Articolo
20 mar 2019

All Nippon Airways (ANA) ha preso in consegna il suo primo A380

di mobilita

La giapponese All Nippon Airways (ANA) oggi ha preso in consegna il suo primo A380 in una cerimonia speciale a Tolosa, diventando il 15 ° operatore del più grande aereo passeggeri del mondo.  Alla cerimonia di consegna hanno partecipato il Presidente e CEO di ANA HOLDINGS, Shinya Katanozaka, e il CEO di Airbus, Tom Enders. ANA ha ordinato tre A380 e opererà l'aereo sulla rotta popolare tra Tokyo Narita e Honolulu dal 24 maggio. Ogni ANA A380 presenterà una livrea speciale raffigurante la tartaruga verde del mare Hawaiian, conosciuta anche come Honu. La livrea sul primo aereo è dipinta di blu, mentre la seconda sarà verde e la terza arancione. L'A380 di ANA è configurato in un layout premium con una capacità di 520 passeggeri. Il ponte superiore ospita otto suite di prima classe, 56 sedili business class che si convertono in letti completamente piani e 73 posti in classe premium. La classe economica si trova sul ponte principale, dove ANA offre una disposizione spaziosa che può ospitare 383 passeggeri, tra cui 60 posti a sedere. Il velivolo presenta i più recenti sistemi di intrattenimento in volo di ANA, oltre alla piena connettività in tutte le classi. "Trasporteremo tutti e tre i nostri Airbus A380 sulla rotta Tokyo-Honolulu con l'obiettivo di introdurre un nuovo livello di servizio di lusso per i nostri passeggeri che volano su ANA sulla rotta numero uno per i viaggiatori giapponesi", ha dichiarato Shinya Katanozaka, Presidente e CEO di ANA HOLDINGS INC. "Riteniamo che l'A380 diventerà un punto di svolta per ANA e ci consentirà di aumentare la nostra quota di mercato raddoppiando il numero di posti che collegano Honolulu e Tokyo entro il 2020", ha aggiunto. "FLYING HONU è progettato per offrire comfort e praticità senza precedenti e un mondo di nuove possibilità per i passeggeri ANA, cosa che non sarebbe stata possibile senza gli sforzi combinati dei team Airbus e Rolls-Royce che lavorano a stretto contatto con i professionisti dedicati di ANA. ” "Airbus è orgogliosa di consegnare questo bellissimo velivolo ad ANA", ha dichiarato il CEO di Airbus, Tom Enders. "Offrendo livelli senza pari di comfort per i passeggeri, l'A380 consentirà ad ANA di aumentare la sua capacità sulla rotta impegnata verso le Hawaii con la massima efficienza. Siamo fiduciosi che l'aeromobile avrà un grande successo nel servizio con ANA e si impegnerà a fornire pieno supporto alla compagnia aerea lungo tutto il percorso. " L'A380 offre alle compagnie aeree l'opzione più efficiente per soddisfare la domanda sulle rotte più trafficate del mondo. È inoltre affermato come l'aereo preferito dai passeggeri di tutto il mondo, offrendo più spazio personale in tutte le classi, una cabina super silenziosa e una guida fluida. Circa 250 milioni di passeggeri hanno già volato sull'aereo. In seguito alla consegna di oggi ad ANA, attualmente ci sono 232 A380 in servizio con 15 compagnie aeree in tutto il mondo, che volano su 120 rotte in tutto il mondo.     Vieni a vedere con noi la cerimonia ufficiale di consegna del primo Airbus A380 a All Nippon Airways (ANA). ANA ha ordini fermi per tre A380, diventando il primo cliente del superjumbo in Giappone. La compagnia aerea opererà l'aeromobile sulla famosa rotta Narita-Honolulu per il tempo libero. I tre ANA A380 saranno dipinti con una livrea speciale raffigurante le tartarughe marine native delle Hawaii. Questa particolare livrea è una delle più elaborate mai dipinte da Airbus. Ci sono voluti 21 giorni per il team Airbus per dipingere una superficie di 3.600 m2 utilizzando 16 diverse tonalità di colore.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 mar 2019

