Articolo
18 nov 2020

Boeing 737 Max: la FAA statunitense da il via libera, si attende il via libera anche in europa da parte dell’Easa

di Fabio Nicolosi

Dopo 20 mesi la Faa Federal Aviation statunitense, dopo test molto duri e approfonditi, ha nuovamente concesso al Boeing 737 MAX di ritornare in pista e volare. Il MAX fu messo a terra nel marzo del 2019, dopo che in due occasioni provocò la morte di 346 persone. Due tragedie, quella che del volo Lion Air 610 e Ethiopian Airlines 302, che oltre a travolgere vite e nuclei familiari hanno portato il marchio Boeing ai minimi di sempre, causando perdite pesantissime nei bilanci e azzerando la fiducia dei suoi clienti. Un terremoto che ha visto cadere le teste di moltissimi dirigenti del colosso aerospaziale. La mossa della Faa rappresenta un'"importante pietra miliare", ha detto l'amministratore delegato di Boeing, David Calhoun. "Non dimenticheremo mai - ha aggiunto - le vite perse nei due tragici incidenti, che hanno portato alla sospensione della nostra operazioni". "Questi eventi - ha detto ancora - e la lezione che ne abbiamo tratto hanno ridisegnato la nostra azienda e focalizzato ulteriormente la nostra attenzione sui nostri valori fondamentali di sicurezza, qualità e integrità". La storia del MAX inizia qualche anno fa con l'idea di portare il 737, il modello più venduto di sempre e anche più longevo nella sua categoria, ad un livello più alto di qualità, comodità, risparmio di carburante ma anche taglio netto dei costi per le compagnie che se ne sarebbero servite. Per raggiungere questo obiettivo i tecnici della Boeing hanno scelto delle scorciatoie che si sono rivelate poi fatali. Come ad esempio la scelta di montare motori più grandi e performanti senza compromettere la guidabilità del nuovo modello e senza costringere i piloti a nuove sessioni sui costosi simulatori. Un progetto che ha condotto gli ingegneri di Boeing all'idea di dotare il MAX di un software che supplisse in maniera trasparente ai cambiamenti del sistema di pilotaggio automatico. Da qui in avanti una catena di errori e omissioni hanno portato ai due drammatici incidenti e poi al "grounding" ovvero la messa a terra di tutti i 737 MAX del mondo. Il colpevole è stato identificato nel sistema che livella automaticamente l'inclinazione dell'aereo (sottoposto a maggiori sollecitazioni dai nuovi e più potenti motori). Le prospettive future American Airline, uno dei principali clienti, pensa di utilizzare i suoi velivoli rimasti inutilizzati a fine anno mentre altre compagnie, come Southwest, prevedono di rimetterlo in flotta nel 2021, dopo una obbligata messa a punto della durata di circa mille ore di lavoro per ognuno degli aerei rimasti negli hangar per 600 giorni. Resta da vedere se i passeggeri saranno pronti per salire sul MAX. E per evitare problemi Boeing per prima, assieme a molte compagnie, sta pensando a eliminare il nome MAX dalla fusoliera: il candidato più gettonato è al momento 737-8. Ma anche se per molti il "737-8" potrebbe cambiare i giochi del settore incrementando i ricavi delle low cost nei prossimi anni - grazie a consumi più bassi del 16% e un 4% in più di posti a sedere - c'è chi guarda alle macerie che resteranno dopo la pandemia: per volare ancora ai livelli del 2019 e mettere alle spalle la crisi, alle compagnie aeree non basterà il MAX. Il sistema anti-stallo L’attenzione degli investigatori, in entrambi gli incidenti, si è concentrata da subito