Articolo
13 set 2018

Cresce del 3,3% il traffico di passeggeri negli aeroporti italiani nel mese di luglio

di mobilita

Assaeroporti rende noti i dati del traffico degli aeroporti italiani relativo al mese di luglio. Sono 19.757.365 i passeggeri transitati a luglio negli aeroporti italiani con una crescita del 3,3% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Nelle prime dieci posizioni, riferite al mese di Luglio 2018, l'aeroporto di Catania fa registrare numeri da record posizionandosi al 5° posto dopo l'aeroporto di Venezia scavalcando l'aeroporto di Milano Linate e l'aeroporto di Napoli. L'aeroporto che è cresciuto di più è quello di Palermo con una crescita del 13,7%, mentre l'aeroporto di Milano Linate segna ancora una crescita negativa del -5,0%. seguito dall'aeroporto di Roma Ciampino con una crescita negativa del -0,8% Ecco nel dettaglio il movimento passeggeri dei dieci aeroporti italiani riferito al mese di luglio: Fiumicino (Roma) con 4.432.641 passeggeri in transito e una crescita del 3,6% Malpensa (Varese) con 2.521.377 passeggeri in transito e una crescita del 9,6% Orio al Serio (Bergamo) con 1.269.721 passeggeri in transito e una crescita del 1,3% Tessera (Venezia) con 1.252.641 passeggeri in transito e una crescita del 7,6% Fontanarossa (Catania) con 1.081.587 passeggeri in transito e una crescita del 6,8% Capodichino (Napoli) con 1.053.106 passeggeri in transito e una crescita del 5,2% Linate (Milano) con 903.744 passeggeri in transito e una crescita negativa del -5,0% Borgo Panigale (Bologna) con 845.234 passeggeri in transito e una crescita del 0,9% Punta Raisi (Palermo) con 724.616 passeggeri in transito e una crescita del 13,7% Ciampino (Roma) con 516.288 passeggeri in transito e una crescita negativa del -0,8% Nei primi sette mesi del 2018 il traffico complessivo negli aeroporti italiani è stato di 105.095.507 passeggeri  con una crescita complessiva del 5,4% Considerando le prime dieci posizioni, riferite ai sette mesi del 2018, l'aeroporto di Napoli fa registrare ancora numeri da record con una crescita del 20,5%, seguito dall'aeroporto di Palermo con una crescita del 16,2%, ma è l'aeroporto di Catania Fontanarossa che fa un balzo in avanti riprendendosi il primato del principale scalo del Sud. Negative sono invece le crescite degli aeroporti di Milano Linate, con un -2,9%, e  dell'aeroporto di Roma Ciampino con in - 1,7%. Ecco nel dettaglio il movimento passeggeri dei dieci aeroporti italiani riferito ai primi sette mesi del 2018 Fiumicino (Roma) con 24.542.941 passeggeri in transito e una crescita del 4,5% Malpensa (Varese) con 13.910.860 passeggeri in transito e una crescita del 10,8% Orio al Serio (Bergamo) con 7.428.797 passeggeri in transito e una crescita del 4,9% Tessera (Venezia) con 6.216.190 passeggeri in transito e una crescita del 7,5% Fontanarossa (Catania) con 5.539.928 passeggeri in transito e una crescita del 8,5% Capodichino (Napoli) con 5.528.502 passeggeri in transito e una crescita del 20,5% Linate (Milano) con 5.390.984 passeggeri in transito e una crescita negativa del -3,2% Borgo Panigale (Bologna) con 4.875.183 passeggeri in transito e una crescita del 4,5% Punta Raisi (Palermo) con 3.693.131 passeggeri in transito e una crescita del 16,2% Ciampino (Roma) con 3.394.977 passeggeri in transito e una crescita negativa del -1,5% .

