Articolo
02 feb 2018

CAGLIARI | CTM lancia una nuova campagna, il biglietto si paga:”A Marolla”

di mobilita

CTM lancia una nuova campagna di comunicazione che affronta con toni ironici il tema scottante dell’evasione del titolo di viaggio. Sono stati i passeggeri stessi, in più occasioni, a esprimere la necessità che tutti, senza esclusioni, vengano richiamati a tenere comportamenti virtuosi. L’azienda ha quindi deciso di puntare sulla carta del sorriso utilizzando un linguaggio familiare e non serioso, caratterizzato dal colore dello slang cagliaritano. “A Marolla”, espressione in sardo campidanese che significa “per forza” è uno degli slogan che andranno a caratterizzare la campagna. Già nel 2017 CTM aveva proposto il concorso “CTM TI PREMIA” che valorizzava gli atteggiamenti positivi legati all’acquisto dei titoli di viaggio e premiava, sia tramite instant win che un sorteggio finale, i passeggeri che avevano totalizzato il maggior numero di validazioni. A completamento di quell'azione di sensibilizzazione giunge questa nuova campagna che verrà lanciata nei prossimi giorni attraverso i social network. I volti dei protagonisti della campagna sono stati selezionati tra le moltissime candidature pervenute a CTM, che ha promosso il casting direttamente dai social network: la risposta entusiasta racconta della grande voglia di partecipazione e dei sentimenti positivi nutriti dalla clientela nei confronti dell’azienda. Il Presidente di CTM, Roberto Murru, dichiara: “Recentemente abbiamo raddoppiato il numero di verificatori in servizio, passando da 25 a 50, e puntiamo soprattutto sulla prevenzione piuttosto che sulla sanzione dell'evasione. Per questo vogliamo sostenere il pagamento del biglietto: non solo perché evita una multa, ma perché è l’atteggiamento corretto nei confronti di chi lavora e realizza un servizio erogato nel migliore dei modi e a beneficio di tutti. Abbiamo scelto la chiave dell’ironia per coinvolgere e convincere chi può cadere nella tentazione di viaggiare senza biglietto. Un servizio complesso come quello offerto da CTM, che utilizza tecnologie e mezzi di ultima generazione, ed è costruito dal lavoro di tante persone, deve essere sostenuto da tutti. Non ci possono dunque essere scuse: ogni passeggero dev'essere in regola con il titolo di viaggio".  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 gen 2018

CAGLIARI | Al 12esimo posto nella classifica di Euromobility “Mobilità sostenibile in Italia”

di mobilita

Cagliari al 12esimo posto in Italia nella classifica di Euromobility “Mobilità sostenibile in Italia”: pubblicato nelle scorse settimane, il rapporto riguarda le 50 principali città italiane e si svolge da undici anni con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente. Cagliari era al 38esimo posto nel 2011, l'obiettivo è quello di guadagnare altre posizioni con gli interventi in programma nel 2018. L'ottima posizione in classifica è dovuta al miglioramento della sicurezza sulle strade, all’aumento di domanda del trasporto pubblico locale, ai dati positivi sulla qualità dell'aria, alle attività avviate per la redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS), oltre alla correzione di alcuni dati non correttamente inseriti e riportati nel rapporto 2016. Un piccolo focus su alcuni indicatori mostra che Cagliari è al secondo posto nella classifica nazionale per aree pedonali, con oltre 1,2 mq/abitante, superata solo da Venezia (che si attesta sui 5,02 mq/abitante), ha un indice di incidentalità ben al di sotto della media nazionale, è quarta città in Italia per offerta di trasporto pubblico, con un incremento della domanda che ci vede al 13esimo posto mentre la stessa domanda cala in 22 città. Al di là della graduatoria, l'obiettivo confermato è quello di migliorare ulteriormente la mobilità sostenibile in città. In questo senso vanno sottolineate le azioni messe in campo nel corso del 2017, che gli analisti di Euromobility prenderanno quindi in considerazione nel prossimo rapporto: l'aumento delle postazioni del car sharing e l'inserimento di auto elettriche in flotta, ad esempio, o l'attivazione del nuovo servizio di bike sharing Cabubi, il finanziamento ottenuto con il progetto presentato nell’ambito del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro, l'assegnazione di incentivi all'acquisto di mezzi ecologici per i taxi, l'affidamento della redazione del PUMS. In programma nei prossimi mesi, poi, l'aumento delle zone pedonali, l'incremento del servizio di bike sharing e car sharing con l'inserimento di mezzi in modalità “flusso libero”, l'incremento dei chilometri di piste ciclabili attualmente in progettazione con le risorse disponibili sul PON Metro 2014-2020, l'affidamento della realizzazione di una rete cittadina di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici, l'aumento della sicurezza stradale con l'installazione di dispositivi come gli attraversamenti pedonali rialzati e l'attivazione delle “zone 30”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 gen 2018

