Articolo
13 set 2021

Aeroporto Verona | Pista chiusa dal 03 al 09 Ottobre per lavori di ripavimentazione e rinnovamento AVL a LED

di mobilita

Dal 12 settembre 2021 al 19 ottobre 2021 prenderanno luogo lavori di ripavimentazione e rifacimento impianti AVL (Aiuti Visivi Luminosi) con passaggio a LED della pista 04/22 e della via di rullaggio C dell’aeroporto di Verona. Tutte le compagnie aeree hanno adeguato la loro offerta commerciale rimuovendo dalla vendita i biglietti da e per Verona relativi al  periodo di chiusura. I lavori saranno articolati in tre fasi che verranno attivate attraverso mezzo NOTAM (Notice to airmen - Messaggio destinato agli operatori dell'aria). Durante i lavori è prevista la chiusura della pista 04/22, talvolta solo durante le ore notturne e la indisponibilità degli impianti di illuminazione AVL che comporta riduzioni alle minime per le operazioni in condizioni di visibilità ridotta AWO (All weather operations). Fase 1 La fase 1 è prevista dal 12 settembre all’1 ottobre 2021. La pista 04/22 resterà chiusa a tutto il traffico durante l’orario notturno mentre La taxiway C rimarrà sempre chiusa. Non saranno disponibili le luci di asse pista e della zona di contatto pista 04. In caso di operazioni AWO, sulla pista 04 non sono consentiti avvicinamenti con RVR (Runway visual range - Portata visuale di pista) inferiore a 450 metri mentre per pista 22 saranno consentiti decolli in LVTO (Low Visibility Take-off - Decolli in bassa visibilità) con RVR fino a 300 metri. La minima operativa dell’aeroporto sarà di 300 metri. Fase 2 La fase 2 durerà dal 3 all 9 ottobre 2021. Durante questo periodo la pista di volo 04/22 resterà chiusa a tutto il traffico H24. Fase 3 L’ultima fase dei lavori, la numero 3, inizierà il 9 e si concluderà il 19 ottobre 2021. Durante tale periodo saranno presenti le seguenti limitazioni: Luci di contatto pista 04 non disponibili: Avvicinamenti pista 04 non consentiti di giorno con RVR inferiore a 200 metri e di notte con RVR inferiore a 300 metri; Decolli pista 22 consentiti con in LVTO non inferiore a 75 metri; Minima operativa dell’aeroporto non inferiore a 75 metri; Taxiway C ancora chiusa. Articolo tratto da Desk Aeronautico

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 lug 2020

Neos riprende i collegamenti aerei in Italia e verso le principali mete mediterranee

di mobilita

Dopo mesi di attività frenetica dovuta ai voli di rimpatrio e ai voli umanitari per il trasporto di aiuti sanitari, a fine giugno Neos ha ripreso il proprio business e ha riattivato i collegamenti aerei in Italia e verso le principali mete mediterranee dell’estate. Nei prossimi mesi, la compagnia aerea del Gruppo Alpitour opererà fino a 21 voli settimanali nel nostro Paese, oltre a quelli verso Baleari, Grecia, Canarie e Cina. È stato fatto un ampio lavoro di riorganizzazione dell’offerta per garantire l’operatività, nonostante il momento storico: Neos ha rivisto i propri impegni, riallocando gli aeromobili, potenziando le tratte nazionali e assicurando un flusso costante di voli, fino a 21 settimanali verso le principali mete turistiche italiane. Da fine giugno, Milano, Verona, Bergamo e Bologna uniscono il Nord alle isole, alla Puglia e alla Calabria, dove il Gruppo Alpitour ha la maggior parte dei resort della catena alberghiera VOIhotels e delle strutture di tour operating. Oltre all’Italia, Neos volerà anche alle Baleari, alle Canarie, in Grecia e in Cina, nello specifico a Nanchino. Per quest’ultima tratta, è stato istituito un piano voli con frequenze settimanali che registrano il tutto esaurito fino a settembre, prova del fatto che molte persone devono spostarsi fra i due paesi per ragioni personali o lavorative. A questo proposito, sono stati organizzati dei voli speciali, in collaborazione con l’Ambasciata italiana in Cina e la Camera di Commercio Italia Cina, per riaccompagnare imprenditori in Cina: nel biglietto è incluso anche il test PCR (Proteina C Reattiva), ossia il tampone obbligatorio per entrare nel Paese. Ad oggi, il trend delle prenotazioni è positivo, nonostante le limitazioni dell’area Schengen abbiano determinato una riduzione delle località in cui è possibile operare. Per le mete aperte, invece, Neos ripropone una programmazione analoga a quella dell’estate 2019. L’Italia è al primo posto, segno che la voglia di viaggiare resta solida e le mete sono soprattutto Sardegna e Sicilia in testa, seguite da Calabria e Puglia. Neos ha stilato un protocollo, in ottemperanza alla normativa vigente e alle linee guida diffuse da ENAC e EASA, per tutelare ospiti ed equipaggio senza compromettere l’esperienza a terra e a bordo: si tratta di misure di sicurezza che regolamentano ogni fase di volo, imbarco e sbarco dei passeggeri. Un vademecum che si aggiunge alla sanificazione quotidiana degli aeromobili e ai filtri Hepa, che permettono un totale ricambio dell’aria in cabina in appena 3 minuti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 mag 2020

