Articolo
29 nov 2017

Arriva Italo EVO: ecco le novità con l’orario invernale il 10 dicembre

di mobilita

Italo EVO è stato presentato a Roma Termini, alla presenza del Presidente NTV Luca Cordero di Montezemolo, dell’Amministratore Delegato NTV Flavio Cattaneo e del Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda. Italo EVO, prodotto da Alstom interamente in Italia, è un treno all’avanguardia in termini di confort, sostenibilità ed aerodinamicità, rispettando al contempo l’eleganza, caratteristica che già contraddistingue i 25 treni Italo AGV.   Per la prima volta Italo EVO si è spostato fra le stazioni di Roma Termini e Roma Tiburtina, mostrando il suo rosso rubino ai tanti viaggiatori presenti in stazione e consentendo ai tanti ospiti di testarne la comodità, in attesa del 7 dicembre ossia il giorno del suo debutto ufficiale. I primi 4 treni Italo EVO infatti entreranno in servizio dal 7 dicembre 2017 e, con il cambio orario del 10 dicembre, i collegamenti giornalieri complessivi di ntv saliranno a 68 rispetto agli attuali 56, per divenire 90 durante il 2018. I 17 nuovi Italo EVO, che porteranno la flotta NTV ad un totale di 42 treni, consentiranno alla società di implementare il proprio network ed aumentare le frequenze: le prime novità arriveranno già in concomitanza del cambio orario invernale il 10 dicembre. A prima mattina ci sarà un collegamento fra Roma e Napoli, con partenza alle 7:40 da Termini, che consentirà di arrivare alle 8.50 a Napoli Centrale (passando anche per Afragola). Aumentano i collegamenti anche fra Roma e Milano, da 40 a 50 al giorno, garantendo un treno ogni 30 minuti anche all’ora di pranzo (a tendere un treno ogni mezz’ora durante tutta la giornata), che consentirà di ottimizzare i tempi e di arrivare a destinazione nel primo pomeriggio, gustando in treno uno dei prodotti gourmet forniti da Vyta Santa Margherita (disponibili gratuitamente per i viaggiatori di Club Executive). Inoltre ci saranno nuovi servizi NO STOP:  fra cui quello da Milano alle 6.00 con arrivo a Termini alle 8.59. Altra novità su questa tratta è l’ultimo treno della sera che partirà da Milano Centrale alle 20.35, arrivando a Roma Termini pochi minuti dopo la mezzanotte. Milano però non avrà solo nuovi collegamenti con la Capitale, ma anche Torino e Napoli saranno “più vicine” alla città lombarda. Il capoluogo piemontese infatti da dicembre sarà collegato ogni giorno a Milano con 18 servizi, rispetto agli attuali 16, che nel corso del 2018 saliranno fino a 26 servizi giornalieri. La città campana avrà invece 4 nuovi servizi durante la mattina diretti a Milano. Le novità non finiscono qui: dal 10 dicembre ci saranno 6 nuovi servizi fra Roma e Firenze, 47 al giorno rispetto ai 41 attuali. Questi treni andranno ad aumentare i collegamenti anche per le città di Bologna, che avrà anche un nuovo treno per Milano alle 9.03, e Reggio Emilia, sempre più nel vivo del network NTV. Per quel che riguarda Bologna però c’è anche un’altra grande novità: ci saranno 2 servizi NO STOP per Roma che aumenteranno le corse giornaliere verso il Sud consentendo così di andare verso Roma e Napoli più velocemente! Ci saranno 2 collegamenti aggiuntivi anche da/per Venezia, diventeranno infatti 10 i servizi quotidiani, che aumenteranno ancora fino ad arrivare a 16 nel corso del 2018. Le news però non riguardano solo i treni: Italo, che da sempre crede nell’intermodalità rotaia-gomma ed infatti è stato il primo operatore ad introdurla in Italia, accresce anche il network Italobus. Per la stagione invernale saranno attivi nuovi collegamenti verso le maggiori località sciistiche. Dalla stazione di Verona Porta Nuova, oltre alle attuali fermate di Rovereto e Trento, sarà possibile raggiungere anche Cavalese, Predazzo, Moena, Vigo di Fassa, Pozza di Fassa e Canazei. Dalla stazione di Venezia Mestre i passeggeri potranno utilizzare Italobus per andare a Treviso e Cortina d’Ampezzo; mentre dalla stazione di Torino Porta Susa si raggiungerà comodamente Aosta e Courmayeur. Quando tutti gli Italo EVO saranno in esercizio le offerte di Italo aumenteranno ancora: fra le novità del 2018 ci saranno la linea del Nord Est Torino – Milano – Venezia (con diverse fermate intermedie) e la fermate a Bolzano e Trieste. “Questo treno è motivo di grande orgoglio per tutti gli uomini e le donne di NTV; è il traguardo dei nostri primi 5 anni di attività” afferma il Presidente di NTV, Luca Cordero di Montezemolo. “I 17 nuovi Italo EVO faranno crescere la nostra flotta del 65%, ci consentiranno di offrire maggiori frequenze e sempre più collegamenti e di assumere nuovi giovani,  inaugurando nuove tratte e nuove fermate. Una sfida impegnativa che tutti noi  affronteremo con grande entusiasmo, come sempre fatto fino ad oggi”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 lug 2017

