Articolo
18 apr 2019

Tregua tra Air Italy e Alitalia per i voli da Olbia per Milano e Roma

di mobilita

Tregua tra Air Italy e Alitalia. Si è infatti svolto al ministero delle Infrastrutture e trasporti un incontro tra il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas, il sottosegretario Armando Siri e i rappresentanti delle compagnie aeree in cui le due compagnie, ma per ora solo fino al 5 maggio, serviranno in collaborazione la gestione dei voli le rotte per Milano e Roma da Olbia. «Abbiamo riaperto il dialogo con i vettori aerei ed individuato un percorso per assicurare il diritto alla mobilità sulle rotte da e per Olbia in regime di continuità territoriale  e scongiurare i paventati licenziamenti in attesa di una definizione più puntuale dei ruoli operativi dei due vettori", ha affermato il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas. Ti potrebbero interessare: Air Italy ribadisce la propria decisione a non volare su Olbia Air Italy rinuncia alle rotte in continuità territoriale in favore di Alitalia Nota stampa Air Italy in merito al Bando di Gara di Continuità Territoriale in Sardegna REGIONE SARDEGNA | Alitalia si aggiudica tutte le rotte in continuità territoriale  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 apr 2019

Air Italy ribadisce la propria decisione a non volare su Olbia

di mobilita

Air Italy, in seguito all’incontro di ieri con il Presidente della Regione Sardegna e la delegazione di Alitalia, in un proprio comunicato afferma: “La proposta illustrata ieri è purtroppo inaccettabile. Air Italy ha in più occasioni dichiarato di non essere in grado di condividere le rotte da Olbia con Alitalia. Pertanto, pur apprezzando lo sforzo fatto dal Governatore, di trovare una soluzione in questo senso, ribadisce che si tratta di una soluzione insostenibile. Air Italy ha accettato lo scorso 12 marzo di volare da Olbia a Roma e da Olbia a Linate (e viceversa), senza compensazioni finanziarie, per proteggere il proprio personale di oltre 500 persone e l’investimento fatto negli ultimi 50 anni al servizio della Sardegna. Sfortunatamente, la soluzione proposta non garantirebbe questi obiettivi e determinerebbe un risultato ancora più negativo rispetto a quello già previsto nell’ipotesi di accettazione appena citata. La proposta avanzata ieri conteneva elementi di forte ambiguità, con concessioni trascurabili e nessuna soluzione praticabile. Allo stesso modo, non è una proposta in grado di risolvere lo squilibrio tariffario che è stato creato sui tre aeroporti di Olbia, Alghero e Cagliari. Come conseguenza di quanto sopra, Air Italy dovrà ora rinunciare alle rotte in favore di Alitalia. Air Italy inizierà ora a riproteggere i passeggeri e ad avviare immediatamente una valutazione completa sul modo migliore per proteggere il nostro personale e chiederà supporto ai ministeri competenti”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 apr 2019

Alitalia, continuano a migliorare i ricavi da traffico passeggeri

di mobilita

Continuano a migliorare i ricavi da traffico passeggeri di Alitalia: la Compagnia italiana ha registrato nel primo trimestre del 2019 un aumento del fatturato dell’1,4% rispetto allo stesso periodo del 2018. Marzo è stato il sedicesimo mese consecutivo di incremento dei ricavi passeggeri. Il risultato raggiunto quest’anno è particolarmente significativo perché si confronta con il primo trimestre del 2018 che aveva visto un +6,4% di crescita del fatturato rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Un dato che però, a differenza dei primi tre mesi del 2019, ha potuto beneficiare delle vacanze pasquali – che tradizionalmente spingono il traffico aereo – cadute l’anno scorso proprio nel primo trimestre. L’incremento dei ricavi nel 2019 è stato trainato soprattutto dalle ottime performance del settore intercontinentale che nel primo trimestre di quest’anno ha registrato una crescita di fatturato del 4,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, anche grazie a un aumento del 2,8% del numero dei passeggeri trasportati rispetto al primo trimestre del 2018. Il fatturato legato al settore cargo è aumentato nei primi tre mesi dell’anno dell’1,9% rispetto agli stessi tre mesi del 2018, mentre i ricavi complessivi, nel primo trimestre del 2019, sono cresciuti del 2,7% rispetto al primo trimestre dell’anno precedente.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 apr 2019

