Articolo
08 set 2017

Mobilita è media partner di Verso gli Stati Generali Mobilità Nuova: 15-16 Settembre a Pesaro. IL PROGRAMMA E LE INFO

di Giulio Di Chiara

Siamo lieti di annunciare che Mobilita.org sarà media partner di uno degli eventi italiani più importanti sul tema della mobilità sostenibile: gli VERSO GLI STATI GENERALI DELLA MOBILITA' NUOVA 2017, che avranno luogo nella città di Pesaro il prossimo 15 e 16 Settembre. L'evento è promosso dalla Rete Mobilità Nuova, unione di associazioni, realtà formali e informali su scala nazionale, nonchè tutte quelle persone che aderiscono alla causa e che si occupano di mobilità. La Rete nasce con lo scopo di diffondere e promuovere la Mobilità Nuova tra cittadini, associazioni, movimenti, amministrazioni e istituzioni. "L'Italia cambia strada" è il motto della manifestazione. PERCHE' E' IMPORTANTE? Gli Stati Generali sono un importante momento di riflessione sull'evoluzione della mobilità nei nostri territori. E' occasione di confronto e di analisi, grazie alla partecipazione di profili diversi che affrontano gli argomenti più attuali da svariati punti di vista. Ma soprattutto, è l'opportunità di ascoltare e discutere con le pubbliche amministrazioni sui problemi e le opportunità che interessano le nostre città. COSA PROPONE L'EDIZIONE 2017 Due giorni di dibattiti, gruppi di lavoro, focus e anche uno spettacolo. Tanti spunti e la possibilità di condividere le proprie idee con gli altri partecipanti. Per conoscere tutte le attività e i relatori, vi proponiamo il PROGRAMMA DELL'EVENTO (clicca per aprire). COME RAGGIUNGERE L'EVENTO Sede dell'evento sarà la città di Pesaro, che accoglierà i lavori in diverse sue piazze e palazzi. Vi proponiamo questa immagine che riassume i luoghi interessati, in modo da poter organizzare i propri spostamenti (click per ingrandire).   COME ISCRIVERSI ALL'EVENTO Per iscriversi ai lavori degli Stati Generali della Mobilità Nuova di Pesaro del 15 e 16 settembre a Pesaro è sufficiente compilare il modulo di iscrizione e inviarlo via mail all’indirizzo mobilitanuova2017@gmail.com Precisiamo che la partecipazione all'evento è totalmente gratuita.   Vi invitiamo a seguire l'evento, partecipare in loco se possibile e apportare il vostro contributo. Mobilita.org vi offrirà nei prossimi giorni degli approfondimenti sui gruppi di lavoro a cui è possibile iscriversi e partecipare. Quindi rimanete sintonizzati e buon evento!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 set 2017

Boom di prenotazioni per i 120 anni della Sulmona-Isernia, la Transiberiana d’Italia

