Articolo
15 ott 2019

BOLOGNA | Ancora ritardi per il Marconi Express

di Roberto Lentini

Il Marconi Express, la monorotaia che collegherà l'aeroporto di Bologna con la stazione centrale, continua i test di prova ma ancora non è certa una data di entrata in servizio. Manca ancora un ultimo visto della commissione ministeriale, successivamente la palla passerà all'Ustif, Ufficio Speciale Trasporti a Impianti Fissi, che avrà trenta giorni per rilasciare il nulla osta all’esercizio. Successivamente ci saranno altre due settimane di pre-esercizio e finalmente potrà partire la monorataia. Viste le procedure ancora da effettuare l'inaugurazione slitterà probabilmente a Natale. Il Marconi Express collegherà, in circa 7 minuti e mezzo di viaggio, il centro città e l’aeroporto, effettuando un’unica fermata intermedia presso Bertalia-Lazzaretto, la grande area urbana in corso di riqualificazione destinata ad ospitare nuovi insediamenti residenziali e commerciali, nonché nuove aule e laboratori universitari ed un nuovo studentato. L’intero percorso è dotato di una passerella di sicurezza che ogni 500 metri prevede un sistema di scale che portano a terra per l’eventuale necessità di evacuare i passeggeri dal veicolo. I tre veicoli utilizzati sono del modello P30 della Intamin Transportation, azienda che ha realizzato i mezzi per monorotaie simili a quella bolognese in varie altri parti del mondo. Il P30 è un veicolo integralmente automatico, controllato da remoto, che consente il trasporto di 560 passeggeri all’ora per direzione, nelle ore di punta. L’attesa media prevista, sempre nelle ore di punta, sarà inferiore ai 4 minuti. Lungo circa 18 metri, alto 3,5 metri e largo 2,3 metri, il P30 può raggiungere una velocità massima di 70 km/h. Sulla distanza di 5 chilometri che separa la Stazione Centrale dall’Aeroporto, il Marconi Express viaggerà mediamente a 40 km/h, percorrendo l’intera tratta in poco meno di 7 minuti e mezzo, compresa la sosta per la fermata intermedia al Lazzaretto. I pannelli fotovoltaici che saranno applicati al parapetto della passerella di emergenza che costeggia la via di corsa, copriranno circa un terzo del fabbisogno energetico del Marconi Express.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 ago 2019

BOLOGNA | Concluse le prove di agibilità sul people mover

di mobilita

Si sono concluse le prove di agibilità sul people mover condotte dalla commissione del ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture. I tecnici hanno osservato il comportamento del sistema e degli operatori in simulazione di esercizio e nelle molteplici casistiche di emergenza previste dalla normativa. A ciò si è accompagnata un’approfondita analisi documentale delle certificazioni di tutte le componenti del sistema, cioè le parti infrastrutturali, la centrale operativa e i veicoli. Proseguono nelle prossime settimane come da programma le verifiche richieste dai tecnici della commissione ministeriale, in vista dei sopralluoghi già calendarizzati a fine agosto. Tra le altre verifiche, si svolgeranno anche le prove di evacuazione. A seguire, è previsto il completamento della fase di pre-esercizio, al cui termine sarà rilasciato il Noe (Nulla osta all’esercizio). Nel frattempo, sta per terminare il monitoraggio acustico che, in accordo con il Comune di Bologna, concedente l’opera, la società Marconi Express ha anticipato alla fase di test e di pre-esercizio, al fine di poter verificare i livelli di impatto acustico per risolvere le eventuali anomalie nel più breve tempo possibile. I punti di recepimento delle emissioni acustiche (“ricettori”) sono stati ricollocati per coprire al meglio le zone abitate e maggiormente esposte.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 giu 2019

BOLOGNA | People Mover, a che punto siamo?

di Roberto Lentini

La presidente di Marconi Express spa, Rita Finzi, in un'intervista del TGR Rai Emilia-Romagna, ha spiegato cosa si sta facendo con questa importante  infrastruttura, che, in poco meno di 7 minuti e mezzo, compresa la sosta per la fermata intermedia al Lazzaretto, collegherà la Stazione Centrale con l'Aeroporto. La presidente ha confermato che si stanno conducendo, sotto la direzione della commissione ministeriale le ultime prove di agibilità che sono prove sull'intero sistema, mentre sono state concluse positivamente tutte le prove sui singoli sub sistemi, come veicolo su sistema, le porte in banchina, sistema scambio. Appena saranno finite le prove sull'intero sistema, ci sarà un periodo di pre-esercizio così come stabilito dal ministero. Il ritardo dell'entrata in servizio non inciderà comunque sul piano economico-finanziario quarantennale perchè è stato tenuto in conto un avvio dell'esercizio lento, legato soprattutto ad infrastrutture di mobilità di questo genere.  

