Articolo
14 ott 2020

Il Giro d’Italia corre su un treno Pop Trenitalia colorato di rosa

di mobilita

Uno speciale viaggio in treno per la Coppa del Giro d’Italia. A bordo di un Pop Trenitalia colorato di rosa, il Trofeo senza Fine è arrivato oggi da Porto Sant’Elpidio (FM) a Rimini, undicesima tappa della manifestazione ciclistica vinta da Arnaud Démare. La Coppa, premio ambito per chi vincerà quest’anno la maglia rosa, è partita in tarda mattinata da Porto Sant’Elpidio nelle Marche, ospite del Gruppo FS e Trenitalia che è Official Green Carrier del Giro d’Italia giunto quest'anno alla sua 103^ edizione. Il Trofeo è stato preso in consegna da Sabrina de Filippis, direttore della divisione trasporto regionale Trenitalia, in compagnia di autorità istituzionali e sportive, insieme ai giornalisti Andrea Di Caro e Luca Gialanella e a influencer come Clelia Patella e Davide Bozzoli. La Coppa è stata accompagnata durante il viaggio sul regionale Pop, treno di ultimissima generazione di Trenitalia, anche da Vittorio Brumotti. Il campione del Mondo di Bike Trial è stato salutato al momento della partenza da Ivan Basso, Ambassador del Giro d’Italia, con il gesto ormai ricorrente “gomito a gomito”. All’arrivo a Rimini il Trofeo senza Fine ha salutato, sul lungomare tra i più famosi d’Italia, l’arrivo della undicesima tappa del Giro, vinta pochi minuti fa da Arnaud Démare. Tra Porto Sant’Elpidio e Rimini lo speciale treno Pop ha fatto due soste nelle stazioni di Loreto e Ancona, dove la Coppa è stata accolta da cittadini e tifosi, un po’ come al passaggio della “carovana” del Giro. Sono 182 i chilometri percorsi oggi dai ciclisti in gara durante la tappa, 131 chilometri per il Pop con a bordo il Trofeo. Due i momenti emozionanti di incontro tra treno e bici: uno spettacolare fronteggiarsi sulla Osimo - Aspio Terme, dove la strada statale 16 e la linea ferroviaria viaggiano parallele, e lungo la tratta che va da Marzocca a Senigallia, un panorama cui si aggiungono le incantevoli spiagge e i campeggi che d’estate animano la vita di queste cittadine. Nelle Marche, dove le biciclette si possono trasportare gratuitamente a bordo dei treni regionali, sono quattro i Pop di Trenitalia che corrono ogni giorno sui binari. Entro il 2025 si aggiungeranno altri 11 treni Rock a doppio piano e otto nuovi treni a media capacità. Treno e sport, tutela dell’ambiente e sostenibilità, un legame sempre più stretto. Argomenti, temi e riflessioni raccolti anche dalla Freccia, il magazine di FS Italiane che, per il mese di ottobre, ha dedicato ampio spazio al Giro d’Italia, a partire dalla copertina disegnata dall'illustratore Luca Tagliafico. Le copie del mensile sono state distribuite oggi a bordo dello speciale treno Pop e negli stand di Trenitalia allestiti a Porto Sant’Elpidio e a Rimini. Gli amanti della bicicletta - cui i nuovi convogli regionali Trenitalia riservano ampi spazi – hanno trovato, insieme alla Freccia, il travel book dedicato alle Ciclovie con 20 proposte per altrettanti percorsi ciclabili a portata di stazione. Itinerari corredati da foto, cartine, percorsi, informazioni turistiche e alcune curiosità. Nove delle 20 ciclovie descritte toccano, dalla Sicilia al Piemonte, i territori di passaggio del Giro d’Italia.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 ott 2020

Giro d’Italia, domani parte la 103° edizione

di mobilita

Domani parte la 103° edizione del Giro d'Italia con 3496 chilometri totali per 21 tappe, da Monreale a Milano. Le prime 4 tappe saranno interamente in Sicilia. La prima, la cronometro individuale Monreale-Palermo sarà di circa 16 km. La seconda tappa domenica 4 ottobre da Alcamo ad Agrigento, 150 km, con finale da finisseur. La terza tappa Enna - Etna (Linguaglossa Piano Provenzana) Enna-Etna (Piano Provenzana 1.775) di 150 km, sarà il primo arrivo in quota del Giro d’Italia, Lunedì 5 ottobre. la quarta tappa con partenza da Catania per Villafranca Tirrena. TI POTREBBE INTERESSARE: Viabilità | Giro d’Italia a Palermo: divieti di transito in numerose strade    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 mag 2018

