video In tunnel che, per l’occasione, sono stati curati da Roma Capitale. Infatti Tunnel Motion ha voluto celebrare l’arrivo a Roma dedicando una settimana di palinsesto alla grande bellezza della Capitale. Dal 5 ottobre partirà invece la normale programmazione pubblicitaria. Dopo questa prima fase di sperimentazione, sono previste altre due installazioni, che saranno realizzate entro il 2021 e i cui posizionamenti sono oggi già in fase di studio. "L’arrivo di queste tecnologia a Roma significa molto per la nostra azienda. Non è soltanto un motivo d’orgoglio, visto che siamo la prima azienda in Italia ad adottarla e tra i primi in Europa. E’ soprattutto un motivo di ottimismo per il nostro futuro, perché indica con chiarezza una tendenza che stiamo osservando da diverso tempo: Roma è attrattiva per il mercato pubblicitario e anche noi come Atac ne stiamo traendo benefici. Anche se il mondo intero sta vivendo un momento difficile – la crisi economica è evidente in ogni settore – abbiamo una concreta prospettiva che i nostri introiti pubblicitari abbiano una crescita importante rispetto agli anni precedenti. Un risultato a cui sicuramente ha contribuito la circostanza che siamo un’azienda che sta investendo e si sta rinnovando. Atac è ripartita. E i risultati si iniziano a vedere". ha dichiarato Giovanni Mottura, AU di Atac. "È una grande soddisfazione per Tunnel Motion lanciare in Italia questo innovativo media digitale e sono particolarmente orgoglioso che grazie alla partnership con Atac la prima installazione sia nella Capitale. I tunnel delle metropolitane rappresentano una grande opportunità di investimento e sono uno dei pochi spazi non ancora sviluppati del mondo Out-of-Home. Abbiamo un piano di sviluppo che punta alla diffusione di questo nuovo media all’interno del Paese". ha dichiarato Luca Cariotti presidente di Tunnel Motion

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
29 mag 2020

ROMA | Oggi riapre la stazione Cornelia della metro A

di mobilita

Oggi riapre  la stazione Cornelia della metro A, chiusa dal 30 dicembre scorso nell'ambito del piano di interventi sulla rete metro di Atac e Roma Capitale. Sono state infatti rilasciate le autorizzazioni per riattivare le scale mobili. Al momento sarà disponibile solo l'ingresso di piazza Irnerio, tenuto conto che sono ancora in corso di completamento le attività di collaudo su altri impianti della stazione.      

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mag 2020

ROMA | Metro A: venerdì 15 maggio riapre totalmente la fermata Barberini

di Fabio Nicolosi

Domani, 15 maggio, la stazione Barberini della metro A riaprirà anche in ingresso passeggeri. Nella stazione saranno in funzione quattro scale mobili sulle sei presenti, due per l'ingresso e due per l'uscita. Ricordiamo che, come per tutte le altre stazioni, anche a Barberini i viaggiatori dovranno rispettare le nuove regole di viaggio previste dalla Fase 2 che prevedono l’obbligo di indossare una mascherina che copra naso e bocca; il rispetto della distanza sociale di 1 metro; il divieto di utilizzo dei posti a sedere contrassegnati da apposita segnaletica. Nelle stazioni i flussi di accesso e uscita sono separati; sulla banchina di attesa treni prendete posto in base alle indicazioni sul pavimento. Prima di salire a bordo, lasciate uscire gli altri passeggeri. Gli accessi ai treni e nelle stazioni della metropolitana e delle ferrovie, potranno essere temporaneamente limitati in base all'affluenza. Rispettate una eventuale attesa al di fuori della stazione seguendo le indicazioni del personale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 gen 2020

ROMA | Nuove linee bus a Tor Vergata da campus universitario alla metro A Anagnina

di mobilita

Aumentano i collegamenti tra la metro A Anagnina e il polo universitario e ospedaliero di Tor Vergata, con l'attivazione della nuova linea bus 20L. Il servizio nelle ore di punta rafforza l’offerta di trasporto pubblico tra la stazione Anagnina, nodo di scambio tra la rete su ferro e la rete su gomma locale e regionale, e il campus universitario. La linea è attiva nei giorni feriali, sabato escluso, dalle 8.30 alle 1.30, fascia oraria in cui è massimo l'afflusso verso università e ospedale. Il nuovo servizio rientra nell’attività di riorganizzazione e potenziamento della rete di superficie; attività condotta dall’Amministrazione Capitolina per ottimizzare e migliorare la rete di trasporto soprattutto in periferia, anche alla luce del graduale rinnovo della flotta bus. La linea 20L aumenta dunque l’offerta per studenti e lavoratori in movimento verso il campus e l’ospedale di Tor Vegata. Il servizio è entrato in funzione e le corse aumenteranno fino a 12 ogni ora nella fascia di punta, con 6 fermate all’interno dell’università.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 giu 2019

