Articolo
22 feb 2018

MILANO | Valori Pm10 rientrati, da domani stop alle misure

di mobilita

I livelli delle polveri sottili Pm10 sono scesi sotto il limite di 50 microgrammi per metro cubo. Come registrato dalle centraline Arpa nell’area urbana e metropolitana il 19, 20 e 21 febbraio, il Pm10 si è attestato rispettivamente su 24.2 microgrammi, 46.7 microgrammi e, ieri, su 43.6 microgrammi. Vengono quindi revocate, a partire da domani venerdì 23 febbraio, le misure di contenimento delle emissioni come da protocollo aria della Regione Lombardia che erano state avviate lo scorso 20 febbraio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 gen 2018

ROMA | Oggi blocco veicoli più inquinanti nella Fascia Verde dalle 7.30 alle 20.30

di mobilita

A causa delle condizioni di stabilità atmosferica che favoriscono il ristagno delle polveri sottili (superato il 23/1 il limite di legge in sei stazioni di rilevamento). oggi giovedì 25 gennaio è previsto il blocco dei veicoli più inquinanti nella Fascia Verde dalle 7.30 alle 20.30. Lo stop coinvolge queste categorie di veicoli: ciclomotori e motoveicoli PRE-EURO 1 ed EURO 1 (a due, tre e quattro ruote, dotati di motore a 2 e 4 tempi); autoveicoli a benzina EURO 2. Ad esse si aggiungono le categorie già bloccate in modo permanente (auto a benzina pre-euro 1 e euro 1; diesel pre-euro 1, euro 1 e euro 2). Sempre il 25 gennaio gli impianti di riscaldamento non devono superare i 17-18 gradi. Dettagli e ordinanza sindacale (con le deroghe al provvedimento) nella news sulla pagina del Dipartimento Tutela Ambientale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 dic 2017

ROMA | Oggi blocco per i veicoli Euro 2 e ciclomotori Euro 0 ed Euro 1

di mobilita

Oggi (7 dicembre), per sforamento dei limiti delle polveri sottili, dalle 7.30 alle 20.30 blocco della circolazione all'interno della Fascia Verde per i veicoli benzina Euro 2 e ciclomotori e motoveicoli (a 2,3 e 4 ruote) Euro 0 ed Euro 1. Queste categorie si aggiungono gli autoveicoli Euro 0 (benzina e diesel) e Euro 1 (benzina e diesel) e Euro 2 (diesel).a quelle già bloccate - sempre dal lunedì al venerdìche non possono circolare nella fascia verde. L'area delimitata dalla fascia verde viene interdetta ai veicoli inquinanti al superamento dei limiti: dal terzo giorno di superamento: divieto esteso anche agli autoveicoli Euro 2 (benzina) ed ai ciclomotori e motoveicoli Euro 0 e Euro 1 a due, tre e quattro ruote con motore a 2 o 4 tempi dalle 7.30 alle 20.30 dal quinto giorno di superamento: divieto esteso anche agli autoveicoli Euro 3 (diesel) nelle fasce orarie 7.30-10.30 e 16.30-20.30 all'ottavo giorno di superamento: divieto esteso anche ai autoveicoli diesel Euro 4 e Euro 5 nelle fasce orarie 7.30-10.30 e 16.30-20.30

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 gen 2017

Non bastano restrizioni e ZTL: la CLASSIFICA delle città più inquinate nel 2016 secondo Legambiente

di Giulio Di Chiara

Il problema dell'inquinamento atmosferico si ripresenta oramai con una certa insistenza, adesso anche durante questi inverni localmente avari di precipitazioni. E anche l'orografia del territorio in certi territori non favorisce un buon ricircolo dell'aria. Ma in generale lo smog è un fardello per molte città di medio-grande dimensione e una delle cause principali è l'eccessiva presenza di veicoli in giro per le strade. Non a caso, sono diversi i capoluoghi di provincia che in questi giorni applicano forti restrizioni al traffico veicolare, attraverso divieti a varie categorie di mezzi, ztl e blocchi. A testimoniare questa situazione arriva  il report di Legambiente elaborato su dati Arpa 2016, stilato in base al tasso di inquinamento. Dall'analisi risulta che sono almeno 32 i capoluoghi di provincia italiani ad aver drasticamente superato la soglia limite di polveri sottili nel 2016. Dunque il limite di 35 giorni max previsti dalla legge con concentrazioni superiori ai 50 microgrammi al metro cubo, è stato ampiamente oltrepassato. Il Comune che ha trasgredito di più è Torino. Il capoluogo piemontese si attesta su 86 giorni di sforamenti. Secondo gradino del podio per Frosinone (85). Terzo posto riservato a Milano e Venezia a pari merito (73). Si continua con Vicenza (71), Padova e Treviso (68). Tra i capoluoghi di provincia vanno annoverati inoltre Pavia con 67 giorni Asti (66) Mantova Alessandria e Brescia (65) Cremona (64) Monza (61) Como (60) Terni (59) Grandi città come Napoli e Palermo si attestano rispettivamente su 57 e 44 giorni di sforamento annui. Chiudono il cerchio Bergamo (53), Lodi e Verona (51), Rimini e Vercelli (50), Benevento (45), Avellino (43), Piacenza (42), Roma (41), Reggio Emilia e Rovigo (40), Modena e Novara (39) per finire con Trieste (38). Trovate l'intero dossier cliccando qui

Leggi tutto    Commenti 0