ROMA | Domenica tappa finale del Giro d’Italia, la mobilità del fine settimana

di mobilita

Domenica, dalle 15.30 alle 19, si correrà la tappa finale del Giro d’Italia. La corsa sarà su un circuito tra via delle Terme di Caracalla, piazza di Porta Capena, via San Gregorio, via Celio Vibenna, piazza del Colosseo, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia, vai Cesare Battisti, via IV Novembre, largo Magnanapoli, via XXIV maggio, via del Quirinale, via delle Quattro Fontane, piazza Barberini, via Sistina, via Trinità dei Monti, viale Gabriele D´Annunzio, piazza del Popolo, via del Corso, piazza Venezia, via del Teatro Marcello, via Petroselli, piazza Bocca della Verità, via dei Cerchi, piazza di Porta Capena, largo Vittime del Terrorismo, viale Baccelli, largo Terme di Caracalla, viale Terme di Caracalla, piazza di Porta Capena, via San Gregorio, via Celio Vibenna, piazza del Colosseo, via dei Fori Imperiali. Deviate le linee di bus della zona. La chiusura delle strade scatterà attorno alle 12 e terminerà alle 20 . Dalle 12 a cessate esigenze sarà chiusa la stazione Colosseo della metro B. Sempre dalle 12 sarà chiuso anche il solo accesso alla stazione Flaminio (che resterà comunque aperta) dal lato di Porta del Popolo. Altre modifiche alla mobilità durante il week end: Dalle 21 di venerdi alle 5 di sabato, per lavori stradali,  sarà chiusa via del Corso tra piazza Venezia e largo Goldoni. Deviate le linee di bus. Sabato, dalle 20, una processione sfilerà lungo via di Tor Sapienza, via Carlandi, via Montani, via via di Tor Sapienza, piazza De Cupis, via Collatina, via della Rustica, via della Stazione di Tor Sapeinza, via degli Armenti, via Collatina, via Rosati, piazza Biancheri, via De Andreis, via di Tor Sapienza. Possibili brevi stop o deviazioni per i bus. Domenica, dalle 10,45, una processione sfilerà su via Voltaire, via Spinoza, via Giovanni Zanardini, largo Vicarelli. Possibili deviazioni o brevi stop per i bus. Domenica, dalle 18, una processione sfilerà su piazza Santa Maria del Soccorso, piazza Brahms, via Mammuccari, via Cassiani, via Tamburrano, via Grotta di Gregna, via Mozart, via del Badile, piazza Santa Maria del Soccorso. Possibili deviazioni o brevi stop per i bus. Domenica, dalle 20.15, una processione sfilerà  lungo largo Nostra Signora di Coromoto, viale dei Colli Portuensi, via Ronzoni, via Battistini, via Agnelli, piazzale Morelli, viale dei Colli Portuensi, largo Nostra Signora di Coromoto. Possibili brevi stop o deviazioni per i bus. Domenica,  dalle 18,45, una processione sfilerà su via Franceschini, viale Palmiro Togliatti, via D'Onofrio, via Corsanego. Possibili deviazioni o brevi stop per i bus.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 gen 2018

ROMA | Piazza del Popolo si tinge di rosa per il Giro D’Italia

di mobilita

Mancano 101 giorni alla partenza del 101° Giro d'Italia e Roma si colora di rosa illuminando la Fontana dei Quattro Leoni in Piazza del Popolo contemporaneamente all'accensione in tutte le altre città tappa di Gara.  Lo spettacolo, andato in scena ieri notte, lancia uno dei più grandi eventi del 2018 per la Capitale: l'arrivo del Giro e la premiazione in uno dei luoghi più simbolici di Roma, custode della storia del nostro passato, il Colosseo. Presenti all'illuminazione della fontana la Sindaca di Roma Virginia Raggi e l'Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi di Roma Daniele Frongia. Come è noto sarà l'Urbe la meta finale del Giro d'Italia, il 27 maggio 2018, ventunesima e ultima tappa della corsa rosa, in programma dal 4 al 27 maggio e organizzata da  RCS Sport/ La Gazzetta dello Sport. La Corsa Ciclistica più importante d'Italia che è in grado di attrarre una media altissima di telespettatori nel mondo con un picco (fonte edizione 2016) di 4,8 milioni di media di telespettatori per la tappa finale che, quest'anno, vedrà Roma protagonista dopo un’assenza durata nove anni. Il percorso si snoderà lungo le più belle strade del centro storico: Trinità dei Monti, piazza Barberini, largo delle Terme di Caracalla in un circuito di 11,8 chilometri che si ripeterà dieci volte. Romani e turisti potranno vedere da vicino le imprese dei grandi atleti, mentre ben 22 network mondiali trasmetteranno l'evento nel mondo con un coinvolgimento di 2035 Media. “Piazza del Popolo si è illuminata di rosa in attesa del Giro d’Italia che dopo nove anni tornerà a Roma. La Città Eterna con le sue bellezze sarà lo straordinario scenario che farà da sfondo alla tappa conclusiva della gara ciclistica. E di questo ne siamo davvero orgogliosi”, dichiara la Sindaca Raggi. "Roma inizia il conto alla rovescia. Terremo alta l'attenzione dei cittadini sull'evento e su tutte le manifestazioni che interesseranno la città durante il Giro d'Italia" commenta Frongia.

Leggi tutto    Commenti 0