Articolo
17 ago 2018

Toninelli comunica di aver avviato le procedure per la decadenza della concessione ad “Autostrade per l’Italia”

di mobilita

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti  ha inviato ad Autostrade per l'Italia la lettera con cui prende avvio la procedura per la decadenza della concessione.  Lo comunica lo stesso ministro Danilo Toninelli nella sua pagina Facebook che continua: "Vogliamo farlo perché le vite umane vengono prima degli utili aziendali. Perché la sicurezza dei cittadini viene prima dei dividendi agli azionisti.A tre giorni dal tragico crollo del ponte Morandi a Genova, ci sono eroi che scavano tra le macerie, feriti che soffrono e lottano per la vita, famiglie che purtroppo piangono i propri cari. Domani, nel giorno dei funerali e del lutto di Stato, il Governo sarà al fianco di queste famiglie, con il cuore straziato di dolore.Proprio a loro, ai morti e ai loro parenti, ai feriti, ai tantissimi che sono momentaneamente sfollati, e a una città lacerata e tagliata in due, dobbiamo il nostro impegno a non arretrare di un millimetro. Il Governo va avanti per accertare le responsabilità dell’accaduto e punire i colpevoli.Ci siamo messi subito al lavoro. Prima di tutto, è stata immediatamente costituita una commissione ispettiva presso il mio ministero. È già all’opera per fare tutti gli accertamenti tecnici sul crollo del viadotto ed entro un mese mi relazionerà su cosa ha scoperto. Questi risultati saranno materiale per valutare le inadempienze di Autostrade per l’Italia". Continua facendo sapere di aver avviato sempre al Mit una ricognizione dello stato di salute di strade, autostrade, dighe. Tutti gli enti e soggetti gestori entro il 1 settembre dovranno segnalare le azioni necessarie a rimuovere condizioni di rischio riscontrate sulle infrastrutture di propria competenza. Il Governo interverrà con una sua task force per vigilare su interventi e manutenzione. Il ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha inoltre chiesto ad Autostrade per l’Italia di fornire entro 15 giorni una dettagliata relazione per dimostrare se e come ha agito, in merito alla manutenzione del ponte Morandi, secondo gli oneri e gli obblighi che gli competono come ente gestore di quel tratto di autostrada. "Inoltre - continua il Ministro - ci aspettiamo che Autostrade si mostri collaborativa su eventuali iniziative a titolo di risarcimento danni a persone e beni, naturalmente a sue spese, come peraltro previsto dalla convenzione. Vogliamo che la città torni alla sua quotidianità. E vogliamo anche giustizia.Il sistema delle concessioni autostradali deve essere ribaltato. E il Governo del cambiamento sente in modo profondo l'importanza di questa missione.Permettetemi di chiudere con una nota polemica: è incredibile leggere la stampa che parla di Governo diviso, tra M5S e Lega, sul trattamento da riservare ad Autostrade. E invece non fa quasi cenno alle responsabilità enormi del concessionario nella tragedia. D'altronde sono decenni che i giornali reggono il gioco a certi poteri forti, mentre i partiti ottenevano fondi da quegli stessi potentati, consentendo loro in cambio di arricchirsi enormemente a scapito dello Stato e degli italiani. Il Governo andrà avanti compatto finché i diritti dei cittadini non torneranno a essere prioritari rispetto agli interessi privati di qualcuno".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 ago 2018

Mit avvia ricognizione stato salute opere viarie e dighe

di mobilita

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per il tramite delle sue direzioni generali, ha formalmente avviato con la massima urgenza un’azione di monitoraggio sullo stato di conservazione e manutenzione delle opere, viarie e non. Le direzioni generali del Ministero a stretto giro invieranno a tutti gli enti e soggetti gestori di strade, autostrade e dighe una comunicazione formale in cui si chiede che entro il 1 settembre 2018 vengano segnalati al Ministero tutti gli interventi necessari a rimuovere condizioni di rischio riscontrate sulle infrastrutture di propria competenza, corredando le relative segnalazioni di adeguate attestazioni tecniche e indicazioni di priorità. Là dove si ravvedano criticità, il Ministero invierà una task force composta da dirigenti del MIT e da esperti indipendenti. La task force, che agirà sotto il coordinamento della struttura tecnica di missione, avrà il compito di vigilare sullo stato di salute delle nostre infrastrutture per prevenire qualsiasi situazione di pericolo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 ago 2018