AEROPORTO VERONA | Ryanair riprenderá i voli da luglio ad eccezione del volo per Palermo che sarà anticipato di qualche giorno

di Fabio Nicolosi

Ryanair ha pubblicato un aggiornamento sulla partenza dell'operativo nazionale italiano. La gran parte dei voli ripartirà ad inizio luglio, compresi quelli operanti da Verona, con l'unica eccezione del volo per Palermo che anticiperà al 22 giugno. Le frequenze sono ridotte rispetto a quelle previste nel programma originario: Brindisi – Verona eff 01JUL20 2 weekly Cagliari – Verona eff 02JUL20 2 weekly (3 weekly from 01AUG20) Palermo – Verona eff 22JUN20 2 weekly (4 weekly from 01JUL20, 5 weekly from 01AUG20) Verona – Birmingham eff 03JUL20 2 weekly Verona – Dublin eff 04JUL20 2 weekly (3 weekly from 06AUG20) Verona – London Stansted eff 03JUL20 2 weekly (3 weekly from 02AUG20) Sparisce dalle opzioni il volo su Bruxelles Charleroi, come anticipato nell'articolo di pitispotterclub Foto copertina di Maurizio Cristofoli

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 mar 2020

Aeroporto di Genova a supporto del rimpatrio dei croceristi sbarcati in Liguria

di mobilita

Sono circa 1.300 i croceristi sbarcati nei porti liguri nei giorni scorsi che tra sabato e lunedì hanno potuto fare rientro a casa grazie ai voli speciali in partenza dall’Aeroporto di Genova. In particolare, tra sabato e domenica sono stati 1.076 i passeggeri partiti dal Cristoforo Colombo alla volta di Buenos Aires, un centinaio quelli partiti per Copenaghen nella giornata di domenica e altrettanti decollati alla volta di Amsterdam lunedì pomeriggio. Quattro le compagnie aeree coinvolte: Neos, Danish Air Transport, Privilege e Alitalia. «L’Aeroporto di Genova ha dato il massimo supporto nella gestione di queste partenze, che sono state organizzate applicando procedure ad hoc capaci di garantire la gestione di flussi importanti di passeggeri e la massima sicurezza per i viaggiatori e per il personale coinvolto. - commenta Piero Righi, Direttore Generale della società di gestione del Cristoforo Colombo - Particolarmente importante è stato il coordinamento con Autorità Portuale, Regione e Protezione Civile, Polizia di Frontiera e Sanità Marittima. La gestione di questi voli ha dimostrato l’importanza di avere un aeroporto al centro della regione, capace di rispondere a esigenze particolari e al di fuori della normale operatività». Su decisione del Ministero dei Trasporti, l’Aeroporto di Genova è tra i 18 scali nazionali rimasti operativi nonostante il forte calo di traffico legato all’emergenza Coronavirus. «Al momento abbiamo un solo volo di linea giornaliero per Roma, con Alitalia, che garantisce l’accessibilità della nostra regione per chi ha necessità e urgenza di volare per motivi di salute, di lavoro o per chi deve rimpatriare. In questo momento svolgiamo un ruolo di servizio pubblico, più che commerciale. - commenta Righi, che aggiunge -  Tenere aperto l’aeroporto, seppure a regime ridotto, ci consentirà di riagganciare più velocemente la ripartenza dei traffici non appena si avvicinerà la fine dell’emergenza. È nostra intenzione stimolare le compagnie aeree con una politica di incentivazione ancora più aggressiva rispetto al passato, per aprire nuove rotte e incrementare i passeggeri su quelle esistenti. Ci prepariamo alla ripartenza e a recuperare i numeri persi a causa di questa emergenza globale, e lo faremo anche grazie alla collaborazione di Regione, Camera di Commercio e Comune». Nei prossimi giorni riprenderanno anche i lavori propedeutici all’ampliamento del terminal, avviati a fine 2019 e messi in standby negli ultimi giorni. «L’aeroporto ha dato priorità alla sicurezza dei lavoratori del cantiere, sospendendo le operazioni fino a quando tutte le misure di prevenzione non saranno state messe in atto. - commenta Paolo Emilio Signorini, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, principale azionista della società di gestione del Cristoforo Colombo - Anche su questo fronte intendiamo recuperare il tempo perduto: l’attuale emergenza non mette in discussione il piano di investimenti dello scalo: Genova e la Liguria avranno il loro nuovo aeroporto nei tempi previsti dal Decreto Genova e dal piano infrastrutturale concordato con ENAC e con le Istituzioni locali».