sul «Mcas», il sistema informatico anti-stallo che riceveva le informazioni da un solo sensore esterno per riportare il muso del velivolo al giusto livello in caso di necessità. Ma in entrambi i voli — si è poi scoperto — quel sensore ha ricevuto dati sbagliati spingendo il software ad agire di conseguenza e in modo pericoloso facendo precipitare i 737 Max poco dopo il decollo. I piloti hanno cercato di reagire, ma nel volo Lion Air non sapevano nemmeno dell’esistenza di quel sistema anti-stallo, nel secondo caso il «Mcas» richiedeva una forza fisica tale che sarebbe stato impossibile per i piloti riportare su il muso. Le modifiche sul jet Tra le novità strutturali più rilevanti introdotte sul 737 Max c’è la presenza di un secondo sensore esterno (non è escluso che qualche autorità ne richieda tre) e, soprattutto, il fatto che il sistema anti-stallo «Mcas» non correggerà il muso del velivolo continuamente — stando alle informazioni tecniche fornite da Boeing —, cosa che è avvenuta nei due incidenti, anche perché non è più «autorizzato» a prevalere sui comandi del comandante e del primo ufficiale. Insomma: stavolta è stato riprogrammato per obbedire all’essere umano. L’addestramento dei piloti Il ritorno in servizio dei 737 Max comunque non sarà immediato. La FAA spiega nei documenti che sarà l’ente federale americano dell’aviazione ad approvare l’addestramento al simulatore dei piloti «per ogni singola compagnia statunitense», formazione che non era prevista quando l’aereo entrò in servizio. Tutti i velivoli — i 400 già in circolazione prima dello stop globale e gli altri 450 assemblati nel frattempo e subito parcheggiati — dovranno essere poi sottoposti a interventi manutentivi e ad alcune modifiche. La reazione «Non dimenticheremo mai le vittime dei due tragici incidenti che hanno portato alla decisione di sospendere le operazioni», dichiara in una nota David Calhoun, amministratore delegato di Boeing. «Questi eventi e le lezioni che ne abbiamo tratto hanno ridisegnato la nostra azienda e focalizzato ulteriormente la nostra attenzione sui nostri valori fondamentali di sicurezza, qualità e integrità». «La direttiva della FAA è una pietra miliare importante», aggiunge Stan Deal, presidente e amministratore delegato di Boeing Commercial Airplanes. «Continueremo a lavorare con le autorità di regolamentazione di tutto il mondo e i nostri clienti per riportare in servizio l’aereo in tutto il mondo». Il primo volo Con questo primo via libera Boeing può tornare a respirare. Il titolo alla Borsa americana guadagna il 4,5% rispetto a ieri, almeno nei primi minuti dell’apertura degli indici. Negli ultimi mesi, causa anche la pandemia, le compagnie hanno cancellato ordini per oltre mille 737 Max. Ogni esemplare — a seconda della variante, se 8 o 9 — costa tra i 99 e i 135 milioni di dollari, anche se in presenza di un ordine importante i vettori ottengono uno sconto anche del 60-65% sul prezzo di listino. Per ora, e salvo novità, il primo decollo del nuovo 737 Max è previsto alla vigilia di capodanno: il 29 dicembre nei sistemi di prenotazione è inserito il volo AA718 da New York-LaGuardia a Miami delle 14:30 ora locale, le 20:30 ora italiana. Se, però, qualche cliente non se la sente di imbarcarsi su un 737 Max American Airlines in una nota spiega che avrà la possibilità di cambiare il biglietto prendendo un volo che prevede un altro aereo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 giu 2020