Crollo ponte Morandi: Costituita Commissione ispettiva Mit

di mobilita

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con decreto del 14 agosto 2018, ha istituito una Commissione ispettiva per svolgere verifiche e analisi tecniche sul crollo all’altezza del Comune di Genova del Viadotto Polcevera nel tratto dell’Autostrada A10 di collegamento con l’Autostrada A7.      Il lavoro della Commissione ispettiva è il primo atto con cui questo Ministero intende fare luce sull’accaduto e avviare tutti gli accertamenti necessari, nel rispetto del contraddittorio con le parti interessate, per la contestazione di eventuali inadempienze del concessionario, soggetto su cui, ai sensi dell’art. 14 del Codice della strada, ricade la responsabilità di assicurare la sicurezza dell’infrastruttura. Le risultanze del lavoro svolto dalla Commissione entreranno nella valutazione per la procedura di un’eventuale revoca della concessione.  La commissione ispettiva è già operativa e domani effettuerà le prime operazioni nel capoluogo ligure, al fine di verificare cause e circostanze del cedimento. Entro 30 giorni dovrà fornire al Ministro una dettagliata relazione sui fatti accertati.  La commissione ispettiva è composta dall’Arch. Roberto Ferrazza, provveditore alle opere pubbliche per il Piemonte, Liguria e Val d’Aosta, con funzioni di Presidente; dai Professori Ivo Vanzi, Componente esperto del Consiglio superiore dei lavori pubblici, e Antonio Brencich, Professore associato dell’Università degli studi di Genova; dagli Ingegneri Gianluca Ievolella, Consigliere di supporto al Presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici; Michele Franzese e Bruno Santoro, Dirigenti tecnici della Direzione generale per la vigilanza sulle concessionarie autostradali. Nel decreto ministeriale che istituisce la commissione si chiarisce esplicitamente che il concessionario Autostrade per l’Italia dovrà mettere a disposizione tutta la documentazione riguardante la realizzazione dell’opera e la manutenzione della stessa, nonché fornirne ogni informazioni necessaria alla esatta ricostruzione dell’accaduto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ago 2018

ENAC avvia indagine in merito ai disservizi che si sono verificati in alcuni aeroporti italiani

di mobilita

A seguito dei disservizi che si sono verificati nel corso di questa prima parte della stagione estiva in alcuni aeroporti italiani, causando disagi a centinaia di passeggeri, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ha avviato un’indagine nei confronti dei seguenti vettori: Blue Panorama, Ryanair, Volotea e Vueling. L’accertamento dell’ENAC è finalizzato alla verifica dei programmi delle compagnie coinvolte in relazione alla flotta a disposizione e agli equipaggi, con lo scopo di valutare l'eventuale necessità di un ridimensionamento degli operativi o di una limitazione dei servizi. Le verifiche vedono il necessario e fondamentale cointeressamento delle Autorità per l'aviazione civile straniere, ed in particolare quella spagnola, per quanto concerne i vettori Volotea e Vueling, e quella irlandese per quanto riguarda i controlli su Ryanair.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 lug 2018

ROMA | Al via lavori illuminazione Nuova Circonvallazione Interna e Galleria Giovanni XXIII

di mobilita

Lunedì 16 luglio partono i lavori per l’illuminazione della Nuova Circonvallazione Interna, che va dall’innesto con l’A24 a Batteria Nomentana, e della galleria Giovanni XXIII nel tratto iniziale a partire dallo svincolo di Viale Antonino di San Giuliano, per circa 800 metri, in direzione Pineta Sacchetti. L'intervento prevede, in entrambe le gallerie, la ricostruzione dell’impianto di illuminazione con adeguamento alle nuove normative previste per le gallerie veicolari e successiva installazione di nuove lampade a tecnologia LED. Fino a oggi le gallerie risultavano mal illuminate per carenze impiantistiche e a causa del mancato adeguamento con lampade a LED. Questi lavori garantiranno alla cittadinanza una migliore visibilità all’interno e una conseguente maggiore sicurezza delle gallerie. Per evitare troppi disagi a chi usualmente percorre queste due gallerie e importanti arterie di collegamento, gli interventi saranno realizzati durante il periodo estivo, quando è minore il livello di traffico veicolare. Per la Nuova Circonvallazione Interna, nel tratto in direzione dello Stadio Olimpico, i lavori dureranno dal 16 luglio al 5 agosto; per la parte in direzione San Giovanni dal 6 agosto al 3 settembre, fatta probabilmente eccezione per la settimana compresa tra il 12 e il 19 agosto in occasione di eventi che dovrebbero tenersi allo Stadio Olimpico. Per quanto riguarda invece la Galleria Giovanni XXIII, in direzione Pineta Sacchetti, gli interventi si protrarranno dal 16 luglio al 5 agosto. Nei suddetti periodi la circolazione sarà interdetta per tutte le 24 ore e verrà quindi prevista una diversa e temporanea disciplina del traffico.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 lug 2018

