Articolo
18 dic 2017

Arrivato a destinazione il primo treno merci Italia-Cina

di Roberto Lentini

E' arrivato a Chengdu, in Cina, dopo 19 giorni il primo treno merci di linea diretto tra Italia e Cina. Il convoglio, composto da 17 vagoni e 34 container da 13 metri, ha affrontato un viaggio lungo 10.800 chilometri attraversando Austria, Repubblica Ceca, Polonia, Bielorussia, Russia e Kazakistan. Ad attendere il treno c'erano circa 200 persone tra cui i rappresentanti del municipio, del distretto di Qinbai, dell'Amministrazione ferroviaria internazionale di Chengdu e del Consolato generale italiano di Chongqin, oltre a giornalisti da tutta la Cina A Dicembre verrà inaugurato il collegamento in senso inverso, dalla Cina all’Italia e da gennaio la “nuova via della seta” entrerà a regime con due coppie di treni settimanali. La nuova rotta è stata aperta grazie a un progetto tra Polo logistico di Mortara e Changjiu Logistics, colosso cinese del settore trasporti. Ti potrebbe interessare: E’ partito il primo treno merci di linea diretto tra Italia e Cina

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 nov 2017

E’ partito il primo treno merci di linea diretto tra Italia e Cina

di Roberto Lentini

Ieri è partito il primo treno merci di linea diretto tra Italia e Cina per affrontare il suo viaggio lungo 10.800 chilometri attraverso Polonia e Russia in 18 giorni rispetto ai 40-45 via mare. Il convoglio è composto da 17 vagoni e 34 container da 13 metri circa e il trasporto comprende macchinari, mobili, prodotti in metallo, piastrelle e componenti per automobili. A Dicembre verrà inaugurato il collegamento in senso inverso, dalla Cina all'Italia e da gennaio la "nuova via della seta" entrerà a regime con due coppie di treni settimanali. La nuova rotta è stata aperta grazie a un progetto tra Polo logistico di Mortara e Changjiu Logistics, colosso cinese del settore trasporti. Foto di copertina: Milano Corriere

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 ott 2017

Meno trasporti di merci su gomma, più su binari. Proseguono gli incentivi dall’Europa

di mobilita

La Commissione europea ha approvato il prolungamento del regime italiano che incoraggia lo spostamento del trasporto merci dalla gomma alla ferrovia, in linea con le norme comunitarie in materia di aiuti di Stato. La misura promuove una modalità di trasporto più favorevole all'ambiente per il raggiungimento di obiettivi di sostenibilità individuati dall'UE. L'aiuto consiste in una sovvenzione alle imprese ferroviarie che effettuano servizi di trasporto merci. La sovvenzione compenserà le spese per le infrastrutture ferroviarie a cui le operazioni di trasporto stradale non sono soggette. Il regime iniziale è stato approvato nel dicembre 2016 e ha consentito il sostegno pubblico fino al 31 dicembre 2017. La decisione di oggi approva la proroga del regime per un ulteriore periodo di due anni, dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2019, senza aumentare il bilancio originario di 200 milioni di euro. La Commissione ha concluso che il regime è compatibile con le norme comunitarie in materia di aiuti di Stato ai sensi delle linee guida ferroviarie.

Leggi tutto    Commenti 0