di mobilita

Prenotazioni da tutta Italia ed entusiasmo alle stelle per il compleanno della Transiberiana d’Italia, la Sulmona-Isernia, che festeggia i 120 anni. Già sold out i due treni a vapore di sabato 16 e domenica 17 settembre – a spingerli tra le vallate del Parco della Majella la mitica locomotiva GR 940 del 1920 – così come il treno storico di sabato 16 trainato dalla Littorina ALn 556 della Breda, l’unica ancora esistente e funzionante. Si può, comunque, ancora prendere parte a un evento unico e dal fascino retrò, a un viaggio a ritmo lento che appaga l’anima e suscita emozioni antiche. Per gustare le meraviglie della primadonna delle ferrovie turistiche della Fondazione FS Italiane è ancora possibile infatti prenotare il posto a bordo dei tre treni storici previsti per venerdì 15 settembre: Treno a vapore delle 8:00; Diesel delle 10:32; Littorina delle 12:42. Posti disponibili, sabato 16 settembre, anche sui due treni storici in programma: il treno Diesel con vetture Centoporte e Corbellini in partenza alle 10.32; il convoglio trainato dalla Littorina ALn 556 delle ore 12.42. Un programma ricchissimo, quindi, realizzato da Fondazione FS Italiane in collaborazione con il Comune di Roccaraso e l’Associazione “Le Rotaie”, che prevede tre giorni di eventi per festeggiare a dovere quella che è universalmente riconosciuta come una tra le ferrovie più affascinanti al mondo - tra le prime 10 secondo SkyScanner - per la bellezza dei paesaggi attraversati e per il loro rapido variegarsi lungo i 118 km della linea. Inserita sin dall’inizio nell’elenco di linee turistiche del progetto denominato “Binari senza tempo”, la Transiberiana d’Italia ha fatto registrare 15 mila presenze solo nel 2016, risultando la linea maggiormente trafficata in Italia tra quelle utilizzate a scopi esclusivamente turistici. Il programma dei treni storici Venerdì 15 e sabato 16 settembre, imperdibile “tris” di treni a trazione vapore e diesel che si alterneranno e incroceranno, lungo il percorso, dando vita ad uno spettacolo d’altri tempi. La prima partenza è per le 8:00 del mattino dalla stazione di Sulmona con la Locomotiva a Vapore GR 940 che trainerà le antiche carrozze a “Terrazzini” del 1930 fino a Roccaraso, con arrivo previsto alle 11:38.  Ripartenza alle 13:38 e ritorno a Sulmona per le 16:04. Alle 10:32, sempre da Sulmona, un treno composto da carrozze “Centoporte” e “Corbellini”, e trainato da una locomotiva diesel, partirà alla volta di Castel di Sangro dove giungerà alle 13:13. Dopo una sosta di un’ora e mezza circa, ritorno previsto alla stazione di partenza per le 17:07. Infine, alle 12:42, partirà una ‘Littorina’ ALn 556 della Breda, l’unica ancora esistente e funzionante, che giungerà sempre a Castel di Sangro intorno 16:32. La ripartenza è programmata per 17:27, con arrivo a Sulmona alle 20:42. Domenica 17 settembre, ancora il vapore protagonista, con treno storico sempre affidato alla locomotiva GR 940 che partirà alle 9:35 da Sulmona, per giungere alla stazione di Roccaraso alle 13:32. Il ritorno a è programmato per le 16:10, con arrivo a Sulmona alle 18:42. Sempre da Sulmona, alle 12:25, l’automotrice ALn 556 Breda procederà in direzione Castel di Sangro, dove giungerà alle 16:16. La corsa di ritorno, dopo una breve sosta, è prevista per le 16:55 con arrivo a Sulmona alle 20:12, a sugello di una “tre giorni storico-ferroviaria” particolarmente intensa. Domenica è previsto inoltre un viaggio da Isernia a Roccaraso organizzato dall’Associazione “Le Rotaie”, convenzionata con la Fondazione FS. La partenza del treno storico, composto da carrozze "Centoporte” e locomotiva diesel, è prevista per le 9:00 da Isernia, per giungere a Roccaraso alle 11:00. Il ritorno è programmato per le 18:00 con arrivo a Isernia alle 20:00. Per ulteriori informazioni sul programma delle manifestazioni per i 120 anni della “Transiberiana d’Italia” è possibile contattare i numeri di telefono 06.44103520 o 313.8719696. In alternativa, è a disposizione l’indirizzo di posta elettronica prenotazioni@fondazionefs.it. Sul sito internet della Fondazione FS Italiane, www.fondazionefs.it, infine, è possibile scaricare la locandina ufficiale dell’evento completa di tutti i dettagli.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 set 2017

