17 mag 2020

TAV Milano – Venezia | Aggiornamento di Maggio della tratta Brescia Est – Verona


Nonostante il Coronavirus i cantieri per la realizzazione dell’alta velocità Milano – Venezia, non si sono fermati.

Sono passati tre mesi dall’aggiornamento di febbraio e oggi vi mostriamo le interessanti novità che abbiamo potuto osservare.

Ringraziamo sempre chi ci ha inviato queste immagini.

Nel cantiere di Lonato Ovest sono stati quasi del tutto completati gli uffici e gli alloggi e si sta lavorando alla realizzazione della sella della TBM che scaverà il tunnel artificiale.
Sono state realizzate le vasche dove verrà depositata la terra estratta dallo scavo.
Non abbiamo la certezza, ma nella parte del cantiere lato Verona sembra che vi siano depositati dei grossi pezzi coperti da teloni, che siano i primi pezzi della talpa meccanica?

Poco più verso Milano è in via di realizzazione uno dei nuovi cavalcavia. Sia lato mare che lato monte è stata demolita la rampa di accesso e lato monte è già stata realizzata una pila che sorreggerà il nuovo impalcato.

Ci spostiamo nel cantiere di Lonato Est dove terminerà la galleria scavata con la TBM e dove sono in corso le attività di realizzazione della fossa di uscita.

Nel cantiere Frassino invece non sembrano esserci stati grossi passi avanti. Si sta iniziando a realizzare la base per i primi alloggi.

Lungo l’A4 si notato cantieri in fase avanzata e altri ancora semplicemente bandellati.
In particolare in queste foto notiamo il getto di una platea, che sia già la platea per la realizzazione della nuova sede ferroviaria?

Le ultime due foto riguardano il cantiere nei pressi di Tagliaferro dove è stata realizzata una nuova viabilità alternativa e si sta iniziando a realizzare l’uscita dell’ultima galleria che poterà la ferrovia finalmente in superficie fino a ricollegarsi con la linea attualmente in esercizio nei pressi di Verona

Aspetto fondamentale è il monitoraggio ambientale.
Proprio nei pressi di questo ultimo cantiere ci viene segnalata la presenza di una centralina atta proprio a verificare che il cantiere rispetti le prescrizioni citate nel capitolato d’appalto

_DSC0765

Vi lasciamo con un breve video riepilogativo:


alta velocitàBrescia estcepav dueferroviaferrovierete ferroviaria italianarfitavTav Brescia veronatorino veneziaverona


Lascia un Commento