22 mag 2020

easyJet annuncia il ripristino di alcuni voli a partire dal 15 giugno


easyJet annuncia il ripristino di alcuni voli a partire dal 15 giugno. Per quanto riguarda il Regno Unito, gli aeroporti interessati sono: Londra Gatwick, Bristol, Birmingham, Liverpool, Newcastle, Edimburgo, Glasgow, Inverness, Belfast e l’Isola di Man. Riprenderanno anche alcuni voli in Francia da Nizza, Parigi Charles De Gaulle, Tolosa, Bordeaux, Nantes, Lione e Lille, alcuni da Ginevra, in Svizzera, da Lisbona e Oporto in Portogallo e da Barcellona in Spagna.

Inizialmente si tratterà di collegamenti principalmente nazionali, con un numero molto ridotto di rotte internazionali. easyJet prevede di aumentare il numero di voli man mano che le restrizioni si allentano e la domanda continua a crescere. Durante il periodo di lockdown in cui la flotta è stata messa a terra, gli aerei sono stati mantenuti pronti per consentire alla compagnia di riprendere rapidamente a volare non appena fosse stato possibile.

É stato introdotto un set aggiuntivo di misure che contribuiranno a garantire la salute e la sicurezza di tutti i passeggeri e degli equipaggi. Le nuove misure comprendono la disinfezione approfondita degli aeromobili, l’obbligo di indossare la mascherina sia per i passeggeri sia per il personale di cabina e di terra e, almeno nella prima fase, la sospensione del servizio di ristorazione a bordo dei voli, tutti a corto raggio.

Le misure sono state individuate e definite in accordo con le autorità aeronautiche ICAO ed EASA, nel pieno rispetto delle indicazioni delle autorità nazionali competenti e in linea con le norme di tutela della salute.

Johan Lundgren, CEO di easyJet, ha commentato:

“Sono molto contento che da metà giugno torneremo a volare. Si tratta di un piccolo passo, pianificato con cura, verso un graduale ripristino delle operazioni. Continueremo a monitorare da vicino l’evoluzione della situazione in Europa in modo da poter intercettare la domanda di viaggio dei nostri clienti non appena ci sarà un ulteriore allentamento delle restrizioni. La sicurezza e il benessere dei nostri clienti e degli equipaggi rimangono la nostra massima priorità ed è per questo che stiamo implementando una serie di misure, dalla sanificazione degli aerei, alla richiesta a passeggeri e membri dell’equipaggio di indossare la mascherina. Queste misure rimarranno in vigore per tutto il tempo necessario per essere certi di permettere alle persone di volare in sicurezza, mentre il mondo continua a riprendersi dall’impatto della pandemia del Coronavirus. Non vediamo l’ora di riaccogliere a bordo i nostri clienti a giugno”.

Le nuove procedure di pulizia e disinfezione per le cabine degli aerei si aggiungono a quelle già previste normalmente. Ogni aeromobile sarà sottoposto a un processo di sanificazione quotidiano che garantisce la protezione delle superfici dai virus per almeno 24 ore.

A tutti i passeggeri e agli equipaggi sarà richiesto di indossare sempre le mascherine a bordo. Per ridurre al minimo i movimenti dell’equipaggio all’interno della cabina e mantenere il più alto livello di igiene possibile, il servizio Bistro e Boutique non sarà disponibile. Inoltre, tutti i voli saranno dotati di dispositivi sanitari di ricambio, tra cui mascherine, guanti e disinfettante per le mani, a disposizione di passeggeri ed equipaggio, in caso di necessità. Gli aerei easyJet sono già dotati di una tecnologia di filtraggio all’avanguardia. I filtri antiparticolato ad alta efficienza filtrano il 99,97% dei contaminanti presenti nell’aria della cabina, compresi virus e batteri. Si tratta degli stessi sistemi di filtraggio usati negli ospedali, attraverso questi filtri l’aria della cabina viene cambiata ogni 3-4 minuti.

Per proteggere gli altri passeggeri e il personale di terra in aeroporto, i clienti potranno utilizzare il sistema automatico di deposito bagagli per il check-in dei loro bagagli da stiva e, negli aeroporti in cui il sistema automatico di deposito bagagli non è disponibile, saranno posizionati appositi schermi protettivi presso le postazioni di check-in. Ai passeggeri verrà chiesto di presentare e scannerizzare autonomamente i propri documenti, in modo che il personale di terra e di cabina non debba maneggiarli durante l’imbarco. easyJet incoraggia già tutti i clienti a effettuare il check-in online e a scaricare la carta d’imbarco sul proprio smartphone oppure a stampare le proprie carte d’imbarco prima di arrivare in aeroporto. Inoltre, il personale di terra indosserà sempre guanti e mascherine durante il trasporto dei bagagli dei passeggeri dall’aeroporto all’aereo e viceversa.

Ulteriori raccomandazioni per gli aeroporti indicano l’adozione di apposite misure, come l’uso di mascherine, moduli di autodichiarazione sul proprio stato di salute da compilare prima della partenza e screening della temperatura. La compagnia aerea sta lavorando con tutti gli aeroporti in cui opera per capire quali misure saranno adottate per proteggere i passeggeri.

Il distanziamento sociale sarà necessario in aeroporto, ai gate e durante l’imbarco. A bordo, dove possibile, l’equipaggio inviterà i passeggeri a sedersi a distanza dagli altri passeggeri che non viaggiano con loro.

easyJet continuerà a lavorare con le autorità nazionali competenti per rivedere e valutare quali misure saranno necessarie sul lungo termine.

Per maggiori informazioni sui voli disponibili e per prenotare visitare il sito easyJet.com.


easyjetripristino volivoli nazionali


Lascia un Commento