easyJet presenta all’aeroporto Internazionale di Napoli il nuovo Airbus A320neo

di mobilita

easyJet ha presentato oggi - all'aeroporto Internazionale di Napoli il nuovo Airbus A320neo. La compagnia ha scelto la sua base partenopea per rinnovare il proprio impegno per contribuire a rendere il settore del trasporto aereo sempre più sostenibile introducendo il nuovo Airbus A320neo nelle operazioni tra Capodichino e Milano Malpensa. easyJet ha implementato una strategia che mira a ridurre considerevolmente gli impatti delle proprie operazioni sull’ambiente. Attraverso l’efficientamento delle operazioni di terra e l’investimento in aeromobili innovativi, dal 2000 ad oggi la compagnia ha già ridotto del 32% le emissioni di CO2, che nel 2018 si sono attestate a 78,46 grammi per passeggero (nel 2016 erano 79,98 – nel 2017 78,62). Il nuovo ambizioso obiettivo che easyJet si è posta è concludere una riduzione del 10% rispetto ai valori del 2016 entro il 2022, il che significherebbe una riduzione complessiva del 38% rispetto alle performance del 2000. Gli aeromobili neo rappresentano un grande passo in avanti in termini di performance e offrono significativi vantaggi operativi e benefici ambientali – fino al 20% di risparmio nel consumo di carburante e nelle emissioni di CO2 e una riduzione fino al 50% dell’impronta acustica durante le fasi di decollo e atterraggio, con notevoli benefici alle comunità che risiedono nelle vicinanze degli aeroporti. Al momento easyJet ha ricevuto 25 aeromobili neo ma conta di arrivare a 100 esemplari entro il 2022. Quest’anno i neo saranno introdotti anche nella flotta italiana della compagnia e saranno gradualmente introdotti anche nelle operazioni tra Milano Malpensa e l’aeroporto Internazionale di Napoli. easyJet ha scelto Napoli – dove la compagnia è primo operatore per numero di passeggeri e di voli operati - per presentare per la prima volta in Italia il nuovo A320neo, in concomitanza con il quarto anniversario dell’apertura della propria base operativa (2014). Presente a Capodichino dal 2000, ad oggi easyJet ha trasportato da e per Napoli oltre 12 milioni di passeggeri, incrementando ogni anno la connettività di Napoli con il resto della penisola e con l’Europa. Da Capodichino, infatti, easyJet offre ai propri passeggeri 42 collegamenti nazionali ed internazionali, garantendo molteplici soluzioni di viaggio, con 3,6 milioni di posti offerti nell’anno fiscale 2018. Per quest’anno la compagnia prevede un’ulteriore crescita del 18%, confermando la continuità degli investimenti attraverso un numero maggiore di posti in vendita e l’allargamento del ventaglio di destinazioni servite. Lorenzo Lagorio, Country Manager easyJet Italia, ha commentato: “Siamo convinti che l’innovazione possa aiutare il trasporto aereo a crescere in modo sostenibile. I progressi tecnologici a cui assistiamo sono davvero entusiasmanti e l’industria si sta evolvendo velocemente, basti pensare al nostro progetto di sviluppo di aerei elettrici. Inizia a delinearsi un futuro alternativo per il trasporto aereo, non esclusivamente vincolato all’uso del carburante, e noi siamo orgogliosi di farne parte. Sentiamo la responsabilità di limitare al minimo l’impatto dei nostri voli e continueremo a lavorare per ridurre al minimo le nostre emissioni investendo in aeromobili di ultima generazione e cercando di rendere le nostre operazioni, sia in volo che a terra, il più efficienti possibile". Roberto Barbieri, Amministratore Delegato Gesac Spa – società di gestione dell’aeroporto di Napoli – ha dichiarato: "La straordinaria crescita dell’aeroporto di Napoli in questi anni, testimoniata dal raggiungimento della soglia di 10 milioni di passeggeri e da un network con 106 destinazioni, ha sempre avuto al centro la sostenibilità ambientale Azioni mirate di contenimento dell’impatto acustico e delle emissioni si sono succedute e sono testimoniate da numerose certificazioni e dati puntuali. Attirare sul nostro scalo compagnie altrettanto sensibili all’ambiente è una di queste azioni. Oggi lo testimonia easyJet con la scelta di utilizzare a Napoli l’innovativo Airbus A320neo con nuovi motori CFM LEAP, aereo a basso consumo di carburante. Sostegno allo sviluppo economico del territorio e sempre migliori performance in termini di sostenibilità ambientale caratterizzeranno anche in futuro la crescita di qualità dell’aeroporto di Napoli.” John Brett, Marketing Director Airbus ha commentato: "La Famiglia A320neo è dotata delle ultime tecnologie al fine di offrire ai passeggeri la migliore esperienza di volo e, al contempo, garantire un basso impatto ambientale. Grazie ai motori di nuova generazione e a un’aerodinamica avanzata, l’A320 offre un risparmio di carburante fino al 20% e una riduzione del 50% del rumore rispetto agli aeromobili di generazioni precedenti." L’A320neo a Napoli, specifiche e benefici: L’A320neo segna una svolta nella perfomance degli aeromobili, portando benefici ambientali e migliorando l’efficienza operativa grazie ai motori CFM LEAP-1A. Più silenzioso di oltre il 50% in fase di decollo e atterraggio, reca importanti benefici alle comunità vicine agli aeroporti. Nello specifico prevede fino al 20% in meno di emissioni di carbonio ed è fino al 20% più efficiente in termini di consumi. A Napoli l’A320neo consentirà di ridurre del 56% l’impronta acustica nelle fasi di decollo e di atterraggio. La riduzione nell'uso dell'APU durante la sosta e l'uso ottimale dell’alimentazione a terra durante la sosta contribuiscono a ridurre il consumo di carburante, delle emissioni e a rendere più silenziose le operazioni dell'aeroporto. L’utilizzo di un solo motore in fase di rullaggio sul 22% dei decolli e il 54% degli atterraggi ha ridotto ulteriormente il consumo di carburante e le emissioni a livello locale. A luglio 2018 Airbus ha consegnato a easyJet il primo A321neo, che rispetto al A320neo, consentirá di risparmiare un ulteriore 9% per ogni posto a sedere. easyJet è il cliente europeo più grande di A320neo e la compagnia prevede di operare con una flotta di 100 aerei neo entro il 2022. Ad oggi easyJet è operativa ad oggi con 25 aeromobili neo, 21 A320neo e 4 A321neo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2019

