29 dic 2018

ROMA | Parte il progetto sperimentale di presidio congiunto tra Atac e Polizia Locale


Accrescere la sicurezza sulle linee bus dove più di frequente si sono registrati episodi di violenze o molestie ai danni di autisti, controllori o passeggeri.

Questo l’obiettivo del progetto sperimentale di presidio congiunto avviato grazie alla sinergia tra Atac e Polizia Locale di Roma Capitale. La finalità è quella di garantire maggiore sicurezza nelle zone della città più critiche e di poter svolgere sui mezzi le attività di verifica dei titoli di viaggio.

Gli agenti della Polizia Locale svolgeranno quotidianamente un servizio di presidio a un capolinea. Una pattuglia composta da tre vigili, insieme ai verificatori Atac, attenderanno l’arrivo dell’autobus al capolinea per poi salire sulla vettura e controllare la regolare vidimazione dei biglietti da parte dei viaggiatori.

In questa prima fase del progetto i capolinea e i nodi di scambio interessati saranno: Piazza dei Cinquecento, Ponte Mammolo, Anagnina, Tiburtina, Verano, Grotte Celoni, Piazza Mancini, Laurentina, Clodio, Largo Preneste, Agricoltura, Cornelia, Monte Mario e Santa Maria della Pietà.

Si tratta di un progetto innovativo e mai avviato prima nella città di Roma. Una volta terminata la sperimentazione contiamo di potenziare il servizio sia in termini di risorse umane impiegate che di turni e capolinea da coprire


atacPolizia localeprogetto sperimentalesicurezza


Lascia un Commento