Qatar Airways riprenderà il 15 luglio i voli per Venezia ed espanderà i voli per Milano e Roma

di mobilita

Qatar Airways ha annunciato che riprenderà i servizi per Venezia, Italia a partire dal 15 luglio 2020. La popolare destinazione turistica e il principale centro artistico e culturale diventeranno la terza destinazione della compagnia aerea in Italia per riprendere i voli, segnando un passo significativo nella ripresa dei viaggi di piacere globali. Il vettore nazionale dello Stato del Qatar aumenterà anche i voli per Dublino, Milano e Roma, con servizi giornalieri a partire dal 13 giugno 2020. Essendo una delle uniche compagnie aeree globali ad aver mantenuto un programma significativo durante questa crisi, Qatar Airways si trova in una posizione unica monitorare le tendenze del flusso di traffico e le prenotazioni dei passeggeri. La compagnia aerea si aspetta che questi voli aggiuntivi offrano ulteriore connettività senza soluzione di continuità tramite il suo hub, l'aeroporto internazionale di Hamad, con le sue destinazioni Asia-Pacifico, in particolare l'Australia dove la compagnia aerea continua a operare 21 voli settimanali per Brisbane, Melbourne, Perth e Sydney. I voli settimanali di Qatar Airways per Venezia saranno operati dal Boeing 787 Dreamliner all'avanguardia, con 22 posti in Business Class e 232 posti in Economy. La compagnia aerea ha ulteriormente migliorato le misure di sicurezza a bordo per i passeggeri e l'equipaggio di cabina. La compagnia aerea sta implementando diverse modifiche, tra cui l'introduzione di tute per i dispositivi di protezione individuale (DPI) per l'equipaggio di cabina a bordo, nonché un servizio modificato che riduce le interazioni tra i passeggeri e l'equipaggio in volo. L'equipaggio di cabina ha già indossato DPI durante i voli per un certo numero di settimane, inclusi guanti e maschere per il viso. Ai passeggeri sarà inoltre richiesto di indossare i rivestimenti del viso durante il volo, con il corriere che consiglia ai viaggiatori di portare i propri per motivi di comfort e vestibilità. Per garantire che i viaggiatori possano pianificare i loro viaggi con tranquillità, la compagnia aerea ha esteso le sue politiche di prenotazione per offrire una scelta ancora più ampia ai suoi passeggeri. La compagnia aerea consentirà cambi di data illimitati e i passeggeri possono cambiare la loro destinazione tutte le volte che ne hanno bisogno se si trova entro 5.000 miglia dalla destinazione originale. La compagnia aerea non addebiterà alcuna differenza tariffaria per i viaggi completati prima del 31 dicembre 2020, dopodiché verranno applicate le regole tariffarie. Tutti i biglietti prenotati per un viaggio fino al 31 dicembre 2020 saranno validi per due anni dalla data di emissione. Per i termini e le condizioni completi, visitare  www.qatarairways.com/RelyOnUs . Piano di volo: Lunedì, mercoledì e venerdì Da Doha (DOH) a Venezia (VCE) QR125 parte: 08:20 arriva 13:15 Venezia (VCE) a Doha (DOH) QR126 parte: 16:05 arriva alle 22:30  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 mag 2020

Qatar Airways riaprirà, dal prossimo 20 maggio, la rotta su Milano Malpensa

di mobilita

Qatar Airways riaprirà, dal prossimo 20 maggio, la rotta su Milano Malpensa con tre frequenze settimanali, con l'obiettivo, entro la fine di giugno, di avere 80 destinazioni nel programma, di cui 23 in Europa, 4 nelle Americhe, 20 in Medio Oriente/Africa e 33 in Asia/Pacifico.  La graduale espansione si concentrerà inizialmente sul rafforzamento dei collegamenti tra l’hub della compagnia a Doha e gli hub globali delle compagnie aeree partner in tutto il mondo, tra cui Londra, Chicago, Dallas e Hong Kong, oltre alla riapertura di molte importanti destinazioni business e leisure come Madrid e Mumbai”. "Durante tutta questa crisi i nostri passeggeri sono stati al centro delle nostre priorità - ha fatto sapere l'amministratore delegato del Gruppo Qatar Airways, Akbar Al Baker -. La compagnia ha implementato pratiche igieniche e politiche commerciali che consentono ai clienti di prenotare e viaggiare con fiducia. Abbiamo mantenuto una rete flessibile e agile per aiutare a portare oltre 1 milione di persone a casa attraverso il nostro hub di Doha e per trasportare più di 100.000 tonnellate di forniture mediche e di aiuti essenziali dove necessari. Seguendo quotidianamente gli indicatori del mercato globale dei viaggi - aggiunge il manager - continuiamo a concentrarci sulla nostra missione, su come possiamo consentire la mobilità ai nostri clienti e fornire loro molteplici connessioni verso la propria destinazione finale. Abbiamo costruito un forte livello di fiducia con i passeggeri, i governi, il commercio e gli aeroporti come partner affidabile durante questa crisi e intendiamo continuare a portare avanti questa missione mentre ricostruiamo gradualmente il nostro network".  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 mar 2020

