Articolo
02 dic 2017

Airbus: China Airlines riceve A350 alimentato da miscela con biocarburante

di mobilita

China Airlines, con sede a Taiwan, è diventato il secondo vettore a unirsi al programma di Airbus finalizzato a utilizzare una miscela di carburante tradizionale e biocarburante sostenibile per effettuare i voli di consegna dei propri aeromobili. L’aereo oggetto dell’iniziativa è stato il decimo A350-900 destinato a China Airlines, che ha lasciato oggi il centro di consegna di Tolosa con destinazione la sua nuova base di Taipei e con, nei serbatoi, una miscela contenente il 10% di biocarburante. L’opzione dell’utilizzo di carburante sostenibile per i voli di consegna è stata sviluppata da Airbus in collaborazione con Air Total, la filiale per il settore dell’aviazione del gigante francese dell’energia. Per lo stoccaggio di questo prodotto che rispetta l’ambiente, Air Total ha costruito la prima stazione di biocombustibili vicino al centro di consegna di Airbus di Tolosa. In totale, dalla costruzione del centro, avvenuta nel maggio 2016, a oggi, Airbus ha consegnato 21 aeromobili. “China Airlines è orgogliosa di ricevere il primo aeromobile alimentato parzialmente da biocarburante sostenibile”, ha dichiarato Ho Nuan-Hsuan, Chairman di China Airlines. “Questo evento riflette il nostro impegno di ridurre in maniera decisa l’impatto dell’aviazione sull’ambiente e di far parte dei vettori pionieri in quanto a utilizzo di fonti di carburante alternative. Grazie agli A350 XWB presenti nella nostra flotta stiamo già riducendo considerevolmente la nostra impronta di carbonio e siamo felici di proseguire in questa direzione attraverso l’utilizzo di nuovi biocarburanti”. “Siamo molto lieti di accogliere China Airlines all’interno del nostro programma di carburanti sostenibili”, ha dichiarato Frédéric Eychenne, Head of New Energies di Airbus. “La consegna effettuata oggi mostra ancora una volta che i biocarburanti sono oggi una realtà. Ci stiamo dirigendo verso un utilizzo regolare di nuove fonti di energia sostenibile nel nostro settore, per contribuire a rispettare gli impegni presi da parte della comunità dell’aviazione civile internazionale”. Oltre a Tolosa, Airbus cerca anche di proporre l’opzione di utilizzare biocarburanti per i voli di consegna in partenza dai siti di Amburgo e di Mobile, negli Stati Uniti. Le prime consegne in partenza da questi siti sono previste per il 2018. L’opzione sarà in seguito disponibile anche dal sito di Tianjin, in Cina. A riprova del forte impegno nei confronti dell’ecoefficienza, Airbus è stato il primo costruttore di aeromobili a offrire ai propri clienti un’opzione di consegna degli aeromobili nuovi con una miscela di carburanti sostenibili. Nell’ambito della strategia ambientale a livello globale, Airbus desidera proseguire gli sforzi in collaborazione con tutti gli stakeholder nel settore dei biocarburanti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 nov 2017

