Articolo
26 nov 2020

Dal 2023 la linea Brescia-Iseo-Edolo sarà servita da treni a idrogeno

di Fabio Nicolosi

FNM e Trenord promuoveranno nel Sebino e in Valcamonica la prima "Hydrogen Valley" italiana. I punti principali del progetto, denominato H2iseO, sono: l'acquisto di nuovi treni alimentati a idrogeno, che serviranno dal 2023 la linea non elettrificata - gestita da FERROVIENORD (società al 100% di FNM) - Brescia-Iseo-Edolo, in sostituzione degli attuali a motore diesel; la realizzazione di centrali per la produzione di idrogeno, destinato inizialmente ai nuovi convogli ad energia pulita. NUOVI TRENI - Il Consiglio di Amministrazione di FNM ha deliberato l'acquisto di 6 elettrotreni alimentati a idrogeno, con l'opzione per la fornitura di altri 8. L'investimento è stato preliminarmente stimato in oltre 160 milioni. I primi di questi convogli, prodotti da Alstom, saranno consegnati entro il 2023 e saranno affidati, tramite locazione, a Trenord. I vecchi convogli diesel che saranno inizialmente sostituiti sono in servizio dai primi anni '90 (tipologia: Aln 668). CARATTERISTICHE CONVOGLI - In Europa Alstom ha già dato prova dell'affidabilità dei suoi sistemi di trazione a emissioni 0. In Germania il treno iLint, il primo treno a idrogeno al mondo, da settembre 2018 ha percorso ~250.000 km in servizio passeggeri su una tratta in Bassa Sassonia. I nuovi treni alimentati ad idrogeno che FNM ha deciso di acquistare sono sviluppati sulla base della piattaforma Alstom Coradia Stream e sono in larga misura identici ai treni Donizetti già in uso a Trenord. Ciò consente di ridurre i tempi di consegna e conseguire possibili sinergie in ambito manutentivo. IMPIANTI ALIMENTAZIONE – Lo stesso Consiglio di Amministrazione di FNM ha inoltre analizzato la fattibilità preliminare degli impianti di produzione dell'idrogeno necessari per attivare il servizio ferroviario. Il primo impianto di produzione, stoccaggio e distribuzione di idrogeno sarà realizzato da FNM a Iseo tra il 2021 e il 2023. Sorgerà nell'area del Deposito di Trenord dove attualmente viene effettuato il rifornimento dei treni diesel, nonché l'attività manutentiva dei convogli. Il piano di fattibilità, in corso di ultimazione, prevede il ricorso iniziale alla tecnologia Steam Methane Reforming (SMR), da metano/biometano, con cattura e stoccaggio della CO2 prodotta, per la produzione di "idrogeno blu". Entro il 2025 saranno inoltre realizzati uno o due ulteriori impianti di produzione e distribuzione di idrogeno da elettrolisi (cosiddetto idrogeno verde) lungo il tracciato della ferrovia, in partnership con operatori energetici di primario standing con cui FNM sta definendo un'intesa. TRASPORTO PUBBLICO LOCALE – Si prevede infine, sempre entro il 2025, di estendere la soluzione idrogeno al trasporto pubblico locale, a partire dai circa 40 mezzi gestiti in Valcamonica da FNMAutoservizi (società al 100% di FNM), con la possibilità di aprire all'utilizzo da parte della logistica merci e/o privata. "Il progetto H2iseO è un tassello importante di una strategia più ampia del Gruppo FNM – commenta il presidente di FNM Andrea Gibelli – che vuole rendersi protagonista dello sviluppo di una piattaforma integrata di servizi di mobilità, costruita secondo criteri di sostenibilità ambientale ed economica, che metta a sistema e crei nuove connessioni allo scopo di favorire il benessere dei cittadini e la produttività del territori. H2iseO è un progetto molto innovativo che mira alla creazione di un viaggio a zero impatto ambientale, attraverso la decarbonizzazione del trasporto e lo sviluppo di una filiera territoriale dell'idrogeno. E' una iniziativa in grado di creare un alto valore aggiunto in termini ambientali, economici e sociali". "I treni a idrogeno proiettano Trenord nel cuore del futuro – spiega l'amministratore delegato di Trenord, Marco Piuri -. Con FNM che nel ruolo di Rosco sostiene l'investimento, iniziamo oggi un viaggio green sapendo che molti in Italia e in Europa ci seguiranno. Quello che sta avvenendo in Lombardia non ha precedenti nella storia della ferrovia: i 176 treni nuovi acquistati da Regione e Ferrovie Nord stanno progressivamente entrando in servizio; ora i treni a idrogeno spingono l'innovazione ancora oltre, fino a questo progetto di decarbonizzazione del trasporto. La svolta green di Trenord prevede inoltre che, entro il 2023, entreranno in servizio i primi treni elettrici a batteria, che sostituiranno i vecchi treni Diesel e potranno circolare anche su reti elettrificate. Ci sentiamo parte di un grande piano di sviluppo, sostenuti da Regione Lombardia e in sintonia con gli indirizzi del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e del Ministero dello sviluppo Economico, che si prepara a varare la "National hydrogen strategy preliminary guidance".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 nov 2020

