Articolo
17 nov 2020

Alitalia prolunga l’offerta di voli con screening anti-Covid da Roma a Milano fino al 31 gennaio 2021

di mobilita

Alitalia prolunga fino al 31 gennaio 2021 l’offerta di due voli Covid-tested da Roma Fiumicino a Milano Linate, un’iniziativa frutto della collaborazione con Aeroporti di Roma e con la Regione Lazio che continua a sostenere con forza tale modalità di screening preventivo per contenere il contagio da Covid-19, anche in questa nuova fase dell’emergenza sanitaria. Sui voli Covid-tested possono salire solo passeggeri risultati negativi al Covid-19, dopo aver eseguito il test antigenico rapido prima di imbarcarsi o aver presentato la certificazione di un tampone molecolare (test PCR) o antigenico effettuato nelle 72 ore precedenti la partenza del volo. I voli oggetto dell’iniziativa sono l’AZ 2038 delle ore 13:30 (attivo tutti i giorni della settimana) e l’AZ 2092 delle ore 17:30 (attivo dal lunedì al venerdì). I viaggiatori intenzionati a partire da Fiumicino su questi due voli possono sottoporsi al test antigenico rapido, effettuato con un tampone nasale, recandosi presso il drive-in situato presso il parcheggio Lunga Sosta dell’Aeroporto “Leonardo da Vinci”, o anche presso il presidio sanitario situato agli Arrivi del Terminal 3 dell’aeroporto “Leonardo da Vinci”, dopo l’uscita dalla sala riconsegna bagagli. I passeggeri in transito a Fiumicino che proseguono su uno dei voli Covid-tested, possono effettuare il test anche presso il presidio sanitario “Box Area Test Covid-19” situato nell’area di imbarco E accanto al gate E11, presentandosi almeno 50 minuti prima della partenza. I biglietti per questi servizi aerei con screening anti-Covid sono disponibili su tutti i canali di vendita Alitalia. È inoltre attivo il numero dedicato 06.65859458 per informazioni e per l’assistenza ai passeggeri, già prenotati sui voli Covid-tested, che non intendono sottoporsi ai test preventivi necessari per salire a bordo e preferiscono essere trasferiti gratuitamente su uno degli altri collegamenti attivi da Roma a Milano. In ottemperanza alle vigenti normative nazionali e internazionali in tema di prevenzione contro il contagio, tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati ogni giorno con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo non solo è rinnovata ogni tre minuti, ma è pura al 99,7%, come in una sala sterile. Tutti i passeggeri sono poi tenuti a compilare prima dell’imbarco una autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia Covid-19. Inoltre i passeggeri devono munirsi di mascherine chirurgiche protettive da indossare obbligatoriamente sin dal loro arrivo in aeroporto e durante il volo, tenendo conto di portarne con sé un numero adeguato alla durata del volo, dato che è necessario sostituire la mascherina con una nuova ogni 4 ore di volo. Per ulteriori dettagli sull’iniziativa dei voli con screening anti-Covid è possibile consultare la pagina dedicata sul sito Alitalia.com.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 nov 2020

Alitalia da metà dicembre riprenderà i collegamenti aerei da Roma verso Buenos Aires e San Paolo

di mobilita

Alitalia, dalla metà di dicembre, riprenderà i collegamenti aerei non-stop da Roma verso Buenos Aires e San Paolo, sospesi rispettivamente a marzo ed aprile scorsi a causa della pandemia. Dal 15 dicembre riprnderà il volo per San Paolo con una frequenza settimanale (con partenza da Fiumicino ogni martedì e dall’aeroporto di Guarulhos ogni giovedì). Dal 19 dicembre riprenderà invece il volo per Buenos Aires con partenza da Fiumicino alle 21.50 per atterrare a Buenos Aires-Ezeiza alle ore 8 (locali) del giorno dopo e verrà quindi effettuato con partenza da Roma ogni sabato e da Buenos Aires il lunedì.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 ott 2020