Emirates prende in consegna il suo 100° A380

di mobilita

Emirates celebra oggi la consegna del suo 100° Airbus A380, in occasione di una cerimonia speciale con Airbus presso il delivery center del costruttore ad Amburgo. Ahmed bin Saeed Al-Maktoum, Emirates Chairman and Chief Executive, presente alla cerimonia, ha dichiarato: “Questo è un momento bellissimo per Emirates, per Airbus e per i nostri numerosi partner coinvolti nel programma A380. Non c’è dubbio che l’A380 abbia avuto un grande impatto positivo sul settore aerospaziale e sull’industria aeronautica, sostenendo centinaia di migliaia di posti di lavoro e stimolando l’innovazione e lo sviluppo di nuovi prodotti in molte aree correlate, come il ground handling, il catering, gli impianti aeroportuali e i cabin products, per citarne alcuni. L’A380 ha anche portato l’esperienza di volo per i nostri clienti al livello successivo. Il velivolo stesso è uno spettacolo di ingegneria. È il più grande jet commerciale a livello mondiale, ma è silenzioso ed efficiente, e in Emirates abbiamo ridefinito i prodotti e l’esperienza in volo. Per Emirates l’A380 è stato un successo. Siamo stati in grado di utilizzarlo negli aeroporti slot-constrained, così come negli aeroporti regionali e secondari dove abbiamo aumentato la domanda di passeggeri. Ogni volta che operiamo un A380 su un percorso, in genere stimoliamo ulteriormente il traffico e la domanda, in quanto i viaggiatori sono attratti dalla nostra esperienza di punta con l’A380. Rimaniamo impegnati per il programma e lavoreremo a stretto contatto con Airbus e con i nostri partner per migliorare ulteriormente il nostro prodotto A380, mentre guardiamo avanti per ricevere gli altri 42 aerei in ordine”. “Siamo estremamente orgogliosi della nostra lunga relazione con Emirates, una partnership che è stata parte integrante del programma A380″, ha dichiarato Tom Enders, Airbus Chief Executive Officer. “È una fonte di grande soddisfazione per tutti in Airbus che una tale compagnia aerea visionaria ha creduto nell’A380 fin dall’inizio e lo ha scelto come sua ammiraglia e spina dorsale delle sue operazioni. E, naturalmente, è sempre emozionante sentire un feedback positivo da parte dei nostri clienti e dei passeggeri del velivolo, associandolo al successo di Dubai come più dinamico hub di trasporto aereo mondiale”. Dominic Horwood, Rolls-Royce, Director - Customer and Services, ha dichiarato: “Vorremmo congratularci con l’Emirates in questa occasione importante. Siamo molto orgogliosi di equipaggiare il loro 100° Airbus A380 e speriamo di proseguire il nostro forte rapporto negli anni a venire”. Dotato di motori Rolls-Royce, il 100° A380 di Emirates è configurato in tre classi, con 14 suite private in First Class, 76 posti in Business Class e 426 posti in Economy Class. Inoltre, presenta la rinnovata Onboard Lounge della compagnia aerea. Sarà in mostra al prossimo Dubai Air Show e entrerà in servizio poco dopo. Durante le celebrazioni, Emirates ha presentato uno speciale tributo a Zayed bin Sultan Al Nahyan, padre fondatore degli Emirati Arabi Uniti, con una livrea su misura per il suo 100° A380. Ahmed bin Saeed Al-Maktoum ha dichiarato: “Il 2018 è l’anno che segna 100 anni dalla nascita del padre fondatore del nostro paese e che celebra la sua eredità. Emirates è orgogliosa di lanciare il nostro omaggio all’uomo che è stato strumentale alla formazione e allo sviluppo dell’EUA, alla consegna del nostro 100° A380″. Il programma Emirates A380 crea e supporta posti di lavoro in tutta la supply chain globale. Airbus stima che gli ordini A380 di Emirates da soli sostengano 41.000 posti di lavoro diretti, indiretti e indotti in Europa, di cui circa 14.500 solo in Germania. Questi sono posti di lavoro altamente qualificati e influenzano una supply chain di alto valore, creando un effetto moltiplicatore significativo nei paesi in cui Airbus dispone di impianti di produzione di aeromobili. Nell’aprile 2015, Emirates ha firmato un accordo storico di 8,7 miliardi di euro con Rolls-Royce per i motori Trent 900 e un pacchetto completo di assistenza a lungo termine. I motori equipaggeranno 50 Airbus A380 che hanno iniziato a entrare in servizio nel 2016. L’accordo, che è il più grande per Rolls-Royce e uno dei più grandi ordini di esportazione di sempre per un’impresa britannica, sono parte degli investimenti Emirates in corso in UK e in Europa. L’introduzione del primo A380 di Emirates nel 2008 ha fissato nuovi standard per l’esperienza dei clienti, introducendo numerose prime tra cui Onboard Lounge, Shower spa, free wi-fi gratuito e inflight entertainment systems avanzati in tutte le classi, oltre a molte altre caratteristiche. Emirates investe continuamente per migliorare il suo prodotto A380, garantendo ai propri clienti la migliore esperienza possibile. Ad oggi oltre 85 milioni di passeggeri hanno volato sugli A380 Emirates. La compagnia aerea ha implementato innumerevoli miglioramenti a bordo della sua flotta A380 dal 2008, che vanno da aggiornamenti come l’aggiunta di porte USB nei sedili, ad upgrade più importanti, come il relocating degli overhead luggage bins per fornire più spazio in cabina, l’installazione di sistemi di intrattenimento più grandi e migliori e una nuova Onboard Lounge rinnovata. Emirates è il più grande operatore al mondo del velivolo A380, volando questo jet iconico a due piani verso 48 città in sei continenti con servizi schedulati. Inclusi i voli unici, i servizi commemorativi speciali, i voli di prova e altro, oltre 70 aeroporti ad oggi hanno accolto con favore gli Emirates A380. La compagnia aerea riceve in media 11 consegne A380 all’anno, a partire dai primi aeromobili nell’agosto 2008. Nel suo esercizio finanziario 2016/17, Emirates ha ricevuto un record di 19 nuovi aeromobili A380. A Dubai, Emirates opera il più grande hub A380 del mondo con un intero concourse dedicato alle operazioni A380. L’impianto da 3,3 miliardi di dollari è stato un investimento per offrire ai viaggiatori comfort e comodità senza precedenti, con l’imbarco diretto verso gli A380 dalle Lounge First e Business e servizi quali negozi, duty free, centri termali, una vasta gamma di opzioni per il pranzo e altro ancora. Emirates dispone di 1.500 flight deck crew e di oltre 23.000 cabin crew formati sulla flotta A380. <div style="position:relative;height:0;padding-bottom:56.03%"></div>

