Articolo
01 ott 2018

Ferrovie del Sud Est: nell’anello ferroviario di Bari tornano i treni per Putignano

di mobilita

Tornano a circolare i treni di Ferrovie del Sud Est (Gruppo FS Italiane) sulla Bari-Putignano (Via Casamassima). Dopo un imponente lavoro di potenziamento infrastrutturale che ha portato al rinnovo di 48 km di linea (binari, massicciata e traversine) la linea, da oggi, è di nuovo operativa. I cantieri, avviati a settembre 2017, sono durati un anno. Operativi 24 ore su 24, sette giorni su sette – hanno impegnato 75 tecnici tra personale FSE e impresa appaltatrice e 25 mezzi d’opera. Entro primavera 2019 la linea sarà elettrificata e attrezzata con il Sistema di Controllo Marcia Treno (SCMT) e completata l’automazione dei passaggi a livello. Grazie a questi interventi si potrà superare l’attuale limite di velocità di 50 km/h. La riapertura della linea è stata annunciata questa mattina ad Adelfia dall’Assessore regionale ai Trasporti e alle Infrastrutture, Giovanni Giannini, dall’Amministratore Delegato e dal Direttore Generale di FSE, Luigi Lenci e Giorgio Botti. Da oggi si rafforza anche l’offerta di trasporto integrata ferro/gomma di Ferrovie del Sud Est con 16mila posti a disposizione nei giorni feriali. Dalle prime ore del mattino fino a sera, sulla linea appena rinnovata, circoleranno quarantotto treni tra Bari e Adelfia. Ventotto treni proseguono per Putignano, che è servita anche con altri 10 bus da e per Adelfia. La stazione di Adelfia diventa nodo per lo scambio intermodale treno/bus: dal piazzale di stazione partono e arrivano anche ventinove pullman che collegano il Comune di Cellamare e la stazione di Noicattaro creando così un sistema di trasporto a maglia tra i comuni dell’area metropolitana a sud est di Bari. Investimento economico complessivo 40 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 set 2018

LECCE | Nuova flotta bus per il trasporto su gomma di Ferrovie del Sud Est

di mobilita

I nuovi bus, con elevato confort di viaggio e standard di sicurezza, classe EURO 6, sono attrezzati con moderni sistemi di geolocalizzazione e dotati di impianto di videosorveglianza, climatizzazione e sensori per il conteggio dei passeggeri a bordo. Sono dotati di pedana per la salita e la discesa delle persone a ridotta mobilità e di dispositivi per il controllo e validazione dei titoli di viaggio contactless. Lunghi 12 metri e larghi 2,5, hanno una capienza di 51 posti a sedere e 26 in piedi. I nuovi bus sono stati presentati questa mattina a Lecce dall’Assessore regionale ai Trasporti e alle Infrastrutture, Giovanni Giannini, dall’Amministratore Delegato e dal Direttore Generale di FSE, Luigi Lenci e Giorgio Botti. Da gennaio 2017 ad oggi Ferrovie del Sud Est ha rinnovato il 40% della flotta, abbassandone l’età media da 15 a meno di otto anni, in linea con gli standard europei: 137 bus su un totale di 350. Ai 69, classe EURO 5 e EURO 6, arrivati nel corso del 2017 si affiancano altri 68 nuovi mezzi EURO 6, cofinanziati dalla Regione Puglia. Investimento complessivo 26,5 milioni di euro. Per andare incontro alle esigenze dei pendolari salentini, FSE ha potenziato da metà settembre il trasporto scolastico su gomma sulle linee Gallipoli-Casarano e Tricase-Casarano e aggiunto una coppia di treni tra Casarano e Tricase (Casarano 6:43 – Tricase 7:45 e Tricase 7:42 - Casarano 8:54). Grazie al rinnovo e all’implementazione della rete vendita, i biglietti si possono acquistare, oltre che alla biglietteria di Lecce, nelle 24 self service installate nelle principali stazioni salentine e negli oltre 370 punti vendita convenzionati (esercizi commerciali e agenzie di viaggio) presenti su tutto il territorio salentino. Inoltre, l’App di Trenitalia e i siti web fseonline.it e trenitalia.com consentono l’acquisto direttamente online

