01 lug 2020

easyJet chiude le basi britanniche di London Southend, London Stansted e Newcastle


easyJet ha intenzione di chiudere tre delle sue basi britanniche. London Southend, London Stansted e Newcastle e il licenziamento di 4500 dipendenti, dei quali 727 piloti. 1900 di questo staff saranno inglesi.

Un portavoce di easyJet ha dichiarato:

Nell’ambito del nostro aggiornamento al mercato del 28 maggio 2020, easyJet ha affermato che potrebbe essere necessario ridurre il numero di dipendenti fino al 30%, nonché ottimizzare la sua rete e le sue basi a seguito del pandemia. EasyJet ha avviato oggi consultazioni formali su proposte con rappresentanti dei dipendenti tra cui Balpa e Unite su tutti i suoi piloti e membri dell’equipaggio con sede nel Regno Unito. Le proposte includono la potenziale chiusura di tre delle sue basi nel Regno Unito: Londra Stansted, Londra Southend e Newcastle. Questi aeroporti rimarrebbero parte della rete di collegamenti di easyJet. Abbiamo anche informato tutti i dipendenti che potrebbero essere direttamente interessati da queste proposte e forniremo pieno supporto alle nostre persone in questo momento difficile Siamo pienamente impegnati a lavorare a stretto contatto con i nostri rappresentanti dei dipendenti durante queste consultazioni con l’obiettivo di ridurre al minimo le perdite di posti di lavoro“.

Johan Lundgren, CEO di easyJet, ha dichiarato:

“Purtroppo il calo della domanda significa che abbiamo bisogno di meno aeromobili e meno opportunità di lavoro per il nostro personale: ci impegniamo a lavorare in modo costruttivo con i nostri rappresentanti dei dipendenti attraverso la rete con l’obiettivo di ridurre al minimo le perdite di posti di lavoro. Queste proposte non riflettono il nostro personale di Stansted, Southend e Newcastle, che hanno lavorato tutti instancabilmente e si sono impegnati a fondo per fornire un servizio eccellente ai nostri clienti.“


easyjetLondon SouthendLondon StanstedNewcastle


Lascia un Commento