02 apr 2019

FIRENZE | Nasce “Unico Metropolitano”, pensato per i pendolari dell’area fiorentina


50 o 41 euro (secondo il reddito) e viaggi in abbonamento con ‘Unico metropolitano’, nuovo titolo di viaggio, mensile, per il trasporto pubblico approvato dal Consiglio della Città Metropolitana, su proposta del consigliere delegato alla Viabilità, con lo schema di accordo per la sua sperimentazione nell’ambito metropolitano fiorentino, frutto della collaborazione della Città Metropolitana con la Regione Toscana e i Comuni di Firenze, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Lastra a Signa, Sesto Fiorentino, Signa.

Il nuovo titolo di viaggio, in questa fase sperimentale, sarà acquistabile in tutti i punti vendita di Trenitalia S.p.A. dal mese di maggio 2019, con validità dal 1 giugno 2019.

Le tariffe da applicare al nuovo titolo di viaggio sono: ordinaria mensile, 50,00 eur; tariffa Isee mensile, per coloro cioè che abbiano presentato la dichiarazione Isee con un valore non superiore a 36.151,98 euro: 41,00 euro.Viene dunque attuato quanto previsto dal Piano Strategico della Metrocittà che prevede, per l’appunto, l’introduzione del Biglietto Integrato Metropolitano con una tariffa a fasce territoriali, che consente l’integrazione dei titoli di viaggio tra i diversi gestori e livelli di mobilità e rappresenta per l’utente (cittadino, turista, studente, businessman) una modalità vantaggiosa e modulare di usufruire di un servizio capace di rispondere in modo semplice ed efficace alle singole esigenze di spostamento all’interno di tutto il territorio metropolitano, con riguardo ai nodi intermodali, punti di scambio della mobilità metropolitana, in cui convergono più infrastrutture trasportistiche e dove è possibile in modo veloce ed immediato passare da un mezzo di trasporto ad un altro (aereo/treno/tram/autobus/auto/bici/piedi).

Il progetto individua e ipotizza “la realizzazione, rispetto alle strutture e infrastrutture presenti, di vari nodi intermodali con ruoli e livelli gerarchici scalari che, mediante un’accurata ottimizzazione a rete, possono fornire un sistema capillare e diffuso di accessi a scala metropolitana”.

Il nuovo titolo di viaggio ha la tipologia di abbonamento mensile, consente l’utilizzo integrato ed indifferenziato dei servizi urbani su gomma, della tranvia e del treno nelle stazioni e/o fermate ferroviarie collocate nei Comuni nell’ambito metropolitano fiorentino, sottoscrittori dell’accordo. Il servizio ferroviario regionale effettuato all’interno dei Comuni interessati può assolvere ad una funzione di complemento del sistema tranviario e del servizio urbano su gomma. In quest’ottica è opportuno sviluppare il servizio di collegamento di Tpl su gomma con le stazioni ferroviarie interessate, in particolare ad esempio tra il territorio comunale di Campi Bisenzio e Calenzano con la stazione ferroviaria di Pratignone collocata nel comune di Calenzano, prevedendo il potenziamento del cadenzamento, durante la giornata, dei treni con fermata nella suddetta stazione con almeno due missioni orarie su Smn.

Si prevede anche la possibilità per l’ambito metropolitano fiorentino, ed in particolare per il territorio comunale di Fiesole che comprende la frazione di Compiobbi sede di stazione ferroviaria, di utilizzare il nuovo titolo di viaggio anche sulle linee extraurbane in sovrapposizione o parallele.
Si valutano, nel periodo sperimentale (fino al 31 dicembre 2019), anche possibili azioni di aggiustamento riguardo a nuove tipologie di titoli, prevedendo in particolare l’istituzione di un titolo di “corsa semplice” accanto all’abbonamento.

Il nuovo titolo di viaggio “Unico Metropolitano” consente, nell’ambito metropolitano fiorentino, di viaggiare sugli autobus che effettuano il servizio di trasporto su gomma, urbano, svolto da Ataf&Linea S.c.a.r.l. (il servizio interessa territori dei comuni di Firenze, Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Impruneta, Lastra a Signa, Scandicci, Sesto Fiorentino,Signa, Vaglia);

sui treni che effettuano il servizio di trasporto ferroviario svolto da Trenitalia S.p.A., che effettuano servizio sulle stazioni ferroviarie e/o fermate ferroviarie di Firenze Rovezzano, Firenze Campo Marte, Firenze Statuto, Firenze SMn, Firenze Rifredi, Firenze Castello, Firenze Le Piagge, Firenze San Marco Vecchio, Firenze Le Cure, Firenze Porta al Prato, Calenzano, Pratignone, San Donnino, Compiobbi, Fiesole-Caldine, Pian del Mugnone, Lastra a Signa, Il Neto, Sesto Fiorentino, Zambra e Signa;

sulle tranvie del sistema tranviario fiorentino: la Linea T1 Leonardo, che interessa i territori dei Comuni di Firenze e Scandicci; la Linea T2 Vespucci, che interessa il territorio del Comune di Firenze.


Biglietto Integrato Metropolitanotitolo di viaggio“Unico Metropolitano

Un commento per “FIRENZE | Nasce “Unico Metropolitano”, pensato per i pendolari dell’area fiorentina
  • Metropolitano 3204
    06 apr 2019 alle 1:30

    Ci ho viaggiato in questa linea anni fa quando ero li a Firenze, ma non avevo idea che mancava l’integrazione del biglietto. Beh, eppur si muove…


Lascia un Commento