Airbus ha avviato a Singapore le prove di consegna pacchi terra-nave con il proprio drone Skyways

di mobilita

Si tratta della prima occasione in cui la tecnologia dei droni viene impiegata in un porto per la consegna rapida alle navi all’ancora di oggetti di piccole dimensioni. Il primo volo di consegna terra-nave, con 1,5 kg di materiali di consumo stampati in 3D, è stato effettuato verso la nave “M/V Pacific Centurion” della Swire Pacific Offshore, adibita all’ancoraggio delle piattaforme offshore (Anchor Handling Tug Supply), situata a 1,5 km dal Molo Sud del Porto di Singapore. Dopo essere atterrato in sicurezza sul ponte della nave e aver depositato il carico nelle mani del comandante, il velivolo senza pilota Skyways è poi tornato rapidamente alla propria base, segnando un tempo di volo totale di dieci minuti. I test sono effettuati in collaborazione con il partner Wilhelmsen Ships Services, una delle società leader nel settore della logistica marittima e dei servizi portuali. Durante le prossime prove il drone Skyways di Airbus decollerà dal molo con una capacità di carico utile fino a 4 kg e una navigazione autonoma verso le navi, lungo “corridoi aerei” predeterminati, fino a 3 km dalla costa. “Siamo entusiasti di effettuare questo primo test nel settore marittimo. Questo traguardo è il culmine di mesi di intensa preparazione da parte del nostro team e della stretta collaborazione con il nostro partner e rapresenta per noi un avanzamento nel settore marittimo”, ha dichiarato Leo Jeoh, Lead Skyways Program di Airbus. “Siamo inoltre felici di compiere un ulteriore passo avanti nel campo della mobilità area urbana di Airbus, alla ricerca di una migliore comprensione di ciò che occorre per pilotare in sicurezza velivoli a guida autonoma sicuri e affidabili”. “L’operazione ormai collaudata delle consegne terra-nave da parte di droni in uno dei porti più trafficati del mondo dimostra come il duro lavoro, gli investimenti e la fiducia che noi e i nostri partner abbiamo riposto negli ultimi due anni nel progetto Agency by Air fossero giustificati”, ha dichiarato Marius Johansen, Vice President Commercial, Ships Agency di Wilhelmsen Ships Services. “La consegna via launch boat di ricambi urgenti, forniture mediche e denaro contante nei porti di tutto il mondo è una parte consolidata del nostro portafoglio di servizi. Le moderne tecnologie come i velivoli senza pilota sono un nuovo strumento, molto interessante, con cui possiamo far progredire il nostro settore e migliorare il servizio verso i nostri clienti”. L’utilizzo di velivoli senza pilota nell’industria marittima apre la strada a un possibile ampliamento del portafoglio dei servizi delle agenzie navali, accelerando le consegne fino a sei volte, riducendone i costi fino al 90%, diminuendo l’impatto ambientale e limitando significativamente i rischi di incidenti associati alle consegne via launch-boat. A giugno 2018 Airbus e Wilhelmsen Ships Services hanno siglato un accordo per lo sviluppo di velivoli senza pilota end-to-end per consegne sicure terra-nave. Questa collaborazione unisce la vasta esperienza di Airbus nelle aeronautical vertical lift solutions alla grande esperienza di Wilhelmsen nei servizi d’agenzia marittima. Presso il molo sud del porto, grazie all’interessamento dell’Autorità portuale e marittima di Singapore, nel novembre 2018 sono stati allestiti una piattaforma di atterraggio e un centro di controllo. L’agenzia marittima ha anche individuato gli ancoraggi delle navi per le prove, mentre l’Autorità per l’aviazione civile di Singapore ha lavorato con Airbus e Wilhelmsen per garantirne la sicurezza.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 feb 2019