Nasce oggi la nuova compagnia aerea di bandiera

di mobilita

I Ministri dell’economia e delle finanze Roberto Gualtieri, delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli, dello sviluppo economico Stefano Patuanelli e del lavoro e delle politiche sociali, Nunzia Catalfo, hanno firmato oggi il decreto di costituzione della Newco per il trasporto aereo. “La Newco rappresenta il primo passo verso la costituzione di un vettore di qualità capace di competere sul mercato internazionale. Poniamo le basi per il rilancio del trasporto aereo italiano, attraverso la scelta di manager di primo livello e grande competenza in grado di elaborare e attuare un piano industriale solido e sostenibile”, dichiara il Ministro Gualtieri. “Nasce oggi la nuova compagnia aerea di bandiera, in netta discontinuità con il passato e che dovra’ giocare un ruolo da protagonista sul mercato europeo e internazionale. Si tratta di una grande operazione industriale al servizio del Paese, a sostegno della competitività delle nostre imprese e per il rilancio del turismo italiano”, commenta la Ministra De Micheli. “La grave crisi economica provocata dalla pandemia ci permette oggi di pensare a un concreto rilancio della nostra compagnia di bandiera. In un contesto di mercato quasi azzerato abbiamo la possibilità di consentire un serio sviluppo industriale nazionale nel settore del trasporto aereo”, dichiara il Ministro Patuanelli. “Abbiamo bisogno di una compagnia di bandiera che aiuti l’Italia a ripartire. Con la nascita della Newco siamo di fronte ad una sfida ambiziosa, che occorre necessariamente vincere per dotare il Paese di un vettore aereo competitivo e qualificato, che valorizzi le professionalità e le competenze che in questo settore abbiamo da sempre espresso”, afferma la Ministra Catalfo. Il Consiglio di Amministrazione è composto da Francesco Caio (presidente), Fabio Maria Lazzerini (amministratore delegato) e dai consiglieri Alessandra Fratini, Angelo Piazza, Lelio Fornabaio, Frances Vyvyen Ouseley, Simonetta Giordani, Silvio Martuccelli e Cristina Girelli. Il collegio sindacale è composto da Paolo Maria Ciabattoni, Giovanni Naccarato, Marina Scandurra, Gianfranco Buschini e Serena Gatteschi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 ott 2020

Alitalia ripristina il collegamento diretto fra Pescara e Milano

di mobilita

Da oggi Alitalia ripristina il collegamento diretto fra Pescara e Milano. Il primo volo per Linate è decollato dall’Aeroporto d’Abruzzo questa mattina alle 7, mentre il primo volo da Milano è partito ieri sera alle 19:15 e atterrato a Pescara alle 20:25. I servizi aerei fra Pescara e Milano saranno attivi tutti i giorni alla settimana, ad eccezione del sabato per le partenze da Linate e della domenica dall’Abruzzo. Gli orari dei voli – partenza da Pescara alle 7:00 e da Milano alle 19:15 – garantiscono viaggi di andata e ritorno in giornata ai passeggeri in partenza dall’Abruzzo. In ottemperanza alle attuali disposizioni di legge, tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati ogni giorno con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo non solo è rinnovata ogni tre minuti, ma è pura al 99,7%, come in una sala sterile. Tutti i passeggeri sono poi tenuti a compilare prima dell’imbarco una autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia COVID-19. Inoltre i passeggeri devono munirsi di mascherine chirurgiche protettive da indossare obbligatoriamente sin dal loro arrivo in aeroporto e durante il volo, tenendo conto di portarne con sé un numero adeguato alla durata del volo, dato che è necessario sostituire la mascherina con una nuova ogni 4 ore di volo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 set 2020

