Articolo
15 ott 2019

Il Consiglio di Amministrazione di FS Italiane ha deliberato la disponibilità su Alitalia

di mobilita

Il Consiglio di Amministrazione di FS Italiane riunitosi in data odierna ha deliberato la disponibilità a proseguire il confronto per la definizione di un Piano industriale condiviso, solido e di lungo periodo volto a valutare la formulazione di un’offerta finale per l’acquisto da Alitalia SAI S.p.A. in Amministrazione Straordinaria e Alitalia Cityliner S.p.A. in Amministrazione Straordinaria dei complessi aziendali a queste ultime facenti capo, con la partecipazione anche di una primaria compagnia aerea che apporti competenze commerciali, di network, operative, tecniche, di gestione e di management, che si impegni a condividere e far proprio il Piano industriale oltre a sottoscrivere una quota di capitale nella Newco. La partecipazione di FS Italiane non può quindi prescindere da ulteriori approfondimenti in merito: alla definizione di un assetto azionario di Newco che veda FS Italiane come socio di minoranza; alla individuazione di un Partner industriale che partecipi al capitale della Newco con una quota significativa; al raggiungimento di un accordo sull’assetto di governance e sul Top Management della Newco con gli altri soci; alla definizione finale del Piano industriale della Newco, condiviso e fatto proprio dal Partner industriale che dovrà assumere un ruolo determinante nella responsabilità di gestione ed implementazione dello stesso. Condizioni che FS Italiane ritiene possano essere soddisfacentemente superate con ulteriori sessioni di lavoro. Da ultimo è stata sottolineata l’importanza che venga trovata adeguata soluzione ad alcune tematiche di contesto, essenziali per consentire la formulazione di un’offerta vincolante, tra le quali: l’esigenza che l’Amministrazione Straordinaria sia messa in condizione di gestire i complessi aziendali fino al closing dell’operazione e il necessario turnaround organizzativo, anche attraverso idonei strumenti di mitigazione sociale; la clearance comunitaria in merito ai provvedimenti finanziari adottati in favore di Alitalia; le iniziative istituzionali necessarie per consentire ad Alitalia l’armonico sviluppo del Piano industriale a condizioni di mercato.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 ott 2019

Alitalia, la scadenza del 15 ottobre non è derogabile

di mobilita

Oggi il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli ha incontrato la struttura commissariale di Alitalia. È stata esaminata la situazione complessiva della compagnia, convenendo sul fatto che ci sono le condizioni affinché entro il 15 di ottobre possa giungere una proposta vincolante da parte del consorzio acquirente. "Il fatto che ancora non si arrivi ad una conclusione della trattativa e che si ricorra a retroscena a mezzo stampa da parte di alcuni partecipanti al consorzio, ci induce a pensare che ci siano altre motivazioni che sottendono le decisioni dirimenti - spiega il ministro - Motivazioni che non sono ascrivibili ai dossier trattati presso il Mise. Quella su Alitalia è stata infatti sin dal principio un'operazione di mercato per rilanciare la compagnia e nulla hanno a che fare con essa altre rivendicazioni. È bene ricordare anche che il compito del Ministero è quello di vigilare sull'operato della struttura commissariale, non quello di indirizzare le trattative. In questo quadro auspichiamo responsabilità da parte di tutti e celerità nelle decisioni, vista la scadenza non derogabile del 15 ottobre".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 ott 2019

Alitalia, mercoledì 9 ottobre sciopero di 24 ore, ecco i voli cancellati

di mobilita

A seguito degli scioperi nel settore del trasporto aereo proclamati da alcune sigle sindacali per l’intera giornata di mercoledì 9 ottobre - ad eccezione delle fasce garantite 7:00-10:00 e 18:00-21:00 - Alitalia è stata costretta a cancellare una serie di voli, sia nazionali che internazionali, programmati per quel giorno.  Qui è possibile consultare la lista dei voli cancellati del 9 ottobre. Come conseguenza delle cancellazioni dei voli del 9 ottobre per gli scioperi di 24 ore, la Compagnia è stata costretta ad annullare anche alcuni collegamenti nella serata dell’8 ottobre e nella prima mattinata del 10 ottobre. Qui è possibile consultare la lista dei voli cancellati dell'8 e del 10 ottobre. Per limitare i disagi dei passeggeri, Alitalia ha attivato un piano straordinario che prevede l’impiego di aerei più capienti sulle rotte domestiche e internazionali, con l’obiettivo di riprenotare i viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni sui primi voli disponibili in giornata: si prevede che il 70% dei passeggeri riesca a viaggiare nella stessa giornata del 9 ottobre. Alitalia invita tutti i passeggeri che hanno acquistato un biglietto per volare il 9 ottobre - e anche nella serata dell’8 e nella prima mattina del 10 ottobre - a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, sul sito alitalia.com, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero), oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto. I passeggeri che hanno acquistato un biglietto Alitalia per viaggiare fra la serata dell’8 e la mattina del 10 ottobre, in caso di cancellazione o di modifica dell’orario del proprio volo, potranno cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto (solo nel caso in cui il volo sia stato cancellato o abbia subìto un ritardo superiore alle 5 ore) fino al 24 ottobre.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 set 2019