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 mar 2018

Ferrovie del Sud Est: lunedì 16 aprile tornano i treni tra Bari e Adelfia

di mobilita

Da lunedì 16 aprile tornano i treni sulla tratta Bari-Adelfia, Via Casamassima. Sono stati rinnovati i primi 22 km della linea Putignano-Bari (via Casamassima) e entro l’autunno saranno completati gli ultimi 26 km tra Casamassima e Putignano. I lavori di ammodernamento appena conclusi consentiranno a Ferrovie del Sud Est di potenziare, da metà aprile, l’offerta ferroviaria sulla tratta Adelfia-Bari con 11 treni in più per un totale di 42 corse al giorno che viaggeranno a una velocità massima di 70 km/h (rispetto agli attuali 50 km/h). Tra Adelfia e Putignano, dove proseguono i lavori di rinnovo, il viaggio continuerà su bus sostitutivi: i servizi su gomma rispetteranno gli orari previsti per i treni e saranno rinforzati, con corse aggiuntive, nelle fasce orarie di maggiore afflusso della clientela. I programmi di viaggio potrebbero essere modificati in base al traffico stradale. Il cantiere si sposterà sulla linea Putignano – Taranto e successivamente sulla linea 1 Bari-Putignano via Conversano. La conclusione dei lavori è prevista per dicembre 2019. Inoltre, proseguono secondo il cronoprogramma i lavori per l’istallazione dell’SCMT (Sistema di Controllo Marcia Treno) e quelli per l’automazione dei passaggi a livello su tutti gli 88 km dell’anello ferroviario di Bari. Investimento complessivo di oltre 100 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 dic 2017

REGIONE PUGLIA | Fissati tempi e modalità per l’elettrificazione dell’intera linea gestita da Ferrovie del Sud-est

di mobilita

Oggi, durante l'incontro tra l'assessore ai Trasporti della Regione Puglia Antonio Nunziante e il dott. Andrea Mentasti di FSE, sono stati fissati tempi e modalità per dare attuazione all'intervento di elettrificazione dell'intera linea gestita da Ferrovie del Sud-est nel Salento, da Martina Franca a Gagliano del Capo per circa 189 km. L'opera, il cui inizio è previsto per i primi mesi del 2018,  è finanziata per circa 130 milioni di euro a valere sul Patto per la Puglia. “Ringraziamo RFI e FSE - ha affermato Emiliano - per aver compreso quanto l'opera sia strategica e fortemente voluta da tutta la comunità pugliese e salentina in particolare. In tutti i numerosi tavoli di discussione in questi mesi abbiamo difeso l'importanza della potenzialità in grado di migliorare sensibilmente la logistica in un'area a forte vocazione turistica. Grazie anche all'assessore Nunziante e a tutto il dipartimento mobilità per l'enorme lavoro svolto”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 ott 2017

BARI | Completato il rinnovo dei binari tra Bari FSE e Mungivacca

di mobilita

Completato il rinnovo dell’infrastruttura ferroviaria (binari, massicciata e traversine),  sei chilometri, dell’anello ferroviario di Bari, fra le fermate di Bari FSE e Mungivacca. Da lunedì 24 ottobre, in linea con il cronoprogramma, il cantiere opererà tra Mungivacca e Putignano (Via Casamassima). Ferrovie del Sud Est ha infatti completato, nei giorni scorsi, le attività preparatorie all’avvio del cantiere della seconda tratta: sono state scaricate le nuove rotaie (lunghe 108 metri) ed eseguiti i rilievi topografici per misurare le geometrie dei binari. Entro dicembre 2017 saranno completati i lavori eseguiti nella fascia oraria diurna. Questo consentirà la ripresa della circolazione dei treni sull’intera tratta Bari FSE - Putignano. I lavori proseguiranno durante la fascia oraria notturna, in assenza di circolazione ferroviaria. Durante l’interruzione tutti i treni della linea Bari Centrale - Putignano, via Casamassima, sono cancellati e sostituiti con bus.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 lug 2017