CAGLIARI | Nuovi ascensori per raggiungere il quartiere Castello

di mobilita

Al via i lavori per l'installazione dei nuovi ascensori pubblici di collegamento con il quartiere Castello. Le attività di cantiere interessano l'impianto di Santa Chiara, che sarà il primo a essere smantellato e sostituito. Il secondo intervento è previsto sull'impianto di viale Regina Elena, vicino al parcheggio multipiano, e successivamente sarà smontata e sostituita la struttura che porta al Bastione di Saint Remy. L'obiettivo è quello di superare i disagi dovuti al malfunzionamento degli attuali ascensori che da sempre hanno creato problemi, inadeguati e non in grado di garantire un funzionamento efficiente, nonostante le continue e costose manutenzioni. Le risorse stanziate per l'intervento ammontano a circa 1.000.000 di euro. «Insieme al CTM stiamo predisponendo ulteriori soluzioni per il collegamento e l'accessibilità del quartiere», spiega il sindaco Massimo Zedda: «Finalmente, dopo anni di attesa, rispondiamo concretamente a una delle esigenze poste anche di recente da parte degli abitanti e dei commercianti di Castello».

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 gen 2018

REGIONE SARDEGNA | Approvata convenzione Regione-Ministero per interventi metropolitana e nuovi bus

di mobilita

Approvate dalla Giunta regionale della Sardegna le quattro convezioni che la Regione dovrà stipulare con il ministero delle Infrastrutture per la realizzazione della metropolitana nell’area vasta di Cagliari, del centro rimessa e manutenzione e per l’acquisto di tre tram per la metro di Sassari, per i nuovi bus e per l’asse attrezzato urbano Elmas-Assemini-Decimomannu. “Si tratta di un altro passo avanti verso la concretizzazione di importanti interventi per migliorare l’efficienza e la qualità della mobilità nell’isola”, dice Careddu. L’importo totale dell’investimento è di oltre 117 milioni di euro. Le risorse. La dotazione finanziaria assegnata dal Piano operativo infrastrutture FSC 2014-2020 alla Regione per la tratta Vesalio-Quartucciu-Centro commerciale Le Vele è pari a 60,1 milioni di Euro; per il centro rimessa e manutenzione, adeguamento e implementazioni della tratta in esercizio e per l’acquisto di tre tram per la rete tranviaria di Sassari, è di 31,6 milioni di euro. Il soggetto attuatore è Arst. Finalizzati all’acquisto di nuovi bus eco-compatibili per il trasporto pubblico locale sono previsti invece 17,1 milioni sempre a valere sul Piano operativo infrastrutture. A questo stanziamento dovrà essere garantito un cofinanziamento obbligatorio minimo da parte dei beneficiari di almeno il 40 %, pari a 11,4 milioni di euro, per un importo complessivo dell’operazione di 28,5 milioni di euro. L’Arst avvierà il procedimento di evidenza pubblica per l’aggiudicazione della fornitura in qualità di stazione unica appaltante. Infine, per l’asse attrezzato urbano Elmas-Assemini-Decimomannu, sono stanziati 8,8 milioni di euro. Gli interventi già finanziati per le reti metropolitane e per l’acquisizione di tram già condivisi con gli enti territoriali, sono invece così ricapitolati. Area vasta di Cagliari. Linea 1: Repubblica – Gottardo (Monserrato) e acquisto 9 tram, per un importo totale di circa 44,2 milioni di euro, a valere sulle risorse finanziarie del POR FESR 2000/2006, attualmente in esercizio. Linea 2: Elettrificazione Gottardo – Settimo San Pietro, per un importo totale di circa 2,8 milioni a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2007/2013, attualmente in esercizio. Linea 3: Gottardo – Policlinico, per un importo totale di circa 24 milioni a valere sulle risorse del PO FESR 2007/2013, attualmente in esercizio. Linea 1: Raddoppio tratta Caracalla – Largo Gennari e Centro Rimessa e Manutenzione (CRM), per un importo totale di 8,5 milioni a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2014/2020, in corso di realizzazione. Linea Repubblica – Bonaria, per un importo totale di 8,5 milioni a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2014/2020, in corso di realizzazione. Linea Bonaria – Matteotti, per un importo totale di 14 milioni di cui 8 a valere sul mutuo regionale e 6 milioni a valere sulle risorse finanziarie del FSC 2000-2006, in corso di realizzazione. Progettazione del sistema metropolitano in area vasta di Cagliari, per un importo totale di 8 milioni a valere sulle risorse finanziarie messe a disposizione dal FSC 2007-2013, in corso di realizzazione. Acquisto di materiale rotabile per metropolitana leggera di Cagliari: 3 unità di trazione elettriche, per un importo totale di circa 9 milioni di cui 5 a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2007/2013 e 4 milioni a valere sulle risorse finanziarie del PO FESR 2014/2020, in fase di conclusione con l’immissione in servizio. Comune di Sassari. Linea Santa Maria di Pisa - Emiciclo Garibaldi e acquisto di 4 tram, per un importo totale di circa 21,4 milioni, a valere sulle risorse finanziarie del POR 2000/2006, attualmente in esercizio. Linea Santa Maria di Pisa – Sant’Orsola e Sant’Orsola – Li Punti, per un importo totale di circa 36 milioni a valere sulle risorse finanziarie del FSC 2014-2020, in corso di realizzazione

