Articolo
28 feb 2020

ROMA | Metro B, dal 2 marzo i lavori per l’interscambio con la C. Fino al 6 agosto stop alle 21 tra Castro Pretorio e Laurentina

di Fabio Nicolosi

Dal 2 marzo 2020 scatta la seconda fase della riprogrammazione del servizio della linea B per consentire lo svolgimento dei lavori che porteranno alla realizzazione dell’interscambio tra le linee B e C della metropolitana, nel nodo Colosseo-Fori imperiali. Si tratta di variazioni del servizio indispensabili per la prosecuzione dei lavori della tratta San Giovanni-Fori Imperiali della linea C della metropolitana. Lavori al termine dei quali sarà possibile disporre del primo nodo di scambio tra le linee metropolitane B e C. LA RIPROGRAMMAZIONE DEL SERVIZIO DELLA LINEA B DELLA METROPOLITANA La riprogrammazione del servizio sarà in vigore dal 2 marzo al 6 agosto mentre la terza fase, conclusiva dei lavori, sarà a giugno 2021. Per ridurre al minimo i disagi all’utenza, il servizio della metro B sarà riprogrammato esclusivamente nelle ore serali e in 9 fine settimana. Il servizio della linea B della metropolitana sarà regolare e, inoltre, potenziato durante eventi come il campionato europeo di Calcio Uefa 2020; il Primo Maggio e in concomitanza con alcuni eventi musicali in programma. I DETTAGLI 1. Dal 2 marzo al 6 agosto, l’ultima corsa nella tratta Castro Pretorio-Laurentina sarà alle 21 ora in cui partiranno gli ultimi treni che effettuano le corse complete dai capolinea Ionio/Rebibbia-Laurentina e viceversa. A partire dalle 21 sarà attiva la linea di bus sostitutivi denominata MB mentre proseguirà regolarmente il servizio nella tratta Castro Pretorio-Rebibbia e Castro Pretorio-Ionio. 2. Nei fine settimana 14/15 marzo; 21/22 marzo; 18/19 aprile; 2/3 maggio; 9/10 maggio; 23/24 maggio; 6/7 giugno; 27/28 giugno; 25/26 luglio, la circolazione nella tratta Castro Pretorio-Laurentina, sarà interrotta per l’intera giornata e i treni sostituiti dalla linea bus MB. 3. Nelle giornate 4 e 5 aprile; il Primo maggio; dall’11 al 21 giugno e nelle giornate 4, 5, 11, 12, 18 e 19 luglio, la circolazione sulla linea B della metropolitana sarà regolare con potenziamenti durante gli eventi che saranno via via comunicati ALTRE NOTIZIE UTILI PER CHI SI SPOSTA LUNGO IL PERCORSO DELLA METRO B – IL servizio sostitutivo dei bus segue lo stesso orario della linea B della metropolitana. – Dalla domenica al giovedì prima e ultima corsa alle ore 5.30 e alle ore 23.30. – Al venerdì e al sabato prima e ultima corsa alle ore 5.30 e alle ore 1.30. – Le ultime corse della linea sostitutiva MB che giungono al capolinea di Castro Pretorio dopo le 23.30 proseguono lungo il resto del percorso di metro B sino a Rebibbia e a Ionio. – Nei giorni festivi, per la pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali, il servizio sostitutivo segue il percorso alternativi. – Oltre al servizio sostitutivo sono numerose le alternative per chi normalmente utilizza la metro B. – La tratta Laurentina-Eur Magliana è servita anche dalla linea bus 31 mentre la tratta Eur Fermi-Eur Magliana anche dalle linee 771 e 780. – Dall’Eur, inoltre, si può raggiungere direttamente Termini o il Centro con le linee 714 e 30. – Le stazioni Piramide, San Paolo ed Eur Magliana continueranno ad essere servite dalla ferrovia regionale Roma-Lido. – La tratta Piramide-Castro Pretorio è servita anche dalla linea 75 che effettua capolinea in piazza Indipendenza. – Per raggiungere direttamente la metro A senza passare da Termini si può utilizzare anche il tram 3 da Piramide, Circo Massimo e Colosseo per le stazioni Manzoni e San Giovanni. – La linea tram 3 può essere utilizzata anche da Piramide, Circo Massimo e Colosseo per raggiungere la stazione metro B Policlinico da dove è attiva la metro B. -Tra Piramide e Tiburtina, con lo stesso biglietto valido in metro possono essere utilizzati i treni delle ferrovie regionali FL.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 feb 2020