Ryanair, Alitalia, Iberia e British Airline annunciano scioperi

di mobilita

Le compagnie di volo Alitalia e Ryanair partecipano questa settimana allo sciopero dei trasporti. Nello specifico, Alitalia il 6 settembre garantirà il servizio dalle ore 7.00 alle 10.00 e dalle 18.00 alle 21.00. Saranno cancellati anche alcuni collegamenti della sera del 5 settembre e della prima mattina del 7. Lo sciopero Ryanair, invece, durerà sino al 4 settembre per l'intera giornata senza dare comunicazione dei voli camcellati. Si consiglia quindi di controllare sempre lo stato del proprio volo. In un comunicato Ryanair ha fatto sapere che tutti i voli da e per il Regno Unito saranno eseguiti come da programma, quindi non ci saranno ritardi, cambi di orario o cancellazioni. I disagi maggiori si avranno comunque in Spagna dovuti al fatto che Ryanair chiuderà, a partire dall’8 gennaio 2020, le basi di Gran Canaria, Girona, Tenerife Sur e Lanzarote, licenziando di fatto circa 350 assistenti di volo e circa 200 piloti. Anche i piloti afferenti alla British Airline Pilots’ Association  hanno annunciato tre giorni di sciopero il 9, 10 e 27 settembre,  Disagi anche all'aeroporto di Bilbao per uno sciopero organizzato dal personale di terra della Iberia afferente al sindacato Ugt per l’8 e il 9 settembre.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 ago 2019

Alitalia conferma il programma dei voli tra Milano Bergamo e Roma Fiumicino

di mobilita

Il ritorno all’operatività di Alitalia sull’Aeroporto di Milano Bergamo con il collegamento di linea con Fiumicino continua a registrare un load factor elevato su tutte le quattro frequenze giornaliere di andata e ritorno attive dal 27 luglio scorso. Un trend positivo che, sulla base delle prenotazioni, si prevede perduri nei mesi a venire, durante la chiusura per lavori di Milano Linate. A fronte del successo e della crescita della domanda tra i passeggeri, molti dei quali in transito da Fiumicino su voli intercontinentali, Alitalia ha deciso di confermare il collegamento tra Milano Bergamo e Roma Fiumicino, con tre voli giornalieri di andata e ritorno, attivo anche nell’orario invernale 2019-2020, in vigore dal 27 ottobre, e nell’orario estivo 2020, dal 29 marzo. “Siamo soddisfatti della decisione assunta da Alitalia di continuare a fare fiducia al nostro aeroporto e alla sua clientela – dichiara Emilio Bellingardi, direttore generale di SACBO – La risposta del mercato, soprattutto in funzione delle esigenze dei viaggiatori business, è stata oltremodo positiva e siamo convinti che i passeggeri, attratti dall’accessibilità, comodità e dal livello dei servizi dell’aeroporto, apprezzino sempre più l’offerta di Alitalia da e per Milano Bergamo. La continuità dei voli attesta la capacità di visione di lungo termine e permette di consolidare il ritrovato rapporto tra Alitalia e il territorio che afferisce all’aeroporto di Milano Bergamo”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 lug 2019

AEROPORTO MILANO BERGAMO | Da domani partono i voli Alitalia per Roma Fiumicino

di mobilita

Da sabato 27 luglio Alitalia opera il collegamento tra Bergamo e Roma Fiumicino, con quattro voli giornalieri in andata e altrettanti al ritorno, consentendo sia di raggiungere la capitale e rientrare anche in giornata, sia di proseguire con comode coincidenze con voli di lungo raggio. Il volo Alitalia tra Bergamo e Fiumicino resterà anche nell’orario invernale, che scatta a fine ottobre, con tre frequenze giornaliere a/r. Grazie al posizionamento di un aeromobile Embraer 190 sullo scalo bergamasco e alla programmazione di quattro frequenze giornaliere andata e ritorno, che coprono la fascia diurna e serale, i voli Alitalia offrono l’opportunità di soddisfare le esigenze della clientela diretta nella capitale, coniugando la flessibilità degli orari con comode coincidenze sulle rotte che partono da Fiumicino e coprono un raggio operativo che va dal continente americano al Sudafrica e all’estremo Oriente. I passeggeri dei voli Alitalia in partenza dall’Aeroporto di Milano Bergamo potranno fruire del fast-track e utilizzeranno il gate A10 con accesso diretto all’aeromobile attraverso il finger.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 lug 2019