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
17 giu 2019

BOLOGNA | People Mover, iniziate le prove di agibilità per il rilascio del nulla osta all’esercizio

di mobilita

Sono iniziate giovedì 13 giugno le prove di agibilità preliminari alla conclusione della fase di pre-esercizio e al successivo rilascio del “Nulla osta all’esercizio” (NOE) al Marconi Express. La Commissione incaricata dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti di svolgere tali prove sta programmando le fasi operative delle proprie verifiche anche in base ai risultati che riscontrerà nei prossimi giorni, non è pertanto stimabile a priori la durata dell'attività.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 giu 2019

BOLOGNA | Slitta l’inaugurazione del People Mover

di mobilita

Slitta l'inaugurazione del People Mover di Bologna inizialmente prevista in primavera perchè manca ancora il nullaosta all'esercizio. Questa mattina si è svolta presso la stazione Lazzaretto del People Mover, la seduta della Commissione consiliare del Comune di Bologna “Mobilità, Infrastrutture e Lavori pubblici”. I consiglieri comunali hanno visitato la centrale operativa, il “cervello” del sistema da cui gli operatori controllano tutto il Marconi Express, e provato il servizio di collegamento tra il Lazzaretto e l’aeroporto Marconi. Ricevuto il “Nulla osta tecnico” (Not) da parte del ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, il Marconi Express è attualmente nella fase di pre-esercizio. Il prossimo 12 giugno, la Commissione di sicurezza del ministero darà le sue indicazioni sulle prove conclusive, che saranno preliminari all’ultimazione della fase di pre-esercizio e al successivo “Nulla osta all’esercizio” (Noe). Marconi Express Spa, rappresentata dalla presidente Rita Finzi, ha ribadito alla Commissione consiliare il massimo impegno della società verso la piena efficienza e la sicurezza dell’infrastruttura, nell’interesse degli utenti e anche del concessionario. "Non sappiamo ancora quanto potranno durare, di certo l'ok tecnico è un passaggio importante" ha affermato l'amministratore delegato di Marconi Express Rita Finzi. A livello tecnico il people mover è un sistema di trasporto rapido di massa a guida vincolata, ad alimentazione elettrica, totalmente automatico, ossia senza conducente, dotato di porte di banchina a protezione dei passeggeri.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 mag 2019

BOLOGNA | Le navette del people mover celebrano il nuovo volo diretto per Philadelphia

di mobilita

A pochi giorni dall’avvio del primo volo diretto Bologna-Philadelphia, previsto per il 7 giugno, le navette del Marconi Express, il people mover di Bologna, si tingono di bianco, rosso e blu, in omaggio alla bandiera americana, e riportano sulle fiancate lo slogan scelto dalla compagnia aerea American Airlines per pubblicizzare il nuovo collegamento: “Da BLQ agli USA”. Si concretizza così l’accordo a 3 tra Aeroporto Marconi di Bologna, American Airlines e Marconi Express SpA – la società incaricata della realizzazione e gestione del servizio di trasporto su rotaia sopraelevata – per la personalizzazione delle navette che collegheranno l’aeroporto e la stazione ferroviaria Bologna Centrale in 7 minuti e che per 6 mesi avranno la stessa “livrea” degli aeromobili della compagnia aerea americana. Il servizio di collegamento tra il Marconi e il centro città entrerà in funzione a breve, ma le navette sono già visibili lungo tutto il percorso, in quanto impegnate nella fase di pre- esercizio definito dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La presidente di Marconi Express SpA, Rita Finzi, ha presentato oggi la prima navetta “targata” American Airlines all’amministratore delegato di Aeroporto di Bologna Nazareno Ventola, al direttore Business Aviation e Comunicazione Antonello Bonolis e a Flavio Olivero, Area Manager Northern Italy di American Airlines. “Sono molto lieto di veder nascere due grandi novità per l’Aeroporto Marconi di Bologna: il primo volo American dall’Emilia-Romagna agli Stati Uniti d’America e il Marconi Express che verrà presto inaugurato”, ha commentato Jon Bird, Director International Marketing di American Airlines. “Marconi Express consentirà ai passeggeri in partenza e in arrivo dagli Stati Uniti di spostarsi comodamente tra l’Aeroporto Marconi di Bologna e la stazione ferroviaria di Bologna Centrale in pochi minuti, trasmettendo da subito lo stile e il comfort American Airlines”. La nuova infrastruttura del Marconi Express si caratterizza per innovazione, efficienza e sostenibilità. Alimentato elettricamente, a guida automatizzata senza conducente, questo people mover consente di trasferire in piena sicurezza i passeggeri in transito tra aeroporto e stazione, nodo principale dell’alta velocità italiana a due passi dal cuore di Bologna. Il viaggio di 5 km si compie in appena 7 minuti. Il servizio sarà operativo 365 giorni l’anno.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 mag 2019

