L’AQUILA | Dal comune 380mila euro per l’acquisto di auto elettriche

Spread the love

Il Comune dell’Aquila ha stanziato nuovi fondi per concedere contributi per l’acquisto di auto elettriche.

Lo rende noto l’assessore alla Mobilità, Carla Mannetti, che spiega come “le nuove risorse messe a disposizione ammontano a 380mila euro di cui 152mila per le imprese, 121mila per le partite Iva, 30mila per i tassisti e 76mila per i privati residenti nel capoluogo.

Si possono ottenere fino a 4mila euro di contributo (che diventano 8mila per i professionisti), con o senza rottamazione, cumulabili con gli incentivi nazionali attualmente in vigore”.

Le parole dell’assessore

“Si sta rivelando vincente la scelta compiuta dall’amministrazione nel 2017”, afferma l’assessore, “quando abbiamo approvato il documento globale sulla mobilità elettrica, sia nel trasporto pubblico che privato, grazie anche al contributo di 8 milioni di euro che ci ha concesso il governo proprio per incentivare la decarbonizzazione dei trasporti”.

“Il processo di sensibilizzazione è lungo e faticoso”, ammette la Mannetti, “ma inizia ad esserci una consapevolezza diffusa, complice il dibattito mondiale innescato sull’esigenza di ridurre le emissioni, come dimostra l’alto numero di domande e contributi concessi per l’acquisto delle bici elettriche, nonostante le caratteristiche del nostro territorio tradizionalmente non si prestano all’uso delle biciclette, tanto da aver indotto, almeno inizialmente, a banali ironie sulle nostre scelte”.

L’assessore ricorda che c’è tempo fino al 31 gennaio 2022 per presentare domanda per i contributi per le auto elettriche.

Le richieste già inoltrate che rispondono ai requisiti e hanno tutti i documenti in regola saranno evase al massimo entro la prima settimana del prossimo dicembre.

Quanto alle infrastrutture di ricarica, finora sul territorio sono attive 24 colonnine elettriche (ognuna dotata di due punti di ricarica). Ulteriori 24 stazioni (sempre con due prese ciascuna) saranno installate nei prossimi mesi.

Sette sono state autorizzate e a breve partiranno i lavori, mentre le restanti 17 sono in via di installazione da parte di Be Charge che si è aggiudicata la gestione con apposita convenzione del Comune.

Post correlati

Lascia un commento