Settimana Europea della Mobilità sostenibile 2017

di mobilita

Ogni "Settimana Europea della Mobilità" si concentra su un particolare argomento relativo alla mobilità sostenibile, sulla cui base le autorità locali sono invitate a organizzare attività per i propri cittadini e a lanciare e promuovere misure permanenti a sostegno. Per l’edizione 2017 è stato scelto come focal theme "Mobilità pulita, condivisa e intelligente", cui si accompagna lo slogan “Condividere ti porta lontano” e per il quale è stato realizzato un video promozionale. Il riferimento a forme di mobilità condivisa è finalizzato a stimolare le città aderenti alla Settimana Europea della Mobilità ad adottare iniziative che possano valorizzare forme di trasporto innovative e collettive, che abbiano un impatto ambientale ridotto rispetto a quelle abitualmente adottate e attraverso le quali è possibile ridurre i costi abitualmente sostenuti per gli spostamenti in ambito urbano. Incentivare la mobilità condivisa, e quindi soprattutto car e bike sharing, inoltre, ha un forte impatto sul territorio e sulla gestione degli spazi urbani: diverse ricerche, ad esempio, hanno dimostrato che ogni macchina condivisa corrisponde a circa 15 auto private! I recenti sviluppi tecnologici, che hanno consentito la diffusione di forme di tecnologia intelligente, come le applicazioni e le piattaforme online, rappresentano già un grande aiuto affinché la mobilità diventi più efficiente, economica e ecocompatibile. Grazie a queste tecnologie, oggi è più che mai facile gestire la mobilità anche e soprattutto condivisa. Anche per l’edizione 2017, il Ministero dell’Ambiente aderisce alla Settimana Europea della Mobilità, condividendone gli obiettivi, svolgendo un ruolo di coordinamento nazionale e di supporto delle iniziative e degli eventi attuati da Comuni e associazioni, nonché promuovendo la partecipazione attiva dei cittadini e specifiche azioni a carattere nazionale. Con la prossima edizione dell’evento, che come al solito si terrà dal 16 al 22 settembre, l’obiettivo per l’Italia è quello di superare il primato di adesioni registrato con l’edizione 2016, quando il numero di città aderenti è stato pari a 147. La Settimana Europea della Mobilità, quindi, come al solito costituirà un’importante occasione per le Amministrazioni già attive o che intendono attivarsi in un processo, ormai necessario e irrinunciabile, di miglioramento del sistema dei trasporti, al quale inevitabilmente si accompagnano la crescita economica dell’intero sistema locale e la vivibilità dei centri urbani.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 set 2017

Quattro treni straordinari per la Sagra del Fuoco di Recco

di mobilita

Torna l’appuntamento con la tradizionale sagra del fuoco di Recco e i festeggiamenti in onore di Nostra Signora del Suffragio che culmineranno con gli spettacoli pirotecnici del 7 e 8 settembre e per favorire l’afflusso di turisti Regione Liguria metterà a disposizione quattro treni straordinari. “Anche quest’anno - annuncia l’assessore regionale al Turismo e ai Trasporti Gianni Berrino - cittadini e turisti avranno a disposizione, grazie al contributo della Regione, treni straordinari, oltre a quelli previsti dalla normale programmazione, per raggiungere e ripartire da Recco”. Per favorire l’arrivo e il deflusso delle centinaia di visitatori previsti ai festeggiamenti, Trenitalia ha previsto variazioni di orario con quattro nuovi treni straordinari tra giovedì 7 e sabato 9 settembre. Nella notte tra il 7 e l’8 settembre il Regionale 23635 partirà alle 23.54 da Genova Brignole e arriverà alla Spezia Centrale alle 2.05. Nelle notti tra il 7 e l’8 settembre e tra l’8 e il 9 settembre, il Regionale 23636 con partenza da Recco alle 0.30 arriverà a Genova Brignole all’1.05 e proseguirà come regionale 11288 in partenza all’1.10 da Genova Brignole, direzione Savona (arrivo ore 2.10). L’8 settembre il treno straordinario R 23638 partirà da Sarzana alle 18.40 e arriverà a Recco alle 20.40. Nella notte tra l’8 e il 9 settembre, il Regionale 23637 partirà da Recco alle 0.40 e arriverà a Sarzana alle 2.35. Tutti i dettagli di orari e fermate, nella locandina in allegato. I treni straordinari garantiranno i collegamenti, da Ponente a Levante, tra Savona, Genova Brignole, Recco e Sestri Levante, La Spezia e Sarzana.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 set 2017

