Articolo
19 feb 2020

Mobilità sostenibile casa-scuola casa-lavoro, 164 Milioni per 81 comuni

di mobilita

Interventi in 81 comuni per 164 milioni, finanziati da Ministero dell’Ambiente ed Enti locali, verranno destinati a implementare la mobilità sostenibile casa-scuola casa-lavoro nelle città o raggruppamenti di Comuni al di sopra dei 100 mila abitanti. Obiettivo del provvedimento, innescare pratiche virtuose di mobilità sostenibile per gli spostamenti ritenuti tra i principali responsabili del congestionamento del traffico urbano e del degrado della qualità dell’aria, quali appunto la mobilità casa-scuola e casa lavoro. “Promuovendo e finanziando pratiche come l’uso della bicicletta, il bike sharing, il car pooling, la mobilità elettrica collettiva, l’introduzione di mobility manager nelle amministrazioni pubbliche e nelle aziende – afferma il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa - si punta a qualificare ambientalmente la cultura della mobilità, a migliorare la qualità della vita e dell’aria nelle città e a ridurre le emissioni di gas serra responsabili dei cambiamenti climatici”. Gli interventi riguarderanno percorsi ciclabili e pedonali, servizi di mobilità condivisa (car/bike/scooter sharing), opere per l’integrazione modale (parcheggi, ciclostazioni), percorsi ciclabili e pedonali, trasporto collettivo, mobility management, sistemi Its (per l’infomobilità), servizi di accompagnamento, moderazione del traffico. Le richieste di finanziamento giunte al Ministero dell’Ambiente sono state complessivamente 114. I progetti sono stati vagliati da una “Commissione di valutazione”. Sulla base dei requisiti “ambientali” previsti dal programma e dei punteggi attribuiti alle diverse caratteristiche delle iniziative dal decreto istitutivo, che ha fissato una soglia di punteggio per l’ammissibilità, la Commisione ha stilato la graduatoria. Sono stati ammessi a finanziamento tutti i progetti valutati come ammissibili. Scarica l’elenco dei Comuni (o enti locali consorziati) che hanno ottenuto il finanziamento

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 gen 2019

ROMA | Avviati i cantieri per rendere più sicuri i percorsi casa-scuola

di mobilita

Aperti nuovi cantieri in città volti a rendere più sicuri i percorsi casa-scuola per gli alunni delle elementari: un piano che rientra in un progetto più ampio per la sicurezza stradale. Sono quasi completati i lavori per mettere in sicurezza le fermate del bus su via di Settebagni e via Castelseprio nel quadrante nord della città, mentre si stanno allargando i marciapiedi davanti alla scuola di via Don Giustino Maria Russolillo, nel quartiere Fidene. I lavori riguardano nuovi marciapiedi, segnaletica stradale, pedane bus e scivoli per persone con disabilità. Il progetto, a cura di Roma Servizi per La Mobilità, riguarda 14 scuole primarie: da Portuense a via della Rustica, da via della Pisana a Vallerano, da Morena a Torre Angela. Operazioni che andranno di pari passo con l’informazione e l’educazione alla sicurezza stradale mediante i corsi di formazione per i più piccoli, già avviati nella maggioranza degli istituti interessati.

Leggi tutto    Commenti 0