LOMBARDIA | Il nuovo treno Donizetti di Trenord è entrato in servizio

di mobilita

Oggi, lunedì 2 novembre, il nuovo treno Donizetti di Trenord è entrato in servizio per la prima volta sulla linea Lecco - Bergamo, su cui effettuerà tutti i giorni 14 corse, pari al 50% del servizio complessivo. Con l'immissione in servizio del nuovo convoglio si compie un passo significativo per il miglioramento del servizio offerto ai passeggeri della linea Lecco - Bergamo. Il convoglio è compreso fra i 15 treni - 10 Donizetti a media capacità e 5 Caravaggio ad alta capacità - acquistati attraverso una cessione di contratto da parte di Trenitalia in favore del Gruppo FNM e FerrovieNord, per Regione Lombardia. Con una composizione di quattro carrozze, con 305 posti a sedere, Donizetti offre un ambiente di viaggio confortevole - grazie a sistemi di climatizzazione autoregolati e di illuminazione LED, prese elettriche e USB utili per la ricarica dei dispositivi mobili - e accessibile. Il convoglio è dotato di soluzioni audio/video per l'informazione a bordo e di telecamere per la videosorveglianza. Le carrozze ospitano aree polifunzionali per il deposito di passeggini e biciclette, con possibilità di ricarica per le bici elettriche. Prodotti con materiali riciclabili con un indice di riutilizzo pari al 95%, i treni Donizetti riducono del 30% dei consumi di energia rispetto alla flotta attuale. Il convoglio ha un costo di 6,9 milioni di euro. Le corse effettuate dal nuovo treno Donizetti Il treno effettua tutti i giorni le seguenti corse sulla linea Lecco - Bergamo: - 5031 (Lecco 6.30 - Bergamo 7.15) da lunedì a sabato e 5033 (Lecco 7.01 - Bergamo 7.48) la domenica; - 5034 (Bergamo 8.08 - Lecco 8.48); - 5037 (Lecco 9.12 - Bergamo 9.52); - 5038 (Bergamo 10.08 - Lecco 10.48); - 5041 (Lecco 11.12 - Bergamo 11.52); - 5042 (Bergamo 12.08 - Lecco 12.48); - 5045 (Lecco 13.12 - Bergamo 13.52); - 5046 (Bergamo 14.08 - Lecco 14.48); - 5049 (Lecco 15.12 - Bergamo 15.52); - 5050 (Bergamo 16.08 - Lecco 16.48); - 5053 (Lecco 17.12 - Bergamo 17.52); - 5054 (Bergamo 18.08 - Lecco 18.48); - 5057 (Lecco 19.12 - Bergamo 19.52); - 5058 (Bergamo 20.08 - Lecco 20.48). I 176 nuovi treni per Trenord Complessivamente, sono 176 i nuovi treni acquistati per Trenord da FNM e FerrovieNord grazie al finanziamento di 1,6 miliardi di euro sostenuto da Regione Lombardia. I nuovi convogli che stanno entrando progressivamente in servizio sui binari lombardi - 105 Caravaggio di Hitachi, 41 Donizetti monopiano a media capacità realizzati da Alstom per percorrenze veloci, 30 Colleoni di Stadler con motori Diesel-elettrici per linee non elettrificate - consentiranno progressivamente di cambiare volto alla flotta del servizio offerto ogni giorno ai viaggiatori.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 ott 2020