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 mar 2020

Neos, nuovi voli speciali per il rimpatrio dei nostri connazionali

di mobilita

Il Gruppo Alpitour è ancora impegnato nell’emergenza Covid-19, supportando e tutelando migliaia di persone in questo periodo difficile organizzando altri voli speciali per il rimpatrio dei nostri connazionali. Ecco l'elenco aggiornato: VOLI DAL MAROCCO Attenzione: vi informiamo che, in seguito a disposizioni delle autorità locali, il biglietto può essere acquistato solo da cittadini italiani con unica residenza in Italia. In mancanza di tale requisito i passeggeri non vengono imbarcati. Sabato 21 Marzo Casablanca Roma Milano VOLI DA CAPO VERDE Domenica 22 Marzo Boavista Sal Milano Roma VOLI DALLE CANARIE Lunedì 23 Marzo Tenerife Lanzarote Milano Tenerife Roma Milano VOLI DAL PORTOGALLO Lunedì 23 Marzo Lisbona Roma Milano Lisbona Milano VOLI DALL'ARGENTINA Lunedì 23 Marzo Buenos Aires Milano I voli sono prenotabili sul sito www.neosair.it Neos ricorda infine che dal 16 marzo dopo la chiusura del Terminal 1 di Milano Malpensa i voli partiranno dal Terminal 2 e la registrazione avverrà ai banchi 3404. A seguito del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 9 marzo 2020, n.14 (GU Serie Generale n.62 del 09-03-2020): “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 20202, n.6 recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” che ha esteso sull’intero territorio nazionale le misure di cui all’art.1 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 8 marzo 2020 (G.U. n.59 del 08-03-2020) si comunica quanto segue: In ottemperanza a tali disposizioni straordinarie, Neos sospende fino alla partenza del 03 aprile inclusa tutta la propria programmazione da e per l’Italia. Per ciascuna prenotazione in partenza fino al 03 aprile verrà emesso un voucher utilizzabile per nuove prenotazioni con partenza entro i 12 mesi dalla data di emissione. I nostri uffici stanno gestendo tutte le prenotazioni secondo le priorità, nella sezione AGGIORNAMENTI CORONAVIRUS (COVID-19) troverete tutte le info relative a ciascuna destinazione ed agli ultimi voli che stiamo organizzando per il rientro di tutti i clienti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 mar 2020

Istruzioni per il rimpatrio dei connazionali che si trovano in Marocco

di mobilita

Al fine di rispondere all’esigenza di molti cittadini italiani temporaneamente in Marocco e, in particolare, di quanti hanno visto cancellati i propri voli di ritorno in Italia, l’Ambasciata d’Italia a Rabat e il Consolato Generale d’Italia a Casablanca, d’intesa con l’Unità di Crisi della Farnesina, hanno chiesto alle compagnie aeree italiane di valutare la possibilità di effettuare voli speciali commerciali diretti tra il Marocco e l’Italia. In coordinamento con l’Ambasciata e il Consolato Generale e l’Unità di Crisi della Farnesina, la compagnia Neos ha predisposto per giovedì 19 marzo quattro voli speciali da 186 posti ciascuno per il rientro dei connazionali, sulle seguenti tratte: Casablanca-Roma Fiumicino-Milano Malpensa Casablanca-Milano Malpensa Marrakech-Agadir-Milano Malpensa Marrakech-Roma Fiumicino-Milano Malpensa I voli sono prenotabili sul sito internet della compagnia aerea NEOS AIR (https://www.neosair.it) Si segnala che in forza al Decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, adottato di concerto con il Ministro della Salute nr. 120 del 17-03-2020, tutte le persone che entrano in Italia, anche se asintomatiche rispetto al COVID-19, sono obbligate all’autoisolamento per i 14 giorni successivi al ritorno.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 mar 2020