Lazio in tour: i giovani dai 16 ai 18 anni viaggiano gratis per un mese

di mobilita

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha presentato insieme all’Ad e Dg di Ferrovie dello Stato italiane, Renato Mazzoncini, all’Ad e Dg di Trenitalia, Orazio Iacono, al Presidente di Cotral Spa, Amalia Colaceci e all’assessore regionale alla Mobilità, Mauro Alessandri, “Lazio in Tour gratis 16 – 18”, un progetto realizzato con Trenitalia e Cotral che, attraverso un’app dedicata (disponibile dal 15 luglio), consentirà ai giovani residenti con età compresa tra i sedici e i diciotto anni compiuti di viaggiare per un mese gratis in tutta la regione. Lazio in tour è la nuova iniziativa della Regione Lazio che permette di viaggiare gratuitamente per 30 giorni di tempo tra il 15 luglio 2018 e il 15 settembre 2018 su tutti gli autobus Cotral e i treni regionali del Lazio di Trenitalia. Un’esperienza straordinaria per conoscere il territorio regionale: Roma, Frosinone, Latina, Rieti, Viterbo e tutti gli altri 373 piccoli e medi Comuni. Trenta giorni di tempo, 720 ore di tour a completa disposizione dei più giovani per andare ovunque. Sarà la Regione Lazio ad assicurare a Trenitalia e Cotral la compensazione economica dei mancati introiti. Per trenta giorni, a partire dall’attivazione dell’App “Laziointour”, sviluppata da Laziocrea, dal proprio smartphone sarà possibile organizzare il proprio viaggio su tutti i servizi ferroviari regionali gestiti da Trenitalia (escluso collegamenti Leonardo Express) e sui bus Cotral (escluse le linee Atac, la metro di Roma e la ferrovia Roma-Lido) alla scoperta di tutte le province del Lazio, dalle località balneari a quelle di montagna, dai siti archeologici ai piccoli borghi. Scenografia dell’incontro il modello in scala 1:1 del Treno Rock di Trenitalia per i pendolari del Lazio esposto al Roma Summer Fest - che ne avranno a disposizione 65 - di cui è stato possibile conoscere i dettagli e provarne il comfort. Scenario arricchito anche da un pullman bipiano dei 427 della nuova flotta Cotral consegnati nel Lazio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 giu 2018

REGIONE SICILIANA | Per il governo regionale le priorità sono le infrastrutture ferroviarie e autostradali.

di mobilita

Il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci dopo la firma del protocollo di cooperazione rafforzata tra il ministero per il Sud e la Regione siciliana a supporto del Po Fesr 2014-2020 ha affermato che le priorità del governo regionale sono le infrastrutture, ferroviarie e autostradali. Dei 758 milioni di euro di fondi Ue la spesa più grossa è rappresentata dall'autostrada Caltanissetta-Agrigento e dal passante ferroviario di Palermo che insieme impegnano risorse che vanno oltre 300 milioni di euro. Le altre risorse saranno destinate all'edilizia scolastica, al sostegno alle imprese, a interventi di risanamento sul territorio. "L'Europa non si accontenta di risorse impegnate, vuole risorse certificate, cosa che non dipende solo da noi ma anche dalle controparti. - ha affermato il presidente Nello Musumeci - Rfi avrebbe potuto certificare da sola oltre 200 milioni di euro e invece ha rinviato l'utilizzo delle risorse e la realizzazione dell'opera. Questo fa venire meno una fetta importante delle risorse da utilizzare". 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 giu 2018

