14 ott 2020

Il Giro d’Italia corre su un treno Pop Trenitalia colorato di rosa


Uno speciale viaggio in treno per la Coppa del Giro d’Italia. A bordo di un Pop Trenitalia colorato di rosa, il Trofeo senza Fine è arrivato oggi da Porto Sant’Elpidio (FM) a Rimini, undicesima tappa della manifestazione ciclistica vinta da Arnaud Démare.

La Coppa, premio ambito per chi vincerà quest’anno la maglia rosa, è partita in tarda mattinata da Porto Sant’Elpidio nelle Marche, ospite del Gruppo FS e Trenitalia che è Official Green Carrier del Giro d’Italia giunto quest’anno alla sua 103^ edizione.

Il Trofeo è stato preso in consegna da Sabrina de Filippis, direttore della divisione trasporto regionale Trenitalia, in compagnia di autorità istituzionali e sportive, insieme ai giornalisti Andrea Di Caro e Luca Gialanella e a influencer come Clelia Patella e Davide Bozzoli.

La Coppa è stata accompagnata durante il viaggio sul regionale Pop, treno di ultimissima generazione di Trenitalia, anche da Vittorio Brumotti. Il campione del Mondo di Bike Trial è stato salutato al momento della partenza da Ivan Basso, Ambassador del Giro d’Italia, con il gesto ormai ricorrente “gomito a gomito”.

All’arrivo a Rimini il Trofeo senza Fine ha salutato, sul lungomare tra i più famosi d’Italia, l’arrivo della undicesima tappa del Giro, vinta pochi minuti fa da Arnaud Démare.

Tra Porto Sant’Elpidio e Rimini lo speciale treno Pop ha fatto due soste nelle stazioni di Loreto e Ancona, dove la Coppa è stata accolta da cittadini e tifosi, un po’ come al passaggio della “carovana” del Giro.

Sono 182 i chilometri percorsi oggi dai ciclisti in gara durante la tappa, 131 chilometri per il Pop con a bordo il Trofeo. Due i momenti emozionanti di incontro tra treno e bici: uno spettacolare fronteggiarsi sulla Osimo – Aspio Terme, dove la strada statale 16 e la linea ferroviaria viaggiano parallele, e lungo la tratta che va da Marzocca a Senigallia, un panorama cui si aggiungono le incantevoli spiagge e i campeggi che d’estate animano la vita di queste cittadine.

Nelle Marche, dove le biciclette si possono trasportare gratuitamente a bordo dei treni regionali, sono quattro i Pop di Trenitalia che corrono ogni giorno sui binari. Entro il 2025 si aggiungeranno altri 11 treni Rock a doppio piano e otto nuovi treni a media capacità.

Treno e sport, tutela dell’ambiente e sostenibilità, un legame sempre più stretto. Argomenti, temi e riflessioni raccolti anche dalla Freccia, il magazine di FS Italiane che, per il mese di ottobre, ha dedicato ampio spazio al Giro d’Italia, a partire dalla copertina disegnata dall’illustratore Luca Tagliafico. Le copie del mensile sono state distribuite oggi a bordo dello speciale treno Pop e negli stand di Trenitalia allestiti a Porto Sant’Elpidio e a Rimini.

Gli amanti della bicicletta – cui i nuovi convogli regionali Trenitalia riservano ampi spazi – hanno trovato, insieme alla Freccia, il travel book dedicato alle Ciclovie con 20 proposte per altrettanti percorsi ciclabili a portata di stazione. Itinerari corredati da foto, cartine, percorsi, informazioni turistiche e alcune curiosità. Nove delle 20 ciclovie descritte toccano, dalla Sicilia al Piemonte, i territori di passaggio del Giro d’Italia.

 

 


giro d'Italiatrenitaliatreno pop


Lascia un Commento