Neos in prima linea per rimpatriare i nostri connazionali bloccati all’estero

di mobilita

Il Gruppo Alpitour è impegnato dall’inizio di gennaio nell’emergenza Covid-19, supportando e tutelando migliaia di persone in questo periodo difficile. Fino ad oggi, oltre 20 mila clienti hanno ricevuto assistenza e Neos ha operato 48 rotazioni (voli andata e ritorno) per rimpatriare oltre 11 mila persone da tutto il mondo. In cooperazione con l’Unità di crisi della Farnesina, Neos sta inoltre predisponendo in questi giorni una serie di voli speciali per permettere a oltre 1.400 connazionali di rimpatriare in Italia. Le prime avvisaglie dell’emergenza da Covid-19 si sono manifestate a fine gennaio, quando il Governo cinese inizia a bloccare i viaggi all’estero: Neos ha organizzato i primi voli speciali per rimpatriare i cinesi nel loro Paese e, da allora, il Gruppo Alpitour ha messo in atto molteplici azioni straordinarie per far fronte alle continue evoluzioni e restrizioni emanate dai governi di tutto il mondo. Nel giro di poche settimane, le principali mete di vacanza hanno, infatti, progressivamente adottato misure sempre più restrittive fino a proibire, spesso quando i passeggeri erano già in viaggio, l’ingresso agli italiani nei loro paesi. Questo ha comportato la necessità di risposte immediate per riconvertire i flussi, riproteggere i turisti, oltre a pianificare nuovi operativi e voli speciali – decollati vuoti in andata – per andare a soccorrere i clienti del Gruppo, e non solo, bloccati in destinazione: si parla di oltre 20 mila viaggiatori supportati dalla divisione Tour Operating, più di 11 mila passeggeri imbarcati sui voli Neos, per un totale di oltre 26 mila posti volo. Purtroppo l’emergenza sta coinvolgendo sempre più paesi e sono migliaia le persone ancora all’estero in attesa di poter tornare a casa: al momento, Neos ha istituito, in cooperazione con l’Unità di crisi della Farnesina, 7 rotazioni per rimpatriare i nostri connazionali bloccati alle Canarie, in Marocco e ai Caraibi. Oltre a supportare altre società nelle operazioni di rimpatrio da Point a Pitre verso Francia, Belgio, Germania, Brasile e Argentina. I primi voli sono decollati la sera del 15, seguiti da altri operati il 16 e 17 marzo, ma le pianificazioni sono in costante aggiornamento per dare massimo supporto e solidarietà al Governo e ai cittadini italiani in questo momento delicato. Tutto questo attuando sempre protocolli di sicurezza per tutelare equipaggi e passeggeri attraverso la sanificazione dei velivoli, l’utilizzo a bordo di kit specifici e controlli stringenti attraverso screening, interviste e monitoraggio degli ospiti a bordo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 feb 2020