MILANO | Da oggi il nuovo treno Caravaggio in servizio sulla linea Milano P.ta Garibaldi-Pioltello-Bergamo

di mobilita

Oggi il nuovo treno Caravaggio entrerà per la prima volta in servizio sulla linea Milano Porta Garibaldi-Pioltello-Bergamo, su cui effettuerà quattro corse nell’orario di punta della mattina e della sera. In particolare, saranno effettuati dal nuovo convoglio ad alta capacità i treni 10801 (Milano P. Garibaldi 6.22-Bergamo 7.25), 10816 (Bergamo 7.45-Milano Greco Pirelli 8.43), 10807 (Milano P. Garibaldi 16.22-Bergamo 17.25), 10812 (Bergamo 18.30-Milano P. Garibaldi 19.33). Circolando in una composizione di quattro carrozze con 445 posti a sedere, Caravaggio offrirà ai passeggeri della linea un ambiente di viaggio confortevole – grazie a sistemi di climatizzazione autoregolati e di illuminazione LED, prese elettriche e USB utili per la ricarica dei dispositivi mobili – e accessibile. Il convoglio è dotato di soluzioni audio e video per l’informazione a bordo e di 50 telecamere per la videosorveglianza. Il nuovo Caravaggio è uno dei 176 convogli acquistati da FNM e Ferrovienord grazie al finanziamento di 1,6 miliardi garantito da Regione Lombardia. I nuovi convogli che entreranno in servizio sui binari lombardi – 105 Caravaggio, 41 Donizetti monopiano a media capacità realizzati da Alstom per percorrenze veloci, 30 Colleoni di Stadler con motori diesel-elettrici per linee non elettrificate – consentiranno progressivamente di cambiare volto alla flotta del servizio offerto ogni giorno ai viaggiatori.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 set 2020

Trenord riapre la biglietteria nella stazione di Monza

di Fabio Nicolosi

Trenord riapre la biglietteria di Monza: i titoli di viaggio sono nuovamente acquistabili presso lo sportello situato nella stazione ferroviaria. La riattivazione del servizio a Monza – spiega Trenord in una nota – fa parte di un piano che prevede la ristrutturazione e il rilancio di sei punti vendita situati in nodi strategici della Lombardia, precedentemente gestiti da Trenitalia (Monza, Milano Lambrate, Lodi, Gallarate, Voghera, Como San Giovanni) e l’apertura di una nuova biglietteria nella stazione di Milano Centrale. Con la riapertura, il punto vendita di Monza, fino ad ora chiuso la domenica, estenderà gli orari di attività dalle 6 alle 20 tutti i giorni, sabato e festivi compresi. Gli operatori presenti – due per turno – sono a disposizione dei clienti anche per informazioni di viaggio. Presso il punto vendita i viaggiatori possono acquistare biglietti e abbonamenti per il servizio ferroviario regionale – compresi quelli integrati dell’area STIBM cui Monza appartiene e le proposte turistiche “Discovery Train” – e nazionale. I titoli di viaggio internazionali sono acquistabili presso un’emettitrice self-service installata in stazione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 set 2020

Trenord, da lunedì 14 settembre cinque nuovi treni Caravaggio sulla linea S11

di mobilita

Da lunedì 14 settembre saranno cinque i nuovi treni Caravaggio in servizio sulla linea S11 Rho - Milano Porta Garibaldi - Como - Chiasso. Sulla direttrice i nuovi convogli effettueranno oltre 35 corse al giorno, ovvero il 60% dell'offerta complessiva. Saranno effettuate con treni monopiano le corse dirette o provenienti da Chiasso (Svizzera), poiché i Caravaggio a due piani superano la dimensione della galleria di confine. L'introduzione dei tre nuovi Caravaggio, in aggiunta ai due già in circolazione dagli scorsi mesi, migliorerà significativamente la qualità di viaggio offerta ai passeggeri della linea. I nuovi Caravaggio, treni di ultima generazione ad alta capacità con oltre 560 posti a sedere, consentono ai viaggiatori di vivere un'esperienza di viaggio confortevole e all'insegna della sostenibilità. Il Caravaggio è costruito con materiali innovativi e riciclabili al 96% e tecnologie di ultima generazione. A bordo sono installati sistemi di illuminazione LED, prese elettriche e USB utili per la ricarica dei dispositivi mobili. Il convoglio, totalmente accessibile, offre ampi spazi per passeggini e 12 biciclette con postazioni di ricarica per bici elettriche ed è dotato di soluzioni audio e video per l'informazione a bordo e di 50 telecamere per la videosorveglianza. Saranno complessivamente 105 i Caravaggio nella flotta di Trenord, acquistati da FNM e FerrovieNord grazie al finanziamento di 1,6 miliardi di euro garantito da Regione Lombardia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 lug 2020