La prima metropolitana d’Italia compie 65 anni

di mobilita

Alle ore 10 del 9 febbraio 1955 il primo convoglio inaugurale MR101 partì dalla stazione Termini in direzione del quartiere Esposizione (attuale EUR). Progettata e iniziata a costruire durante il Fascismo, si sarebbe dovuta chiamare Ferrovia dell’E42. Nasceva infatti per collegare la stazione Termini con il nascente complesso urbanistico E42, ideato per ospitare l’Esposizione Universale di Roma del 1942. Acquisì l’attuale denominazione di Linea B solamente nel febbraio del 1980, a seguito dell’apertura della linea A. La Metro B, col il suo tracciato di 11,3 Km da Termini a Laurentina (ex scalo merci dell’Esposizione), è stata la prima metropolitana in Italia. All'apertura della linea entrarono in servizio i treni serie MR 100 e successivamente gli MR 200, utilizzati anche sulla ferrovia Roma-Lido, attiva dall’agosto 1924. Nel 1982 iniziarono i lavori del prolungamento della linea B oltre Termini, lungo l’asse della via Tiburtina. Conclusi i lavori alla fine degli anni Ottanta, il prolungamento fra Termini e Rebibbia venne inaugurato l’8 dicembre 1990, portando la lunghezza di tracciato della linea B a 19 km circa. La tratta B1, Bologna-Conca d'Oro, è entrato in funzione il 13 giugno 2012, mentre il restante tragitto fino a Jonio è stato aperto al pubblico il 21 aprile 2015.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 ago 2019

ROMA | Metro B, dal 9 settembre lavori serali e ultima corsa alle 21

di mobilita

Dal 9 settembre il servizio della linea B della metropolitana sarà riprogrammato per consentire lo svolgimento dei lavori che porteranno alla realizzazione dell'interscambio tra le linee B e C della metropolitana nel nodo Colosseo-Fori imperiali. Si tratta di  variazioni del servizio indispensabili per la prosecuzione dei lavori della tratta San Giovanni-Fori Imperiali della linea C della metropolitana. Lavori al termine dei quali sarà possibile disporre del primo nodo di scambio tra le linee metropolitane B e C. La riprogrammazione del servizio della linea B del metrò è organizzata in tre fasi: la prima partirà il 9 settembre e si concluderà il 7 dicembre 2019; la seconda scatterà a febbraio del 2020 e la terza a giugno 2021. Per ridurre al minimo i disagi all´utenza, nella prima fase, il servizio della metro B sarà riprogrammato esclusivamente nelle ore serali e in cinque fine settimana dei mesi di settembre e di ottobre. Ecco i dettagli della prima fase: Dal 9 settembre al 7 dicembre, tutti i giorni, l´ultima corsa nella tratta Castro Pretorio-Laurentina sarà alle ore 21,00 ora in cui partiranno gli ultimi treni che effettuano le corse complete dai capolinea: Ionio/Rebibbia-Laurentina e viceversa. A partire dalle 21,00 sarà attiva la linea di bus sostitutivi denominata MB. Il servizio nella tratta Castro Pretorio-Rebibbia e Castro Pretorio-Ionio resterà regolare. Nei fine settimana 21-22, 28-29 settembre e 5-6, 12-13, 26-27 ottobre, la circolazione nella tratta Castro Pretorio-Laurentina sarà interrotta per l'intera giornata e i treni sostituiti dalla linea bus MB. Nelle fasce orarie e nelle giornate in cui si svolgono i lavori, non cambia  il servizio sulle tratte Castro Pretorio-Rebibbia e Castro Pretorio-Ionio. Resterà regolare con orario invariato: dalla domenica al giovedì 5.30-23.30; venerdì e sabato, prime corse alle 5.30 del mattino e ultime all'1.30 di notte. ALTRE NOTIZIE UTILI PER CHI SI SPOSTA LUNGO IL PERCORSO DELLA METRO B Il servizio sostitutivo dei bus segue lo stesso orario della linea B della metropolitana. Dalla domenica al giovedì prima e ultima corsa alle ore 5.30 e alle ore 23.30. Al venerdì e al sabato prima e ultima corsa sono rispettivamente alle 5.30 del mattino e all'1.30 di notte. Le ultime corse della linea sostitutiva MB che giungono al capolinea di Castro Pretorio dopo le 23.30 proseguono lungo il resto del percorso della metro B sino a Rebibbia e a Ionio. Nei giorni festivi, per la pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali, il servizio sostitutivo segue percorso alternativi. Oltre al servizio sostitutivo sono numerose le alternative per chi normalmente utilizza la metro B. La tratta Laurentina-Eur Magliana è servita anche dalla linea bus 31 mentre la tratta  Eur Fermi-Eur Magliana anche dalle linee 771 e 780. Dall' Eur, inoltre si può raggiungere direttamente Termini o il Centro con le linee 714 e 30. Le stazioni Piramide, San Paolo ed Eur Magliana continueranno ad essere servite dalla ferrovia regionale Roma-Lido. La tratta Piramide-Castro Pretorio è servita anche dalla linea 75 che effettua capolinea in piazza Indipendenza. Per raggiungere direttamente la metro A senza passare da Termini si può utilizzare anche il tram 3 da Piramide, Circo Massimo e Colosseo per le stazioni Manzoni e San Giovanni. La linea tram 3 può essere utilizzata anche da Piramide, Circo Massimo e Colosseo per raggiungere la stazione metro B Policlinico da dove è attiva la metro B. Tra Piramide e Tiburtina, con lo stesso biglietto valido in metro possono essere utilizzati i treni delle ferrovie regionali FL.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2019