Alitalia è stata la più puntuale a giugno e nei primi 6 mesi del 2019

di mobilita

Con l’82,2% dei voli atterrati in orario, nel mese di giugno Alitalia è risultata la compagnia aerea più puntuale in Europa. Un primato che Alitalia mantiene anche considerando i primi sei mesi del 2019, con una puntualità media dei voli dell’86,8%. Sempre a giugno, la Compagnia italiana si è classificata al sesto posto nel ranking mondiale. Un risultato che ha consentito ad Alitalia di restare sul podio, con il terzo posto, nella graduatoria globale dei vettori più puntuali nella prima metà del 2019. A certificare i risultati di Alitalia è FlightStats, autorevole società indipendente Usa che ogni mese stila la classifica della puntualità dei principali vettori mondiali, confrontando i dati di compagnie paragonabili per dimensioni e network. Dalle rilevazioni di FlightStats emerge, inoltre, che nel giugno di quest’anno l’indice di puntualità di Alitalia è stato più alto di 7,9 punti percentuali rispetto alla media delle compagnie mondiali (74,3%) e di 11,6 punti percentuali rispetto alla media dei vettori europei. Nel confronto fra i risultati della prima metà di quest’anno e quelli relativi ai primi sei mesi del 2018 – quando Alitalia registrò una puntualità media dei voli dell’85,1% – la Compagnia italiana ha confermato la prima posizione in Europa e ha ulteriormente migliorato il piazzamento nella classifica mondiale, passando dal quarto posto del primo semestre 2018 al terzo di quest’anno, confermando così l’eccellente andamento delle performance operative. FlightStats è una delle poche società di rilevazione che monitora per ciascuna compagnia la quasi totalità dei voli effettuati. Per la rilevazione della puntualità FlightStats segue la metodologia “A14” ovvero con una tolleranza in arrivo di 14 minuti rispetto all’orario di atterraggio previsto. La classifica FlightStats di giugno 2019 è visibile al seguente link .

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 giu 2019

Alitalia incrementa l’offerta fra Roma e le Maldive a Natale 2019

di mobilita

Più voli e aerei più grandi, con maggiore disponibilità di posti in Magnifica (la business class di lungo raggio di Alitalia) sulla rotta Roma-Malé a Natale 2019. Dal 25 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 Alitalia incrementerà l’offerta fra Roma e le Maldive impiegando sulla tratta aerei Boeing 777 da 293 posti, comprese 30 poltrone di Magnifica che si trasformano in comodi letti e 24 posti in classe Premium Economy. Nello stesso periodo, inoltre, Alitalia aggiungerà su questa rotta due ulteriori frequenze (il 26 dicembre e il 2 gennaio). Grazie a questo aumento del numero dei voli, i collegamenti Alitalia fra l’Italia e le Maldive durante le vacanze di Natale e Capodanno diventeranno otto alla settimana: sei da Roma Fiumicino e due da Milano Malpensa. Alitalia riprenderà a volare fra Roma e le Maldive a partire dal 29 ottobre 2019 e, ad eccezione del periodo natalizio in cui l’offerta aumenterà, il collegamento sarà attivo per tutto l’inverno, fino al 19 aprile 2020, con quattro frequenze settimanali. Nella prossima stagione invernale Alitalia tornerà a volare sulle Maldive anche da Milano Malpensa: la compagnia offrirà due collegamenti settimanali diretti Milano-Malé fra il 21 novembre 2019 e il 28 marzo 2020. I passeggeri Alitalia in partenza da oltre 50 città italiane e internazionali potranno raggiungere gli atolli delle Maldive con comode coincidenze presso l’hub di Roma Fiumicino. I biglietti dei voli per le Maldive sono acquistabili presso le agenzie di viaggio, oppure su alitalia.com, chiamando il Customer Center al numero 89.20.10 (+390665649 dall’estero) o nelle biglietterie aeroportuali. I soci MilleMiglia potranno accumulare e spendere miglia su tutti i voli Alitalia da e per le Maldive.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 mag 2019