Itinerari in treno per scoprire le località turistiche della Lombardia con Discovery Train di Trenord

di mobilita

Per l'estate in Lombardia torna Discovery Train, il programma di Trenord che propone itinerari in treno e sconti per scoprire le località turistiche della regione: da gite in battello sui laghi a visite alle città d'arte, da una giornata in un parco divertimenti a itinerari in bici su piste ciclabili o a piedi per le vie del trekking. Le proposte, che per l'estate 2020 si sono arricchite di nuove destinazioni, sono presentate sul sito trenord.it e sull'app Trenord; al momento dell'acquisto, i clienti potranno controllare sul motore orario dell'applicazione la disponibilità di posti sulle corse su cui intendono viaggiare, per organizzare un itinerario nel rispetto delle norme di salvaguardia della salute pubblica. Per gli itinerari sulle linee Milano - Lecco - Tirano e Milano - Brescia - Verona si ricorda che per alcuni treni, nel fine settimana, è attiva la sperimentazione della prenotazione della corsa, al fine di consentire un monitoraggio dei flussi di viaggiatori. Oltre che sull'e-store e sull'app di Trenord, i biglietti Discovery Train sono acquistabili presso le biglietterie, i punti vendita autorizzati e le emettitrici automatiche Trenord. Discovery Train per i laghi della Lombardia Una giornata sulle "spiagge della Lombardia", tra una gita in battello, una visita a borghi e ville storiche, escursioni naturalistiche: Discovery Train porta i clienti sulle sponde di tutti i laghi lombardi, proponendo itinerari che abbinano al viaggio in treno sconti per la navigazione e per l'ingresso in punti di interesse. Tour Primo Bacino - Lago di Como Nuovo itinerario dedicato al Lario che esplora i borghi vicini a Como, il tour consente di raggiungere dal capoluogo le località di Cernobbio, Blevio, Montrasio e Torno. Il biglietto speciale, acquistabile fino al 31 dicembre 2020, comprende il viaggio in treno andata e ritorno da tutta la Lombardia a Como e la libera navigazione tra le località a un costo di 17,50 euro per gli adulti e 8,70 euro per i ragazzi fino a 13 anni. Lago di Como Tour L'itinerario attraversa il Lario, da Como a Lecco, con una sosta nella suggestiva Bellagio. Il biglietto speciale, acquistabile fino al 4 ottobre 2020, comprende il viaggio in treno andata e ritorno da tutta la Lombardia a Como o Lecco e la navigazione per gli itinerari Como - Bellagio - Lecco o Lecco - Bellagio - Como al costo di 19,70 euro per gli adulti e 10 euro per i ragazzi fino ai 13 anni. Tesori del Lago di Como Un tour che percorre tutto il lago, toccando i borghi più belli e i punti più suggestivi sulle sue sponde: il biglietto speciale, acquistabile fino al 4 ottobre 2020, comprende il viaggio in treno andata e ritorno da tutta la Lombardia fino a Varenna e da lì la libera navigazione tra Menaggio, Bellagio, Cadenabbia, Tremezzo/Villa Carlotta e Lenno al costo di 25 euro per gli adulti, 14 per i ragazzi fino ai 13 anni e 50 euro per le famiglie (2 adulti + 2 ragazzi fino ai 13 anni). Il biglietto offre sconti per la visita a Villa Carlotta. Perle del Lago di Lugano - Porto Ceresio L'itinerario che comprende il viaggio in treno andata e ritorno da tutta la Lombardia a Porto Ceresio e da lì la navigazione fino a Morcote o Melide, invita a scoprire i paesaggi del lago di Lugano. Il biglietto è utilizzabile solo nei giorni feriali ed è acquistabile fino al 16 novembre 2020 al costo di 19,50 euro. Il titolo di viaggio consente di usufruire di sconti dedicati sul Lunch Tour e per l'ingresso al Parco Scherrer. Lago Maggiore Tour Raggiungere le sponde del lago Maggiore per scoprire perle nascoste come l'eremo di Santa Caterina del