AEROPORTO VERONA | Nuova partnership con Neos con nuovi voli per Tel Aviv

di mobilita

Dal 2 marzo si avvia una nuova partnership che coinvolge Neos e l’aeroporto Valerio Catullo di Verona: partiranno, infatti, le rotazioni della compagnia aerea del Gruppo Alpitour verso Tel Aviv, che permetterà ai turisti italiani di visitare le numerose bellezze del Paese. Sin dalla sua nascita, nel marzo del 2002, Neos ha istituito un collegamento verso Tel Aviv, avviando così una collaborazione fra Italia e Israele che quest’anno festeggia i suoi 18 anni: non ci sono mai state interruzioni e le operazioni sono continuate anche nei periodi più delicati, grazie alla consolidata partnership fra i due paesi. Si tratta di un’operazione estremamente rilevante per la compagnia aerea, in quanto Israele rappresenta la prima destinazione incoming di Neos: le rotazioni da e per Tel Aviv rappresentano un’opportunità di crescita e conoscenza per entrambi i paesi. Neos è la prima compagnia aerea scelta dai Tour Operator israeliani per proposte di viaggio verso l’Italia e, con l’inizio dei collegamenti di linea, Neos si pone l’obiettivo di consolidare e rafforzare la rotta Verona Tel Aviv. Del resto, Verona rappresenta uno scalo strategico dal punto di vista turistico per la varietà di esperienze che può offrire. Viceversa, Tel Aviv è conosciuta come la città con l’area metropolitana più grande di Israele e rappresenta un’ottima base di partenza per la visita della Terra Santa. Proprio in quest’ottica, accanto all’attività storica che la compagnia aerea opera per i Tour Operator israeliani, il 2 marzo inizieranno due collegamenti di linea settimanali da e per l’aeroporto Valerio Catullo di Verona, importante hub, nonché base cruciale per le rotte della compagnia del Gruppo Alpitour. In abbinamento, sarà anche possibile acquistare uno dei tour proposti dai brand specializzati nella destinazione. “Siamo molto soddisfatti di poter continuare questa collaborazione che unisce l’aeroporto Valerio Catullo di Verona a quello di Tel Aviv. Con entrambe le realtà abbiamo una partnership storica e ormai consolidata e continuare ad unire i nostri paesi, attraverso questi scali strategici, è una importante opportunità che porterà soddisfazioni all’Italia e a Israele, aiutando a sviluppare un turismo attualmente ancora di nicchia”, afferma Aldo Sarnataro, Direttore Commerciale di Neos. “L’introduzione dei due voli di linea settimanali su Tel Aviv rappresenta un nuovo importante sviluppo della stretta collaborazione tra Catullo e Neos. Con 430mila passeggeri nel 2019 e oltre 30 destinazioni servite, Neos è il secondo vettore dell’aeroporto di Verona e parte integrante del successo dello scalo, il cui volume di passeggeri lo scorso anno ha registrato un incremento del 5,2%, superiore alla media nazionale”, dichiara Camillo Bozzolo, Direttore Commerciale Aviation del Gruppo SAVE.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 apr 2019

Neos sospende i voli charter per il tour operator Partecipazioni per il Turismo

di mobilita

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile rende noto di avere ricevuto da parte del vettore Neos una comunicazione relativa alla decisione della compagnia di non proseguire i servizi charter per il tour operator Partecipazioni per il Turismo, a causa di mancati pagamenti da parte di quest’ultimo. L’ENAC, nel prendere atto dell’interruzione delle relazioni commerciali con il tour operator, ha ricevuto rassicurazioni da parte di Neos in merito alla riprotezione dei passeggeri e, in base a quanto al momento comunicato dal vettore, in particolare di coloro che hanno viaggiato sull’ultimo volo partito il 26 aprile scorso per la tratta Milano Malpensa - Porto Santo (Portogallo) e il cui rientro è programmato per il giorno 3 maggio p.v. L’Ente, inoltre, ha chiesto a Neos di fornire ogni ulteriore dettaglio utile sul numero dei passeggeri coinvolti, nonché la lista dei voli che erano stati programmati per l’imminente stagione estiva e che non verranno operati. L’ENAC invita, pertanto, gli utenti in possesso di coupon di viaggio emessi dal tour operator Partecipazioni per il Turismo a mettersi in contatto con le agenzie di viaggio per maggiori informazioni in merito all’operatività dei voli acquistati.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 gen 2019

AEROPORTO MALPENSA | Neos collega la città di Guiyang (Cina) da Milano Malpensa

di mobilita

Dal 13 gennaio, la città di Guiyang (Cina) è raggiungibile da Milano Malpensa grazie al volo settimanale operato dalla compagnia aerea Neos con Boeing 767/300ER. Guiyang è la capitale e il centro economico e commerciale della Provincia di Guizhou, nella parte sud-orientale della Cina. La metropoli, di 3 milioni e 500 mila abitanti, è tra i più interessanti centri emergenti della Cina soprattutto per quanto riguarda il settore dei Big Data. A Guiyang si possono visitare l’antico villaggio di Qingyan, nella punta meridionale della città. Costruito nel 1378, durante la dinastia Ming, il villaggio è conosciuto per la meravigliosa antica architettura cinese. Nella parte nord-ovest della città, invece, si trova il Qianling Park ricoperto da una fitta vegetazione, alberi secolari e da almeno 1000 tipi di erbe medicinali. All’interno del parco, il Tempio di Hongfu, costruito alla fine della dinastia Ming, è uno dei templi più famosi della Provincia del Guizhou. La città di Guiyang, per la sua posizione e la presenza di ottimi e convenienti hotel, è una base strategica per visitare la Provincia. La Provincia del Guizhou, infatti, si sviluppa tra risaie, verdi colline ricche di terrazzamenti e antichi villaggi in cui vivono le 18 minoranze che popolano la regione. Da visitare in particolare: le cascate di Huángguǒsh ù, i villaggi etnici attorno alla città di Kǎilǐ e lo storico e famoso villaggio Zhaoxing del popolo Dong.

Leggi tutto    Commenti 0