23 lug 2019

Sciopero nazionale dei trasporti il 24 e 26 luglio


Per domani, dalle 9.00 alle 17.00, è previsto uno sciopero generale che interesserà gli addetti del trasporto pubblico e metro, i ferrovieri, marittimi, merci e logistica e il personale delle autostrade. 

Lo sciopero è stato indetto dalle Organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Fast Confsal.

TRENI

Trenitalia comunica che i treni potranno subire cancellazioni o variazioni.

La protesta sindacale non comprende il personale di RFI operante in Campania.

Circoleranno regolarmente le Frecce di Trenitalia.

Saranno inoltre garantiti i collegamenti regionali nelle fasce pendolari, con possibili leggere modifiche al programma dei treni. Sarà assicurato il collegamento fra Roma Termini e l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino.

Trenord in un comunicato fa sapere che lo sciopero. pur non interessando il personale Trenord, potrà causare ritardi, limitazioni e cancellazioni per le corse regionali, suburbane e a lunga percorrenza e il servizio Malpensa Express.

Non sono coinvolte le fasce orarie di garanzia.

Circoleranno autobus sostitutivi senza fermate intermedie per le eventuali corse non effettuate tra Milano Cadorna (in partenza da via Paleocapa, 1) e Malpensa Aeroporto e tra Malpensa Aeroporto e Stabio.

Per la Lunga Percorrenza saranno garantite le corse indicate sul sito di Trenord al link /it/assistenza/treni-in-caso-di-sciopero.aspx

MARITTIMI

Si asterranno dal lavoro il personale viaggiante sui collegamenti con Sicilia e Sardegna nell’arco dell’intera giornata, da mezz’ora prima delle partenze.

Per i collegamenti con le isole minori il personale viaggainte si asterrà per  24 ore quello viaggiante sui collegamenti con le isole minori. Saranno però garantiti le linee ed i servizi essenziali.

Per il TPL, gli orari dello sciopero dei trasporti del 24 luglio varieranno da città a città. Qui gli orari:

  • Firenze, Milano e Torino dalle 18 alle 22;
  • Venezia dalle 10 alle 14;
  • Genova dalle 11:30 alle 15:30;
  • Napoli dalle 9 alle 13;
  • Palermo dalle 9:30 alle 13:30;
  • Bologna dalle 11 alle 15;
  • Roma e Bari dalle 12:30 alle 16:30.

Il 26 luglio è stato invece proclamato lo sciopero del trasporto aereo: 4 ore dei sindacati di categoria, 24 ore dalle associazioni professionali. 

Il ministro Danilo Toninelli ha chiesto che vengano annullati gli scioperi  del 24 e 26 luglio. È questa la richiesta presentata dal ministro delle Infrastrutture anche alla luce dell’attentato di ieri sulla linea dell’alta velocità.

I sindacati hanno però respinto la richiesta secondo cui “non ci sono le condizioni per revocare nè rinviare lo sciopero”.


Lascia un Commento