MESSINA | Assegnati venti biciclette con pedalata assistita a disposizione del personale comunale

di mobilita

Il sindaco, Renato Accorinti, ha assegnato a piazza Unione Europea venti biciclette con pedalata assistita alle sei Circoscrizioni, al Corpo di Polizia Municipale e al dipartimento Manutenzioni Stabili Comunali. I mezzi a due ruote, corredati di caschetto, saranno messi a disposizione del personale comunale esclusivamente per gli spostamenti di servizio, che devono essere autorizzati dal dirigente e tracciati con apposita timbratura del cartellino, in base all’Accordo di Programma tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e la Ducati Energia S.p.A. Si tratta di prototipi di bicicletta a pedalata assistita, ad alto rendimento e ad emissione zero (e-bike 0) che consentono di rilevare dati ambientali del territorio cittadino.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 giu 2018

Nuovo bollo europeo, ecco tutte le novità

di Roberto Lentini

In arrivo dall’Europa diverse novità per il bollo auto che verrà calcolato non più su quello del mero possesso ma sui chilometri effettuati, premiando al contempo coloro i quali posseggono veicoli meno inquinanti. La proposta, attualmente in discussione alla Commissione Trasporti del Parlamento UE, prevede l'introduzione di un “eurobollo” a partire dal 2023 per i soli mezzi pesanti (bus e tir oltre le 2,4 tonnellate), mentre a partire dal 2026 ad essere tassate col nuovo metodo dovrebbero essere le auto dei privati. Per calcolare i chilometri affettivamente percorsi, senza possibilità di errore e manomissioni, in ogni auto dovrà essere prevista l'installazione obbligatoria di una scatola nera, simile a quella in dotazione in molte auto per ottenere lo sconto sull'assicurazione. Tra i benefici fiscali riconosciuti ai disabili dalla legge 104/92, emerge l'esenzione del pagamento della tassa automobilistica per i veicoli destinati alla mobilità dei cittadini portatori di handicap o invalidi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 giu 2018

REGIONE PIEMONTE | Approvate nuove risorse per le piste ciclabili e la sicurezza stradale

di mobilita

Lo stanziamento di ulteriori 4,5 milioni (oltre ai 10 già inseriti a bilancio lo scorso anno)  per le piste ciclabili e di altri finanziamenti  per progetti sulla sicurezza stradale sono stati  l’oggetto della prima delibera approvata questa mattina dalla Giunta Regionale. 4,5 milioni sono stati inseriti per l’incremento delle assegnazioni del bando “Percorsi ciclabili sicuri” in corso (per portare le risorse regionali stanziate complessivamente a € 14.500.000,00) e consentire di scorrere la graduatoria del bando stesso che definiva gli interventi finanziabili. Nella stessa delibera 171.000 euro sono stati stanziati per lo scorrimento della graduatoria delle scuole che hanno partecipato nel 2017 al bando “Bicibus.pedibus” (Risultano in graduatoria 27 progetti presentati da scuole che non sono stati finanziati per esaurimento delle risorse). 250.00 euro sono stati deliberati per la redazione di un programma regionale per la mobilità ciclabile (con il documento sarà rilevata la rete ciclabile principale ed individuate le priorità di intervento per il completamento e la messa in sicurezza). Inoltre 25.620 euro sono stati allocati per iniziative di comunicazione e 29.000 euro per inziative di educazione verso studenti e docenti. Le misure approvate rappresentano il programma di azione annuale (2018) previsto dal Piano Regionale della Sicurezza Stradale. Con una differente delibera, sono stati autorizzati ulteriori 889.674,54 di fondi Nazionali per la realizzazione in cofinanziamento di un programma per la progettazione e realizzazione di interventi per la sicurezza della circolazione ciclistica cittadina all'interno dei Comuni con popolazione superiore a 20.000 abitanti. Il cofinanziamento sarà erogabile nella misura massima del 50% delle spese ammissibili di progettazione e realizzazione degli interventi che abbiano un importo complessivo di spesa previsto pari o superiore a euro 100.000 e che il contributo massimo assegnabile per ogni intervento proposto fino a € 300.000. “Queste risorse – ha commentato l’assessore ai trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco – testimoniano l’attenzione della Regione alla mobilità su bicicletta, sia in ambito urbano che a fini turistici. Questo tipo di infrastrutture assume per il nostro territorio una rilevanza strategica per i benefici, ambientali, economici e sulla salute dei cittadini che tale modalità attiva di trasporto comporta se opportunamente incentivata e dotata di percorsi funzionali. In particolare è rilevante l’aspetto collegato al cicloturismo per il quale la vocazione turistica della nostra Regione, offre enormi potenzialità per lo sviluppo di un settore già in forte crescita, anche per valorizzare territori oggi considerati marginali che ne possono beneficiare.”

Leggi tutto    Commenti 0