18 mag 2020

REGGIO CALABRIA | Da giugno il nuovo collegamento AV con Italo diventa realtà


Il collegamento di Reggio Calabria con  l’alta velocità diventa realta già con il cambio orario previsto per il 14 giugno.

Ad offrire l’offerta commerciale sarà Nuovo Trasporto Viaggiatori – NTV, con Italo che utilizzerà gli ETR.675 EVO, probabilmente con due coppie di treni, la prima con origine da Torino o Milano e la seconda da Roma o Napoli per Reggio Calabria.

Il servizio sarà preceduto, già da martedì 26 maggio,  da svariate corse per l’abilitazione del personale, finalizzate all’ottenimento dei certificati di sicurezza da parte degli istruttori del personale di Italo.

Già nel settembre scorso si erano svolte le prime corse prova dei treni Italo a Reggio Calabria finalizzati, anche allora, all’ottenimento dei certificati di sicurezza

Ad anticipare la notizia, sulla propria pagina Facebook, è l’Associazione Ferrovie in Calabria.

 


alta velocitàavETR.675Italontvnuovo trasporto viaggiatori

5 commenti per “REGGIO CALABRIA | Da giugno il nuovo collegamento AV con Italo diventa realtà
    • Metropolitano 3215
      21 mag 2020 alle 20:17

      Eh beh, manca un’opera fondamentale per la quale esiste da anni il progetto definitivo del viadotto, il ponte ferroviario e autostradale da fare a Messina bloccato per ben due volte dalle sinistre e da sempre osteggiato dai grillini, e per quanto riguarda le tratte AV centrale CT-PA e Ionica Giampilieri-Fiumefreddo siamo ancora rispettivamente agli inizi dei lavori per una avvenuta il 25 Marzo 2019, e all’approvazione definitiva per passare alla fase esecutiva dell’altra con prevista nuova stazione di Taormina.

    • Metropolitano 3215
      21 mag 2020 alle 19:59

      Sarà limitato a 180 km/h lungo la tratta Calabrese, per limiti infrastrutturali, il che spiega come mai ci mette quasi 11 ore da Reggio a Torino. Ma la cosa peggiore è che Palermo, 5° città d’Italia rimarrà esclusa da questo treno, e dal F.A. frecciargento come sempre, per ovvi motivi, attuali carenze infrastrutturali. Se tutto va bene potranno farci circolare i F.B. fino a Palermo, ma senza le loco originali.

  • Metropolitano 3215
    21 mag 2020 alle 20:02

    A quando, cioè in quale anno o decennio li faranno arrivare fino a Palermo SENZA CAMBI, città molto più grande e popolosa di Reggio ? Siamo da serie B !
    Ci accontentiamo degli INTERCITY e ICN così uno possa andare a Roma con un treno diretto senza alcun cambio.
    Non sarebbe male pensare a farceli arrivare pure i treni moderni, anzi ci si doveva pensare prima nella scorsa decade. L’Italia, specie quella meridionale paga le carenze infrastrutturali volute dai peggiori nemici di sempre del sud.


Lascia un Commento