AEROPORTO COMISO | Alitalia garantirà la continuità territoriale verso Milano e Roma

di mobilita

Sarà Alitalia la compagnia aerea che garantirà, a partire dal 1 novembre, i voli di continuità territoriale da Comiso, verso Milano Linate e Roma Fiumicino. Dopo la scadenza del bando, lo scorso agosto, oggi Enac ha celebrato a Roma la gara per l’esercizio dei servizi aerei di linea in conformità degli oneri di servizio pubblico, aggiudicandola alla compagnia di bandiera per il ribasso più alto. Come previsto, dal 1 novembre e per i successivi tre anni saranno garantiti due voli giornalieri sulla tratta Comiso-Roma Fiumicino e un volo giornaliero sulla tratta Comiso-Milano Linate, a tariffe calmierate per i residenti in Sicilia. Com’è noto il bando, in una prima fase rinviato a causa del lockdown, era stato ripubblicato da Enac lo scorso giugno in seguito al relativo provvedimento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Adesso si è giunti alla fase finale, nel rispetto dei tempi previsti. “Un grande risultato che conferma l’attenzione della nostra Compagnia per la Sicilia, da sempre territorio strategico per il network di Alitalia. Regione mai abbandonata, neppure nei mesi di restrizione alla mobilità”, ha dichiarato Giancarlo Zeni, Direttore Generale Alitalia: “La Compagnia continua a investire sull’isola per rispondere in modo adeguato alle esigenze di cittadini e imprenditori della comunità ragusana con comode frequenze su Roma Fiumicino e Milano Linate. Riteniamo essenziale, anche in un periodo di minori voli come quello attuale, avvicinare il territorio al resto d’Italia e all’Europa, offrendo la possibilità di raggiungere tutte le nostre destinazioni nazionali e internazionali attraverso l’hub di Roma Fiumicino”  “Si concretizza uno degli obiettivi principali del nostro management”, commentano il Presidente e l’Amministratore delegato della Società di Gestione dell’Aeroporto di Comiso Giuseppe Mistretta e Rosario Dibennardo: “Si tratta di un’opportunità di portata storica per il nostro aeroporto e per tutto il territorio. E la notorietà del marchio Alitalia, certamente costituirà un grosso attrattore. Riteniamo che Comiso possa diventare un punto di riferimento per la mobilità dei passeggeri della Sicilia orientale e di quella centrale. Sappiamo quanto fosse alta l’aspettativa di tutti nei confronti di questa gara e sappiamo quanto si rivelerà strategica a breve, medio e lungo termine: lo dimostra il fatto stesso che proprio la compagnia di bandiera abbia voluto partecipare, vincendo, per assicurare una presenza stabile e duratura. Da Comiso garantiremo a tutti i residenti in Sicilia la possibilità di viaggiare ogni giorno verso Roma e Milano, per ogni tipo di esigenza personale e professionale, e un’efficace sistema intermodale di collegamento verso l’estero grazie al collegamento coi principali hub internazionali. Una straordinaria opportunità per il territorio, per i suoi cittadini e per il suo sistema economico”. “Sono molto felice dell’esito del bando – dichiara anche il sindaco di Comiso Maria Rita Schembari -, tanto del fatto che si giunga all’aggiudicazione quanto del fatto che il servizio verrà assicurato da Alitalia, certamente garanzia di serietà, competenza e solidità adeguata a garantire un traffico che ci aspettiamo diventerà sostenuto. Oltre al diritto che finalmente si garantisce ai residenti in Sicilia, sono fiduciosa per la boccata d’ossigeno che questo rappresenterà per il nostro aeroporto”. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 set 2020