Sasso o Villa Taranto e visitare l'Isola Bella e l'Isola dei Pescatori: queste le opzioni offerte dal biglietto speciale, acquistabile fino all'11 ottobre 2020, che comprende il viaggio in treno andata e ritorno da tutta la Lombardia a Laveno o Arona e la navigazione tra le due località. Il biglietto, che ha un costo di 25,40 euro per gli adulti e di 14,30 euro per i ragazzi fino ai 13 anni, dà inoltre la possibilità di usufruire di uno sconto di 4,50 euro per l'ingresso a Villa Taranto. Monte Isola - Lago d'Iseo L'itinerario propone la visita ai borghi che si affacciano sul lago e a Monte Isola, l'isola lacustre più grande d'Italia, che ammalia i turisti per il suo fascino senza tempo e per tesori artistici e storici quali la medievale Rocca Martinengo e il Santuario della Madonna di Ceriola. Il biglietto speciale, acquistabile fino al 31 dicembre 2020, comprende il viaggio in treno andata e ritorno da tutta la Lombardia a Sulzano, Sale Marasino o Iseo (raggiungibile in treno fino al 31 agosto 2020 per un'ordinanza di Regione Lombardia) al costo di 15 euro. Lago di Garda Tour Un itinerario che permette di godere dei paesaggi suggestivi e dei borghi che si affacciano sulle sponde del lago più grande d'Italia: dagli scorci di Peschiera, all'antico porto di Desenzano, passando per i complessi archeologici romani di Sirmione e il parco termale di Lazise. Il biglietto, acquistabile fino al 4 ottobre 2020, comprende il viaggio andata e ritorno da tutta la Lombardia fino a Desenzano o Peschiera del Garda e la libera navigazione sul basso Garda a un costo di 25,40 euro per gli adulti e 18,90 euro per i ragazzi fino ai 13 anni. Discovery Train per il divertimento Una giornata a Gardaland Park, senza problemi di traffico o di parcheggio: il biglietto speciale Trenord comprende il viaggio in treno andata e ritorno da tutta la Lombardia a Peschiera del Garda e l'ingresso giornaliero al parco divertimenti a soli 44 euro. Dalla stazione Gardaland Park è disponibile una navetta gratuita. Il biglietto speciale è acquistabile fino al 1 novembre 2020. Discovery Train alla scoperta di montagne e parchi Trenord offre due nuovi modi per scoprire la Lombardia legando il treno alla bicicletta o a suggestive passeggiate. La nostra regione è ricca di piste ciclabili e di percorsi di trekking, con tanti itinerari e paesaggi sempre diversi, per tutti i gusti e per tutti i livelli di allenamento. Con Train&Bike, il biglietto ferroviario di Trenord consente di usufruire di sconti per il noleggio biciclette e per visite guidate "su due ruote". Grazie a convenzioni con punti noleggio biciclette locali, Trenord porta i viaggiatori a Mantova e nel parco del Mincio, in Valtellina e Valmalenco e sui laghi di Iseo e di Garda. Con Train&Trek Trenord propone sconti sul biglietto ferroviario per le tratte lungo le storiche Via Francisca e Via Francigena e un biglietto speciale (Lecco Open Rail) che consente il viaggio in treno di andata e ritorno da tutta la Lombardia a Lecco e la libera circolazione tra Lecco e Colico e garantisce sconti per la visita siti di interesse naturalistico e storico-artistico. Discovery Train per le città d'arte In treno alla scoperta dei tesori d'arte, storia e cultura delle principali città della Lombardia, per riscoprire la bellezza di centri storici ricchi di tradizione e vitalità. Il biglietto ferroviario consente di usufruire di tariffe agevolate anche sull'ingresso a numerose mostre, musei e monumenti. In più, per gli abbonati Trenord è possibile acquistare, a un prezzo speciale, l'Abbonamento Musei Lombardia, che permette di visitare oltre 100 musei in tutta la regione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 lug 2020