ROMA | Continuano i collaudi del Corridoio Eur Laurentini-Tor Pagnotta, apertura prevista ad aprile

di mobilita

Continua il collaudo di uno dei filobus sul Corridoio della Mobilità, che da Tor Pagnotta raggiungerà il capolinea della metro B Laurentina. Il corridoio per il trasporto pubblico, di circa 5,5 Km, permetterà l’esercizio dei servizi di trasporto che interessano le aree di via Laurentina e Tor Pagnotta. L’intervento riguarda il tratto dal capolinea Laurentina della Linea B a Tor Pagnotta per uno sviluppo che ricade quasi interamente nei limiti d’ingombro delle attuali carreggiate stradali della via Laurentina e della via di Tor Pagnotta. Gli allargamenti rispetto allo stato attuale, necessari all’inserimento della nuova infrastruttura di progetto, hanno interessato pochi tratti localizzati. Il tracciato filoviario corre quasi interamente in corsia riservata. Le due corsie del filobus, una per ogni senso di marcia, corrono affiancate al centro della carreggiata attuale per quasi tutto lo sviluppo del tracciato dall’intersezione tra via Laurentina e viale dell’Umanesimo fino a Tor Pagnotta. Le fermate sono progettate secondo i seguenti principi generali: accessibilità elevata per tutti e fluidità della salita/discesa; garanzia di sicurezza per i passeggeri; ricerca del comfort; visibilità e illuminazione; informazione ai viaggiatori sul servizio normale e su eventuali perturbazioni. La lunghezza delle banchine, fatta eccezione per alcuni casi specifici, è compresa tra i 30 e 40 m. Le fermate saranno ubicate in rettilineo su tutta la loro lunghezza. Ogni fermata sarà attrezzata per l’abbattimento delle barriere architettoniche e con impianto semaforico a chiamata che prevede l’impiego di dispositivi acustici ad ausilio dell’ipovedente. Una volta ultimata la fase di collaudo, prevista ad aprile, il Corridoio sarà al servizio del territorio, di tanti cittadini e residenti che avranno a disposizione un’infrastruttura strategica con una corsia riservata e protetta per i filobus.  Ti potrebbero interessare: ROMA | Corridoio Eur Laurentina-Tor Pagnotta, installati i cavi della trazione elettrica ROMA | Proseguono i lavori per la realizzazione del “Corridoio del trasporto pubblico” ROMA | Corridoio Eur Laurentina-Tor Pagnotta, pronto entro l’autunno

