26 gen 2018

AEROPORTI DI ROMA | Il 2017 registra 11,1 milioni di passeggeri nel mercato Extra UE


Il Leonardo da Vinci registra circa 11,1 milioni di passeggeri nel mercato Extra UE, con oltre il +6% di crescita da inizio anno.

Nel dettaglio, gli sviluppi del 2017 riguardano principalmente il settore intercontinentale, il quale prosegue il trend già intrapreso nel corso del 2016, grazie alle nuove destinazioni direttamente collegate da Roma. In forte crescita emerge il mercato orientale, dove si registrano incrementi di traffico di oltre il +12%, risultato ottenuto grazie alle aperture dei nuovi voli di Alitalia per Deli e Malé, oltre agli sviluppi avviati da due vettori Sud Coreani, Asiana e Korean Air, per Seoul.

Tra le principali mete in forte crescita, la Cina registra uno sviluppo del traffico di oltre il +13%, confermandosi quale area geografica di grande sviluppo. Fiumicino, infatti, con 10 destinazioni direttamente collegate nella Greater China, si posiziona tra i primi aeroporti europei per numero di mete servite e tra gli unici hub europei a disporre dei voli di tutti i quattro principali vettori cinesi (Air China, China Eastern, China Southern e Hainan).

In termini di destinazioni raggiunte, lo scalo si posiziona al secondo posto, subito dopo Francoforte e prima di Parigi Charles de Gaulle. 3 Eccellenti performance raggiunte anche dal mercato del Centro-Sud America, (+16%), grazie all’apertura di Alitalia dei collegamenti su L’Avana, Santiago del Cile e Città del Messico nel corso del 2016, e agli incrementi di frequenze su San Paolo, nel 2017. Ulteriore contributo è giunto dal vettore Aerolineas Argentinas, con il potenziamento dei collegamenti per Buenos Aires.

Da evidenziare il raggiungimento dello storico record sul mercato del Nord America che, con 2,7 milioni di passeggeri trasportati, taglia un traguardo considerevole per il principale aeroporto italiano, con un trend di crescita costante del +8%. Forte il contributo da parte di American Airlines, con l’apertura del nuovo collegamento diretto con Dallas, e di Norwegian, con l’avvio dei collegamenti diretti con Los Angeles e New York.

In crescita anche i flussi di traffico sul versante mediorientale (+2%), con l’avvio delle operazioni di Ryanair e Vueling su Tel Aviv, destinazione fortemente in crescita negli ultimi mesi dell’anno appena trascorso.

Buoni segnali infine dal mercato africano il quale, dopo un periodo di generale riduzione del traffico per criticità geopolitiche in molte regioni del Nord Africa, registra un recupero dei volumi rispetto agli ultimi anni.

Sul versante europeo, buone performance dal settore Europa Extra-Ue, che da inizio 2017 ha visto aumentare i flussi di traffico di quasi il 3%, grazie alla ritrovata spinta del traffico verso l’Ucraina e la Russia. Tali risultati sono stati ottenuti attraverso gli sviluppi di Aeroflot (vettore di bandiera Russo), di Ural Airlines e di S7 verso gli aeroporti di Mosca. Inoltre, tra le principali destinazioni europee in crescita, risultano la Croazia e la Spagna, in particolare le isole Canarie e Baleari, mentre per le città Sofia, Lisbona e Zurigo in testa, oltre alle principali città del nord Europa (Stoccolma ed Helsinki). Sul versante domestico, il 2017 ha registrato una lieve flessione per la diminuita offerta di Alitalia, rispetto all’anno precedente.

Lo scalo G.B. Pastine di Ciampino chiude il 2017 con circa 5,9 milioni di passeggeri.


AEROPORTI DI ROMAaeroporto ciampinoaeroporto Leonardo da Vincirecord di passeggeri


Lascia un Commento