MILANO | Da domenica 5 luglio il primo nuovo treno Donizetti di Trenord

di mobilita

Partirà domenica 5 luglio da Milano Porta Garibaldi alle ore 8.05 in direzione Luino la corsa inaugurale del nuovo treno Donizetti di Trenord, il primo di 41 convogli veloci a media capacità destinati alla Lombardia, che da domenica circolerà sulla linea Milano - Gallarate - Luino. Il treno durante la mattinata sosterà nella stazione di Luino, dove curiosi e appassionati potranno scoprirne il design innovativo e il confort e dove alle ore 11 è previsto un saluto delle istituzioni; alle 13.44 riprenderà la corsa verso Gallarate, entrando in servizio. Per l'occasione, per tutta la giornata sarà possibile viaggiare gratuitamente sulle corse effettuate dal Donizetti e sui treni della linea Gallarate - Luino, grazie a un biglietto speciale distribuito a bordo del convoglio o agli accessi alle carrozze. Il programma della giornata Donizetti fischierà la partenza della sua prima corsa alle ore 8.05 dalla stazione di Milano Porta Garibaldi. Il convoglio prevede fermate a Rho Fiera Milano, Legnano, Gallarate, Besnate, Mornago Cimbro, Ternate Varano Borghi, Travedona Biandronno, Besozzo, Sangiano, Laveno Mombello, Caldè, Porto Valtravaglia, e arrivo a destinazione a Luino alle ore 9.43. Lì il convoglio sarà aperto alle visite presso il binario 1 della stazione. Gli accessi al treno saranno gestiti nel rispetto dei vincoli di distanziamento. Il treno ripartirà da Luino alle 13.44 verso Gallarate; nel pomeriggio effettuerà le seguenti corse: - 25383 (Luino 13.44 - Gallarate 14.41); - 25382 (Gallarate 15.16 - Luino 16.16); - 25391 (Luino 17.44 - Gallarate 18.41); - 25390 (Gallarate 19.16 - Luino 20.16). I passeggeri potranno "testare" l'esperienza di viaggio offerta da Donizetti grazie a biglietti speciali - distribuiti sul treno - validi per un viaggiare gratuitamente a bordo del nuovo treno e di tutte le corse della linea Gallarate - Luino. Ogni biglietto sarà valido per un adulto e per eventuali ragazzi accompagnati di età inferiore ai 14 anni. Il nuovo treno Donizetti Treno made in Italy prodotto nello stabilimento di Alstom a Savigliano, Donizetti presenta colori di tonalità brillanti verde e blu su sfondo bianco. Convoglio monopiano a media capacità - oltre 250 i posti a sedere complessivi per la composizione a 4 carrozze - Donizetti è strutturato in un ambiente unico, senza porte né settori divisori. Ampi corridoi e porte con pedane a raso rendono le carrozze totalmente accessibili ai viaggiatori con mobilità ridotta. Il confort del viaggio è garantito da livelli di rumore e vibrazione ridotti al minimo; le temperature nelle carrozze si autoregolano grazie a un impianto di condizionamento potenziato. L'illuminazione è ottimizzata grazie a grandi finestrini, che consentono un maggior ingresso di luce naturale. A disposizione dei passeggeri sono sedute ampie, dotate di prese elettriche e USB per la ricarica dei dispositivi mobili. Il treno offre un servizio di informazione e intrattenimento audio video - grazie a numerosi display LCD - ed è predisposto per la rete Wi-Fi. La sicurezza dei passeggeri è garantita da un sistema di telecamere digitali di videosorveglianza. Le carrozze sono dotate di aree polifunzionali per il deposito di passeggini e biciclette con possibilità di ricarica per le bici elettriche. Oltre a consentire un viaggio confortevole, Donizetti è un treno sostenibile: è riciclabile per il 97%, e consuma il 30% di energia in meno rispetto alla precedente generazione di convogli. I sistemi di condizionamento dell'aria e di ventilazione sono regolati in funzione del numero dei passeggeri a bordo. La chiusura delle porte è programmata in modo da evitare la dispersione termica. L'illuminazione a LED del convoglio si regola automaticamente sulla base della luce esterna. I 176 nuovi treni per la Lombardia Donizetti è il primo di 41 convogli a media capacità acquistati per Trenord da FNM e FerrovieNord grazie al finanziamento di 1,6 miliardi garantito da Regione Lombardia, e si aggiunge a 3 ad alta capacità Caravaggio, già in circolazione. Complessivamente sono 176 i nuovi convogli - a 41 Donizetti si aggiungeranno 105 Caravaggio e 30 convogli Diesel Colleoni - che entreranno in servizio nei prossimi tre anni, consentendo progressivamente di cambiare volto alla flotta del servizio ferroviario lombardo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 giu 2020