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 gen 2019

ROMA | Oltre 425 milioni di euro per ammodernamento delle metro A e B e per l’acquisto di nuovi treni

di mobilita

La sindaca Virginia Raggi e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli hanno firmato la convenzione tra Roma Capitale e il MIT per dare il via agli interventi di ammodernamento delle metro A e B e per l’acquisto di nuovi treni. Oltre 425 milioni di euro per le due storiche linee di metropolitana della Capitale. “Un pacchetto di risorse importanti per la nostra città, che permetteranno di mettere in campo un programma strutturato d’investimenti a servizio delle metropolitane della Capitale”, dichiara la sindaca Virginia Raggi. “Dall’acquisto di nuovi treni a interventi strutturali su binari, banchine, gallerie, rete elettrica: tutte operazioni necessarie per le nostre linee, utili a migliorare la qualità della vita dei cittadini. Tutto questo grazie alla stretta collaborazione con il Ministero, frutto di un lavoro complesso realizzato per la nostra città”. “Abbiamo sbloccato fondi importantissimi che serviranno a migliorare la qualità del viaggio per chi utilizza le linee metro di Roma”, aggiunge il ministro Toninelli. “Ovviamente non ci accontentiamo, perché una grande capitale come la Città Eterna ha ‘fame’ di trasporto pubblico e merita di poter via via giungere a standard di eccellenza nell’offerta di mobilità condivisa. Il Governo e il mio ministero sono ben consci dell’importanza di questo obiettivo, non a caso il Campidoglio gode del sostegno e della massima attenzione da parte nostra". La convenzione prevede interventi per rimodernare le infrastrutture e nuovi treni. Circa 184 milioni di euro per le banchine di galleria, impianti anti-incendio e interventi di adeguamento dell’alimentazione elettrica; oltre 134 milioni di euro per la fornitura di 14 treni per le linee A e B; 66 milioni di euro per la manutenzione straordinaria del materiale rotabile; 36 milioni per il rinnovo del materiale rotabile sulla tratta Anagnina-Ottaviano; circa 5 milioni, infine, per un sistema di controllo del traffico treni e pannelli informativi agli utenti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 dic 2018

ROMA | Oltre 425 milioni di euro per potenziare e ammodernare le metro A e B

di mobilita

Oltre 425 milioni di euro per potenziare e ammodernare le metro A e B. È quanto prevede lo schema della convenzione tra Roma Capitale e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, approvato dalla Giunta capitolina. Nello specifico le risorse sono così suddivise: oltre 134 milioni di euro per la fornitura di 14 treni per le due linee; circa 184 milioni per banchine di galleria, impianti anti-incendio e interventi di adeguamento dell’alimentazione elettrica; 66 milioni per la manutenzione straordinaria del materiale rotabile; 36 milioni per il rinnovo del materiale rotabile sulla tratta Anagnina-Ottaviano; circa 5 milioni di euro per un sistema di controllo del traffico treni e pannelli per le informazioni agli utenti. “Un pacchetto di risorse per dare nuova linfa al trasporto pubblico locale, un altro passo in avanti per rinnovare le metropolitane di Roma Capitale, che scontano un gap manutentivo decennale”, dichiara la sindaca Virginia Raggi. “Fondi che saranno utilizzati per ammodernare l’infrastruttura delle metro e per mettere in circolazione nuovi treni a servizio di tutti”. “Con questo atto completiamo il lavoro promosso da quest’amministrazione in collaborazione con il MIT”, aggiunge l’assessora alla Città in Movimento Linda Meleo. “Operazioni necessarie che hanno messo assieme una squadra di lavoro coesa e unita per definire i progetti più urgenti, una vero piano di rinnovamento portato avanti per rispondere alle richieste dei cittadini”.

Leggi tutto    Commenti 0