Coronavirus, compagnie aeree a rischio sopravvivenza

di Roberto Lentini

Numerose compagnie aeree si stanno trovando in grave difficoltà economica a causa dell’emergenza coronavirus, Iata stima perdite fino a 113 miliardi di dollari nel 2020. Secondo il quotidiano Handelsblatt, Lufthansa avrebbe chiesto aiuto economico allo Stato, tedesco mentre per British Airways, secondo il Financial Times, ci sarebbero licenziamenti imminenti. British Airways taglierà la sua capacità di volo di almeno il 75% ad aprile e maggio, EasyJet lascerà a terra la maggior parte della sua flotta mentre il gruppo Air France Klm ha annunciato un taglio dei posti disponibili del 70-90% e resteranno a terra la flotta di Airbus 380 di Air France e quella di Boeing 747 di KLM. Lufthansa ha cancellato complessivamente 23.000 voli con un'operatività ridotta del 50% Qatar Airways si fermerà per 14 giorni ad iniziare da mercoledi 18 marzo per il blocco dei voli all’aeroporto di Doha Olivier Jankovec, amministratore delegato di Aci Europe, che rappresenta 500 aeroporti in 46 paesi, ha affermato: "Gli aeroporti europei stanno subendo uno "shock senza precedenti" con il calo del traffico legato alla diffusione di Covid-19. In totale hanno registrato un calo del traffico del 13,5% nel primo trimestre, ma sono gli scali italiani ad essere i più colpiti, Ora devono lottare contro il crollo totale della connettività aerea. L'organizzazione prevede un calo del 7,5% del numero di passeggeri negli aeroporti europei entro il 2020, rispetto alla crescita del 2,3% prevista in precedenza". I ministri dei trasporti terranno una riunione del Consiglio ad hoc il 18 marzo. ACI EUROPE esorta la Commissione e gli Stati dell'UE a garantire politiche COVID-19 coordinate, proporzionate e pienamente conformi all'OMS, nonché misure di sostegno che tengano conto dell'intero settore dell'aviazione. TI POTREBBE INTERESSARE: Helvetic Airways, in difficoltà a causa del coronavirus, ha iniziato i primi licenziamenti