Trenord ha disposto il divieto di portare bici in carrozza

di mobilita

 Troppe biciclette a bordo dei treni, impossibile ormai garantire la sicurezza e le norme sul distanziamento. Per queste ragioni Trenord ha disposto il divieto di portare bici in carrozza. Resta consentito il trasporto di biciclette pieghevoli, monopattini e mezzi simili non ingombranti, con dimensioni non superiori a 80x120x45cm, e riposti in modo da consentire l'accesso, la movimentazione e la disposizione dei passeggeri in sicurezza a bordo treno. Durante il periodo dell'emergenza sanitaria, in particolare negli ultimi giorni dopo il lockdown, il fenomeno dei riders metropolitani ha raggiunto livelli numerici insostenibili a ogni ora del giorno. Si verificano veri e propri "assalti ai treni" con centinaia di biciclette, che pregiudicano la sicurezza dell'esercizio ferroviario e rendono impossibile il mantenimento delle distanze imposte per il post-Covid19 fra i posti disponibili - il 50% di quelli a sedere, il 15% di quelli in piedi - durante la corsa, la salita e la discesa dai convogli e gli spostamenti in carrozza. La mancanza di rispetto delle regole - non più di 5 biciclette a carrozza nel periodo pre-Covid - non può essere più contrastata dal solo personale ferroviario. Il fenomeno è in espansione e non può essere scaricato sull'ultimo segmento di mobilità che collega la periferia al centro. Trenord ha sempre favorito il trasporto biciclette sui treni per accrescere la mobilità dolce, anche con offerte commerciali dedicate. Intende continuare a farlo, a condizione che sia garantita la sicurezza dei passeggeri e rispettato il distanziamento. Nei prossimi giorni saranno comunicati i treni su cui sarà possibile portare biciclette a bordo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 giu 2020

Trenord, dal 3 giugno disponibile il 100% dei posti sui treni

di mobilita

Da mercoledì 3 giugno, il servizio ferroviario della Lombardia tornerà a offrire il 100% dei posti del periodo pre-Covid. Ogni giorno feriale, circolerà circa 1 milione di sedili; tuttavia, secondo le disposizioni sul distanziamento, se ne potrà occupare solo la metà. La segnaletica a bordo indica ai viaggiatori quali posti si possono utilizzare. Durante la “Fase 2”, i viaggiatori sui treni Trenord non hanno superato il 25% rispetto al periodo precedente l’emergenza sanitaria. Dal 3 giugno, per l’avvio della nuova fase, le corse in Lombardia aumenteranno da 1500 a circa 1900 al giorno: sarà garantito il 100% del servizio sulle grandi direttrici suburbane e i principali collegamenti regionali nelle ore di punta. Su tutte le linee a maggiore domanda, dove è più altro il rischio di stress delle misure di distanziamento a bordo, l’offerta sarà potenziata con composizioni più capienti, garantendo quindi il 100% dei posti pre-Covid. Inoltre, verrà riattivato il collegamento aeroportuale Malpensa Express da Milano Cadorna, ogni 30 minuti, in aggiunta a quello già attivo su Milano Centrale: saranno 107 ogni giorno le corse da e per l’aeroporto. Tutti i dettagli sulle modifiche previste dal 3 giugno sono disponibili sul sito trenord.it e sull’App Trenord. Per supportare i passeggeri nell’organizzazione del viaggio, nel rispetto dei vincoli di distanziamento, l’azienda ferroviaria ha implementato sulla propria applicazione una funzione che comunica agli utenti, in tempo reale, il livello di riempimento dei treni in arrivo. In più, nell’ultimo aggiornamento disponibile su Apple Store e Google Play Store, l’App si è arricchita di una nuova opzione che permette, consultando l’orario on line, di programmare il proprio viaggio sulla base del riempimento stimato. A bordo treno e nelle principali stazioni lombarde è allestita una campagna di comunicazione che ricorda ai viaggiatori i comportamenti corretti da adottare per viaggiare nel rispetto delle disposizioni per la salvaguardia della salute pubblica. Il “vademecum” è disponibile anche sul sito dell’azienda ferroviaria, al link trenord-viaggia sicuro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 mag 2020

