27 mag 2019

Bando MIT per trasporto rapido di massima nei comuni più grandi, proroga dei termini


Il Ministero Infrastrutture e Trasporti offre la possibilità alle più importanti amministrazioni locali di beneficiare del nuovo avviso del dicastero relativo alla “Presentazione di istanze per accesso alle risorse destinate al Trasporto Rapido di Massa ad Impianti Fissi”.

Possono presentare istanza di finanziamento gli enti locali di seguito riportati:

  • Città metropolitane e comuni capoluogo delle città metropolitane;
  • Comuni capoluogo di Regione;
  • Comuni con oltre 100.000 abitanti.

In particolare, la tipologia di interventi riguarda:

  • rinnovo e miglioramento del parco veicolare;
  • potenziamento e valorizzazione delle linee metropolitane, tranviarie e filoviarie esistenti;
  • realizzazione di nuove linee metropolitane, tranviarie e filoviarie ed estensione/implementazione della rete di trasporto rapido di massa, anche con sistemi ad impianti fissi di tipo innovativo.

In quest’ultimo caso, uno dei requisiti richiesti ai Comuni istanti è l’inserimento della tipologia di trasporto prevista all’interno dello strumento urbanistico del PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile). In Sicilia, il Comune di Palermo sta partecipando per la realizzazione della Metropolitana Leggera Automatica. Catania, invece, è ferma a causa della mancata elaborazione, da parte dell’amministrazione comunale, del PUMS.

Si tratta del bando pubblicato il 1/03/2018 nel 2018 con due scadenze: la prima del 31/12/2018, la seconda inizialmente prevista per il 30/09/2019 e ora prorogata al 31/12/2019.

I fondi disponibili per questa misura a valere sul “Fondo investimenti 2019″ sono pari per 1,334 miliardi di euro su tutto il territorio nazionale.

Il bando, inoltre, offre alle pubbliche amministrazioni la possibilità di finanziare i parcheggi scambiatori con linee metrò esistenti o in fase di completamento; non sono invece ammessi a finanziamento né bus a trazione elettrica, né BRT (Bus rapid transit), né bus ibridi. Sono invece ammessi i filobus.


Ti potrebbero interessare:


bandofilobusmassametropolitaneMITtpltramTrasporto pubblico


Lascia un Commento