Air Italy rinuncia alle rotte in continuità territoriale in favore di Alitalia

di mobilita

In merito alla soluzione proposta dalla Regione Sardegna e dal Ministero dei Trasporti Air Italy ci ha fatto pervenire il seguente comunicato: "La "soluzione" proposta ieri sera dalla Regione Sardegna e dal Ministero dei Trasporti non è una soluzione, è una farsa. Estendendo la vecchia continuità per Cagliari e Alghero, e non per Olbia, si crea uno squilibrio ridicolo, in particolare rispetto alla diversa politica tariffaria: dal 17 aprile ci sarà la tariffa unica su Alghero, mentre su Olbia varrà dal doppio al triplo della tariffa residenti. Alitalia sarà sia ad Alghero, sia ad Olbia, potrà servire sia i passeggeri con alta capacità di spesa su Olbia e indirizzare - in alternativa - gli altri su Alghero. Air Italy non può condividere questo schema e non condividerà il programma dei voli di Olbia con Alitalia. Dopo l'assegnazione della gara ad Alitalia, ci sono stati incontri sia con il Ministero, sia con la Regione Sardegna - spiace constatare che tutte le promesse fatte non abbiano portato a nulla. Air Italy ha deciso di volare da Olbia a Roma e da Olbia a Linate (e viceversa), come dichiarato in più occasioni, per proteggere il proprio personale di oltre 500 persone e l’investimento fatto negli ultimi 50 anni al servizio della Sardegna. Questa "soluzione" proposta contiene elementi di forte ambiguità e spiace constatare che in definitiva, sia la Regione, sia il Ministero abbiano scelto di non gestire la situazione, limitandosi ad invitare Air Italy e Alitalia ad incontrarsi ed a concordare una soluzione rispetto alle frequenze dei voli da e per Olbia. Ciò, non solo - e innanzitutto - crea una situazione di incertezza estremamente dannosa per i passeggeri a pochi giorni dall’inizio dei voli con il nuovo regime, ma pone altresì Air Italy in una situazione di inaccettabile svantaggio competitivo, avendo Alitalia già venduto migliaia di biglietti per la stagione estiva, iniziando le vendite prima dell’aggiudicazione definitiva e continuando a vendere anche dopo la dichiarazione del 12 marzo, con cui Air Italy accettava di operare senza compensazione. Questo non è accettabile. Grazie a questa "soluzione", centinaia di dipendenti di Air Italy, migliaia di famiglie a Olbia e decine se non centinaia di migliaia di viaggiatori sono rimasti completamente all'oscuro rispetto a quanto accadrà sulla nuova Continuità Territoriale fra soli cinque giorni. Come conseguenza di quanto sopra, Air Italy dovrà ora rinunciare alle rotte in favore di Alitalia. Cercheremo quindi di incontrare la Regione Sardegna e il Ministero per avere indicazioni e supporto su come affrontare le conseguenze che indubbiamente deriveranno da quanto deciso oggi".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 apr 2019

Alitalia introduce quattro voli giornalieri da Roma Fiumicino verso Milano Bergamo

di mobilita

Dal 27 luglio Alitalia introdurrà quattro voli giornalieri da Roma Fiumicino verso Milano Bergamo, che coprono la fascia diurna e serale, operati con Embraer 175 da 88 posti basato sullo scalo lombardo. Il programma del collegamento tra gli aeroporti di Milano Bergamo e Roma Fiumicino consentirà non solo la ripresa dei voli con la capitale, ma anche la possibilità di fruire di una serie di connessioni con alcune delle più importanti destinazioni intercontinentali del network di lungo raggio Alitalia. I voli con partenza da Orio al Serio inizieranno alle ore 6:45 (arrivo a Roma alle ore 8:00), alle 11:15 (arrivo alle 12:30), alle 14:50 (arrivo alle 16:00) e alle 19.05 (arrivo alle 20:20). I voli di ritorno da Roma Fiumicino decolleranno alle ore 9:20 (arrivo a Bergamo alle ore 10:35), alle 13:00 (arrivo alle 14:15), alle 17:15 (arrivo alle 18:30) e alle 21:40 (arrivo alle 22:55).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 mar 2019

Alitalia, proseguono le interlocuzioni con un ristretto numero di player industriali

di mobilita

Ferrovie dello Stato Italiane sta proseguendo le interlocuzioni con un ristretto numero di player industriali al fine di determinare le condizioni per la formazione di una compagine azionaria che si candida a rilevare gli asset di Alitalia. I progressi compiuti in questi mesi necessitano di ulteriori approfondimenti per giungere alla definizione di un modello industriale sostenibile