Dal 16 settembre due voli Roma Fiumicino-Milano Linate di Alitalia trasporteranno solo passeggeri negativi al Covid-19

di mobilita

Dal 16 settembre due voli Roma Fiumicino-Milano Linate di Alitalia, sui 7 operativi sulla tratta, trasporteranno solo passeggeri risultati negativi al Covid-19, dopo aver eseguito il test antigenico rapido prima di imbarcarsi o aver presentato la certificazione di un tampone molecolare (test Pcr) o antigenico effettuato nelle 72 ore precedenti la partenza del volo. Questa iniziativa, frutto della collaborazione fra Alitalia, Aeroporti di Roma e Regione Lazio, si legge in una nota della compagnia, punta a far partire i primi voli con a bordo esclusivamente passeggeri sottoposti a uno screening preventivo con esito di negatività al Covid-19. In funzione dei riscontri ottenuti, in una fase successiva, questa proposta potrebbe essere estesa ad altri voli con particolare riferimento a collegamenti internazionali e intercontinentali da e verso origini con situazioni epidemiologiche di maggiore attenzione o per le quali, in assenza di screening preventivo o altre misure precauzionali speciali, vigono attualmente obblighi di isolamento fiduciario o altre restrizioni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 set 2020

La C. E. approva l’aiuto di 199.45 milioni di € che l’Italia intende concedere ad Alitalia

di mobilita

La Commissione europea ha concluso che l'aiuto di 199.45 milioni di € che l'Italia intende concedere ad Alitalia è compatibile con le norme dell'UE in materia di aiuti di Stato. La misura mira a compensare la compagnia aerea per i danni subiti a causa della pandemia di coronavirus. Margrethe Vestager, Vicepresidente esecutiva responsabile della politica di concorrenza, ha dichiarato:  "Questa misura consentirà all'Italia di compensare Alitalia per i danni subiti a causa delle restrizioni di viaggio, necessarie per limitare la diffusione del coronavirus. Il settore dei trasporti aerei è uno dei settori maggiormente colpiti dalla pandemia di coronavirus. Da parte nostra, noi continuiamo a collaborare con gli Stati membri alla ricerca di soluzioni praticabili per sostenere le imprese in questi tempi difficili, in linea con le norme dell'UE. Contemporaneamente, le nostre indagini sulle misure di sostegno concesse in passato ad Alitalia sono sempre in corso e rimaniamo in contatto con le autorità italiane per essere aggiornati sui loro piani e sulla conformità di questi ultimi con le norme dell'UE."

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 set 2020

Alitalia riprende a collegare Verona a Roma Fiumicino

di mobilita

Da oggi Alitalia riprende a collegare Verona a Roma Fiumicino con 4 servizi quotidiani diretti (2 verso Roma e 2 verso Verona). I voli dall’aeroporto “Valerio Catullo” di Verona partono ogni giorno alle ore 6:30 e alle 15:35. Da Roma Fiumicino le partenze per la città scaligera sono tutti i giorni alle ore 14 e alle 21:50. Gli orari garantiscono viaggi di andata e ritorno in giornata ai passeggeri in partenza da Verona. In ottemperanza alle attuali disposizioni di legge, tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati ogni giorno con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo non solo è rinnovata ogni tre minuti, ma è pura al 99,7%, come in una sala sterile. Tutti i passeggeri sono poi tenuti a compilare prima dell’imbarco una autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia COVID-19. Inoltre i passeggeri devono munirsi di mascherine chirurgiche protettive da indossare obbligatoriamente sin dal loro arrivo in aeroporto e durante il volo, tenendo conto di portarne con sé un numero adeguato alla durata del volo, dato che è necessario sostituire la mascherina con una nuova ogni 4 ore di volo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 lug 2020