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 apr 2018

ASSAEROPORTI | A Marzo aumentano i passeggeri negli aeroporti Italiani

di Roberto Lentini

Assaeroporti rende noti i dati del traffico degli aeroporti italiani relativo al mese di marzo. Si registra un movimento passeggeri pari a 13,3 milioni con una crescita del + 7,3% Numeri da record per l'aeroporto di Napoli che nel mese di marzo raggiunge la sesta posizione, con una crescita del 45%, posizionandosi davanti all'aeroporto di Catania e Bologna. L'aeroporto di Napoli è stato il primo scalo in Europa per crescita nel secondo semestre del 2017, nella categoria 5-10 milioni di passeggeri ed è stato l'unico scalo italiano a entrare nella speciale classifica dei 19 aeroporti che sono cresciuti di più negli ultimi 5 anni. Crescita a due cifre per gli aeroporti di Palermo, Milano Malpensa e Catania. Numeri negativi invece per l'aeroporto di Linate e Ciampino. Ecco nel dettaglio il movimento passeggeri dei dieci aeroporti italiani riferito al mese di marzo: Fiumicino (Roma) con 3.220.554 passeggeri in transito e una crescita del 5,3% Malpensa (Varese) con 1.867.258 passeggeri in transito e una crescita del 14,1% Orio al Serio (Bergamo) con 970.949 passeggeri in transito e una crescita del 4,7% Linate (Milano) con 778.262 passeggeri in transito e una crescita negativa del -1,7% Tessera (Venezia) con 738.624 passeggeri in transito e una crescita del 8,3% Capodichino (Napoli) con 670.209 passeggeri in transito e una crescita del 45,4% Fontanarossa (Catania) con 659.461 passeggeri in transito e una crescita del 11,8% Borgo Panigale (Bologna) con 656.823 passeggeri in transito e una crescita del 6,5% Ciampino (Roma) con 491.330 passeggeri in transito e una crescita negativa del -2,9% Punta Raisi (Palermo) con 433.387 passeggeri in transito e una crescita del 19,6% Il primo trimestre 2018 segna 35,6 milioni di passeggeri con una crescita del 6,6%. Il numero di movimenti, nel trimestre 2018 è aumentato del 3,4% mentre il traffico cargo ha registrato un aumento del 2,1% Anche nel trimestre 2018 l'aeroporto di Napoli è quello che cresce di più con una percentuale del 46,10%. Crescita a due cifre anche per l'aeroporto di Palermo con una percentuale del 20,4%, l'aeroporto di Milano Malpensa con una percentuale del 12,9% e l'aeroporto di Catania con una percentuale del 10,3%. Crescita negativa confermata anche per il trimestre 2018 per gli aeroporti di Milano Linate e Roma Fiumicino. Ecco la classifica dei primi 10 aeroporti per movimenti di passeggeri riferiti al primo trimestre 2018: Roma Fiumicino con 8.428.658 passeggeri in transito e una crescita del 2,5% Milano Malpensa con 5.013.630 passeggeri in transito e una crescita del 12,9% Bergamo con 2.755.059 passeggeri in transito e una crescita del 6,2% Milano Linate con 2.121.825 passeggeri in transito e una crescita negativa del -3,1% Venezia con 1.903.740 passeggeri in transito e una crescita del 6,9% Bologna con 1.799.032 passeggeri in transito e una crescita del 9,8% Catania con 1.738.962 passeggeri in transito e una crescita del 10,3% Napoli con 1.722.137 passeggeri in transito e una crescita del 46,1% Roma Ciampino 1.388.012 in transito e una crescita negativa del -2,2% Palermo con 1.148.827 passeggeri in transito e una crescita del 20,4%  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 gen 2018