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 mar 2019

Alitalia, easyJet abbandona le trattative, Delta Airlines interessata a un 10%

di mobilita

Si apre una nuova fase di incertezza per Alitalia dopo le notizie circolate nelle ultime ore. easyjet ha infatti deciso di ritirarsi dalla trattavia per il salvataggio di Alitalia che, tramite un comunicato ufficiale, fa sapere: "A seguito delle conversazioni con Ferrovie dello Stato Italiane e Delta Air Lines per la creazione di un consorzio che valutasse le opzioni per le future operazioni di Alitalia, easyJet ha deciso di ritirarsi dal processo. Noi confermiamo l’impegno per l’Italia quale mercato chiave della compagnia, dove attualmente easyJet trasporta 18,5 milioni di passeggeri ogni anno, impiegando 1400 piloti e assistenti di volo con contratti di lavoro italiani. Continueremo a investire nelle tre basi di Milano, Napoli e Venezia come abbiamo fatto negli ultimi anni, aggiungendo rotte e capacità" Delta Airlines invece continua le trattative ma con una quota iniziale minima (10%), destinata a raddoppiare prima del termine del piano di quattro anni. Con l'uscita di easyjet è probabile che Alitalia ritorni ad essere pubblica con il 90% di quote. Ferrovie dello Stato dovrà infatti aumentare la propria quota dal 30 al 40% che, insieme a quella di Delta, arriverebbe al 50%. Il restante 50% potrebbe essere coperto da  Fincantieri  con un 15%, dal Ministero dell'Economia con un 15% convertendo in azioni il prestito-ponte e il restante 20% potrebbe essere coperto da Poste Italiane e Fintecna. L'incertezza arriva in un momento positivo per la compagnia di bandiera che, nel secondo mese dell’anno, ha registrato un incremento del 2,7% dei passeggeri sulle rotte intercontinentali rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. In crescita anche i ricavi da traffico passeggeri, sempre relativi al lungo raggio, saliti dell’1,2% rispetto allo stesso periodo del 2018.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2019

Alitalia: a febbraio forte crescita traffico lungo raggio

di mobilita

Forte crescita del traffico passeggeri di lungo raggio e dei ricavi da attività cargo di Alitalia nel mese di febbraio. Nel secondo mese dell’anno, la Compagnia italiana ha registrato un incremento del 2,7% dei passeggeri sulle rotte intercontinentali rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. In crescita anche i ricavi da traffico passeggeri, sempre relativi al lungo raggio, saliti dell’1,2% rispetto allo stesso periodo del 2018. Molto positivi anche i dati dei ricavi legati al settore cargo, saliti del 4,9% rispetto al febbraio dell’anno precedente. I risultati ottenuti sulle rotte intercontinentali hanno contribuito ai ricavi complessivi consentendo ad Alitalia di registrare il quindicesimo mese consecutivo di crescita nel fatturato totale da traffico passeggeri. L’incremento ottenuto a febbraio di quest’anno va poi paragonato con lo stesso mese del 2018 quando la Compagnia registrò un aumento dei ricavi dell’8,2% rispetto al febbraio del 2017.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 mar 2019

Alitalia è risultata a febbraio la compagnia aerea più puntuale al mondo

di mobilita

  Con il 90,12% dei voli atterrati in orario, nello scorso mese di febbraio Alitalia è risultata la compagnia aerea più puntuale al mondo. A certificarlo sono i dati di FlightStats, autorevole società indipendente Usa che ogni mese stila la classifica della puntualità dei principali vettori mondiali, confrontando i dati delle compagnie paragonabili per dimensioni e network. Dalle rilevazioni emerge che l’indice di puntualità di Alitalia nel febbraio 2019 è stato più alto di oltre 12 punti percentuali rispetto alla media delle compagnie aeree mondiali (77,6%). I dati di febbraio confermano l’eccellente andamento operativo della Compagnia italiana e seguono quelli di gennaio 2019, mese in cui Alitalia è risultata la seconda compagnia aerea più puntuale al mondo. Un trend positivo già evidente nei dati aggregati relativi all’intero 2018: l’anno scorso, infatti, con l’83,2% dei voli atterrati in orario Alitalia era risultata la seconda compagnia più puntuale in Europa e si era posizionata all’ottavo posto nella classifica mondiale. FlightStats è una delle poche società di rilevazione che monitora per ciascuna compagnia la quasi totalità dei voli effettuati. Per la rilevazione della puntualità FlighStats segue la metodologia “A14” ovvero con una tolleranza in arrivo di 14 minuti rispetto all’orario di atterraggio previsto. La classifica FlightStats di febbraio 2019 è visibile al seguente link .

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 feb 2019

Alitalia rilancia il volo Milano Malpensa-San Pietroburgo

di mobilita

Alitalia rilancia un collegamento, sospeso da cinque anni, tra Milano Malpensa e San Pietroburgo. Il volo sarà operativo dal 27 luglio 2019, con una frequenza settimanale (sabato) e verranno utilizzati gli aeromobili Airbus A319 o A320.  Attualmente Pobeda Airlines, la compagnia aerea low cost russa vola da Milano Bergamo a San Pietroburgo tre volte a settimana, ma terminerà il servizio a marzo.

Leggi tutto    Commenti 0