E’ iniziato l’assemblaggio del primo A350-900 per la Japan Airlines (JAL)

di mobilita

L'assemblaggio finale del primo A350-900 per la Japan Airlines (JAL) è iniziato e sta prendendo forma alla Final Assembly Line (FAL) a Tolosa, in Francia. La giunzione ala-fusoliera e l'installazione del piano di coda verticale e orizzontale sono state completate. Dopo questa stazione, il primo JAL A350 XWB sarà nella prossima stazione di assemblaggio per il completamento strutturale finale - come l'installazione di winglet - e test a terra di sistemi meccanici, elettrici e avionici. JAL ha emesso un ordine per 31 A350 XWB (18 A350-900 e 13 A350-1000) nel 2013. È stato il primo ordine JAL di aeromobili Airbus. Il primo A350-900 del vettore è previsto per la consegna a metà dell'anno. La flotta JAL A350 entrerà in servizio sulle principali rotte nazionali iniziando con la sua rotta Haneda-Fukuoka da settembre e successivamente volerà su rotte internazionali, sostituendo i tipi widebody di vecchia generazione. L'A350 XWB è una nuovissima famiglia di aerei di linea a medio lungo raggio widebody che disegnano il futuro del trasporto aereo. È la famiglia widebody più moderna al mondo e leader a lungo raggio, idealmente posizionata nella categoria da 300-400 posti. L'A350-900 e l'A350-1000 e i derivati ​​sono gli aerei di linea più lunghi in funzione, con una capacità di portata fino a 9.700nm. L'A350 XWB presenta l'ultimo design aerodinamico, fusoliera e ali in fibra di carbonio, oltre ai nuovi motori Rolls-Royce a basso consumo di carburante. Insieme, queste ultime tecnologie si traducono in livelli di efficienza operativa senza pari, con una riduzione del 25% delle emissioni e del consumo di carburante. La cabina Airspace di Airbus di A350 XWB è la più silenziosa di qualsiasi corridoio a doppio corridoio e offre a passeggeri e equipaggi il più moderno prodotto in volo per la più confortevole esperienza di volo. Alla fine di gennaio 2019, Airbus ha registrato un totale di 894 ordini fissi per l'A350 XWB da 48 clienti in tutto il mondo, rendendolo uno dei velivoli widebody di maggior successo di sempre.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2019