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 feb 2020

Qatar Airways annuncia di aver siglato un accordo di codeshare con Air Malta

di mobilita

Qatar Airways annuncia di aver siglato un accordo di codeshare con Air Malta. La partnership rafforza l’impegno a lungo termine di Qatar Airways nei confronti dei passeggeri maltesi, incentivando il turismo nel paese mediterraneo. Le vendite inizieranno da oggi con i primi voli in codeshare che opereranno dal 9 marzo. L’accordo di codeshare aumenta la connettività di Malta con Medio Oriente, Africa, Asia e Australia, consentendo ai passeggeri di Air Malta di viaggiare sui voli di Qatar Airways per Doha e in seguito verso più di 170 destinazioni. I passeggeri di Qatar Airways beneficeranno inoltre di un maggiore accesso a Malta e alla vasta rete mediterranea di Air Malta. Le destinazioni in codeshare includono Cagliari, Palermo e Catania. Akbar Al Baker, Qatar Airways Group Chief Executive, ha dichiarato: “Quando abbiamo lanciato servizi a Malta nel giugno 2019, ho dichiarato che questo era solo l’inizio del nostro impegno a lungo termine nella promozione del commercio e del turismo tra i nostri due paesi. Questo accordo con Air Malta fornirà vantaggi significativi sia alle compagnie aeree che a migliaia di passeggeri, ampliando entrambe le nostre reti e gettando le basi per rafforzare ulteriormente la cooperazione in altri settori in futuro”. Il capitano Cliff Chetcuti, Air Malta Chief Executive Officer, ha dichiarato: “Questo accordo rappresenta un’altra pietra miliare per Air Malta nella sua strategia di crescita e ampliamento della sua rete di code-sharing. È stato un passo naturale per noi dopo che Qatar Airways ha lanciato servizi di linea diretti per la nostra isola e la proficua collaborazione in materia di addestramento dei piloti. Sia Air Malta che Qatar Airways condividono lo stesso impegno di servizio di qualità nei confronti dei propri clienti e attraverso questo accordo di codeshare stiamo rafforzando la nostra cooperazione a vantaggio dei nostri clienti comuni”. Qatar Airways ha iniziato a volare a Malta il 4 giugno 2019 con voli giornalieri in estate e un servizio quattro volte a settimana durante l’inverno. Qatar Airways inoltre ha comunicato che sta pianificando adeguamenti delle sue operazioni verso la Corea del Sud e l’Iran fino a nuovo avviso a causa di sfide operative causate dalle restrizioni all’ingresso imposte da alcuni paesi. Una revisione in corso delle operazioni sarà condotta regolarmente con l’intenzione di ripristinare i voli non appena le restrizioni saranno revocate. Con le restrizioni di viaggio sui recenti visitatori di questi paesi, la compagnia aerea è in una posizione logisticamente impegnativa per programmare gli equipaggi su determinate rotte, limitando la capacità di mantenere le operazioni programmate altrove. Di conseguenza, la compagnia aerea riorganizzerà temporaneamente i suoi servizi per la Corea del Sud e l’Iran dal 26 febbraio. I voli da e per la Corea del Sud verso Doha sono temporaneamente adeguati per operare con un aereo più piccolo. Un Airbus A350-900 sostituirà il Boeing 777-300 per soddisfare la domanda, mentre solo i passeggeri con collegamenti successivi attraverso l’Hamad International Airport sono ammessi al viaggio dall’aeroporto di Incheon. Per l’Iran, le frequenze programmate di Qatar Airways saranno temporaneamente sospese, con decorrenza dal 26 febbraio 2020, per un periodo di valutazione di due settimane fino al 14 marzo 2020. Ciò influirà sui voli da e per Mashhad, Shiraz e Isfahan. Le frequenze da e verso Teheran passeranno temporaneamente da 20 frequenze settimanali a sette settimanali. Le modifiche al programma dei voli da e per l’Iran entreranno in vigore il 26 febbraio alle 07:00 ora di Doha. Le operazioni cargo di Qatar Airways non saranno interessate da questa sospensione temporanea.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 feb 2020

Air Italy, la regione Sardegna sta pensando di entrare nel capitale della compagnia aerea

di mobilita

La regione Sardegna ha in serbo un piano B nel caso in cui, sulla questione Air Italy non si cambiasse la procedura, passando dalla attuale liquidazione 'in bonis' al concordato, come chiede il governo.  "In questo momento registriamo una dichiarazione di intenti molto interessante e positiva da parte dei Qatar Airways sull'intendimento di continuare a investire sul settore. Non essendo un vettore comunitario, Qatar Airways non puo' andare oltre il 49 per cento. Il 51%, nel breve termine puo' anche essere oggetto della partecipazione della societa' finanziaria regionale con l'idea di dare l'abbrivio a un piano industriale lungimirante, che possa favorire una ripartenza con la partecipazione della Regione. Stiamo verificando, sia dal punto di vista giuridico sia industriale, la percorribilità di questa strada". Lo ha detto il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, nel forum promosso da Il Sole 24 Ore Radiocor rispondendo a una domanda sulla crisi di Air Italy.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 gen 2020

AEROPORTO VENEZIA | Qatar Airways annuncia un importante potenziamento della propria presenza

