Articolo
08 mag 2019

PORTO VENEZIA | Dal 15 al 20 maggio un fittissimo programma di attività per i 20 anni di Porto Aperto

di mobilita

Un fittissimo programma di attività rivolto ai diversi pubblici per coronare i 20 anni di Porto Aperto: così il Porto di Venezia aderisce all’iniziativa indetta da Assoporti “Italian Port Days – "Opening Port Life and Culture to people", che avrà luogo dal 15 al 20 maggio lungo tutte le coste della penisola. Per l’occasione a Venezia saranno offerte numerose iniziative dedicate a pubblici di ogni tipo, che si svolgeranno sia nel waterfront storico di Santa Marta che a Porto Marghera. Si inizia con “Kids on board” un’iniziativa dedicata ai bambini delle scuole primarie, che per 4 giorni avranno la possibilità di scoprire il porto e i suoi protagonisti tramite laboratori ludico-didattici appositamente studiati per i più piccoli. Questi potranno poi salire a bordo dei mezzi nautici di Capitaneria di Porto, Rimorchiatori, Ormeggiatori e Piloti del Porto di Venezia e vivere un’esperienza da “piccoli comandanti”. Anche gli studenti più grandi saranno coinvolti nelle attività dei Port Days, grazie alla collaborazione con l’Istituto Tecnico Trasporti e Logistica S. Venier: in quei giorni si svolgerà infatti la seconda edizione della “Settimana del Mare”, occasione di alternanza scuola-lavoro che vedrà gli studenti protagonisti di laboratori, visite guidate, seminari ed esperienze sul campo. Venerdì 17 maggio, a chiudere i lavori della settimana, gli studenti parteciperanno ad una visita guidata in barca alle infrastrutture portuali di Marittima e Marghera. Sempre il 17 maggio si terrà il seminario “Prospettive del cluster marittimo tra dinamiche globali e determinanti locali”realizzato dall’Autorità di Sistema Portuale in collaborazione con il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti con l’obiettivo di fare il punto sulle dinamiche in atto nel comparto e sulle sfide da superare per poter continuare a contribuire allo sviluppo del territorio. Sabato 18 maggio sarà invece la giornata dedicata a tutti coloro che desiderano conoscere tutte le opportunità offerte dalla realtà portuale: nel corso della mattinata il waterfront storico di Santa Marta sarà aperto a tutti ed ospiterà numerose attività coordinate dall’Autorità di Sistema Portuale con la collaborazione di: Consorzio Formazione Logistica Intermodale (CFLI), ITS Marco Polo, Venice Maritime School (VeMarS), Capitaneria di Porto di Venezia, Rimorchiatori Riuniti Panfido, Gruppo Ormeggiatori del Porto di Venezia, Corporazione Piloti Estuario Veneto, Venezia Terminal Passeggeri (VTP), Portabagagli del Porto di Venezia, Scuola Italiana Cani da Salvataggio – Sezione del Veneto. Grazie a questa ampia collaborazione i partecipanti avranno l’occasione di conoscere da vicino alcune delle principali realtà operanti in Porto, dalle istituzioni agli istituti di formazione logistica, incontrandone i rappresentanti per momenti formativi e di dialogo. Saranno inoltre visitabili i mezzi nautici di Capitaneria di Porto, Rimorchiatori, Ormeggiatori e Piloti, alla presenza del personale che ne illustrerà le caratteristiche e il funzionamento. Ad accompagnare le attività, verranno organizzate delle dimostrazioni di salvataggio in mare da parte della Sezione Veneto dell’Associazione Italiana Cani da Salvataggio. Tutte le attività del 18 maggio saranno accessibili esclusivamente su prenotazione tramite il sito www.eventbrite.com.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 giu 2018

Porto Aperto sbarca sull’Isola d’Elba

di mobilita

Porto Aperto sbarca a Portoferraio. Il prossimo 17 giugno, la città elbana aderirà alla proposta del Port Day nazionale fatta da Assoporti, con la quale verrà celebrata in più scali portuali nazionali una giornata in cui si esalta il legame imprescindibile tra il porto e il suo territorio. Lo farà in compagnia dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale che ha così cominciato ad esportare a Piombino e all’Isola d’Elba il suo programma di apertura del porto alla città, che a Livorno ha compiuto quest’anno 11 anni. In occasione dell’arrivo delle navi da crociera Seabourne Encore e Seadream II e dei traghetti provenienti da Piombino, alle 8.30, presso il Molo Alto Fondale, la Filarmonica Elbana “Giuseppe Pietri”, darà il benvenuto ai passeggeri con la rievocazione storica della Petite Armée e della Fanfara Militare Napoleonica. Alle 12.00 la stessa Filarmonica si esibirà in un concerto aperitivo in collaborazione con i The Horn Project e con il Quintetto di Ottoni Gabrieli. La giornata “porte aperte” si concluderà alle 18.00 con un’altra pregevole esibizione della “Giuseppe Pietri”. «Porto Aperto è uno strumento con il quale a Livorno abbiamo sperimentato in questi anni esempi positivi di integrazione tra il porto e la città – ha detto il presidente dell’Adsp dell’Alto Tirreno, Stefano Corsini – ora intendiamo fare qualcosa di simile sia per Piombino che per l’Isola d’Elba. Il Port Day, iniziativa promossa dall’Associazione dei Porti Italiani (Assoporti), è l’occasione che aspettavamo per cominciare a definire un percorso col quale intendiamo promuovere la cultura del mare in tutto il sistema portuale dell’Alto Tirreno». Soddisfatto l’assessore comunale al demanio di Portoferraio, Angelo Del Mastro: «E’ un’iniziativa che viene fatta per la prima volta a Portoferraio ma alla quale noi crediamo. Il traffico crocieristico sta diventando sempre più importante e quindi abbiamo deciso di concerto con l’Autorità di Sistema di accompagnare i nostri ospiti con dei piccoli concerti, accompagnandoli nel nostro meraviglioso centro storico con della buona musica. Anche la partecipata del comune, la Cosimo dé Medici, farà la sua parte, accogliendo i crocieristi in costumi napoleonici. Intanto, buone notizie sul fronte del traffico crocieristico: tra marzo e maggio si sono imbarcati e sbarcati dalle banchine di Portoferraio 9mila passeggeri.

Leggi tutto    Commenti 0