Articolo
22 mar 2018

A4: contratto da 151 mln euro per secondo lotto terza corsia

di mobilita

Il Commissario delegato ha siglato oggi il contratto d'appalto con l'Impresa Pizzarotti, in associazione temporanea d'impresa con Saicam e Rizzani de Eccher, per la realizzazione dei lavori del secondo lotto-sub lotto 1 dell'ampliamento dell'autostrada A4 con la terza corsia, che prevede una spesa complessiva di 151.957.118,86 euro dei quali 87.442.572,08 euro per i lavori, 49.584665,33 euro per le somme a disposizione e 14.929881,45 euro per le spese generali. I lavori in questione, che riguarderanno la tratta da Portogruaro ad Alvisopoli, si sommano agli interventi già in fase di realizzazione tra Alvisopoli e Palmanova, contribuendo così al completamento dell'intera tratta da Portogruaro a Palmanova entro la fine del 2020. Attualmente il Commissario Delegato sta infatti completando l'acquisizione delle aree e l'avvio del cantiere è previsto entro l'estate del 2018. Il contratto firmato oggi segue l'approvazione del progetto esecutivo avvenuta ad agosto 2017 e l'intervento prevede l'allargamento di circa 8,8 chilometri dell'A4 con la terza corsia nei Comuni di Portogruaro, Teglio Veneto e Fossalta di Portogruaro, il rifacimento di tutti i 4 cavalcavia di attraversamento da parte della viabilità minore e l'adeguamento funzionale del nodo tra A4 e A28 in corrispondenza della barriera di Portogruaro. Sono quindi previste numerose opere di mitigazione ambientale oltre alla realizzazione di bacini lagunaggio per la raccolta e il trattamento delle acque di piattaforma stradale. Verrà inoltre realizzato il canale di Gronda Fosson-Loncon nei comuni di San Stino di Livenza e Annone Veneto, un'opera inizialmente inserita nel secondo lotto-sub lotto 3, ma anticipata in questa fase per dare una risposta immediata alle problematiche idrauliche del territorio riscontrate a ovest di Portogruaro. Nell'ambito dell'intervento sono previste, infine, la risoluzione di tutte le interferenze con le reti impiantistiche e l'acquisizione delle aree necessarie alla realizzazione delle opere.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 feb 2018

Autostrade per l’Italia presenta il progetto definitivo A1 della terza corsia Incisa-Valdarno

di mobilita

In un incontro convocato dall'assessore alle infrastrutture della Regione Toscana, Autostrade per l'Italia ha presentato il progetto definitivo - che ha superato la VIA nel 2017 - della terza corsia della A1 nel tratto da Incisa a Valdarno. Hanno partecipato all'incontro gli enti interessati per territorio al tracciato: i Comuni di Figline Incisa Valdarno, Reggello, Terranova Bracciolini e San Giovanni Valdarno, la Provincia di Arezzo e la Città Metropolitana di Firenze. I rappresentanti delle Amministrazioni locali hanno preso visione del progetto e a breve trasmetteranno alla Regione i loro pareri per l'atto di competenza, in attesa che il Ministero delle infrastrutture e trasporti convochi la conferenza dei servizi. La costruzione della terza corsia Incisa-Valdarno, il cui costo stimato è di circa 400 milioni di euro, è un'opera attesa e di grande importanza, destinata a rendere più fluido e sicuro lo scorrimento dei veicoli in un tratto della A1 caratterizzato da notevoli volumi di traffico.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 gen 2018

Terza corsia Firenze-Pistoia, via libera dalla Regione

di mobilita

Parere positivo dalla Regione Toscana sulla localizzazione dei lavori per la realizzazione della terza corsia lungo l'autostrada A11 nel tratto Firenze–Pistoia. La Giunta regionale ha dato il suo via libera all'opera, visti i pareri dei Comuni interessati e della Conferenza dei servizi, con una delibera approvata lunedì 8 gennaio. Con lo stesso atto la Regione ha invitato le amministrazioni comunali di Firenze, Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino, Prato, Agliana, Pistoia, Pieve a Nievole e Monsummano Terme a vigilare sui lavori per controllarne la conformità. Soddisfatto l'assessorato regionale alle infrastrutture, che ha avuto un ruolo importante di coordinamento e di raccordo con Autostrade e con il Ministero per favorire l'intesa fra le parti. La realizzazione della terza corsia nel tratto tra Firenze e Pistoia, che comprende il nodo di Peretola, rappresenterà un grande passo in avanti per l'ammodernamento infrastrutturale della Toscana ed inoltre la realizzazione delle opere accessorie e compensative richieste dagli enti locali permetterà la risoluzione di significative criticità.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 nov 2017

Terza corsia Firenze-Pistoia della A11: accolte le richieste di Regione e enti locali

di mobilita

"Abbiamo fatto un passo in avanti decisivo per la realizzazione dell'opera, nel rispetto delle istanze degli enti locali. E proprio in questo senso avevamo lavorato, per favorire l'intesa tra gli enti e Società Autostrade". L'assessore a trasporti e infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, commenta così gli esiti della conferenza dei servizi per l'approvazione del progetto definitivo della terza corsia della A11 nella tratta Firenze-Pistoia, comprendente anche il nodo di Peretola, che si è svolta oggi a Roma presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. La conferenza dei servizi ha accolto a approvato interventi quali il raddoppio del Ponte Lama, fra Prato e Campi Bisenzio, l'asse dei vivai e via del Casello a Pistoia, lo svincolo di Montecatini e la sistemazioni a verde in più località. Alla conferenza, dopo l'acquisizione di alcune autorizzazioni idrauliche in corso di rilascio, farà seguito l'atto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti che approva l'intesa fra Stato e Regione.

Leggi tutto    Commenti 0