13 gen 2020

MILANO M4 | Al via test con la circolazione del treno nella tratta Linate – Forlanini FS


Al via la circolazione del treno per i test di funzionamento della prima tratta Linate – Forlanini FS della nuova metro M4 di Milano, che collegherà il centro di Milano all’aeroporto di Linate in soli 12 minuti.

L’opera, che rappresenta uno dei progetto di sostenibilità underground più importanti d’Europa, è commissionata dal Comune di Milano e realizzata dalla società mista concessionaria M4, incaricata della realizzazione e della gestione e partecipata dal Comune di Milano e da un raggruppamento di soci privati guidato da Salini Impregilo e Astaldi.

I test tra Linate e Forlanini FS rappresentano uno step fondamentale per la verifica dei treni e di tutti i sistemi, dal segnalamento, alla ventilazione, all’antincendio, in vista della messa in esercizio di questa prima tratta nel 2021. La linea, che vede al momento 56 cantieri aperti anche nel centro di Milano con 1500 persone all’opera nel complesso (di cui 500 dirette del consorzio costruttore Metro Blu), arriverà poi a Dateo a metà 2022, per poi toccare San Babila entro dicembre 2022.

La linea metropolitana sarà lunga 15 chilometri con 21 stazioni e attraverserà in soli 30 minuti il centro storico della città collegando il quadrante Est (aeroporto di Linate) con il quadrante Sud-Ovest, fino alla stazione di San Cristoforo. Interscambi che contribuiranno ad aumentare un “effetto di rete” intermodale atteso su tutto il sistema di trasporto urbano ed extra-urbano, con benefici ambientali significativi che rendono più forte l’impronta sostenibile della città di Milano: la linea permetterà una riduzione del traffico in città di circa 16 milioni di veicoli ogni anno, con una contrazione annuale delle emissioni di CO2 fino a 54mila tonnellate.

Con un traffico di 86 milioni di persone per anno, la linea è una “metropolitana leggera ad automatismo integrale”: un sistema tecnologico che conserva le caratteristiche della metropolitana classica, ma con standard tecnici prestazionali e di sostenibilità più elevati e meno dispendiosi. L’innovativo sistema di guida automatica (driverless: senza conducente) adotta una tecnologia per il controllo intelligente del traffico che garantisce ai passeggeri i più elevati standard di sicurezza.

La M4, con cui la rete metropolitana milanese raggiungerà i 118 chilometri divenendo la sesta in Europa per estensione, è un esempio della leadership di Salini Impregilo nel settore della mobilità sostenibile. L’opera è infatti una delle 9 metropolitane che il Gruppo sta contribuendo a realizzare nel mondo, per migliorare la mobilità sostenibile urbana ed extra-urbana di 3,6 milioni di persone al giorno, come la Linea Red Line di Doha (Qatar), uno dei maggiori progetti infrastrutturali in Medio Oriente, insieme alla Hurontario Light Rail Transit in Canada e la Forrestfield-Airport Link a Perth in Australia.


AstaldiForlanini FSLinateM4 di MilanoMETRO M4Salini Impregilo


Lascia un Commento