Articolo
04 dic 2018

Polo Mercitalia avvia servizio di trasporto semirimorchi in treno su dorsale adriatica

di mobilita

Sulla dorsale Adriatica è attivo il nuovo servizio del Polo Mercitalia (Gruppo FS Italiane) per il trasporto in treno di semirimorchi, con profilo fino a quattro metri di altezza, fra la Puglia e il Nord Europa. Complessivamente sei collegamenti settimanali fra Bari Lamasinata e Verona Quadrante Europa realizzati da Mercitalia Rail per Mercitalia Intermodal, l’operatore intermodale del Polo Mercitalia. Il nuovo servizio - possibile grazie agli interventi di Rete Ferroviaria Italiana per il potenziamento infrastrutturale della rete ferroviaria e l’adeguamento del profilo della sagoma limite allo standard europeo “PC80” - contribuirà ad alleggerire l’autostrada A14 di circa 7mila mezzi pesanti l’anno, con importanti benefici per l’ambiente, grazie alla riduzione delle emissioni di CO2, e con un importante risparmio energetico rispetto al trasporto su strada. Continua così l’impegno del Gruppo FS Italiane nel promuovere concretamente il rilancio del trasporto ferroviario merci nel nostro Paese.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 nov 2018

STRETTO DI MESSINA | Inaugurata Trinacria, la nuova nave Blueferries

di mobilita

È stata inaugurata questa mattina nel porto di Messina la nuova nave Trinacria di Bluferries, controllata di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), per il servizio di traghettamento nello Stretto. Lunga 104 metri e larga 18 metri, sarà operativa da dicembre 2018 e offrirà servizi per il trasporto di passeggeri e merci tra Messina e Villa San Giovanni. Al taglio del nastro della nuova nave hanno partecipato Domenico Battaglia Consigliere Regione Calabria, Giovanni Siclari sindaco di Villa San Giovanni, Cateno De Luca sindaco di Messina, Claudia Cattani Presidente di Rete Ferroviaria Italiana, Maurizio Gentile Amministratore Delegato e Direttore Generale di Rete Ferroviaria Italiana, Vera Fiorani Presidente di Bluferries e Giuseppe Sciumè Amministratore Delegato di Bluferries. La nave traghetto può trasportare fino a 400 persone e un massimo di 23 tir o 150 autoveicoli. Realizzata in Grecia dalla Ocean Freedom Shipping Company, Trinacria si caratterizza per i consumi di carburante ridotti del 30% e per le emissioni di CO2 inferiori del 50%. Gli arredi interni sono stati pensati per garantire ai viaggiatori il massimo comfort. Il ponte-salone, caratterizzato da spazi ampi e luminosi, è dotato anche di una zona bar e ospita 285 posti a sedere, con tre postazioni dedicate alle persone a ridotta mobilità (PRM). Altre sedute sono presenti all’esterno, divise tra poppa e prua. L’investimento economico è di 14,5 milioni di euro, autofinanziati da Bluferries. L’arrivo della nuova nave conferma l’impegno e la grande attenzione del Gruppo FS Italiane e di RFI per la navigazione nello Stretto di Messina e, più in generale, per il Sud. Nel 2020 Bluferries completerà il rinnovo della flotta navale con l’arrivo di un’altra nave traghetto. Ti potrebbe interessare: Investimenti RFI in Sicilia, Gentile illustra i progetti previsti nel contratto di programma

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
20 set 2018

Polo Mercitalia nuovi mezzi per il trasporto merci su ferro in Italia e in Europa