di mobilita

Qatar Airways annuncia un importante potenziamento della propria presenza sull’aeroporto di Venezia Marco Polo. La compagnia continua a credere nel proprio gateway con un investimento per il 2020 che si traduce in una maggiore flessibilità e scelta per lo scalo veneto che, da 7 frequenze settimanali, passa a 11 voli alla settimana. A questo si affianca un rinnovamento degli aeromobili operativi sulle tratte, che saranno sostituiti con i moderni Boeing 787 Dreamliner e Airbus A350-900, offrendo maggiori vantaggi per i passeggeri e un ambiente in grado di offrire un’esperienza senza paragoni. Le quattro frequenze aggiuntive saranno operative dal 1° luglio 2020, con una programmazione che prevede un volo giornaliero in partenza alle 17.55 e un volo aggiuntivo alle 23.15 nelle giornate di lunedì, mercoledì, venerdì e domenica. Grazie a questo potenziamento e a una maggiore flessibilità garantita, aumenteranno anche le opzioni e le combinazioni di viaggio dei passeggeri verso destinazioni come: Maldive, Colombo, Singapore, Bangkok, Jakarta, Delhi, Kochi, Mumbai, Kuala Lumpur, Pakistan, Johannesburg, Cape Town e Manila. Venezia sarà sempre più connessa con il network globale di Qatar Airways, sarà infatti possibile raggiungere, tramite coincidenze favorevoli, mete prima non direttamente connesse con lo scalo come: Sydney, Canberra, Tokyo Haneda insieme a Narita, Phuket, Hanoi, Ho Chi Minh City, Bali, Yangon, Peshawar, Dhaka, Durban, Lagos e Salalah. Due nuove generazioni di aeromobili, tra i più moderni e innovativi della flotta, sostituiranno i precedenti Airbus A330. Dal 1° maggio 2020, i voli giornalieri in partenza dall’aeroporto di Venezia saranno operati da aeromobili Airbus A350-900, mentre i Boeing 787 Dreamliner si affiancheranno dal 1° luglio iniziando a operare sulle quattro frequenze aggiuntive. Questi aeromobili rappresentano l’apice della moderna tecnologia aeronautica e forniranno una capacità più ampia e un livello di comfort assoluto. Sia che si tratti di viaggi leasure o business, un’esperienza a bordo dell’A350-900 o del Boeing 787 Dreamliner di Qatar Airways non avrà eguali. Máté Hoffmann, Country Manager Italia & Malta Qatar Airways, ha affermato: “Siamo lieti di annunciare questo importante investimento su Venezia che amplierà le opzioni di viaggio per i nostri passeggeri, portando la loro esperienza a bordo ad un livello superiore e offrendo il massimo del comfort e dell’efficienza. Con le novità previste per quest’anno consolidiamo la nostra presenza a Venezia, confermando l’importanza che questo mercato rappresenta per il nostro network globale. Entro l’estate porteremo a 11 le frequenze settimanali, garantiremo nuove connessioni e introdurremo una flotta operativa di aeromobili tra i più tecnologicamente avanzati e di prestigio come gli Airbus A350-900 e i Boeing 787 Dreamliner. Ringraziamo SAVE per la stretta e continua collaborazione, sempre più viaggiatori potranno beneficiare dei collegamenti che il network di Qatar Airways offre per chi sceglie di partire dall’aeroporto di Venezia”. Camillo Bozzolo, Direttore Commerciale Aviation del Gruppo SAVE, ha dichiarato: “L’incremento di frequenze di Qatar Airways rientra nella nostra strategia di continuo ampliamento del network del Marco Polo. I voli aggiuntivi sull’hub di Doha arricchiscono l’offerta verso destinazioni di lungo raggio, favorendo gli scambi sia commerciali che turistici tra il nostro territorio e il resto del mondo, rafforzando ulteriormente la posizione dell’aeroporto di Venezia quale terzo gateway intercontinentale italiano”. Tutti voli in partenza dallo scalo di Tessera sono diretti all’hub di Qatar Airways, Hamad International Airport (Hia) di Doha, dal quale i viaggiatori possono partire verso oltre 160 destinazioni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 giu 2019

