Articolo
07 nov 2020

Costa Crociere | Crociera in Grecia di Costa Deliziosa sospese fino al 26 dicembre

di Fabio Nicolosi

A seguito delle misure adottate dal Governo greco in risposta al numero di casi di coronavirus che impongono restrizioni di viaggio, Costa Crociere, parte di Carnival Corporation & plc (NYSE/LSE: CCL; NYSE: CUK), ha annunciato oggi la sospensione temporanea delle crociere di Costa Deliziosa in Grecia. Costa Deliziosa - che offre crociere di una settimana con scalo a Trieste, Katakolon, Atene, Iraklion, Bari - terminerà la crociera, attualmente in corso, il 7 novembre a Trieste. La nave sospenderà poi le operazioni per sette settimane, annullando le crociere del 7, 14, 21 e 28 novembre e le crociere del 5, 12 e 19 dicembre. La ripresa delle operazioni di Costa Deliziosa è prevista per il 26 dicembre con un itinerario italiano alla scoperta di alcune tra le più belle destinazioni del Mar Adriatico e del Mediterraneo orientale tra le quali Trieste, Bari, Brindisi e Catania. Ulteriori destinazioni si aggiungeranno nelle prossime settimane. Per Costa Crociere la salvaguardia dell'ambiente e della salute, la sicurezza e il benessere dei suoi ospiti, dell'equipaggio, dei dipendenti a terra e delle persone delle comunità visitate dalle sue navi sono una priorità assoluta - e questo impegno si riflette nella decisione di sospendere temporaneamente le operazioni di Costa Deliziosa in Grecia. I protocolli sanitari sviluppati da Costa Crociere in coordinamento con le autorità ed esperti medici hanno dimostrato che è possibile viaggiare in crociera con elevati standard di sicurezza e, sin dalla ripresa del 6 settembre, le crociere Costa hanno ricevuto un forte apprezzamento da parte degli ospiti proprio sugli aspetti di sicurezza. Costa Crociere sta progressivamente informando gli ospiti che hanno prenotato le crociere di Costa Deliziosa ora sospese, fornendo loro le migliori condizioni possibili, in linea con le normative vigenti. Costa Smeralda, la seconda nave Costa attualmente in servizio, continuerà le sue crociere dedicate all'Italia come da programma, rispettando i protocolli introdotti dalla compagnia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 ago 2020

Costa Crociere: a settembre crociere in italia solo per ospiti italiani

di Fabio Nicolosi

Con l’obiettivo di garantire il massimo della sicurezza per ospiti, equipaggi e le comunità di destinazione, e in linea con la propria decisione di ripartenza responsabile, Costa Crociere annuncia che le crociere di settembre di Costa Deliziosa da Trieste e di Costa Diadema da Genova saranno riservate esclusivamente a ospiti italiani, con itinerari di una settimana che faranno scalo solo in porti italiani, per riscoprire, in sicurezza, il meglio dell’Italia. La decisione è stata presa in funzione dell’evoluzione dello scenario epidemiologico e tenendo conto dell’ordinanza emessa oggi dal Ministero della Salute italiano in merito ai controlli obbligatori per i viaggiatori di ritorno da alcune destinazioni europee ed estere, che suggerisce un approccio improntato alla cautela. Questa soluzione consentirà quindi agli ospiti Costa di poter godere più serenamente della propria vacanza. Le date di partenza delle due navi sono confermate - Costa Deliziosa il 6, 13, 20, 27 settembre e Costa Diadema il 19 settembre - mentre ulteriori dettagli sugli itinerari saranno resi noti nei prossimi giorni. La compagnia, infatti, sta continuando ad operare in stretta collaborazione con le autorità di bandiera nazionali, le Regioni, le istituzioni locali, le autorità sanitarie, le Capitanerie di Porto, le autorità di sistema portuale, i terminal e il RINA, per un'applicazione responsabile, puntuale e ben organizzata delle nuove normative e dei protocolli approvati dal Governo italiano per la ripartenza delle crociere. La compagnia conferma inoltre il prolungamento fino al 30 settembre 2020 della pausa per tutte le altre sue crociere, ad eccezione delle suddette partenze di Costa Deliziosa e Costa Diadema. Costa sta informando gli Ospiti e gli agenti di viaggio interessati, ai quali garantirà una riprotezione secondo quanto stabilito dalla normativa applicabile. Costa Crociere sta lavorando per una ripartenza responsabile e sicura delle crociere a partire dal 6 settembre, come già annunciato nei giorni scorsi, tenendo costantemente monitorato lo scenario di diffusione del virus che è in continua evoluzione. La compagnia si augura che la situazione da ottobre sia tale da poter consentire di poter accogliere anche ospiti di altre nazionalità a bordo delle proprie navi. Al fine di offrire la miglior esperienza di vacanza possibile, garantendo allo stesso tempo la massima sicurezza per ospiti ed equipaggio, Costa Crociere ha messo a punto per la propria flotta il Costa Safety Protocol, un protocollo che contiene nuove procedure operative adeguate alle esigenze di risposta alla situazione COVID- 19. Le procedure sono state studiate con il supporto scientifico di esperti indipendenti in Sanità Pubblica coordinati da V.I.H.T.A.L.I. (Value in Health Technology e Academy for Leadership and Innovation), spin-off dell'Università Cattolica di Roma, e sono conformi ai protocolli sanitari definiti dalle autorità italiane ed europee (EU Healthy Gateways). Il protocollo sarà costantemente aggiornato sulla base della evoluzione dello scenario e delle conoscenze mediche.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 apr 2020