Alitalia, Air Italy non scarichi su altri sue responsabilità

di mobilita

Alitalia risponde al comunicato rilasciato ieri da Air Italy in merito alla continuità territoriale in Sardegna Dispiace constatare ancora una volta che una compagnia aerea ritenuta seria come Air Italy possa fare dichiarazioni totalmente prive di fondamento oltre che lesive della reputazione di altri vettori. Come Air Italy sa benissimo, Alitalia ha regolarmente vinto il bando di gara e, su esplicita richiesta della Regione Sardegna, ha iniziato a vendere i voli al momento dell’aggiudicazione delle rotte da/per Olbia. Quando Air Italy, dopo quasi due mesi, ha inaspettatamente deciso di operare senza compensazione, Alitalia si è vista costretta a fare lo stesso proprio per tutelare i tanti passeggeri che avevano già prenotato e per evitare ulteriori esborsi economici visto che, a quel punto, non volare sarebbe stato più oneroso che operare le rotte (pur senza compensazione). Air Italy sostiene che vi fosse un accordo in base al quale Alitalia si sarebbe impegnata a lasciare le rotte su Olbia alla fine di maggio. Ricostruzione fantasiosa che lascia sconcertati: come sanno perfettamente i vertici di Air Italy presenti ai diversi incontri istituzionali, si stava tentando di trovare una soluzione di compromesso che consentisse ad Air Italy di operare le rotte in continuità a condizione che Alitalia fosse in grado di rispettare gli impegni presi con decine di migliaia di passeggeri, sia nazionali che internazionali. Peccato che Air Italy non abbia mai voluto confrontarsi veramente su questa ipotesi e anzi abbia fatto di tutto per far saltare l’accordo, rifiutandosi di rispondere ai reiterati appelli affinché presentasse proposte formali che dessero seguito al negoziato. Alitalia è rimasta in attesa di un interlocutore credibile e i passeggeri hanno continuato a prenotare sull’unica Compagnia che aveva mantenuto in vendita i voli (visto che Air Italy aveva arbitrariamente chiuso le vendite). Alitalia si è così ritrovata con un numero sempre maggiore di prenotazioni: oggi sono circa 70mila per l’intero periodo estivo. Ecco perché un passo indietro da parte della compagnia italiana non era e non è più possibile. Alitalia, per senso di responsabilità e rispetto delle Istituzioni, conferma comunque la presenza al tavolo convocato domani dalla Regione Sardegna e a eventuali futuri incontri istituzionali. La verità è sotto gli occhi di tutti: Air Italy ha preferito, e preferisce tuttora, accusare altri di scelte strategiche che nulla hanno a che fare con la continuità territoriale. La sua volontà di abbandonare la Sardegna era palese da mesi. E ora che ha ottenuto il suo scopo vuole scaricare su altri la responsabilità delle sue scelte. Foto di Copertina: Enrique Perrella    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 mag 2019

Sciopero del trasporto aereo martedì 21 maggio, Alitalia cancella metà dei voli

di mobilita

Domani si prevede una giornata nera per chi si sposta con gli aerei a causa dello nazionale di 24 ore proclamato da Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo. Lo sciopero interesserà i lavoratori del comparto aereo, aeroportuale e indotto degli aeroporti, del personale trasporto aereo (personale navigante operante nei sedimi aeroportuali), del personale dipendente delle società/compagnie settore trasporto aereo, del personale navigante della società gruppo Alitalia e del personale navigante della società Air Italy. “Lo sciopero delle sigle maggiormente rappresentative del settore coinvolgerà piloti e assistenti di volo di Alitalia, Blue Air e Blu Panorama, tecnici della manutenzione e personale di terra delle compagnie aeree, gli addetti all’handling, al catering e delle gestioni aeroportuali. Sono esclusi i dipendenti Enav”, fanno sapere Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo. Alitalia ha cancellato la metà dei voli, sia nazionali che internazionali, programmati per domani. Alitalia fa sapere inoltre che i passeggeri che hanno acquistato un biglietto aereo per viaggiare fra la serata del 20 maggio e la mattina del 22 maggio, in caso di cancellazione o di modifica dell’orario del proprio volo, potranno cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto (solo nel caso in cui il volo sia stato cancellato o abbia subìto un ritardo superiore alle 5 ore) fino al 28 maggio 2019. Ryanair in un comunicato fa sapere: "Abbiamo ricevuto notifica di uno sciopero nazionale del trasporto aereo per il giorno di martedí 21 maggio 2019. Lo sciopero impatterá sulle operazioni di tutti le compagnie aeree e di tutti gli aeroporti italiani e saremo sfortunatamente costretti a cancellare alcuni voli. I clienti affetti da cancellazioni sono giá stati informati via email o SMS e sono state loro offerte opzioni di rimborso o di cambio gratuito su voli alternativi nelle giornate di lunedi, mercoledi o giovedi. Ryanair fará tutto il possibile per minimizzare i disservizi, che sono completamente al di fuori del nostro controllo" Per conoscere tutti i voli garantiti cliccate qui.  

Leggi tutto    Commenti 0