BOLOGNA | Al via le rilevazioni sul rumore del people mover preliminari all’avvio del servizio

di mobilita

Nel quadro del piano di monitoraggio acustico definito durante la Valutazione di Impatto Ambientale del people mover di Bologna, sono state avviate da Galileo Ingegneria ulteriori misurazioni del rumore nell'area interessata dalla nuova monorotaia tra l'aeroporto Marconi e la Stazione centrale di Bologna; le misurazioni avverranno continuativamente per 24 ore. Si tratta di una nuova misurazione che fa seguito a quelle già svolte prima dei cantieri, durante i lavori e successivamente anche sui veicoli Marconi Express. Le prime misurazioni delle emissioni acustiche dei mezzi del Marconi Express, treni equivalenti a quelli che Intamin Trasportation ha già utilizzato in diverse altre monorotaie attualmente attive nel mondo, inserite anche in zone molto urbanizzate, si erano già confermate in linea alle previsioni di progetto. Sono state apportate comunque alcune migliorie tecniche per contenere ulteriormente il rumore prodotto, in particolare dalle ruote laterali che agganciano i veicoli alla monorotaia e che sono state sostituite con ruote con bordi gommati a spessore incrementato. Oggi sono partite le misurazioni in programma prima dell'avvio del servizio, mentre i tre veicoli, tutti dotati delle nuove ruotine laterali, simulano la vera e propria attività di trasporto passeggeri, percorrendo avanti e indietro il tracciato alle velocità previste e zavorrati a pieno carico. Le misurazioni si svolgeranno orientativamente nei prossimi 10-15 giorni compatibilmente con le condizioni meteorologiche e ambientali di contorno. I punti di rilevamento derivano da quanto approvato in sede di VIA, ottimizzando i ricettori oggetto di monitoraggio  per fornire una risposta alle richieste pervenute dai cittadini e includere alcune specifiche abitazioni, tenendo conto anche delle segnalazioni raccolte durante la seduta della IV Commissione del Consiglio Comunale di Bologna dello scorso 10 maggio. In tale occasione i tecnici del Comune, di Galileo Ingegneria, dell'ARPA e della stessa Marconi Express spa hanno risposto alle domande dei consiglieri e dei comitati di cittadini a proposito dell'impatto acustico del people mover di Bologna. E' stata inoltre ribadita apertura e disponibilità da parte di Marconi Express spa nel garantire ai cittadini interessati dalle emissioni acustiche del people mover le eventuali mitigazioni necessarie. Si procede quindi come da programma verso l'avvio del servizio, in attesa delle ultime autorizzazioni dal Ministero propedeutiche allo svolgimento della vera prima corsa con passeggeri.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 apr 2019

