29 nov 2018

MILANO | Al via l’alleanza tra pubblico e privato per la realizzazione di interventi naturalistici


Promuovere la realizzazione di tetti e facciate verdi attraverso una grande campagna informativa che coinvolga i cittadini nella rinaturalizzazione della città; integrare il verde nelle infrastrutture a partire dalla futura stazione ferroviaria di Tibaldi, con l’inserimento di barriere antirumore sperimentali; introdurre soluzioni innovative nella manutenzione e gestione del verde pubblico.

Sono gli obiettivi cardine del progetto Europeo Horizon 2020 Clever Cities, condotto dalle città capofila Milano, Amburgo e Londra, e seguito da sei altre città, coadiuvate da 25 partner scientifici e tecnici.

Se ne è parlato approfonditamente nell’ambito dell’Exchange Program “Nature-based solutions for resilient and biodiverse cities”, il workshop svolto il 28 e 29 novembre alla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli che ha visto riunirsi gli Chief Resilience Officer di città europee ed extraeuropee del network 100 Resilient Cities. L’evento è stato per l’Amministrazione Comunale un’occasione per condividere obiettivi e contenuti del progetto Clever con una platea di esperti in grado di offrire spunti per lo sviluppo di soluzioni naturalistiche, in connessione con il più ampio obiettivo di forestazione a Milano. 

La presentazione di Clever al workshop ha segnato quindi l’avvio del processo di collaborazione tra i vari soggetti coinvolti che proseguirà con la costituzione di una “Alleanza” tra gli enti locali, le associazioni di categoria, gli ordini professionali, le associazioni per la protezione dell’ambiente e gli enti di ricerca e formazione, finalizzata tra l’altro alla redazione di tre percorsi di progettazione partecipata dedicati agli interventi sperimentali. Cittadini, associazioni, professionisti e imprese interessate al progetto possono segnalarlo scrivendo a: urb.progrfinanziati@comune.milano.it

Nelle prossime settimane gli attori individuati per la diffusione delle “natural-based solutions” saranno coinvolti per la costruzione della strategia per la costruzione e promozione degli interventi.


barriere antirumore sperimentaliExchange Programfacciate verdi


Lascia un Commento