08 mar 2020

Coronavirus: Alitalia limita le operazioni sugli scali milanesi


A seguito del decreto governativo che blocca la Regione Lombardia per limitare la diffusione del Coronavirus, l’ex compagnia di bandiera sta sospendendo tutte le operazioni su Malpensa e limitando l’uso dello scalo di Linate ai soli voli domestici.

Il vettore aveva già ridotto i servizi a causa della drastica contrazione della domanda causata dall’epidemia che ha colpito l’Italia ma, con il Decreto del Governo che ha bloccato la Lombardia, la società ha deciso di implementare un riordino dei servizi su alcuni scali del Nord.

Nello specifico dal 9 marzo Alitalia sospenderà tutti i voli da Malpensa, mentre fino al 3 aprile Linate verrà usato solo per servire le tratte nazionali e con orari rimodulati. Alitalia continuerà ad offrire collegamenti intercontinentali da altri scali italiani, quali Roma-Fiumicino e Venezia-Tessera, ma con frequenze inferiori.

Il Governo Italiano, attraverso azioni definite “urgenti”, ha chiuso l’ingresso e l’uscita dall’intera Lombardia e da un certo numero di provincie del Nord alcune delle quali in Veneto, l’altra Regione maggiormente colpita da Covid-19. Le misure prevedono oltre alla restrizione sull’accesso nelle aree messe in quarantena anche la cancellazione di eventi organizzati e la chiusura di musei, scuole e università.

Le nuove limitazioni su Milano di Alitalia arrivano negli stessi giorni in cui il commissario straordinario ha iniziato la fase di raccolta delle manifestazioni d’interesse per la vendita della compagnia aerea.


AEROPORTI DI MILANOaeroporto di fiumicinoAeroporto di VeneziaalitaliaCoronavirusCovid-19


Lascia un Commento