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 giu 2017

Airbus inizia l’assemblaggio del primo Beluga XL

di Roberto Lentini

E' già iniziato l’assemblaggio del primo Beluga XL, la nuova generazione di aereo da trasporto del costruttore europeo Airbus, derivato dalla versatile linea dei grandi A330 widebody. Rispetto alla precedente generazione, il nuovo Beluga XL garantirà una capacità di carico del 30% in più e permetterà al costruttore europeo di imbarcare due ali complete dei suoi A350, che potranno così essere trasportate dai siti di produzione a quelli di assemblaggio senza troppi problemi.  Non è il velivolo in grado di trasportare i carichi più pesanti, ma è quello che ha il piano di carico più grande: 37,70 metri di lunghezza e 7,10 metri di diametro. L'entrata in servizio è prevista per il 2019 e si prevedono 5 esemplari, come per il suo predecessore. Ma Airbus non è l'unica a costruire aerei di grandi dimensioni. L’americana Boeing ha i suoi aerei da carico speciali, i Dreamlifiter, B747-400 modificati con un’ulteriore gobba costruiti appositamente per permettere il trasporto dei componenti dei B787. Questi aerei si possono spesso vedere nell'aeroporto di Taranto-Grottaglie, dove, negli adiacenti stabilimenti di Leonardo-Finmeccanica, si costruiscono le fusoliere dei Dreamliner.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 apr 2017

Il nuovo concetto di cabina per Airbus

di Roberto Lentini

Chi viaggia spesso in aereo sa che i tempi di attesa in aeroporto costituiscono la parte più stressante del viaggio. Per le compagnie aeree invece un aereo fermo 10 minuti costituisce una perdita di incassi di circa 8,1%. Questo è il motivo per cui spesso gli assistenti di volo tendono ad accelerare le operazioni d'imbarco e sbarco.   La strategia di mercato di Airbus, uno dei maggiori costruttori europei di aeromobili, è da sempre orientata verso il benessere dei passeggeri e la performance operativa delle compagnie aeree clienti. Proprio per ridurre il turn-time Airbus, da sempre orientata a sviluppare nuove tecnologie, introdurrà "The Concept Cabin", una visione futuristica basata su un modulo di cabine amovibili, costituite da  un piano e da una porzione di fusoliera utilizzate per il trasporto di passeggeri, bagagli, merci o loro combinazioni. Airbus trasforma le cabine degli aerei come se fossero dei container suddividendo lo spazio in sezioni identiche e ripetibili che possono essere personalizzate a seconda delle esigenze dei viaggiatori. Una sezione potrebbe ad esempio essere destinata a zona notte, un'altra sezione a zona bar o a alla classe Economy. Quando l'aereo raggiunge la sua destinazione, ogni sezione può essere scaricata rapidamente e singolarmente e l'intero aereo può essere riconfigurato per il volo successivo. Il video che vi proponiamo sotto chiarisce meglio il concetto di sezione ripetibile Questo sistema consentirebbe di accelerare la fase di carico e scarico dei passeggeri. Infatti ogni sezione potrebbe essere preparata con la configurazione richiesta, compresi i passeggeri, già prima dell'arrivo dell'aereo e successivamente caricata sul nuovo volo. I futuri aerei saranno inoltre dotati di una nuova struttura bionica ottimizzata per fornire resistenza laddove necessario, con un soffitto in cui si può controllare la temperatura dell'aria e può diventare trasparente per permettere una vista panoramica verso l'esterno creando la perfetta combinazione di forza, luce e spazio e avvicinando ancora di più il passeggero alla natura con un'esperienza di volo indimenticabile.

Leggi tutto    Commenti 0