Alitalia: a settembre e ottobre più voli verso destinazioni estere

di mobilita

Più voli Alitalia verso destinazioni estere nei mesi di settembre e ottobre, quando il settore dei collegamenti internazionali di medio e di lungo raggio segnerà una crescita, rispetto ad agosto, del +7% a settembre e del +29% a ottobre. Il programma dei voli Alitalia di settembre prevede la ripresa del collegamento diretto Roma-Buenos Aires e l’attivazione dei servizi da Fiumicino per Giappone, Israele e Algeria che sono stati riprogrammati da metà agosto all’inizio di settembre a seguito dell’estensione delle restrizioni all’ingresso in questi Paesi. Alitalia ripristinerà, inoltre, il collegamento domestico da Fiumicino per Verona. Da Milano, a settembre Alitalia tornerà a collegare Linate con Francoforte e Malpensa con New York, altro servizio riprogrammato dalla metà di agosto all’inizio del mese successivo. Numerosi, a settembre, anche gli incrementi di frequenze sia su rotte nazionali che internazionali. Nel mese di ottobre Alitalia riprenderà i voli da Milano Linate verso Düsseldorf e Parigi Orly, oltre ad aumentare ulteriormente il numero di frequenze su collegamenti internazionali e nazionali da Roma e da Milano. A ottobre Alitalia effettuerà complessivamente circa 1.630 servizi alla settimana su una rete di 45 destinazioni, di cui 19 domestiche, raggiungendo così un’attività pari al 46% di quanto era stato pianificato per questo mese prima dell’inizio della pandemia da Covid-19. In dettaglio, dall’inizio di settembre Alitalia attiverà servizi aerei dall’hub di Fiumicino per Buenos Aires (4 voli alla settimana che ad ottobre diventeranno 6), Tokyo Haneda, Algeri (6 voli alla settimana per ciascun aeroporto), Tel Aviv (4 voli settimanali) e, sulla rete domestica, la Compagnia tornerà a volare da Roma a Verona con 4 servizi al giorno, fra andate e ritorni. La Compagnia, inoltre, aumenterà dall’1 settembre il numero di servizi da Fiumicino per Ginevra, Bruxelles, Nizza, Tunisi (da 14 a 20 voli alla settimana per ciascun aeroporto), Zurigo (da 10 a 14 voli settimanali) e Il Cairo (da 6 a 10 voli settimanali). Altri incrementi di frequenze sono previsti a settembre sui collegamenti nazionali, come la Fiumicino-Linate, che passerà da 10 a 22 voli al giorno (14 nei fine settimana), e le rotte da Fiumicino verso Genova, Bari e Reggio Calabria, che raddoppieranno da 2 a 4 servizi giornalieri. Dall’1 ottobre Alitalia ha previsto un incremento del numero dei voli da Roma verso Tel Aviv (da 4 a 10 servizi settimanali), Amsterdam (da 14 a 24 voli settimanali), Tirana (da 14 a 20 servizi alla settimana), Ginevra (da 20 a 28 voli alla settimana). Altri aumenti di frequenze sono previsti nei collegamenti domestici da Fiumicino per Napoli e Firenze (raddoppio da 2 a 4 servizi al giorno). A ottobre Alitalia opererà complessivamente oltre 1.100 voli settimanali fra l’hub di Roma Fiumicino e 42 aeroporti nazionali e internazionali. Da Milano Linate, Alitalia riattiverà a settembre i voli internazionali verso Francoforte (14 servizi settimanali) e aumenterà le frequenze dei collegamenti per Londra Heathrow, Parigi Charles De Gaulle (da 2 a 4 voli al giorno su entrambi gli aeroporti) e per Bruxelles (da 12 a 24 servizi settimanali). Da Malpensa, a inizio settembre riprenderà il collegamento con New York (6 voli alla settimana). Successivamente, con l’inizio di ottobre, la Compagnia ha previsto di riprendere i collegamenti da Milano Linate verso Düsseldorf (24 voli alla settimana) e Parigi Orly (14 servizi settimanali). Inoltre, sempre da ottobre Alitalia aumenterà il numero dei voli da Linate verso Amsterdam e Francoforte (da 14 a 24 voli settimanali su entrambi gli aeroporti). Sulla rete domestica, nel mese di ottobre cresceranno i servizi dal city airport milanese verso Bari e Napoli (da 4 a 6 voli al giorno su entrambi gli scali). Alitalia opererà complessivamente a ottobre circa 670 voli settimanali fra i due aeroporti di Milano e 19 destinazioni domestiche e internazionali. Tutte le modifiche agli operativi Alitalia di settembre e ottobre saranno processate nei sistemi di vendita e notificate ai passeggeri entro la prossima settimana. In ottemperanza alle attuali disposizioni di legge, tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati ogni giorno con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo non solo è rinnovata ogni tre minuti, ma è pura al 99,7%, come in una sala sterile. Tutti i passeggeri sono poi tenuti a consegnare prima dell’imbarco una autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia COVID-19. Inoltre i passeggeri devono munirsi di mascherine protettive da indossare obbligatoriamente sin dal loro arrivo in aeroporto e durante il volo, tenendo conto di portarne con sé un numero adeguato alla durata del volo, dato che è necessario sostituire la mascherina con una nuova ogni 4 ore di volo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 lug 2020