Visite e iniziative a Palazzo Lombardia

di mobilita

Dopo la pausa estiva da domenica 3 settembre 2017 riprendono le visite domenicali al Belvedere, con orario 10 - 18.  Ingresso gratuito, non serve la prenotazione Si tratta di una iniziativa che l'Amministrazione regionale lombarda mantiene viva ormai da 6 anni e che trova sempre più un riscontro positivo in termini di gradimento e di affluenza da parte del pubblico. E i visitatori sono in crescita: .oltre 78.000 sono i cittadini che ci hanno fatto visita dall'inizio di quest'anno! Nel corso della visita si salirà al Belvedere del 39° piano dove, da un'altezza assolutamente straordinaria (160 metri), potrete ammirare tutta la città e, nelle giornate più limpide, godere di un panorama mozzafiato che spazia dalla pianura fino alle montagne dell’arco alpino. Al piano terreno invece potrete scoprire le Colonne dell'arte, alcune opere del Museo Verticale, realizzate da artisti italiani e stranieri, con materiali e tecniche originali. In allegato trovate una breve presentazione con le fotografie di queste e altre opere che costituiscono il Museo Verticale. In piazza Città di Lombardia, esclusivamente di domenica, presso lo stand di Explora si può acquisire il passaporto "InLombardia". Nei giorni di festività nazionale e il 7 dicembre (Festività di Sant'Ambrogio)  il Belvedere è chiuso al pubblico.  Numeri altezza della torre 161,3 m piani fuori terra 39 kg di acciaio 13 milioni - kg di carpenteria metallica 1,3 milioni - mc di calcestruzzo 102.000 mq di facciata 75.000 mq di uffici 72.000 ascensori 32 giardino lineare 9.000 mq - giardino pensile 2.700 mq - aree a bosco 3.700 mq di - giardini di pertinenza 2.200 mq superficie della piazza 4.000 mq - copertura trasparente 4.050 mq piazze alberate 3.200 mq aree porticate 2.060 mq aree verdi tra via Restelli e il nuovo parco urbano 3.300 mq superficie totale del Piano Integrato d'Intervento mq 230.338 superficie totale dell'intervento (slp.) mq 87.000 superficie totale occupata dal complesso Palazzo Lombardia mq 30.000 superficie costruita complessiva mq 190.000 spazi con funzioni pubbliche mq 4.500 superficie parcheggi mq 35.150 Giardini ed energia pulita Il progetto della nuova sede, che ha previsto l'utilizzo di tecnologie innovative e all'avanguardia, punta al massimo risparmio energetico e a un profilo di alta sostenibilità ambientale. I metri quadrati di aree a bosco sono 3.300 mentre un giardino pensile assomma a 2.700 metri quadrati. Completano il paesaggio le pavimentazioni delle piazze e delle promenades, realizzate con materiali provenienti dalle cave delle montagne lombarde tra cui la Beola Dorata della Val Malenco. Mediante l'utilizzo di pompe di calore tutta l'energia termica necessaria al riscaldamento degli edifici è ottenuta dal riscaldamento dell'acqua di falda pompata in pozzi sotterranei e poi scaricata nel canale della Martesana. Infine, una parte dell'energia elettrica consumata dagli edifici è prodotta dai pannelli fotovoltaici collocati sulle due facciate trasversali della torre e inseriti nella copertura della piazza interna. In particolare, è prevista l'installazione di celle fotovoltaiche sulle facciate verticali esposte a sud di alcuni edifici oltre che sulla copertura della piazza per un totale complessivo di circa 3.000 mq. I pannelli installati sulle pareti verticali sono del tipo ad alta efficienza. Mediante l'utilizzo di inverter la corrente continua prodotta dai pannelli è trasformata in corrente alternata e totalmente utilizzata internamente (copertura del carico di circa il 4%). È previsto il sistema a "travi fredde", con utilizzo di pompe di calore ad acqua di falda sia per il riscaldamento sia per il raffreddamento. Il consumo energetico è interamente elettrico, con una potenziale compensazione (fino al 9,3%) attraverso l'utilizzo di elettricità generata da pannelli fotovoltaici, incorporati nelle aree dei parapetti sulla facciata dell'edificio. Il sistema prevede la presenza del "muro climatico" (intercapedine tra facciata esterna e vetri interno) dove viene trasferita l'aria di scarico che raccoglie il calore solare per essere diversamente utilizzata a seconda delle stagioni. Palazzo Lombardia Piazza Città di Lombardia - Milano Ingresso: Nucleo 1  Come raggiungere Palazzo Lombardia Metropolitana: Linea 2: fermata Gioia Linea 3: fermata Centrale FS o Sondrio Linea 5: fermata Isola Bus: linee urbane 43, 60