Trenord lancia la nuova App che ti dice in tempo reale il livello di riempimento dei treni in arrivo

di mobilita

Ecco l'app che comunica in tempo reale il livello di riempimento dei treni in arrivo. Da oggi, sull'applicazione di Trenord appare un'immagine stilizzata dei convogli che cambia colore a seconda dei posti presenti a bordo: rosso, giallo, verde. L'App dell'azienda ferroviaria lombarda, inoltre, permetterà ai viaggiatori in attesa nelle stazioni di ricevere info sulla circolazione dei treni e notifiche real time sul possibile rischio di affollamento sulle banchine. Doppia evoluzione, dunque, per l'app di Trenord che ha l'obiettivo di agevolare la collaborazione dei passeggeri verso il rispetto delle regole di distanziamento imposte dall'emergenza sanitaria. In tempo reale il numero di posti disponibili su una corsa Il numero dei posti disponibili su un treno in viaggio - 50% dei posti a sedere e 15% di quelli in piedi - viene aggiornato in tempo reale sulla base dei passeggeri saliti e discesi a ogni fermata: si tratta di dati fruibili da tutti coloro che aggiorneranno l'App Trenord, disponibile gratuitamente per iOS e Android. L'invito per chi viaggia è di evitare le corse che esporranno sull'app l'immagine di un treno di colore rosso, perché avrà già raggiunto il livello massimo di riempimento. Quando invece il colore sarà già giallo, significherà che il treno in arrivo è mediamente carico e sarà richiesta cautela nella ricerca dei posti effettivamente disponibili. Il verde, infine, segnalerà ampia disponibilità di posti. La raccomandazione per tutti i viaggiatori è di occupare solo i posti non contrassegnati da divieto e di mantenere il corretto distanziamento. I dati saranno forniti real time per i treni dotati del sistema di "Automatic People Counting" installato sul 30% della flotta in circolazione. Per gli altri treni, invece, il livello di riempimento sarà stimato, stazione per stazione, sulla base dei dati di frequentazione dei giorni immediatamente precedenti. Le informazioni sul livello di riempimento dei treni vengono visualizzate dall'app dall'inizio delle corse per garantire informazioni - real time e stimate - ai viaggiatori che si sono in attesa nelle stazioni. Il servizio, già attivo per oltre il 90% delle corse, sarà progressivamente implementato entro la fine di maggio. Nei prossimi giorni, per i treni che ancora non esporranno le stime di riempimento, è richiesta la massima collaborazione dei viaggiatori nel garantire il dovuto distanziamento. L'alert per l'affollamento delle stazioni La nuova release dell'App Trenord integra anche una funzione location-based di Geofence, che "intercetta", in forma assolutamente anonima e previa autorizzazione della funzione di localizzazione dello smartphone, la presenza dei passeggeroi in stazione. I clienti sono invitati, aggiornando l'app, ad attivare questa funzione. Questa consentirà alla Sala Operativa e alla Security di Trenord di monitorare costantemente l'affluenza dei passeggeri nelle stazioni - tenendo conto anche del tasso di riempimento dei treni in arrivo - con la possibilità di inviare tempestivamente un alert direttamente ai dispositivi dei clienti che transitano nell'area interessata dal rischio di affollamento.

Leggi tutto    Commenti 0