AEROPORTI ITALIANI | Confermato il trend di crescita nel 2017

di mobilita

Continua ad aumentare il traffico aereo negli aeroporti italiani, traffico che nel 2017 si attesta a 175,4 MLN di passeggeri, 1,5 MLN di movimenti aerei e 1,1 MLN di tonnellate di merci, miglior risultato di sempre, quest’ultimo, per il traffico cargo nel nostro Paese. Importanti gli incrementi percentuali registrati rispetto al 2016 che corrispondono al 6,4% per il traffico passeggeri, al 3,2% per il numero dei movimenti aerei e al 9,2% per i volumi di merce trasportata. Per quanto riguarda il traffico passeggeri in particolare, sono stati 175.413.402 i viaggiatori transitati nel corso del 2017 nei 38 scali italiani monitorati da Assaeroporti, equivalenti a 10,7 MLN di passeggeri in più rispetto al 2016. Trainano il risultato la forte crescita del traffico internazionale sia UE, +8,5%, sia extra UE, +7,9%, e l’incremento del segmento nazionale, +3%, rispetto al 2016. Più nel dettaglio, i dati raccolti nel 2017 vedono attestarsi tra i primi 10 aeroporti più trafficati di Italia gli scali di: Roma Fiumicino (41 MLN), Milano Malpensa (22,2 MLN), Bergamo (12,3 MLN), Venezia (10,4 MLN), Milano Linate (9,5 MLN), Catania (9,1 MLN), Napoli (8,6 MLN), Bologna (8,2 MLN), Roma Ciampino (5,9 MLN) e Palermo (5,8 MLN). Sempre in termini di passeggeri trasportati, si segnalano inoltre i significativi risultati del: sistema aeroportuale romano (Fiumicino e Ciampino) con 46,9 MLN, quello milanese (Malpensa e Linate) con 31,7 MLN, del sistema Venezia-Treviso con 13,4 MLN, della Sicilia orientale (Catania e Comiso) con 9,6 MLN, del sistema toscano (Pisa e Firenze) con 7,9 MLN rete aeroportuale pugliese (Bari, Brindisi, Foggia e Taranto) con 7 MLN. Anno record per il settore del cargo che, con un totale di 1.145.218,99 tonnellate di merci movimentate nel 2017, si attesta a quasi 102 mila tonnellate in più rispetto al 2016. In questo contesto, si segnalano nella graduatoria dei primi 10 aeroporti per volumi di merce trasportata gli scali di: Milano Malpensa (589,7 mila tonnellate), Roma Fiumicino (185,9 mila tonnellate), Bergamo (125,9 mila tonnellate), Venezia (60,9 mila tonnellate), Bologna (56,1 mila tonnellate), Brescia (34,8 mila tonnellate), Roma Ciampino (17 mila tonnellate), Milano Linate (13,8 mila tonnellate), Napoli (11,1 mila tonnellate) e Pisa (10,6 mila tonnellate). Gli eccellenti risultati registrati nel traffico merci appena descritti sono in linea con il position paper sul cargo aereo approvato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e condiviso da 12 organizzazioni di settore nel corso del 2017, documento che supporterà, grazie a precise linee d’azione, l’ulteriore crescita del settore attesa per i prossimi anni. Proprio nella piena consapevolezza dello sviluppo che interesserà il settore del cargo aereo, si segnala che le società di gestione aeroportuale hanno incluso nei piani di intervento opere infrastrutturali dedicate al trasporto delle merci per un importo pari a 157 milioni di euro, nei prossimi 4 anni. Proseguendo nell’analisi dei dati, si evidenzia infine un incremento positivo anche per i movimenti aerei che crescono del 3,2% rispetto al 2016, spinti principalmente dalle destinazioni internazionali, +3,4%, in particolare da quelle extra UE, che si attestano al 4,8 %. Lo sviluppo del trasporto aereo italiano appena descritto appare in linea con la crescita registrata a livello mondiale dall’ICAO, l’Organizzazione Internazionale dell’Aviazione Civile, che registra un incremento passeggeri nel 2017 pari al 7,1% . Il dato è tuttavia da accompagnare alla consapevolezza, a livello mondiale, della necessità di intercettare i flussi per i singoli Paesi. Come sottolineato anche dal CENSIS nell’ultimo rapporto sulla situazione sociale del Paese «La ricerca attiva e continuata di una collocazione significativa nel grande flusso degli scambi internazionali, è oggi un atto dovuto per qualunque Paese nel mondo» . Non possiamo non apprezzare che tutto ciò sia già iniziato in Italia in modo significativo per il settore cargo che a fronte di una crescita del 9,5% a livello mondiale (dati ICAO) vede il nostro Paese attestarsi su un significativo 9,2%.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 lug 2017