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 set 2017

L’aeroporto di Milano Bergamo apre profili sociali – Facebook, Instagram e Twitter

di mobilita

L’Aeroporto di Milano Bergamo battezza i propri profili social, presenti da oggi sulle piattaforme Facebook e Instagram come “Milan Bergamo Airport” e su Twitter come @MilanBergamoBGY. SACBO sceglie così di allargare ai canali web di più larga diffusione la comunicazione relativa alle attività e ai servizi aeroportuali. Una connessione permanente a beneficio di quanti utilizzano lo scalo e, attraverso i propri device mobili, desiderano essere aggiornati sulle novità giornaliere e ottenere indicazioni utili per fruire di vantaggi e opportunità dedicati a chi viaggia. I profili “Milan Bergamo Airport” su Facebook e Instagram e @MilanBergamoBGY su Twitter veicoleranno una serie di informazioni, oltre che su collegamenti aerei e le destinazioni, relative all’accessibilità e ai parcheggi, alla forme di intermodalità, raccomandazioni e suggerimenti sulle operazioni che precedono l’imbarco, ai servizi personalizzati come Vip Lounge e BGY TOP, alle assistenze che si possono ricevere in funzione di particolari necessità individuali (come quelle garantite ai passeggeri a ridotta mobilità), ai servizi presenti in aerostazione con particolare riferimento alle offerte in chiave retail & food, come risposta al crescente interesse per lo shopping preimbarco e la cultura enogastronomica. I post sui profili social “Milan Bergamo Airport” e @MilanBergamoBGY richiamano le destinazioni ma sono mirati anche ai passeggeri in arrivo, con riferimenti agli eventi che hanno luogo sul territorio di Bergamo e della Lombardia e agli itinerari stagionali. “La presenza dell’Aeroporto di Milano Bergamo sui social a più alto numero di iscritti si è rivelata una scelta indispensabile per poter cogliere l’attenzione di un’utenza sempre più connessa attraverso i propri smartphone e tablet – dichiara Emilio Bellingardi, direttore generale di SACBO – Una scelta consapevole dell’evoluzione degli schemi di comunicazione, che rende il nostro aeroporto meglio riconoscibile e a più diretto contatto con i passeggeri. Anche le informazioni e comunicazioni istituzionali, presenti nel sito web orioaeroporto.it e veicolate attraverso i canali media tradizionali, saranno oggetto di default verso i profili social ufficiali Milan Bergamo Airport e @MilanBergamoBGY “.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 ago 2017