di mobilita

Nuovi locomotori e nuovi carri per rilanciare il business merci del Gruppo FS Italiane in Italia e in Europa. Le novità del Polo Mercitalia sono state presentate oggi a Berlino nel corso di InnoTrans 2018, la Fiera internazionale dedicata al trasporto ferroviario. Presenti Marco Gosso Amministratore Delegato Mercitalia Logistics, Gian Paolo Gotelli Amministratore Delegato Mercitali Rail, Albert Bastius Chief Operating Officer TX Logistik, Livio Ravera Amministraore Delegato Mercitalia Shunting & Terminal e Maria Antonietta Zocco Direttore Tecnico Mercitalia Intermodal. “I nuovi mezzi che potenzieranno la nostra flotta sono il risultato degli importanti investimenti che il Polo Mercitalia ha avviato per rilanciare il trasporto ferroviario delle merci in Italia e in Europa”, ha dichiarato Marco Gosso, Amministratore Delegato di Mercitalia Logistics. “Il nostro obiettivo è potenziare e migliorare i servizi di trasporto ferroviario merci in Italia, sui Corridoi transalpini e nei principali Paesi europei. Il nuovo materiale rotabile permetterà a Mercitalia di soddisfare sempre meglio le esigenze dei clienti e di fare un deciso passo in avanti in termini di competitività”. A Berlino il Polo Mercitalia ha presentato le nuove locomotive elettriche di trazione TRAXX DC3 e MS3, prodotte da Bombardier, che potenzieranno la flotta di Mercitalia Rail e di TX Logistik. Le nuove locomotive sono tecnologicamente le più avanzate tra quelle disponibili oggi sul mercato e permetteranno al Polo Mercitalia di rinnovare, nei prossimi tre anni, oltre un terzo della flotta di locomotori. Con una potenza massima di trazione di 6,4 MW e una forza di trazione di 320/340 kN le locomotive TRAXX consentiranno a Mercitalia Rail e a TX Logistik di effettuare treni merci con una capacità di carico maggiore rispetto agli attuali convogli. Inoltre, grazie ai sistemi frenanti autogenerativi, sarà possibile ridurre significativamente i consumi energetici. Nuovi mezzi anche per Mercitalia Shunting & Terminal. Presentate le locomotive diesel di manovra D744-1 prodotte da CZ Loco. Dotate di tecnologie di ultima generazione, queste locomotive permetteranno di migliorare le operazioni di manovra e le attività di ultimo miglio ferroviario, rafforzando il posizionamento competitivo di Mercitalia Shunting & Terminal. Mercitalia Intermodal e Mercitalia Rail hanno inoltre presentato due diverse tipologie di carri “intelligenti” dotati di un innovativo sistema elettronico per il monitoraggio in tempo reale delle prestazioni: Mercitalia Intermodal ha esposto il carro tasca T3000e, concepito per il trasporto di semi-rimorchi MEGA, di container, di casse mobili e di semi-rimorchi non gruabili grazie all’impiego della soluzione NIKRASA, una piattaforma brevettata da TX Logistik che consente il carico dei semi-rimorchi direttamente dal piano strada sui carri ferroviari; Mercitalia Rail ha portato a InnoTrans il carro “Shimmns” di ultima generazione per il trasporto di coils che permette il caricamento da terra del materiale da trasportare. Mercitalia sta anche lavorando allo sviluppo dello smart train, un innovativo progetto che consentirà di realizzare treni merci composti da carri che potranno “dialogare” in tempo reale con la locomotiva, assicurando significativi miglioramenti in termini di efficienza operativa, servizio al cliente e sicurezza di esercizio, rispetto agli attuali treni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 set 2018

Stretto di Messina, RFI smentisce ogni ipotesi di riduzione di navi traghetto

di mobilita

In merito ad alcune voci diffuse circa un eventuale abbandono o disimpegno sullo Stretto di Messina da parte del Gruppo FS Italiane RFI, in una nota, smentisce ogni ipotesi di riduzione di navi traghetto.  "Blu Jet, la nuova società controllata da Rete Ferroviaria Italiana, è stata creata per rafforzare il sistema di attraversamento dello Stretto, garantendo il collegamento navale dei passeggeri tra Messina e Villa San Giovanni. Non ci sarà pertanto alcun impatto sul servizio di traghettamento ferroviario tradizionale, relativo ai treni a lunga percorrenza.   Il nuovo assetto del sistema di attraversamento dello Stretto prevede, infatti, oltre a Blu Jet per i passeggeri, le navi di RFI per i treni a lunga percorrenza e le navi bidirezionali di Bluferries per gli autoveicoli e i mezzi pesanti.   RFI smentisce quindi ogni ipotesi di riduzione di navi traghetto, il cui servizio è organizzato anche in base agli accordi contenuti nel Contratto di Servizio, firmato nel 2017 fra Trenitalia e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Tale documento stabilisce e vincola per dieci anni il perimetro dei collegamenti ferroviari tra il Nord e il Sud del Paese".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 apr 2018