Regione Puglia: l’impegno del Gruppo FS Italiane nel triennio 2017-2019

di mobilita

Sviluppo della mobilità integrata in Puglia, interventi di potenziamento delle linee gestite da Rete Ferroviaria Italiana e di miglioramento sulla rete Ferrovie del Sud Est e rinnovo delle flotte dei treni e degli autobus. Questi gli argomenti al centro del tavolo tecnico/istituzionale avvenuto oggi a Roma fra Michele Emiliano, Presidente Regione Puglia, e Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore generale di FS Italiane. Incontro al quale hanno preso parte anche Claudio Stefanazzi, Capo di Gabinetto di Regione Puglia, Maurizio Gentile, AD e DG di RFI, Barbara Morgante, AD e DG di Trenitalia, Stefano Rossi, AD Busitalia, e per FSE Luigi Lenci, Presidente, e Andrea Mentasti, AD e DG. Il tavolo tecnico/istituzionale è stato l’occasione per fare il punto sullo stato della mobilità nella regione Puglia, per illustrare le azioni programmate dal Gruppo FS Italiane per il triennio 2017-2019 per le reti ferroviarie (più tecnologie, migliori infrastrutture) e i servizi di trasporto su ferro e gomma (collegamenti sia lunga percorrenza sia regionali e metropolitani). Regione Puglia da parte sua ha affrontato i temi relativi al rinnovo del Contratto di servizio con Trenitalia e ai finanziamenti previsti per lo sviluppo del sistema infrastrutturale. Rete Ferroviaria Italiana, il Gestore dell’infrastruttura nazionale, ha illustrato le attività avviate per aumentare la capacità di traffico (servizi regionali e collegamenti lunga percorrenza verso Roma, Napoli e lungo la Direttrice Adriatica), l’integrazione con i network ferroviari dei Gestori regionali, i potenziamenti infrastrutturali e tecnologici, gli interventi per migliorare l’accessibilità delle stazioni (ascensori, marciapiedi alti 55 cm dal piano del ferro, varchi di accesso, adeguamento a standard per le persone a ridotta mobilità e con disabilità e wi-fi). Confermati anche gli impegni inseriti nell’Accordo Quadro sottoscritto con Regione Puglia nel dicembre 2015. Attenzione particolare è stata dedicata anche ai progetti previsti per sviluppare i collegamenti con il Porto di Taranto e il nodo intermodale di Brindisi, funzionali allo sviluppo del traffico merci e logistico. Trenitalia ha fatto il punto sia sui collegamenti lunga percorrenza sia sul trasporto regionale e metropolitano, che già oggi registra un miglioramento nella puntualità e un basso tasso di cancellazioni e guasti. Durante l’incontro si è parlato anche del rinnovo del Contratto di servizio allineato alle ottime performance registrate in media su base nazionale. Contratto che prevede circa 260 milioni di investimenti per l’acquisto di nuovi treni che porteranno ad un rinnovo quasi totale della flotta. Questi investimenti abbasseranno l’età media dei treni e garantiranno standard di puntualità e di comfort di viaggio da benchmark europeo. Infine, Ferrovie del Sud Est ha focalizzato l’attenzione sui propri investimenti, oltre 520 milioni di euro, che inizieranno a dare significativi effetti da giugno 2018. FSE ha pianificato per il potenziamento delle infrastrutture oltre 420 milioni, mentre per il rinnovo delle flotte (treni e bus) saranno investiti complessivamente circa 100 milioni. A Regione Puglia sono stati illustrate anche le azioni previste nell’immediato per adeguare l’infrastruttura ferroviaria agli standard nazionali previsti dall’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF) e i servizi sostitutivi con autobus programmati per garantire la mobilità dei cittadini. La maggior parte dei lavori sarà fatta con interruzioni notturne, ad eccezione di poche tratte dove l’unica soluzione tecnica possibile è l’interruzione completa del traffico ferroviario. In questi casi la mobilità sarà garantita con bus sostitutivi.

Leggi tutto    Commenti 0