Trekking col treno, ecco le escursioni di settembre alla scoperta dell’Appennino

di mobilita

Proseguono gli appuntamenti di Trekking col treno che per il mese di settembre propone otto escursioni percorrendo i freschi sentieri dell'Appennino nel week-end. 3 settembre: La Martina Dal passo della Raticosa, gioia delle moto ma anche dei camminatori, verso il parco La Martina. Ritrovo presso Bologna autostazione alle ore 07,45 per prendere il bus per Frassineta dove è prevista la partenza a piedi alle ore 9,30. Itinerario: Frassineta - Cà Nove - Passo della Raticosa - Monte Canda - Tre Poggioli - Monte Gurlano - Campeggio La Martina - La Palazza. Tempo di percorrenza 7 ore. Grado di difficoltà medio. 9 settembre: Alta via della patata Escursione con visita al Museo storico di Montese. Itinerario: Tolè - Vedettola - Borricelle - Torre Lussi Pulano - Caseletta - Orrido di Gea – Montese. Ritrovo a Bologna Stazione Centrale Piazzale Ovest alle ore 7,00 per prendere il treno per Pilastrino e poi raggiungere con il bus Tolè da dove è prevista la partenza a piedi alle 8,30. Durata 7 ore. Grado di difficoltà medio. 10 settembre: Lungoreno alla Rocchetta Mattei Spalle ai monti ed una bella camminata per visitare la bizzarra costruzione del diciannovesimo secolo. Itinerario: Porretta Terme - Poggio Barone - Rivabella - Rocchetta Mattei – Riola. Ritrovo Bologna stazione (piazzale ovest) alle ore 6,50 per prendere il treno per Porretta terme da dove è prevista la partenza a piedi alle 8,25. Durata 7 ore. Grado di difficoltà facile. 17 settembre: Alle sorgenti del Lavino Alla scoperta di una vallata ricca di interessi, tra vigneti e ceraseti, per una lettura dell'evoluzione del territorio nel corso dei secoli. Itinerario: Osteria Nuova del Pilastrino – Sentiero Cai 209 - I Forchetti - Croce delle Pradole - Montepastore - Via Varsellane - Borra - San Chierlo - Monte Bonzara – Tenuta Bonzara - Rovere - Osteria Nuova del Pilastrino. Ritrovo a Bologna stazione (piazzale ovest) alle ore 9,00 per prendere il treno per Pilastrino e poi raggiungere con il bus Osteria Nuova del Pilastrino da dove è prevista la partenza a piedi alle 10,05. Durata 7 ore. Grado di difficoltà facile. 23 settembre: Ai Sassi di Rocca Malatina Ai piedi delle rupi, spettacolari guglie che svettano verso il cielo. Itinerario: Monteombraro Osteria Bassa – Montecorone - Rocca Malatina - Torre del Castellaro - Casa del Parco Sassi di Rocca Malatina - Ronco Nuovo – Zocchetta. Ritrovo a Bologna stazione (piazzale ovest) alle ore 8,00 per prendere il treno per Bazzano e poi raggiungere in bus Monteombraro Osteria Bassa da dove è prevista la partenza a piedi alle ore 10,15. Durata 7 ore. Grado di difficoltà medio. 24 settembre: Il silenzio di Bel Poggio Ormai tradizionale e doverosa commemorazione della strage di Burzanella, due giorni prima dell’eccidio Marzabotto. Itinerario: Riola - La Scola - Sterpi - Bel Poggio di Burzanella - Lagaro - Cà D’Onofrio - San Benedetto Val di Sambro. Ritrovo a Bologna stazione (piazzale ovest) alle ore 6,50 per prendere il treno per Riola da dove è prevista la partenza a piedi alle ore 8,10. Durata 8 ore. Grado di difficoltà medio. 24 settembre: La Via Lattea Una passeggiata attorno a Granarolo, per conoscere da vicino il latte e la sua storia. Itinerario: Granarolo - Via Ghiaradino - Via Bolina - Santa Brigida - Cividale - Chiusa - Villa Boselli - Via Calabria Vecchia – Granarolo. Ritrovo a Bologna Piazza dei Martiri alle ore9,20 per prendere il bus per Granarolo da dove è prevista la partenza a piedi alle ore 10,15. Durata 6 ore. Grado di difficoltà facile. 30 settembre: In bici in Val di Zena Un anello nella valle più amata dai cicloescursionisti alla scoperta della storia e della geologia dell’Appennino bolognese. Itinerario: Pulce - Val di Zena - Zena - Tazzola – lungo valle Idice - San Lazzaro. Ritrovo a San Lazzaro, parcheggio circolo sala Paradiso alle ore 8,30. Durata 7 ore. Grado di difficoltà alto. Prenotazione obbligatoria con SMS al 348 4464534 entro 30 settembre. E' possibile telefonare a ore pasti. Il casco è obbligatorio. Ricordiamo che prima di partecipare è necessario leggere il regolamento nella sezione “Come partecipare” del sito. In particolare è consigliato un equipaggiamento adeguato, un minimo di allenamento - soprattutto per le escursioni di difficoltà alta - e l’impegno a collaborare con gli accompagnatori e seguire il percorso stabilito senza allontanarsi dal gruppo. Tutte le informazioni e il programma completo su www.trekkingcoltreno.it