Costa Deliziosa, i passeggeri saranno sbarcati nel porto di Genova

di mobilita

Sarà Genova il porto finale di attracco della nave da crociera Costa Deliziosa, in mare dall’inizio del mese di gennaio. La soluzione individuata dal ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Paola De Micheli, in accordo con il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. Un cambio di programma reso necessario dopo il diniego delle autorità francesi all’attracco dell’imbarcazione motivato dalle misure di contenimento per l’emergenza sanitaria Covid19. La nave con a bordo 453 cittadini italiani, tra passeggeri e membri dell’equipaggio, più 8 membri dello staff, è ora in navigazione verso la Spagna dove domenica lascerà i cittadini spagnoli presenti a bordo nel porto di Barcellona. Riprenderà poi la navigazione per raggiungere, tra lunedì e martedì, il porto di Genova, meta finale della crociera dove si procederà allo sbarco di tutti i passeggeri con le dovute verifiche sanitarie già attuate per altre navi in arrivo nei porti italiani durante l’emergenza Coronavirus. Costa Crociere provvederà ad organizzare il trasporto e il rientro dei passeggeri presso i Paesi di residenza. Non risultano casi di contagio al Covid19 a bordo della nave.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 mar 2020

VENEZIA | Il sindaco Luigi Brugnaro si dice fortemente contrario all’attracco delle navi crociere

di mobilita

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, si dice fortemente contrario all'attracco, a Venezia, della Costa Victoria previsto per il 28 marzo, della Costa Mediterranea previsto per  il 10 aprile e della Costa Deliziosa previsto per il 26 aprile, Il sindaco fa sapere, sulla propria pagina facebook, che il Comune di Venezia, come già condiviso con la Prefettura, la Regione del Veneto e l'Autorità di Sistema Portuale, ritiene che le attuali condizioni sanitarie ed emergenziali non consentano alle navi passeggeri di attraccare al Porto di Venezia. "Sono sempre stato un deciso sostenitore del traffico crocieristico, che, tengo a ribadire, non deve più passare davanti San Marco e per il Canale della Giudecca. Nel caso in cui venissero accertati casi di contagi tra le persone a bordo, le istituzioni e le autorità sanitarie sarebbero impossibilitate a gestire la miriade di attività necessarie alla cura, all'isolamento e al ricovero dei passeggeri. La nostra regione ed il nostro territorio, infatti, sono stati fortemente colpiti dall'epidemia di Covid19 e le nostre strutture ospedaliere, nonché i dispositivi di soccorso ed emergenza, sono sottoposti, da settimane, ad una straordinaria pressione. Per queste ragioni, riaffermiamo convintamente e fermamente la necessità che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti individui attracchi alternativi per queste tre navi passeggeri", afferma il sindaco Brugnaro,  

Leggi tutto    Commenti 0