Precisazione di Alitalia sui voli da e per Trapani e Trieste

di mobilita

In merito ad alcune dichiarazioni rilasciate da esponenti del mondo istituzionale siciliano in riferimento ai voli sull’aeroporto di Trapani, Alitalia ribadisce ancora una volta che non ne ha previsto la riattivazione per l’insufficiente livello di richiesta da parte dell’utenza, la cui domanda era inferiore da Roma del 60% e da Milano del 30% rispetto allo scorso anno. Tale arretramento avrebbe quindi inciso inevitabilmente sulla performance dei voli, già significativamente negativa nell’esercizio precedente quando i collegamenti da Trapani avevano registrato un coefficiente di riempimento posti del 58% ed una perdita a livello operativo di 1,4 milioni di euro su Roma e 2,5 milioni di euro su Milano, dinamica del tutto contrastante con l’obiettivo assegnato alla gestione commissariale di riorganizzazione ed efficientamento delle attività della Compagnia. La priorità di Alitalia di massimizzare l’accessibilità aerea da e per la Sicilia è confermata non solo dall’esser stata durante il lockdown l’unica Compagnia a garantire la mobilità aerea dei siciliani e dei visitatori dell’isola, collegandola con il mondo attraverso lo scalo di Roma, ma soprattutto dall’incremento costante negli ultimi due mesi dei servizi aerei da/per la Sicilia con Roma e Milano, fino ad arrivare nel mese di agosto a 12 voli al giorno, fra andate e ritorni, sulla Catania-Roma, Catania-Milano e Palermo-Roma e 8 al giorno sulla Palermo-Milano. La piena attenzione all’accessibilità aerea della Sicilia trova riscontro anche nella ripresa da luglio dei collegamenti da/per Pantelleria e Lampedusa verso Roma e Milano, per i quali ad agosto è prevista un’ulteriore crescita delle frequenze per soddisfare le esigenze di mobilità del territorio e la domanda turistica. In merito a notizie stampa relative ai collegamenti da e per l’aeroporto di Trieste, Alitalia comunica di aver previsto la riattivazione dei voli con la capitale dopo il 31 agosto 2020, in quanto l’operatività del collegamento durante il mese di agosto avrebbe generato un’ingente perdita economica a causa dello stagionalmente basso livello di domanda combinato anche al mancato accoglimento da parte del gestore di Ronchi dei Legionari alla richiesta di riconoscere alla Compagnia di bandiera italiana condizioni di costo dei servizi aeroportuali in linea con quelle riconosciute alle compagnie straniere. La Compagnia ha trasmesso ai vertici degli organi di controllo evidenze circa la discriminazione economica con la quale viene assistita, circostanza presente nella maggioranza degli aeroporti italiani ed incompatibile con gli interventi di efficientamento in atto. La Compagnia auspica che le interlocuzioni attualmente in corso possano favorire il conseguimento dei presupposti per una pronta ripresa delle attività sull’aeroporto di Trieste.

Leggi tutto    Commenti 0