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 ago 2017

“La mia bicicletta a lavoro” | Il concorso fotografico verso SEM 2017

di Fabio Nicolosi

Con le vacanze agli sgoccioli, si ritorna a programmare la stagione degli eventi legati alla mobilità sostenibile. Come ogni anno, a Settembre vanno in scena le attività legate alla Settimana Europea della Mobilità, edizione 2017. E dalla Liguria riparte per la quarta volta il "Premio di Fotografia": il tema di quest'anno è "la mia bicicletta a lavoro". Il regolamento per partecipare è stato pubblicato da Fiab Tigullio, che organizza il concorso  con “Carpe Diem” e l’Opificio Ceramico Alfredo Gioventù. La partecipazione è aperta a tutti e ogni autore può partecipare con un massimo di tre opere, che saranno selezionate sia da una giuria composta da fotografi ed appassionati di arti grafiche, una “giuria popolare”, costituita dai visitatori. Un modo divertente per valorizzare chi decide di muoversi pedalando anche nella quotidianità lavorativa.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 ago 2017

Viale Platani…un pezzo della storia di Avellino a rischio estinzione: parte la petizione

di avellino

Una petizione per rilanciare Viale Italia ad Avellino è stata lanciata da Antonio Dello Iaco, un cittadino avellinese di 14 anni. Viale Italia, conosciuto dagli avellinesi come viale Platani, rappresenta uno dei simboli storico-naturalistici più belli ed importanti dell'intera città. I platani presenti in questa via vengono continuamente tagliati dall'amministrazione comunale perchè attaccati dal cancro blu e non ripiantati. Questo magnifico Viale fu il soggetto di varie opere e rappresentazioni di artisti a livello nazionale come Pacichelli, Orlando, Carafa, Troisi, Montella. (foto by IrpiniaNews) L’aspetto ultimo dato al Viale, si deve al Sindaco Catello Solimene che, a partire dai suoi primi anni di amministrazione, uniformò il grande viale con un sapiente intervento botanico creando dei duplici filari di giganteschi platani cresciuti nel corso degli anni, tali da rappresentare un vero monumento vegetale che ha caratterizzato Avellino in tutta Italia. La petizione cerca di promuove la riqualificazione del Viale settecentesco, patrimonio dell'intero meridione, attraverso il reimpianto dei platani magari con essenze geneticamente modificate immuni al cancro colorato. La petizione è raggiungibile a questo indirizzo. Viale platani è un viale settecentesco avellinese, che negli ultimi anni sta in un vero e proprio degrado. I platani stanno morendo a causa del cancro colorato e non vengono più ripiantati. Non averli più sarebbe un peccato per le generazioni future.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ago 2017

