Articolo
14 set 2017

“Ufo a Malpensa”: centinaia di aeroplanini di design in carta invadono il terminal

di mobilita

All'aeroporto di Milano Malpensa si può ammirare una flotta straordinaria di Ultra Flying Objects, centinaia di aeroplanini di carta disegnati da designer e artisti e istallazioni per far volare la raccolta differenziata della carta e del cartone. Il progetto, sostenuto da Comieco, SEA e Volandia, è stato ideato da ilVespaio e Tam Tam. Sono circa 300 gli aeroplanini della collezione Ultra Flying Objects esposti al terminal 1 dal 13 settembre, progettati da 75 designer, artisti e studenti: autori del calibro di Alessandro Mendini, Stefano Giovannoni, Alessandro Guerriero, Matteo Ragni, Guido Scarabottolo, Ico Migliore e Mara Servetto, Olimpia Zagnoli e molti ancora. Il percorso, curato da Sebastiano Ercoli e Alessandro Garlandini, si snoda dall'uscita della stazione dei treni al piano degli arrivi e comprende costellazioni di aeroplanini coloratissimi appesi al soffitto, enormi aeroplani di oltre 3 metri con grafiche sorprendenti e aeroplani di un metro con messaggi ambientali. UFO a Malpensa non è soltanto una mostra artistica, ma è anche un progetto dal forte valore ambientale. SEA è infatti costantemente impegnata nel migliorare la raccolta differenziata in aeroporto e nel 2016 ben 492 tonnellate di carta e cartone sono state recuperate e avviate a riciclo. Un ottimo risultato che può essere ancora migliorato con la collaborazione di tutti. 16 aeroplani di carta con messaggi multilingue curati da Comieco, invitano i passeggeri a usare i raccoglitori della raccolta della carta per deporre giornali, riviste e tutta la carta che non serve più. Per tutta la durata della mostra, inoltre, i bambini potranno cimentarsi nella costruzione degli aeroplanini d’autore nei laboratori organizzati a Volandia, il Parco e Museo del Volo ricavato negli edifici delle storiche Officine Aeronautiche Caproni adiacenti all'aeroporto. Durante i laboratori i bambini sperimenteranno anche i kit di PowerUp Toys, che trasformano gli aeroplanini di carta in piccoli droni con propulsori elettrici. Anche i passeggeri che transitano per l'aeroporto possono partecipare e divertirsi. Ultra Flying Objects è infatti una collezione opensource e chiunque può scaricare gratuitamente i modelli degli aeroplanini dal web, stamparli e costruirli, seguendo le istruzioni o i videotutorial. Tutti i modelli sono pubblicati sul sito www.ufoamalpensa.org. I viaggiatori possono inoltre pubblicare foto con i loro aeroplanini con gli hashtag #UfoaMalpensa e #LaCartaVola Ultra Flying Objects è un progetto de ilVespaio e Tam Tam attualmente in mostra anche a Milano al Triennale Design Museum