Aeroporti italiani: bene Napoli e Catania, male Fiumicino e Linate

di Roberto Lentini

Ancora trend positivo per gli aeroporti italiani che nel primo semestre 2017 registrano un incremento di passeggeri di circa il 6,7% rispetto allo stesso periodo 2016. Sono infatti  80,5 milioni i passeggeri totali transitati nei nostri aeroporti (+6,7%  rispetto al 2016) nel primo semestre  e un movimento aerei di 721,1 migliaia riferito al primo semestre, in crescita del 2,8% rispetto al 2016. Questi i numeri forniti da Assaeroporti, l’associazione che raccoglie i gestori degli scali italiani, nel consuntivo sui dati relativi al traffico aereo per il primo semestre 2017  Ecco nel dettaglio come è andata: Traffico passeggeri Gennaio - Giugno 2017: 80,5 milioni di passeggeri (+ 6,7% su Gen. - Giu. 2016) Movimenti Gennaio - Giugno 2017: 721,1 migliaia di movimenti (+ 2,8% su Gen. - Giu. 2016) Traffico Cargo Gennaio - Giugno 2017: 559,4 migliaia di tonnellate (+11,2% su Gen. - Giu. 2016)   Nel mese di Giugno vanno bene gli aeroporti di Napoli, Catania e Milano Malpensa che hanno un trend di crescita rispettivamente del 29,9%, del 17,2% e del 17,2%. Male invece Roma Fiumicino che registra una crescita negativa del -1,3% e Milano Linate con una crescita negativa del -3,9%. Questa la graduatoria dei primi 10 aeroporti per numero di passeggeri riferiti al solo mese di giugno 2017 Roma Fiumicino con 3.845.130 passeggeri in transito e una crescita negativa del -1,3% Milano Malpensa con 2.047.262 passeggeri in transito e una crescita del 17,2% Bergamo con 1.129.917 passeggeri in transito e una crescita de 14,4% Venezia con 1.044.123 passeggeri in transito e una crescita del 7,2% Catania con 903.052 passeggeri in transito e una crescita del 17,2% Napoli con 894.261 passeggeri in transito e una crescita del 29,9% Milano Linate con 863.784 passeggeri in transito e una crescita negativa del -3,9% Bologna con 760.520 passeggeri in transito e una crescita del 5,9% Palermo con 572.284 passeggeri in transito e una crescita del 10,3% Pisa con 552.576 passeggeri in transito e una crescita del 8,9% Nel semestre 2017 l'aeroporto di Napoli è quello che cresce di più con una percentuale di crescita del il 20,5%, seguito da Catania con il 17,4% e Milano Malpensa con il 14,7%, Male l'Aeroporto di Roma Fiumicino che ha una crescita negativa del -0,2% e Milano Linate con una crescita nulla. Questa la graduatoria dei primi 10 aeroporti per numero di passeggeri riferiti al semestre 2017 Roma Fiumicino con 19.206.190 passeggeri in transito e una crescita negativa del -0,2% Milano Malpensa con 10.249.327 passeggeri in transito e una crescita del 14,7% Bergamo con 5.828.294 passeggeri in transito e una crescita del 11,2% Venezia con 4.620.162 passeggeri in transito e una crescita del 6,8% Milano Linate con 4.620.935 passeggeri in transito e una crescita nulla del 0% Catania con 4.091.241 passeggeri in transito e una crescita del 17,4% Bologna con 3.827.978 passeggeri in transito e una crescita del 6,6% Napoli con 3.588.175 passeggeri in transito e una crescita del 20,5% Roma Ciampino 2.927.478 in transito e una crescita del  6% Palermo con 2.540.091 passeggeri in transito e una crescita del 5,7%

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 lug 2017

L’Unità di Crisi della Farnesina con Assaeroporti ed ENAC lancia campagna per “viaggiare sicuri” all’estero.

di mobilita

Prende avvio oggi in ventiquattro aeroporti italiani la campagna informativa, promossa dall'Unità di Crisi della Farnesina con Assaeroporti, l'associazione dei gestori aeroportuali italiani, ed ENAC, l'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile, che invita gli italiani in partenza per l'estero ad usufruire dei portali "Viaggiaresicuri.it" e "Dovesiamonelmondo.it", per restare aggiornati sull'evoluzione delle condizioni di sicurezza nei Paesi di destinazione delle proprie vacanze estive e per facilitare l'assistenza in caso di emergenza. "Informatevi ed informateci" afferma Stefano Verrecchia, Capo dell'Unità di Crisi della Farnesina "è da sempre il nostro motto. Viaggiare, aprirsi a nuove realtà e nuove culture è un elemento fondamentale del nostro modello di società, ed un valore da difendere. Ma è essenziale anche che chi si muove oggi nel mondo -per turismo, per lavoro, per studio, per sport- compia scelte responsabili ed informate: i nostri strumenti sono concepiti proprio per questo. I servizi dell'Unità di Crisi sono accessibili anche attraverso una comoda APP per smartphone e tablet, totalmente gratuita. Il nostro invito agli italiani è di scaricarla prima di partire, di continuare a consultare gli avvisi di sicurezza, e di registrarsi sul nostro portale". Per tutto il periodo estivo, ENAC e Assaeroporti metteranno a disposizione i propri canali e strumenti di comunicazione per supportare la campagna e contribuire a diffonderne i messaggi, con la pubblicazione di info banner e video istituzionale sui propri siti web. Allo stesso modo, i gestori aeroportuali coinvolti sosterranno l’iniziativa divulgando la campagna informativa presso gli aeroporti di Alghero, Bari, Bergamo, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Milano Linate, Milano Malpensa, Napoli, Pisa, Rimini, Roma Ciampino, Roma Fiumicino, Torino, Trieste, Venezia e Verona attraverso i monitor presenti in aerostazione, i portali web, i canali social e le wi-fi tv. Il video istituzionale verrà trasmesso inoltre nei totem ENAC presenti negli scali di: Bari, Genova, Milano Linate, Napoli, Olbia, Pantelleria, Pisa, Reggio Calabria, Roma Ciampino, Roma Fiumicino – Cerimoniale di Stato, Roma Fiumicino – Terminal 3, Roma Urbe, Torino e Venezia.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 gen 2017