ROMA | Al via lavori manutenzione straordinaria della Metro A

di mobilita

La linea A della metropolitana di Roma Capitale sarà interessata da lavori di rinnovo dell’infrastruttura ferroviaria nel periodo estivo. Con l'obiettivo di minimizzare i disagi per gli utenti i lavori verranno eseguiti su determinate tratte della linea A nei soli fine settimana dall’8 giugno al 21 luglio. A partire, invece, dal 4 agosto, i lavori avranno ad oggetto tratte più lunghe con un’interruzione fino al 25 agosto sul percorso interessato. Atac, quindi, dall'8 giugno interromperà, a tratte, la circolazione sulla linea A della metropolitana, con queste modalità: dall'8 giugno al 14 luglio, esclusivamente nei fine settimana, la circolazione sarà interrotta tra Subaugusta e Anagnina. La linea A resterà regolarmente in funzione nella tratta Battistini-Subaugusta; nel fine settimana 20-21 luglio, la circolazione sarà interrotta nella tratta Colli Albani-Anagnina. La linea resterà attiva nella tratta Battistini-Colli Albani. Nel corso del mese di agosto, quando il numero dei viaggiatori cala sensibilmente, si svolgeranno gli interventi più estesi: dal 4 al 13 agosto, la circolazione sarà interrotta nella tratta Termini-Anagnina e resterà attiva nella tratta Termini-Battistini nella settimana di Ferragosto; dal 14 al 19 agosto, la circolazione sarà interrotta tra le stazioni di Ottaviano e San Giovanni. La linea A resterà attiva sulle tratte Battistini-Ottaviano e San Giovanni-Anagnina; al 20 al 25 agosto, la circolazione sarà interrotta tra Termini e Battistini e resterà attiva tra Termini e Anagnina; dal 26 agosto, il servizio sulla metro A riprenderà regolarmente sull'intera linea secondo la programmazione consueta.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 mag 2019

ROMA | Riapre la stazione Spagna della metro A

di mobilita

Dopo circa un mese e mezzo ha riaperto oggi pomeriggio la fermata Spagna della metro A di Roma. Lo ha comunicato Atac su Twitter  in cui viene confermato che alle ore 18, i treni hanno ripreso a fermare alla stazione Spagna. Restano, per ora, chiuse, le stazioni Repubblica e Barberini. Resta attiva, inoltre, la linea bus di supporto MA10 Termini-Flaminio Roma5.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 gen 2019

ROMA | Oltre 425 milioni di euro per ammodernamento delle metro A e B e per l’acquisto di nuovi treni

di mobilita

La sindaca Virginia Raggi e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli hanno firmato la convenzione tra Roma Capitale e il MIT per dare il via agli interventi di ammodernamento delle metro A e B e per l’acquisto di nuovi treni. Oltre 425 milioni di euro per le due storiche linee di metropolitana della Capitale. “Un pacchetto di risorse importanti per la nostra città, che permetteranno di mettere in campo un programma strutturato d’investimenti a servizio delle metropolitane della Capitale”, dichiara la sindaca Virginia Raggi. “Dall’acquisto di nuovi treni a interventi strutturali su binari, banchine, gallerie, rete elettrica: tutte operazioni necessarie per le nostre linee, utili a migliorare la qualità della vita dei cittadini. Tutto questo grazie alla stretta collaborazione con il Ministero, frutto di un lavoro complesso realizzato per la nostra città”. “Abbiamo sbloccato fondi importantissimi che serviranno a migliorare la qualità del viaggio per chi utilizza le linee metro di Roma”, aggiunge il ministro Toninelli. “Ovviamente non ci accontentiamo, perché una grande capitale come la Città Eterna ha ‘fame’ di trasporto pubblico e merita di poter via via giungere a standard di eccellenza nell’offerta di mobilità condivisa. Il Governo e il mio ministero sono ben consci dell’importanza di questo obiettivo, non a caso il Campidoglio gode del sostegno e della massima attenzione da parte nostra". La convenzione prevede interventi per rimodernare le infrastrutture e nuovi treni. Circa 184 milioni di euro per le banchine di galleria, impianti anti-incendio e interventi di adeguamento dell’alimentazione elettrica; oltre 134 milioni di euro per la fornitura di 14 treni per le linee A e B; 66 milioni di euro per la manutenzione straordinaria del materiale rotabile; 36 milioni per il rinnovo del materiale rotabile sulla tratta Anagnina-Ottaviano; circa 5 milioni, infine, per un sistema di controllo del traffico treni e pannelli informativi agli utenti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 dic 2018

ROMA | Oltre 425 milioni di euro per potenziare e ammodernare le metro A e B

di mobilita

Oltre 425 milioni di euro per potenziare e ammodernare le metro A e B. È quanto prevede lo schema della convenzione tra Roma Capitale e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, approvato dalla Giunta capitolina. Nello specifico le risorse sono così suddivise: oltre 134 milioni di euro per la fornitura di 14 treni per le due linee; circa 184 milioni per banchine di galleria, impianti anti-incendio e interventi di adeguamento dell’alimentazione elettrica; 66 milioni per la manutenzione straordinaria del materiale rotabile; 36 milioni per il rinnovo del materiale rotabile sulla tratta Anagnina-Ottaviano; circa 5 milioni di euro per un sistema di controllo del traffico treni e pannelli per le informazioni agli utenti. “Un pacchetto di risorse per dare nuova linfa al trasporto pubblico locale, un altro passo in avanti per rinnovare le metropolitane di Roma Capitale, che scontano un gap manutentivo decennale”, dichiara la sindaca Virginia Raggi. “Fondi che saranno utilizzati per ammodernare l’infrastruttura delle metro e per mettere in circolazione nuovi treni a servizio di tutti”. “Con questo atto completiamo il lavoro promosso da quest’amministrazione in collaborazione con il MIT”, aggiunge l’assessora alla Città in Movimento Linda Meleo. “Operazioni necessarie che hanno messo assieme una squadra di lavoro coesa e unita per definire i progetti più urgenti, una vero piano di rinnovamento portato avanti per rispondere alle richieste dei cittadini”.

Leggi tutto    Commenti 0