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 mag 2017

Piano Investimenti negli Aeroporti di Roma, Milano, Venezia

di Roberto Lentini

E’ stato presentato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti lo stato di attuazione e l’aggiornamento degli investimenti per i maggiori sistemi aeroportuali italiani che rappresentano più del 50% del traffico nazionale, con contratto di programma in deroga per il primo periodo di regolazione decennale:  : AdR con Roma Fiumicino e Roma Ciampino, SEA con Milano Linate e Milano Malpensa, SAVE con Venezia. Con riferimento al primo quinquennio di regolazione tariffaria, per assicurare l’ammodernamento di un settore in forte espansione, sono stati realizzati lavori per 1,895 miliardi e per il prossimo quinquennio è garantito un ammontare più elevato, di  2,9 miliardi per un totale di 4,8 miliardi. Il Piano investimenti è stato presentato da Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Vito Riggio, Presidente Enac, Giovanni Castellucci, Amministratore delegato Atlantia Spa, Pietro Modiano, Presidente SEA Spa, Enrico Marchi, Presidente SAVE Spa, presenti con i vertici e amministratori delegati. Per il sistema aeroportuale è prevista da qui al 2021 una crescita del traffico che porta la presenza dei passeggeri a 97 milioni l’anno, con Fiumicino a 47,5 mln, Ciampino a 5,5, Milano Linate a 9,8, Milano Malpensa a 23,2 e Venezia a 11,6, mentre il dato complessivo dei masterplan al 2030 raggiunge i 128 milioni di passeggeri. Per quanto riguarda il periodo trascorso l’andamento del traffico negli aeroporti in argomento ha fatto registrare, per tutti, in media, incrementi significativi sia in termini di passeggeri che di cargo. Nell’arco temporale 2013-2016 il traffico passeggeri in termini di tasso di crescita medio composito (CAGR) ha registrato significativi incrementi in termini di Work Load Unit (WLU) in tutti e cinque gli aeroporti che hanno beneficiato dell’aggiornamento tariffario a seguito della stipula del Contratto di Programma in deroga. Milano Linate ha fatto segnare un +2,2%, Milano Malpensa un +3,9%, Roma Ciampino un +4%, Roma Fiumicino un +4,9% e, infine, Venezia, un +5%. Fanno eccezione Milano Linate che, nel corso del 2016, ha visto un decremento nella movimentazione del cargo, pari al  -2,2% e Ciampino che ha registrato un -7,5% in termini di passeggeri rispetto al 2015 (+16,1%), dato non rappresentativo in quanto risente del dirottamento di una parte significativa del traffico da Fiumicino al secondo scalo romano avvenuto nell’estate del 2015. Va quindi letto come un fisiologico ritorno alla normalità dei flussi, pari a 5 milioni nel 2014.  INTERVENTI DA REALIZZARE ADR – ROMA FIUMICINO E ROMA CIAMPINO Non ha precedenti nel settore la portata degli investimenti previsti dal Piano di sviluppo del sistema aeroportuale romano. La  dimensione dell’investimento che la concessionaria si è impegnata a realizzare (12 Mld di euro entro il 2044) ha guidato le Amministrazioni di settore all’individuazione dei necessari interventi finalizzati al perseguimento del prioritario interesse pubblico all’adeguamento, con capitali privati, delle infrastrutture del primo scalo nazionale. Gli investimenti complessivamente realizzati dal 2012 al 2016 sugli scali di Roma Fiumicino e Ciampino ammontano complessivamente a poco più di 1 miliardo di euro, di cui il 95% riguardano lo scalo di Fiumicino e il residuo 5% l’aeroporto di Ciampino. Tali investimenti hanno consentito allo scalo di raggiungere il primato nella classifica europea dell’Airport Council International, come aeroporto in assoluto più apprezzato dai passeggeri per la qualità dei servizi erogati. Gli investimenti da realizzare per il prossimo quinquennio ammontano a complessivi 1.795,1 milioni. - Aeroporto di Roma Fiumicino Periodo temporale di riferimento:      quinquennio 2017/21 Importo totale degli investimenti:      1.754,1 milioni € Interventi principali previsti nel quinquennio: Ampliamento del Terminal 1, realizzazione dell’avancorpo e della nuova area di imbarco “A”; Ristrutturazione del Terminal 3; Ristrutturazione del Terminal 5; Interventi landside e parcheggi; Realizzazione della nuova pista di volo e relative vie di rullaggio; Ampliamento piazzali aeromobili (in area est, area ovest, area ex tecnica Alitalia, area ex Poste, area Cargo); Raddoppio della via di rullaggio “Bravo”; - Aeroporto di Roma Ciampino Periodo temporale di riferimento:      quinquennio 2017/21 Importo totale degli investimenti:      41,1 milioni € Interventi principali previsti nel quinquennio: Riqualifica di  piazzali e raccordi; Ristrutturazione terminal aviazione commerciale.  SEA – MILANO MALPENSA E MILANO LINATE La SEA nel periodo 2011 - 2015 ha realizzato investimenti per complessivi  473,8 milioni di euro, di cui circa 93 milioni sullo scalo di Milano Linate e circa 380 sullo scalo di Milano Malpensa. Gli investimenti da realizzare per il prossimo quinquennio ammontano a complessivi 582,3 milioni. - Aeroporto di Milano Linate Periodo temporale di riferimento:      quinquennio 2016/20 Importo totale degli investimenti:      316,6 milioni € Interventi principali previsti nel quinquennio: Riqualifica funzionale e normativa del terminal passeggeri; Adeguamento del sistema di gestione dei bagagli; Ristrutturazione del terminal di aviazione generale Riqualifica della pista e del piazzale aeromobili. - Aeroporto di Milano Malpensa Periodo temporale di riferimento:      quinquennio 2016/20 Importo totale degli investimenti:      265,7 milioni € Interventi principali previsti nel quinquennio: Ristrutturazione del terminal 1 e adeguamento per attracco A380; Adeguamento del sistema di gestione dei bagagli; Riqualifica funzionale e normativa del terminal 2; Riqualifica delle piste e dei piazzali aeromobili; Potenziamento della Cargo City (nuovi magazzini e urbanizzazioni). SAVE – VENEZIA TESSERA La SAVE nel periodo 2012 - 2016 ha effettuato investimenti sullo scalo di Venezia Tessera per complessivi 292,3 milioni di euro. Gli investimenti per il prossimo quinquennio ammontano a 540,6 milioni di euro. - Aeroporto di Venezia Periodo temporale di riferimento:      quinquennio 2017/21 Importo totale degli investimenti:      540,6 milioni € Interventi principali previsti nel quinquennio: Ampliamento dell’aerostazione passeggeri (primo e secondo lotto); riqualifica e adeguamento infrastrutture di volo adeguamento sistemi di accesso, viabilità e parcheggi adeguamento reti e impianti

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 mar 2017

Pioggia di investimenti sull’aeroporto di Linate: ecco come cambierà

di Andrea Baio

L'aeroporto di Milano Linate cambierà radicalmente volto a partire dal 2018. Il piano di investimenti consiste nel complesso nella realizzazione di interventi per circa 550 milioni di euro, di cui 156 distribuiti tra il 2017 e il 2021. Entro l'estate 2017 partiranno i lavori di rifacimento delle facciate e delle sale arrivi e partenze. In seguito, l'aeroporto verrà chiuso per circa 2 o 3 mesi - i voli verranno dirottati su Milano Malpensa - in attesa di rifare interamente la pista. L'obiettivo per il 2030 è quello di ampliare l'aerostazione e costruire tre nuovi finger, che si aggiungeranno ai 5 già esistenti. Per farlo, sarà necessario spostare l'hangar Armani - tutelato dalla Sovrintendenza. Per concludere, il capolinea della futura linea M4 - che collegherà la città con l'aerostazione - sarà unito, attraverso una passaggio pedonale, direttamente all'idroscalo. Questi interventi di ampliamento e restyling nascono con l'esigenza di far fronte al percorso di crescita della città, e all'aumento dei flussi turistici portati dall'Expo.

Leggi tutto    Commenti 0