25 mar 2020

Poteri speciali a Simonini e Gentile per sbloccare opere infrastrutturali per 109 miliardi di euro


Il governo sta preparando un nuovo decreto “Piano rilancio cantieri e lavoro“,, per accelerare le infrastrutture fondamentali necessarie per la crescita del Paese messo a dura prova dal coronavirus.

Si sta pensando di dare poteri speciali agli attuali amministratori delegati  di Anas e RFI, rispettivamente Massimo Simonini e Maurizio Gentile con l’obiettivo di mettere in cantiere nuove opere, nel giro di breve tempo, per circa 109 miliardi di euro.

Nel nuovo decreto, che potrebbe essere portato in uno dei prossimi Consigli dei ministri. Simonini e Gentile verrebbero quindi nominati commissari straordinari con un incarico di tre anni, sul modello del Decreto Genova.

“Abbiamo ingenti risorse bloccate nei cassetti e non ce lo possiamo permettere, dobbiamo rimetterle in circolo. La situazione eccezionale in cui ci troviamo richiede risposte eccezionali e, quindi, un piano straordinario per il rilancio dei cantieri e del lavoro” – ha detto il viceministro alle Infrastrutture e Trasporti, Giancarlo Cancelleri.

Ecco alcune opere che potrebbero subire un’accelerazione:

  • VALLE D’AOSTA
    • Opera ferroviaria lunetta di Chivasso
  • PIEMONTE
    • Autostrada Asti-Cuneo
  • LIGURIA
    • Gronda Genova
    • Nuova diga del Porto
  • LOMBARDIA
    • Mitigazione del rischio esondazione Seveso
    • Potenziamento ferroviario Gallarate-Rho
    • Raddoppio ferroviario Mantova-Cremona-Codogno
  • VENETO
    • Dragaggi a Venezia
    • Alta velocita/Alta Capacità Brescia Verona Padova
  • FRIULI VENEZIA GIULIA
    • Alta capacità su linea ferroviaria Venezia-Trieste
    • Bonifica area portuale Trieste
    • Riqualificazione porto Vecchio
  • TRENTINO
    • Superstrada itinerario Valsugana-Valbrenta-Bassano
  • EMILIA ROMAGNA
    • Passante Bologna
    • Ferrovia Pontremolese
  • TOSCANA
    • Autostrada Tirrenica
    • Darsena Europa al porto di Livorno
    • Ampliamento aeroporto di Firenze
  • MARCHE
    • Itinerario E 78 Fano Grosseto
    • Collegamento viario porto Ancona
  • UMBRIA
    • Strada E45 tratto Selci-Lama, galleria della Guinza, Mercatello Ovest
  • ABRUZZO
    • Ferrovia Pescara-Roma
    • Ferrovia adriatica Pescara-Bari
  • LAZIO
    • Opere di difesa idraulica per le piene del Tevere
    • Opere di raddoppio del Peschiera
    • Autostrada Roma-Latina
    • Collegamento porto di Civitavecchia nodo intermodale Orte
    • Completamento anello ferroviario Roma
  • CAMPANIA
    • Messa in sicurezza del Sarno
  • BASILICATA
    • Nuova linea ferroviaria Ferrandina-Matera
  • MOLISE
    • Bretella di collegamento strada statale 6 e strada statale 85
  • PUGLIA
    • Strada statale 275 Maglia-Leuca
    • Strada statale 7 ter Bradanico-Salentina
  • CALABRIA
    • Megalotto 3 statale 106 ionica, Trasversale delle Serre di collegamento delle due province Catanzaro e Vibo Valentia e di collegamento di Vibo Valentia con l’autostrada A2
  • SICILIA
    • Poteri speciali per 800 milioni di opere idrauliche
    • Ripristino della linea ferroviaria Palermo-Trapani
    • Alta velocità di rete Palermo/Catania/Messina
  • SARDEGNA
    • Dorsale sarda del Gas

TI POTREBBE INTERESSARE:


anascommisarioDecreto GenovaGentileOpere infrastrutturaliPiano rilancio cantieri e lavoroPoteri specialirfiSimonini

2 commenti per “Poteri speciali a Simonini e Gentile per sbloccare opere infrastrutturali per 109 miliardi di euro
  • punteruolorosso 1122
    25 mar 2020 alle 20:54

    ho visto delle foto della gronda di genova, mi sembra proprio brutta. dovrebbero levare un bel po’ di cemento da quelle valli, altrimenti tutta l’acqua va a finire in città.
    buono il raddoppio della palermo-catania-messina e il ripristino della palermo-trapani, quest’ultima andrebbe interamente raddoppiata ma mi sa che si parla solo di elettrificar eil binario unico. come al solito siamo ben lontani dall’idea di lasciare definitivamente l’auto a casa, in sicilia e i italia in genere ci vogliono fare usare la macchina.


Lascia un Commento