Il primo treno Rock esce dallo stabilimento Hitachi Rail Italy di Pistoia

di mobilita

È uscito oggi dallo stabilimento Hitachi Rail di Pistoia il primo esemplare del treno regionale Rock, pronto per iniziare i test sui binari.  Presenti all’evento Renato Mazzoncini Amministratore Delegato del Gruppo FS Italiane e Orazio Iacono Amministratore Delegato di Trenitalia insieme ai rappresentanti delle Istituzioni regionali e locali. A fare gli onori di casa Maurizio ManfellottoCEO di Hitachi Rail Italy e Giuseppe Marino Group COO Rolling Stock Hitachi Rail. “Stiamo cambiando la vita dei pendolari italiani con un piano di investimenti da 4,5 miliardi in nuovi treni – ha dichiarato Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato del Gruppo FS Italiane – e il nuovo treno Rock si inserisce in questa grande operazione industriale che, per valore economico e numero di treni, non ha precedenti in Italia. Vogliamo migliorare la mobilità integrata collettiva e condivisa del Paese. Rock è un treno meraviglioso che arriverà in tutte le regioni italiane dove Trenitalia ha vinto la gara, come in Emilia-Romagna, ha sottoscritto con le Amministrazioni contratti di servizio di lunga durata, in Veneto e Liguria, e dove lo sottoscriverà nei prossimi mesi. Vogliamo, entro il 2023, un rinnovo del 75% della flotta regionale di Trenitalia e dimezzare l’età media dei treni dagli attuali 20,3 anni a 10,6 nel 2024”. “Il nuovo treno Rock ha bruciato le tappe uscendo oggi dalla fabbrica. È un sogno che diventa realtà. Si concretizza – ha affermato Orazio Iacono Amministratore Delegato di Trenitalia – un passo importante verso una direzione che abbiamo ben chiara: portare comfort, pulizia, sicurezza, informazioni a bordo dei nostri treni regionali al livello di quelli dell’alta velocità. Abbiamo voluto che Rock fosse costruito attorno alle esigenze dei pendolari e, perché no, anche del personale di bordo di Trenitalia: più comodi, più sostenibili e più accessibili anche per le persone a ridotta mobilità e con disabilità. E la grande accelerazione dei nuovi treni garantirà ancora più puntualità. Vedremo i primi nuovi treni dalla primavera del 2019 sulle linee dell’Emilia-Romagna (39) e poi in Veneto (47), Liguria (28) e Toscana (4)”. “Siamo orgogliosi di presentare oggi – afferma Maurizio Manfellotto, CEO Hitachi Rail Italy – il primo Rock che, in totale aderenza al programma contrattuale, partirà per Velim (Repubblica Ceca) dove effettuerà le prove di omologazione. Rock è per Hitachi Rail molto più che un prodotto: è un progetto. È un impegno, condiviso con il cliente, che consentirà di compiere nel trasporto regionale quella rivoluzione positiva che il Frecciarossa 1000 ha portato nell’alta velocità”. “Il Rock – dice Giuseppe Marino, Group COO Rolling Stock Hitachi Rail – racconta il nostro business e le nostre fabbriche. Uniamo le migliori tecnologie del Gruppo e sviluppiamo i nostri treni in siti industriali evoluti per garantire ai clienti un sempre migliore time to market e prodotti di altissima qualità e affidabilità ricercando, parallelamente, le soluzioni con minore impatto ambientale. Il treno esce dalla fabbrica di Pistoia ma appartiene a tutti gli altri stabilimenti Hitachi Rail di Italia, Napoli e Reggio Calabria, e del mondo che contribuiscono allo sviluppo del progetto secondo le proprie specifiche competenze”. IL NUOVO TRENO ROCK   Il nuovo treno Rock, interamente made in Italy, è stato anticipato con il road show Trenitalia #lamusicastacambiando. Un tour nelle principali piazze italiane dei modelli in dimensione reali (scala 1:1) dei nuovi convogli della flotta regionale. Le prossime tappe saranno Palermo, Bari e Reggio Calabria dopo Bologna, Torino, Firenze, Genova, Roma e Verona. Un’occasione dedicata a cittadini e pendolari per conoscere le caratteristiche tecniche e tecnologiche dei nuovi treni destinati a rivoluzionare positivamente l’esperienza di viaggio dei clienti. Rock è il nuovo treno che Hitachi Rail sta sviluppando per Trenitalia sulla base dell’Accordo Quadro, siglato il 3 agosto 2016, che prevede la fornitura fino a 300 convogli EMU Alta capacità, in composizione 4, 5 e 6 casse, destinati al servizio regionale, per un importo complessivo di circa 3 miliardi di euro. Rock è un prodotto che segna una significativa e importante evoluzione (tecnologia, prestazioni e comfort), rispetto ai rotabili doppio piano ad alta capacità oggi in servizio in Italia. Un nuovo concetto di treno per i pendolari soprattutto dal punto di vista dell’affidabilità e delle prestazioni tra cui un’accelerazione paragonabile a quella di una metropolitana. Inoltre, il Rock è best performer in termini di sostenibilità ambientale. Garantirà, infatti, un consumo specifico inferiore di circa il 30 per cento rispetto ai treni comparabili presenti oggi sul mercato e avrà una riciclabilità dei materiali superiore al 95 per cento. Grazie a queste caratteristiche i nuovi treni Rock acquistati da Trenitalia sono stati ammessi al sistema dei Certificati Bianchi, che incentiva gli investimenti ad alta efficienza energetica. L’acquisto di nuovi treni regionali è uno dei progetti finanziati da FS Italiane con il Green Bond emesso per la prima volta in Europa nel novembre 2017 per 600 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 1