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 gen 2018

CAGLIARI | Un investimento della regione di oltre 10 mil per il Porto Canale

di mobilita

Ammontano ad oltre 10 milioni le risorse che la Regione Sardegna ha recuperato, con un intervento dell’assessorato della Programmazione sul Mise e che rischiavano di andare perdute. Si tratta di risorse di un vecchio contratto di localizzazione già destinate al rinnovo del parco gru del Porto Canale di Cagliari. Lo ha reso noto il capo di Gabinetto della Presidenza, Gianluca Serra, intervenuto ieri all’incontro sulle prospettive del Porto Canale, indetto dal sindaco Massimo Zedda. Serra ha inoltre annunciato la disponibilità della Presidenza ad aggiornare il tavolo una volta che saranno rilevati ulteriori elementi a partire dalla conclusione, da parte deI Comune e Autorità portuale, della perimetrazione della zona franca doganale. A seguito di questo passaggio, infatti, sarà possibile incontrare l’azienda e, una volta conosciuto il piano industriale, procedere ad attività di marketing e scouting con il Ministero dei Trasporti. “Intendiamo lavorare per ottenere vantaggi localizzativi per le imprese, in modo da rendere più attrattivo il sito e potenziare le attività del Porto canale” conclude Serra.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 lug 2017

Aumentano i treni tra Cagliari e l’aeroporto di Elmas e tra Olbia e Golfo Aranci

di mobilita

Più treni per collegare Cagliari all’aeroporto di Elmas ed Olbia a Golfo Aranci, porta della Costa Smeralda. Da domenica 16 luglio, per tutta l’estate, ai 95 treni oggi in circolazione tra il capoluogo ed Elmas se ne aggiungeranno 10 nei giorni feriali e 14 nei festivi. L’offerta sulla Olbia-Golfo Aranci sarà incrementata del 50% con l’aggiunta di sei treni al giorno (due nei festivi) ai 12 che normalmente sono in servizio sulla linea. Complessivamente quasi 3mila i posti in più che ogni giorno saranno a disposizione dei viaggiatori. Informazioni sulle nuove corse treni nelle stazioni, nelle biglietterie, negli uffici assistenza clienti, su trenitalia.com e sui media del Gruppo FS Italiane (FSNews.it e FS News Radio).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 giu 2017