Qatar Airways miglior compagnia aerea al mondo ai World Airline Awards 2019

di mobilita

I leader delle compagnie aeree e la migliore compagnia aerea di tutto il mondo hanno partecipato ai World Airline Awards 2019 svolti al Paris Air Show per ricevere i loro riconoscimenti votati dai clienti.  Qatar Airways ha ottenuto il primo premio come miglior compagnia aerea al mondo , vincendo anche i premi per la migliore classe mondiale di affari , il posto migliore al mondo per la classe business e la migliore compagnia aerea del Medio Oriente . Singapore Airlines è stata premiata come migliore equipaggio al mondo , ed è stata premiata con il premio per la migliore prima classe al mondo , la migliore compagnia aerea in Asia e il Miglior posto al mondo in prima classe . L'amministratore delegato del gruppo Qatar Airways, Akbar Al Baker , ha dichiarato: "Siamo entusiasti di essere riconosciuti globalmente dai nostri clienti vincendo questi quattro prestigiosi premi. Diventare la prima compagnia aerea ad essere nominata "compagnia aerea dell'anno" per la quinta volta è un traguardo importante e, in combinazione con altri tre importanti premi Skytrax, testimonia gli sforzi instancabili dell'intero team di Qatar Airways. È un momento di orgoglio per la compagnia aerea dato che i nostri costanti standard di innovazione e servizio rappresentano il punto di riferimento nel nostro settore. " Edward Plaisted di Skytrax ha dichiarato: "Essere nominati come la migliore compagnia aerea al mondo è un grande riconoscimento degli elevati standard di Qatar Airways e riconosce il duro lavoro e la dedizione di ogni membro del personale per soddisfare i clienti. Raggiungere questo riconoscimento per la quinta volta è un risultato notevole, e ci congratuliamo con loro per questo successo unico. Tutte le compagnie aeree pluripremiate di oggi sono votate dai clienti, e l'obiettivo del nostro sondaggio annuale è che i viaggiatori facciano le loro scelte personali riguardo a quali compagnie aeree considerano migliori. Gestiamo il sondaggio e i premi in un formato indipendente e imparziale al 100%, in base all'impegno assunto nel 1999 e, sebbene ogni vincitore non sia il favorito di tutti, coloro che non sono d'accordo dovrebbero capire che si tratta dei Passenger's Choice Awards. " Le 10 migliori compagnie aeree del mondo nel 2019 Qatar Airways Singapore Airlines ANA All Nippon Airways Cathay Pacific Emirates EVA Air Hainan Airlines Qantas Airways Lufthansa Thai Airways Miglior personale di cabina del mondo 2019 Singapore Airlines Garuda Indonesia ANA All Nippon Airways Thai Airways EVA Air Cathay Pacific Hainan Airlines Japan Airlines Qatar Airways China Airlines     Le migliori compagnie low-cost del mondo 2019 AirAsia easyJet norvegese Compagnie aeree del Sud-ovest AirAsiaX Jetstar Airways WestJet Indaco Ryanair Eurowings   Le compagnie aeree più pulite del mondo EVA Air Japan Airlines ANA All Nippon Airways Singapore Airlines Asiana Airlines Hainan Airlines / Swiss Int'l Air Lines Cathay Pacific Qatar Airways Lufthansa Tra gli altri vincitori, Air Transat ha eletto la compagnia aerea World's Best Leisure , ANA All Nippon Airways come migliore aeroporto del mondo , Norwegian è la compagnia aerea low cost più economica del mondo , Star Alliance la migliore compagnia aerea al mondo , Philippine Airlines lapiù importante al mondo Compagnia aerea migliorata , Bangkok Airways è la migliore compagnia aerea regionale del mondo . A proposito dei World Airline Awards Celebrando il loro 19 ° anniversario, i World Airline Awards sono indipendenti e imparziali, introdotti nel 1999 per fornire uno studio di customer satisfaction che fosse veramente globale. I premi sono spesso indicati dai media di tutto il mondo come "gli Oscar dell'industria aeronautica". Più di 100 nazionalità dei clienti hanno partecipato al sondaggio con 21,65 milioni di voci ammissibili contate nei risultati. Tutte le voci del sondaggio sono state sottoposte a screening per identificare le informazioni su IP e utente, eliminando le voci duplicate, sospette o non idonee. Oltre 300 compagnie aeree sono presenti nei risultati del sondaggio 2018/2019. I moduli di sondaggio per i clienti sono stati offerti in inglese, francese, spagnolo, russo, giapponese e cinese. L'indagine online è stata condotta da settembre 2018 a maggio 2019. Su base annua, sono stati registrati ulteriori sostanziali aumenti nel voto dei clienti nelle indagini in lingua cinese e spagnola. .