Aeroporti italiani, nel 2016 superati i 164 milioni di passeggeri

di Roberto Lentini

Il sistema aeroportuale italiano chiude il 2016 in positivo con oltre 164 MLN di passeggeri, 1 MLN di tonnellate di merci e 1,5 MLN di movimenti aerei, trainando fortemente la crescita del turismo nel nostro Paese e l’esportazione dei prodotti italiani nel resto nel mondo. Rispetto al 2015, sono infatti sensibili gli incrementi registrati nelle tre macro categorie monitorate: il traffico passeggeri si attesta al 4,6%, i volumi di merce trasportata al 5,9% e il numero dei movimenti aerei al 2,6%. Si sottolinea che sul risultato complessivo del traffico passeggeri ha inciso positivamente la forte crescita del traffico internazionale pari al 6,2% e, in particolar modo, del traffico UE che registra un incremento del 7,6% rispetto al 2015. Positivo anche l’andamento del traffico nazionale, con un aumento del 2,2% rispetto al 2015. Nello specifico, i passeggeri transitati nei 36 scali italiani monitorati sono stati complessivamente 164.691.059 MLN, corrispondenti a quasi 7,5 MLN di passeggeri in più rispetto al 2015. In questo contesto, si attestano come primi 10 scali per numero di passeggeri transitati, gli aeroporti di: Roma Fiumicino (41,7 MLN), Milano Malpensa (19,4 MLN), Bergamo (11,2 MLN), Milano Linate (9,7 MLN), Venezia (9,6 MLN), Catania (7,9 MLN), Bologna (7,7 MLN), Napoli (6,8 MLN), Roma Ciampino (5,4 MLN) e Palermo (5,3 MLN). Sempre in termini di passeggeri trasportati, si segnalano i risultati positivi raggiunti dal sistema aeroportuale romano (Fiumicino e Ciampino) con oltre 47,1 MLN, da quello milanese (Malpensa e Linate) con oltre 29,1 MLN, dal sistema Venezia-Treviso con quasi 12,3 MLN, dalla Sicilia orientale (Catania e Comiso) con quasi 8,4 MLN, dal sistema toscano (Pisa e Firenze) con oltre 7,5 MLN e dalla rete aeroportuale pugliese (Bari, Brindisi, Foggia e Taranto) con oltre 6,6 MLN. Estremamente significativi i valori registrati per il settore cargo che, con un totale di 1.043.421,72 di tonnellate di merci movimentate nel 2016, si attesta a quasi 60 mila tonnellate in più rispetto al 2015, confermando il trend di crescita registrato negli ultimi anni. Per quanto riguarda, infine, i movimenti aerei, si segnala un incremento pari al 2,6% che risulta essere il tasso di crescita più elevato raggiunto negli ultimi anni. Il maggior numero di voli riscontrato è, anche in questo caso, trainato principalmente dalle destinazioni internazionali, pari al 5,1%, in particolare da quelle UE, che si attestano al 6,5%. In considerazione dei recenti dati diffusi dall’ICAO sull’incremento del traffico aereo globale – che vedono trasportati per via aerea oltre la metà dei turisti che attraversano i confini nazionali, circa il 35% del valore delle merci e più del 90% dell’e-commerce transfrontaliero b2c – appare evidente la necessità che il nostro Paese, al di là degli incrementi registrati, faccia ogni sforzo possibile per intercettare la crescente domanda di trasporto di persone e merci. In tal senso è importante sottolineare quanto sia strategico nel comparto il ruolo dei gestori aeroportuali attualmente impegnati nella realizzazione di circa 4 MLD di investimenti al fine di adeguare gli scali nazionali ai migliori standard europei e internazionali in termini di sicurezza, affidabilità e qualità del servizio offerto.

Leggi tutto    Commenti 0