G7 Trasporti: adottata Dichiarazione congiunta

di mobilita

L’incontro dei Ministri dei Trasporti dei Paesi del G7 che si è svolto a Cagliari il 21 e 22 giugno si è concluso con l’adozione della Dichiarazione congiunta sul valore sociale delle infrastrutture da parte  dai Paesi del G7 e dalla Commissaria Europea per i Trasporti. Il documento sottolinea il valore strategico degli investimenti in progetti infrastrutturali di alta qualità ed innovazione come strumento per il sostegno alla crescita economica, riconoscendone il valore sociale per garantire la crescita del benessere collettivo e facilitare l’accesso ai servizi per la salute e l’educazione, agevolando l’integrazione delle persone e riducendo il rischio di esclusione sociale. Particolare attenzione viene riservata alla selezione basata su una corretta analisi costi benefici dei progetti che garantiscano maggiori benefici in termini di valore aggiunto, agevolando la partecipazione ed il coinvolgimento nelle differenti fasi decisionali di stakeholder e comunità locali. Nel rispetto delle rispettive esperienze, il documento prevede, inoltre, l’avvio di un gruppo di lavoro sullo sviluppo delle infrastrutture per lo scambio di best practice sulla pianificazione, il finanziamento e l’implementazione di progetti infrastrutturali. Viene inoltre, riaffermato l’impegno ad identificare e rimuovere potenziali barriere all’introduzione delle tecnologie per la guida automatica e connessa nei sistemi di regolazioni esistenti, a livello internazionale e di singoli Paesi. Questo riconoscendo il valore strategico dell’investimento tecnologico in termini di sicurezza, riduzione delle emissioni ed ottimizzazione dell’utilizzo delle nostre reti stradali. Alla Ministeriale hanno partecipato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio per l’Italia, il Ministro dei Trasporti Marc Garneau per il Canada, il Ministro Federale dei Trasporti e delle Infrastrutture Digitali Alexander Dobrindt per la Germania, il Ministro per il Territorio, le Infrastrutture, i Trasporti ed il  Turismo Keiichi Ishii per il Giappone, il Segretario di Stato per i Trasporti Chris Grayling per il Regno Unito, il Segretario di Stato per i Trasporti Elaine Chao per gli Stati Uniti, il Commissario per i Trasporti Violeta Bulc per la Commissione Europea, il Direttore Generale per le Infrastrutture, i Trasporti e il Mare, François Poupard per la Francia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 apr 2017

Meridiana, dal 3 aprile ritornano i voli da Cagliari

di Roberto Lentini

Dal 3 aprile, con l’avvio della stagione estiva, Meridiana offre da Cagliari collegamenti diretti con Milano Malpensa, Bologna, Verona, Torino e Napoli, mentre inaugurerà da giugno il nuovo collegamento con Marsiglia.   Per quanto riguarda il mercato domestico, dal 3 aprile sarà infatti operativa una frequenza giornaliera tra Cagliari e Milano Malpensa, con 189 posti disponibili a volo, tariffe promozionali a partire da 28 euro per la partenza da Cagliari e da 39 euro da Malpensa (tutto incluso, solo andata a persona). Dal 3 aprile decollano anche i collegamenti giornalieri con Bologna, Napoli e Torino, operati da Boeing 737-800, mentre per Verona fino a fine maggio saranno attive 3/5 frequenze a settimana e successivamente si volerà tutti i giorni. Dal prossimo 1° giugno inoltre Meridiana opererà un nuovo collegamento internazionale da Cagliari a Marsiglia, la più grande città della Francia meridionale. Per il lancio della rotta sono in vendita tariffe da 27 euro per volare da Cagliari e da 33 euro in partenza da Marsiglia, sempre tutto incluso. Il volo sarà disponibile tutti martedì e i giovedì. L’aeromobile in servizio ha una doppia configurazione di 142 posti in economica e 12 in Electa, la business class di Meridiana. Per Gabor Pinna, Vice Presidente di SOGAER, società di gestione dell’Aeroporto di Cagliari, il consolidamento di numerose rotte e la novità del collegamento con Marsiglia “vanno incontro alle esigenze del bacino d’utenza del nostro scalo e rafforzano la presenza di Meridiana nel Sud Sardegna”. “La rinnovata partnership tra SOGAER e Meridiana - ha aggiunto Pinna – e le nuove destinazioni nazionali e internazionali disponibili a partire dal prossimo 3 aprile contribuiranno nel 2017 al raggiungimento dell’obiettivo di 4 milioni di passeggeri complessivi a Cagliari”. “Quest’estate Meridiana offrirà sulla Sardegna 250 mila posti aggiuntivi, con un incremento complessivo di oltre il 18% rispetto all’estate 2016 – commenta Andrea Andorno, Direttore Commerciale di Meridiana – incremento che, sui soli voli internazionali, sarà addirittura superiore al 50% anche grazie all’avvio anticipato ad aprile dei collegamenti Parigi-Olbia e Londra-Olbia e all’offerta del nuovo Cagliari-Marsiglia. In particolare proprio su Cagliari da aprile ad ottobre sono già in vendita oltre 170mila posti incrementali rispetto al 2016, numero che da solo testimonia l’importanza dell’investimento da parte di Meridiana sul principale aeroporto della Sardegna”.  

Leggi tutto    Commenti 0