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 giu 2019

737 MAX di Boeing, arrivano le prime richieste di risarcimento

di mobilita

Dopo gli incidenti aerei del 737 MAX di Boeing di ottobre e marzo, in cui morirono circa 350 persone,  alcune compagnie aeree, tra cui Qatar Airways, stanno valutando l'ipotesi di un maxi risarcimento da chiedere a Boeing. La compagnia aerea Qatar Airways in realtà non possiede alcun 737 MAX Boeing, è tuttavia uno dei principali azionisti di Air Italy, che ha, nella propria flotta, tre di questi aerei e l'anno scorso ha subito una forte perdita con continui aggiornamenti strategici per compensare la messa a terra di quegli aerei MAX.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mag 2019

Qatar Airways lancia il Business Class “Qsuite” anche per Milano Malpensa

di mobilita

Qatar Airways annuncia che dal 15 maggio 2019 la pluripremiata poltrona di Business Class “Qsuite” sarà disponibile anche sui voli da e per Milano Malpensa, per offrire a tutti i passeggeri un’esperienza di viaggio davvero indimenticabile. Qsuite ha infatti ridefinito completamente lo standard di comfort e servizi a bordo, offrendo un’esclusiva suite dotata di illuminazione ambiente regolabile, letti spaziosi completamente reclinabili e grande spazio per riporre i propri effetti personali. I pannelli mobili, inoltre, rendono Qsuite personalizzabile. La configurazione “Quad”, infatti, consente di creare uno spazio privato completamente personalizzabile in base alle specifiche esigenze di ogni passeggero e i suoi compagni di viaggio, come ad esempio la configurazione “conference” che permette di viaggiare, conversare e lavorare comodamente grazie alle poltrone disposte come in un vero salotto dell’aria, introducendo un nuovo livello d’innovazione della cabina aerea. La Qsuite di Qatar Airways permette inoltre, su voli di lungo e ultra-lungo raggio, di ricreare un vero e proprio letto matrimoniale, in grado di garantire relax e comfort in volo senza precedenti. Il rinomato servizio di couverture comprende un assortimento di cuscini, un materasso imbottito e un soffice piumino d’oca, a cui si sono recentemente aggiunti anche biancheria da notte e ciabattine firmate The White Company per migliorare ulteriormente la qualità del riposo di ogni passeggero, con tanto di possibilità di attivare la modalità “Do Not Disturb” per un sonno senza interruzioni. Qsuite è attualmente disponibile su alcuni Boeing 777-300ER, Airbus A350-900 e A350-1000 di Qatar Airways. Milano è soltanto l’ultima rotta che si aggiunge ad altre destinazioni servite da Qatar Airways, che offrirà, su alcuni voli selezionati, l’esclusiva Qsuite fino a destinazione, tra cui Bangkok, Singapore, Tokyo, Maldive, Hong Kong, Sidney e Canberra. Il Country Manager Italy & Malta di Qatar Airways, Máté Hoffmann, ha dichiarato: “Sin dal suo lancio, Qsuite ha registrato un enorme successo a livello globale e siamo lieti di presentare questo rivoluzionario prodotto sulla nostra rotta per/da Milano Malpensa. Con Qsuite, abbiamo veramente ridefinito l’esperienza e la concezione dei viaggi business e leisure e siamo certi che un prodotto così personalizzabile e su misura sarà un’aggiunta molto gradita dai viaggiatori italiani”. Alla presentazione della Qsuite al pubblico italiano, si aggiunge inoltre l’annuncio dell’inserimento di una frequenza aggiuntiva da/per Milano Malpensa a partire da giugno 2019, portando a 3 i voli giornalieri da/per il capoluogo lombardo a bordo di un Boeing 777 o un Airbus 350-1000. “Entro giugno, Qatar Airways offrirà 56 voli settimanali da e verso i nostri quattro gateway italiani – ha aggiunto Hoffmann– offrendo a tutti i viaggiatori la flotta di velivoli tecnologicamente più avanzata dei cieli, a dimostrazione dell’importanza del mercato per il nostro network globale. Congiuntamente alla crescita in termini di capacità, siamo lieti di arricchire il nostro servizio con una scelta più ampia di prodotti e servizi premium, come la nostra pluripremiata cabina di Business Class, oltre ad una migliore accessibilità ai mercati globali sia per viaggi leisure che business, grazie al nostro network di oltre 160 destinazioni”.

Leggi tutto    Commenti 0