I viaggi in treno storico della Fondazione FS Italiane

di mobilita

Binari senza tempo. Si chiama così il progetto della Fondazione FS Italiane che, con il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha trasformato circa 400 km di linee ferroviarie d’altri tempi, ormai prive di trasporto pubblico, in un suggestivo museo dinamico. Con un obiettivo congiunto: valorizzare un patrimonio per lo più sconosciuto al turismo di massa con proposte culturali e artistiche di alto livello. Come la Ferrovia del Lago, da Palazzolo sull’Oglio a Paratico - Sarnico (Lago d’Iseo), la Ferrovia della Val d’Orcia, da Asciano a Monte Antico (SI), e della Valsesia, da Vignale a Varallo. E ancora la ferrovia del Parco detta Transiberiana d’Italia, la più alta del Paese dopo il Brennero, che va da Sulmona a Castel di Sangro, quella dell’Irpinia, da Rocchetta Sant'Antonio-Lacedonia (FG) a Lioni (AV), del Tanaro Ceva-Ormea (CN) e dei Templi, che porta da Agrigento a Porto Empedocle. Così, a bordo di vecchie locomotive a vapore, diesel o elettriche e carrozze d’epoca tipo Centoporte, Corbellini e Terrazzini, si gode del fascino e della quiete di percorsi abbandonati, dove la storia, l’arte e la natura hanno ancora molto da dire. Negli ultimi anni è cresciuto il favore del pubblico verso questo tipo di turismo slow: 60mila i viaggiatori a bordo nel 2016 e 230 gli eventi turistici organizzati (+47% e +39% rispetto al 2015). Abruzzo in testa: la Transiberiana d’Italia è molto amata, mentre la Sicilia è la prima regione per numero di iniziative. Il calendario completo e dettagliato dei tour sui treni storici si può consultare sul sito fondazionefs.it e i biglietti si acquistano su tutti i canali di vendita Trenitalia. Visita il sito della Fondazione FS Italiane PIETRARSA EXPRESS 6 E 20 agosto/3 e 17 settembre da Napoli A Pietrarsa e Portici REGGIA EXPRESS 10 settembre da Napoli a Caserta ARCHEOTRENO CAMPANIA 30 agosto Ee24 settembre da Napoli a Pompei e Paestum CAPUA EXPRESS 10 settembre da Caserta a Capua FERROVIA DEL TANARO 17 settembre da Torino Porta Nuova a Nucetto TRANSIBERIANA D’ITALIA 6 agosto da Sulmona a S. Pietro Avellana e Carovilli13 e 20 agosto da Sulmona a Carovilli 26 agosto da Isernia a Rivisondoli e Campo di Giove 2 settembre da Sulmona a Rivisondoli e Roccaraso 10 e 18 settembre da Sulmona a Roccaraso 15, 16, 17 e 19 settembre da Sulmona a Castel di Sangro 17 settembre da Isernia a Campo di Giove TRENO DEL BAROCCO 6 agosto e 3 settembre da Siracusa a Ragusa 20 agosto da Siracusa a Modica SPONZFEST EXPRESS 25, 26 E 27 agosto da Foggia a Lioni FERROVIA DELLA VALSESIA 3 agosto da Novara a Varallo Sesia FERROVIA DELLA VAL D’ORCIA 3 settembre da Siena a Chiusi Chianciano Terme 9, 13, 15, 19, 22, 25 e 29 settembre da Siena ad Ascianno e Monte Antico 24 settembre da Siena ad Asciano, Buonconvento e ritorno FERROVIA DEL LAGO 10 settembre da Milano Centrale a Palazzolo sull'Oglio e Paratico - Sarnico IN TRENO PER PIETRELCINA 23 settembre da Napoli a Bevento e Pietrelcina 24 E 30 settembre da Salerno a Benevento e Pietrelcina

Leggi tutto    Commenti 0