01 lug 2016

L’originalità alla fermata del bus: quanto possiamo imparare dagli altri?


Quanti monumenti conta l’Italia probabilmente non lo sanno nemmeno al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. 

Spesso tanti di essi non vengono valorizzati come meriterebbero o addirittura gravano in condizioni di degrado. La valorizzazione è spesso un tema molto sentito e in auge nei dibattiti che altrettanto spesso si arenano difronte alla mancanza di risorse.

Con questo articolo vogliamo imparare dagli altri. Precisamente dagli austriaci.

In foto, una parete trasparente di una fermata del trasporto pubblico riproduce il disegno di come era in origine questa porta storica, giocando con la prospettiva del monumento stesso. Un bel modo di utilizzare al meglio il tempo durante l’attesa del bus, in modo creativo, per niente invadente e sicuramente originale.

In Italia quanto saremmo capaci di rispettare un’installazione del genere senza imbrattarla immediatamente con un “forza juve” o “ciccia ti amo” ? Ma soprattutto quanto sono aperti alle novità low cost i nostri amministratori?

C’è sempre bisogno di spendere migliaia di euro per creare qualcosa di utile, efficace e bello?

A volte basta copiare.

 


arteaustriafermate businstallazioni fermate bus


Lascia un Commento