Airbus ed Emirates raggiungono un accordo sulla flotta A380

di mobilita

Ieri in quest'articolo vi avevamo parlato di un possibile stop della produzione degli Airbus 380, oggi arriva il comunicato ufficiale di Airbus in cui viene confermata la riduzione degli ordini degli A380 da 162 a 123 aerei da parte di Emirates. Emirates prenderà in consegna altri 14 A380 nei prossimi due anni. Di conseguenza e data la mancanza di ordini arretrati con altre compagnie aeree, Airbus cesserà le consegne dell'A380 nel 2021. Emirates ha inoltre deciso di continuare a crescere con gli aeromobili widebody flessibili della nuova generazione Airbus, ordinando 40 aeromobili A330-900 e 30 A350-900. "Come risultato di questa decisione, non abbiamo un consistente arretrato dell'A380 e quindi nessuna base per sostenere la produzione, nonostante tutti i nostri sforzi di vendita con le altre compagnie aeree negli ultimi anni. Questo porta alla fine delle consegne dell'A380 nel 2021 ", ha dichiarato Tom Enders, Chief Executive Officer di Airbus. "Le conseguenze di questa decisione sono in gran parte incorporate nei nostri risultati per l'intero anno 2018". "L'A380 non è solo un risultato ingegneristico e industriale eccezionale. I passeggeri di tutto il mondo amano volare su questo grande aereo. Quindi l'annuncio di oggi è doloroso per noi e per le comunità dell'A380 in tutto il mondo. Tuttavia, tieni presente che gli A380 continueranno a vagare per molti anni a venire e Airbus continuerà naturalmente a supportare pienamente gli operatori dell'A380 ", ha aggiunto Tom Enders. "L'A380 è il fiore all'occhiello di Emirates e ha contribuito al successo della compagnia per oltre dieci anni. Per quanto ci rammarichiamo della posizione della compagnia aerea, selezionare l'A330neo e l'A350 per la sua crescita futura è una grande approvazione della nostra famiglia di velivoli widebody molto competitivi ", ha affermato Guillaume Faury, presidente di Airbus Commercial Aircraft e futuro CEO di Airbus. "In futuro, siamo pienamente impegnati a mantenere la fiducia che gli Emirati stanno acquisendo da tempo in Airbus". Airbus nelle prossime settimane inizierà un dialogo con le sue parti sociali per quanto riguarda una possibile riduzione di 3.000 unità lavorative per i prossimi tre anni anche se l'accelerazione di nuovi ordini dell'A320 e il nuovo ordine widebody di Emirates Airline fanno sperare ad un'opportunità di mobilità interna. Ti potrebbero interessare: Emirates prende in consegna il suo 100° A380 Aerei di nuova generazione, più leggeri e meno stress per i passeggeri L’Airbus 380 a rischio produzione dopo lo stop di Emirates

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 feb 2019

L’Airbus 380 a rischio produzione dopo lo stop di Emirates

di mobilita

La produzione dell'Airbus 380 è a rischio dopo la cancellazione degli ordini da parte di Emirates  che si sta orientando verso aerei più piccoli,  come l'A350 o A330 che hanno costi di gestione inferiori. Secondo una stima per avere la convenienza economica a produrlo è necessario avere ordini per almeno 700 aerei che al momento non c'è. "Se non riusciremo a trovare un accordo con Emirates, penso che non ci sia altra scelta che chiudere il programma", ha detto John Leahy, chief operating officer della compagnia L'A380, noto per molti anni durante la sua fase di sviluppo come Airbus A3XX, è tra i più grandi aerei di linea, per dimensioni; lo superano in lunghezza solo il Boeing 747-8 Intercontinental, l'Airbus A340-600, il Boeing 777-300 (in versione standard ed Extended Range) e il Boeing 777Xrispettivamente di 3,4, 2,6, 2,2 e 4 metri. Ciononostante questo rimane il primo per numero massimo di passeggeri ed è stato il preferito dai passeggeri per il suo comfort dato dagli spazi comuni imponenti, la silenziosità e la possibilità di avere a bordo docce. Emirates è attualmente la compagnia che ne possiede di più nella sua flotta con 109 esemplari, seguita da Sigapore Airlines con 19 esemplari. In europa le uniche compagnie che attualmente utilizzano l'Airbus 380 sono: Lufthansa con 14 esemplari, British Airways con 12 esemplari e Air France con 10. Ti potrebbero interessare: Emirates prende in consegna il suo 100° A380 Aerei di nuova generazione, più leggeri e meno stress per i passeggeri