BOLOGNA | Continua la fase dei test ministeriali sui veicoli del People Mover

di mobilita

Continua la fase dei test ministeriali sui veicoli del People Mover, "Marconi Express" e sulla tecnologia sottostante, prove finalizzate all'ottimizzazione del servizio e all'ottenimento del "nulla osta all'esercizio" necessario all'apertura al pubblico. Come già reso noto in marzo a mezzo stampa, per rispondere con oggettività al disagio evidenziato da alcuni cittadini di Bologna rispetto al rumore prodotto dal Marconi Express, si stanno svolgendo rilevazioni con il supporto di una società specializzata in acustica. In particolare si evidenzia che tali rilevazioni erano previste e sono state fatte, ante operam, cioè prima della costruzione, poi durante il cantiere e infine il Concessionario le deve ripetere post operam, cioè dopo l'avvio dell'esercizio. Recentemente il Comune di Bologna, concedente dell'opera, ha richiesto a Marconi Express di anticipare queste ultime rilevazioni all'attuale fase ancora di test e pre-esercizio, al fine di poter verificare e registrare fin d'ora i livelli di impatto acustico per risolvere le eventuali anomalie nel più breve tempo possibile. La società ha quindi riprogrammato l'attività di monitoraggio acustico assecondando la richiesta del concedente. Inoltre la collocazione dei punti di recepimento delle emissioni acustiche (“ricettori”) è stata rivista per coprire al meglio le zone abitate e maggiormente esposte. Nell'ambito delle prove in corso sui veicoli sono stati testati anche diversi tipi di ruotine laterali e quelle che si sono rivelate migliori in termini di assorbimento del rumore sono state in definitiva scelte. Sarà completato il loro montaggio a breve, prima di avviare i monitoraggi acustici descritti, al fine di poter avere una misurazione del rumore in una situazione analoga al vero e proprio esercizio. Laddove si evidenziassero delle situazioni di non conformità saranno naturalmente ripristinate condizioni a norma di legge attraverso la realizzazione dei necessari sistemi di schermatura acustica. Ti potrebbero interessare: BOLOGNA | Varati il secondo e il terzo veicolo del Marconi Express BOLOGNA | Avviati i test dinamici sui mezzi Marconi Express Marconi Express, arriva la prima vettura Marconi Express: continuano i lavori del people mover di Bologna BOLOGNA | Il people mover entro marzo 2019: collegherà la stazione all’aeroporto in 7 minuti e mezzo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 mar 2019

BOLOGNA | “Il People mover non parta senza barriere acustiche”

di mobilita

Ad affermarlo è stato il consigliere Igor Taruffi (Si), intervenuto oggi al question time dell’Assemblea legislativa della regione Emilia Romagna. “Sempre perplessi sull’utilità finale dell’opera” e dunque pronti all’altolà sul People Mover- il trenino di collegamento stazione-aeroporto a Bologna- se non saranno realizzate “barriere acustiche prima di autorizzare la messa in esercizio” dell’opera. E’ emerso nei collaudi- ha spiegato il consigliere di maggioranza- che i livelli acustici dell’infrastruttura non sono quelli inizialmente previsti. La valutazione acustica non è stata effettuata sui condomini”, e in via Bertalia, Carracci, Zanardi, Terracini si è costituito un comitato di cittadini che il 5 febbraio scorso ha ricevuto una lettera del Comune di Bologna dove si ammette- sottolinea Taruffi- che “il rumore è rilevato sulla base di ‘simulazioni teoriche'” oggetto di “prescrizioni tuttora in essere”. Per la giunta ha risposto l’assessore ai Trasporti Raffaele Donini precisando di far parte del collegio di vigilanza di cui è responsabile Palazzo D’Accursio. Le simulazioni teoriche sono legate al “sistema innovativo, ma le prescrizioni della valutazione d’impatto ambientale sono a tutt’oggi in essere”. A collaudo verrà fatto un “riscontro reale”, dopo il quale saranno approntate le barriere acustiche “necessarie”. In ogni caso, ha reso noto Donini, il Comune di Bologna ha attivato Ausl e Arpae, per posizionare nuovi ricettori acustici in luoghi “da individuarsi in zona Lazzaretto”. Altre tre centraline saranno sistemate in edifici esistenti, “prospicienti l’infrastruttura per avere un monitoraggio reale”. Guardinga la controreplica di Taruffi: “Segnalo che in quell’area i residenti hanno dovuto già affrontare il problema delle rotte aeree, perché lì c’è l’aeroporto. L’impatto giornaliero del people mover andrà dalle 5 del mattino a mezzanotte, e sarà difficilmente tollerabile in assenza di barriere. E’ sorprendente che tutto venga fatto ex post e non prima. Soluzioni preventive sarebbero servite. Le misure nei condomini andavano fatte prima, questo resta un punto oscuro della vicenda”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 nov 2018

BOLOGNA | Proseguono i lavori della passerella coperta del People Mover

di mobilita

Proseguono i lavori per la realizzazione della passerella coperta che collegherà il capolinea della monorotaia People Mover con il primo piano del Terminal Passeggeri dell'aeroporto di Bologna. La passerella sarà lunga 70 metri e questa mattina  è stata posizionata la prima delle 4 campate in acciaio che costituiranno la struttura della passerella: un elemento lungo 28 metri e pesante 30 tonnellate. Ti potrebbero interessare: BOLOGNA | Il people mover entro marzo 2019: collegherà la stazione all’aeroporto in 7 minuti e mezzo La prima navetta del People Mover è arrivata all’aeroporto di Bologna Marconi Express: continuano i lavori del people mover di Bologna  

Leggi tutto    Commenti 0