Articolo
23 mar 2020

CAMPANIA | Commissione Trasporti della Conferenza delle Regioni per il TPL nazionale

di Antonio Somigliato

Luca Cascone, il presidente della Commissione Trasporti della Regione Campania, rende noto sulla sua pagina istituzionale Facebook di una lodevole iniziativa intrapresa a livello inter-regionale al fine di sostenere la tenuta del trasporto pubblico locale, in relazione alla delicata ed incerta fase attuale sul Coronavirus e alla successiva dubbia fase di entrambi i fattori in questione. Attendendo sviluppi, si riporta il testo del post sulla suddetta pagina ufficiale di Sabato 21/03/2020. SOSTEGNO PER IL TPL NAZIONALE Con la Commissione Trasporti della Conferenza delle Regioni, presieduta proprio dalla Regione Campania, ripresenteremo al Governo le richieste più urgenti per la tenuta del settore da inserire nelle prossime misure economiche: - Istituire un Fondo ad hoc per le aziende di trasporto presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con una dotazione iniziale di 600 milioni di euro per l’anno 2020, destinato a compensare la riduzione dei proventi da traffico registrati a decorrere dall'inizio delle restrizioni imposte alla circolazione delle persone; - Prevedere l’applicabilità dell’istituto della Cassa integrazione e Cassa integrazione in deroga anche per gli autoferrotranvieri in caso di esaurimento della dotazione patrimoniale in capo al Fondo di Solidarietà loro riservato. Per garantire la ripresa del TPL senza ripercussioni di nessun tipo, chiederemo inoltre di rifinanziare e incrementare la dotazione del Fondo Nazionale Trasporti di oltre 50 M€ all’anno per il prossimo triennio. Un atto necessario al fine di garantire l’equilibrio economico dei contratti di servizio, visto l’impatto che la riduzione del FNT ha avuto sulla programmazione dei servizi di trasporto pubblico di tutte le Regioni e, in particolare, per le Amministrazioni che non sono in grado di sostenere il taglio con risorse proprie, con effetti negativi sulla quantità e qualità dei servizi offerti e il rischio di un incremento delle tariffe. Inoltre, è necessario garantire quella certezza delle risorse, più volte richiesta, indispensabile per un regolare svolgimento dei servizi di trasporto pubblico locale e regionale che tutti presto torneremo a usare, non appena l’emergenza sarà finita. #uniticelafaremo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 mag 2019

MIT: “Non ci sarà alcun taglio al Fondo nazionale per il Tpl”

di mobilita

"Non ci sarà alcun taglio al Fondo nazionale per il Tpl", lo afferma in un comunicato il Mit. Grazie alle richieste inoltrate al Ministero dell’Economia, in Conferenza Stato-Regioni è stato raggiunto un accordo che conferma e certifica che non ci sarà alcuna decurtazione di 300 milioni di euro al comparto Tpl per il 2019. A febbraio il Ministro Danilo Toninelli aveva firmato il decreto interministeriale con il quale sono stati ripartiti tra le Regioni a statuto ordinario 3.898.668.289,20 euro, ovvero, come previsto dalla legge, l’anticipazione dell’80% del Fondo nazionale per il concorso finanziario dello Stato agli oneri del trasporto pubblico locale, anche ferroviario. La cifra anticipata è stata calcolata sul 100% della dotazione del fondo stesso, come chiesto dal Mit al Mef, e dunque senza alcun taglio. Nell’odierna Conferenza Stato-Regioni il Mef ha confermato che non ci sarà alcuna decurtazione al Fondo Tpl, nemmeno a fine anno, perché le risorse verranno recuperate in sede di assestamento di bilancio. Il Mit plaude a questo accordo e procede nell’attuazione del piano mobilità, per dotare Regioni e città di 2000 nuovi bus all’anno.

Leggi tutto    Commenti 0