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 dic 2018

Nuovo ingresso in flotta Ernest, aumento del network e delle frequenze

di mobilita

Lo scorso 30 Novembre 2018 Ernest Airlines ha ricevuto da Airbus il suo primo A320CEO tramite il contratto di Leasing con ICBCIL, la società di Leasing della Banca Cinese ICBC. Si tratta del terzo Airbus di 20 velivoli A320 che entreranno nella flotta di Ernest Airlines entro il 2025.  Infatti, la compagnia low cost italiana, prevede per il prossimo anno, l’ingresso in flotta di 5 ulteriori  A320, e altri 4 nel  2020.  Non solo, ma Ernest Airlines sarà la prima compagnia aerea italiana a ricevere un A320NEO, che entrerà a fare parte della sua flotta nel Febbraio 2020. Il nuovo velivolo A320CEO con 180 posti in classe economica presenta cabine moderne e spaziose, un’economia operativa notevole e una maggiore efficienza nei consumi, comfort per i passeggeri e flessibilità nelle sue operazioni. Il velivolo A320NEO invece, che entrerà nel febbraio 2020, presenterà ulteriori sviluppi di cabine ancora più all'avanguardia, spaziose ed equipaggiate con sistemi di intrattenimento a bordo, ed un efficienza ulteriore nel risparmio consumo carburante e un impatto ambientale più eco-friendly. L’aeromobile battezzato “Fredrik” ha lasciato il 30 Novembre 2018 Tolosa ed ha iniziato i voli di Linea dal 22 Dicembre 2018 appena approvata da ENAC l’inserimento nel COA di Ernest Airlines.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 nov 2018

Il primo A330-800 completa con successo il suo primo volo

di mobilita

Il primo aereo A330-800, è atterrato a Tolosa-Blagnac, in Francia, dopo aver completato con successo il suo primo volo, che è durato 4 ore e 4 minuti. L'aereo, il secondo membro della famiglia A330neo, è equipaggiato con motori turboelica Rolls-Royce Trent 7000 di ultima generazione. L'equipaggio della cabina di pilotaggio era composto da piloti sperimentali Malcolm RIDLEY e François BARRE e dalla meccanica di volo Ludovic GIRARD. Nel frattempo, presso la stazione di pilotaggio dei test di volo (FTE), Catherine SCHNEIDER e José CORUGEDO BERMEJO stavano monitorando i sistemi e il comportamento dell'aeromobile in tempo reale. "Il primo volo dell'A330-800 segna l'ultimo arrivato nella nostra efficiente famiglia di aeromobili a cabina larga", ha affermato Guillaume Faury, Presidente di Airbus Commercial Aircraft. "L'A330-800 è un" aereo "eccezionalmente versatile che offre condizioni economiche imbattibili per le compagnie aeree, che vanno da voli brevi a missioni a lungo raggio effettuate da aerei a cabina larga. Attendiamo con impazienza lo sviluppo soddisfacente della campagna di test di volo che culminerà il prossimo anno con la certificazione dell'aeromobile". Il programma di sviluppo dell'A330-800 coinvolgerà circa 300 ore di prove di volo e aprirà la strada alla sua certificazione nel 2019. Il suo omologo e membro della famiglia più grande, l'A330-900, ha recentemente completato il suo programma di sviluppo e test. certificazione, che serviva a validare i motori, i sistemi, il cockpit e le operazioni di volo e di terra comuni della famiglia A330neo. L'A330neo è costituito da due versioni: A330-800 e A330-900. Entrambi i modelli incorporano nuovi widebody Rolls-Royce Trent 7000, nuove gondole, tralicci ali titanio e nuove motorizzazioni, ed offrono un 'spazio aereo da parte di Airbus' esperienza esclusiva per i passeggeri. L'A330-900, più grande, può ospitare fino a 287 posti con una tipica configurazione a tre classi, mentre la volontà del A330-800 per 257 passeggeri in tre classi. Alla fine di settembre 2018, il portafoglio ordini di Airbus includeva 13 clienti con ordini per un totale di 224 A330neo, a cui ne aggiungeremo presto altri. L'A330-800 è il secondo membro della famiglia A330neo e il più moderno velivolo da 250 posti sul mercato, oltre al nuovo velivolo base a cabina larga della famiglia Airbus. Basato sull'A330-200, di cui più di 650 unità sono state vendute a centinaia di operatori, la nuova versione -800 offre una capacità di portata ancora maggiore fino a 8.150nm (simile all'A350), che rappresenta più di 17 ore di volo e copertura del 98% di tutte le rotte operate oggi da velivoli a cabina larga. Questa capacità prestazionale, resa possibile dalle ali 3D ottimizzate, dai motori Trent 7000 a basso consumo e dal nuovo peso massimo al decollo (MTOW) opzionale di 251 tonnellate del NEO, estende il raggio d'azione fino a 1. 300nm rispetto ai precedenti modelli A330-200 e consente di offrire rotte non-stop dal Sud-Est asiatico verso l'Europa e transpacific dal Sud-Est asiatico fino alla costa occidentale degli Stati Uniti. Inoltre, con la sua economia superiore, autonomia, comfort di cabina e esperienza del passeggero rispetto al 787-8, l'A330-800 si colloca nella posizione migliore per sostituire i 767 più invecchiati a breve termine e, più a lungo, al più vecchio A330-200 in servizio. L'A330 fa parte della famiglia di aerei a cabina larga più popolari della storia, con oltre 1.700 ordini da 120 clienti. Oggi ci sono oltre 1.400 A330 in servizio con oltre 120 operatori in tutto il mondo. L'A330neo è l'ultimo membro della famiglia di aeromobili a cabina larga leader di Airbus, che comprende anche l'A350 XWB e l'A380, tutti con uno spazio e un comfort senza pari, combinati con livelli di efficienza senza precedenti e un'autonomia senza rivali.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 ott 2018

Airbus e China Airlines presentano A350-900 con livrea speciale congiunta

di mobilita

China Airlines (CAL) di Taiwan ha preso in consegna il suo nuovo A350-900, caratterizzato da una livrea unica che unisce il caratteristico logo del fiore di pruno della compagnia aerea con l'esclusivo modello in fibra di carbonio A350 XWB di Airbus. A seguito di questa consegna, la China Airlines ha oggi 14 aeromobili A350-900 nella sua flotta. La compagnia aerea gestisce questi velivoli su rotte non-stop a lungo raggio, compresi i servizi da Taipei verso l'Europa e il Nord America, nonché su rotte selezionate nella regione Asia-Pacifico. Dalla sua entrata in servizio nel 2015, l'A350 XWB si è affermata come il nuovo leader a lungo raggio nella categoria a doppio corridoio. Oltre 200 aeromobili sono già in servizio con 22 compagnie aeree, che operano principalmente su rotte a lungo raggio. Alla fine di settembre 2018, Airbus aveva registrato un totale di 890 ordini fissi per l'A350 XWB da 46 clienti in tutto il mondo, rendendolo già uno dei programmi per velivoli widebody di maggior successo di sempre. Le innovazioni introdotte con la famiglia A350 XWB includono l'ultimo design aerodinamico, fusoliera e ali in fibra di carbonio, oltre ai nuovi motori Rolls-Royce a basso consumo di carburante. Insieme, queste caratteristiche si traducono in livelli di efficienza operativa senza rivali, con una riduzione del 25% del consumo di carburante, rispetto ai velivoli di vecchia generazione delle stesse dimensioni, oltre a costi di manutenzione significativamente inferiori.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 ago 2018

Prende il volo il primo Air China A350-900

di Roberto Lentini

Ieri, con una cerimonia che si è tenuta a Tolosa, è stato consegnato il primo A350/900 alla compagnia Air China che così amplia la propria flotta con aerei di ultima generazione. L’A350 XWB è caratterizzato dal più avanzato design aerodinamico, la fusoliera è infatti dotata di finestre panoramiche più larghe di quelle del B787 di 30 cm. La fusoliera e ali sono in fibra di carbonio, in particolare le ali hanno 33° di freccia con le estremità alari ricurve. Grazie ai nuovi motori Rolls-Royce Trent XWB, estremamente efficienti, si ha una riduzione del 25% dei consumi di carburante e delle emissioni di CO2. La configurazione di Air China prevede tre classi con 312 poltrone: 32 in Classe Business, 24 in Premium Economy e 256 in Economy, inizialmente verrà utilizzato sulle rotte domestiche e successivamente sulle rotte internazionali, con destinazione Milano Malpensa. Londra Heathrow, Parigi, Francoforte e Monaco.  

Leggi tutto    Commenti 0