Grandi Stazioni: Al via l’ammodernamento dei principali terminal ferroviari italiani

di Fabio Nicolosi

Un accordo quadro da 112 milioni per le opere di manutenzione dei principali scali ferroviari italiani. Il bando porta la firma di Grandi Stazioni, che manda in gara i lavori di manutenzione straordinaria, ristrutturazione, adeguamento a norma e rifacimento di fabbricati e impianti nei complessi immobiliari ferroviari. È inclusa nell'intervento anche la progettazione esecutiva per porzioni di opere. La gara, dal valore di 112.656.341 euro, è suddivisa in cinque lotti non cumulabili. Ciascuna impresa potrà risultare aggiudicataria di un solo lotto. Al concorrente che dovesse risultare vincitore di più lotti sarà assegnato esclusivamente il lotto di maggior importo. Il primo da 28.169.439,47 € riguarda le stazioni ferroviarie di Roma Termini e Roma Tiburtina Il secondo da 14.374.369,81 € riguarda le stazioni ferroviarie di Bari Centrale, Palermo Centrale e Napoli Centrale. Il terzo da 15.338.377,12 € riguarda le stazioni ferroviarie di Bologna Centrale, Bologna AV e Firenze Santa Maria Novella. Il quarto da 28.202.923,09 € riguarda le stazioni ferroviarie di Milano Centrale, Venezia Santa Lucia, Venezia Mestre e Verona Porta Nuova Il quinto da 26.571.232,30 € riguarda le stazioni ferroviarie di Torino Porta Nuova, Genova Brignole e Genova Piazza Principe Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate in versione elettronica: www.acquistionlinerfi.it Il termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione è fissato al 01/09/2017 alle ore 12:00

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
17 mar 2017

A Roma Termini una nuova Sala Blu

di Roberto Lentini

Una Sala Blu completamente rinnovata a Roma Termini darà assistenza ai viaggiatori con disabilità o a ridotta mobilità (anche temporanea), così come agli anziani e alle donne in gravidanza che viaggiano in treno. I nuovi locali si sviluppano su circa 100 metri quadrati di superficie e sono caratterizzati dai colori blu, arancione e grigio. Nel nuovo spazio di assistenza i viaggiatori troveranno, oltre a un ampio desk con tre postazioni per gli operatori, un touch screen e un monitor per conoscere tutti i servizi di assistenza a disposizione, due monitor per gli orari di arrivo e partenza dei treni e un confortevole punto di attesa per l’accoglienza. Aperta tutti i giorni dalle 6.45 alle 21.30, la nuova Sala Blu di Roma Termini programma e coordina i servizi di assistenza in  30 stazioni: 22 nel Lazio, una in Abruzzo e sette in Sardegna. Per contattare la Sala Blu Roma Termini si può chiamare da rete fissa e mobile il numero telefonico 02.32.32.32 (a tariffazione ordinaria) e da rete fissa il numero verde gratuito 800.90.60.60, attivo 7 giorni su 7, dalle 6.45 alle 21.30, oppure scrivere a salablu.roma@rfi.it La sala è stata presentata ieri da Vito Episcopo, Direttore Territoriale Produzione di Roma di Rete Ferroviaria Italiana, ai presidenti delle principali associazioni nazionali impegnate nel campo della disabilità. Negli anni, il numero degli interventi nel Lazio è più che raddoppiato, passando dai 22.500 del 2011 ai 48.200 del 2016, in linea con il trend nazionale che ha registrato un salto dalle circa 150mila richieste del 2011 alle oltre 300mila nel 2016. La massima concentrazione di richieste (oltre l’80%) si registra a Roma Termini dove nel 2016 sono stati eseguiti oltre 39.000 interventi di assistenza. Cresce anche la soddisfazione di quanti utilizzano il servizio, che rilasciano un giudizio positivo per il 98% dei casi. Per prenotare il servizio, completamente gratuito, sono sufficienti solo 12 ore di preavviso, se chiesto telefonicamente durante l’orario di apertura delle Sale, e 24 ore per le richieste con e-mail. Il preavviso scende a un’ora se le località richieste per la partenza e l’arrivo sono inserite nel circuito FAST che comprende le 14 stazioni principali che ospitano Sale Blu (Ancona, Bari Centrale, Bologna Centrale, Firenze Santa Maria Novella, Genova Piazza Principe, Messina Centrale, Milano Centrale, Napoli Centrale, Reggio Calabria Centrale, Roma Termini, Torino Porta Nuova, Trieste Centrale, Venezia Santa Lucia, Verona Porta Nuova), cui si aggiungono altri 15 scali (Venezia Mestre, Padova, Milano Porta Garibaldi, Milano Porta Garibaldi Sotterranea, Torino Porta Susa, Genova Brignole, Genova Piazza Principe Sotterranea, Bologna Centrale AV, Pisa Centrale, Roma Tiburtina, Fiumicino Aeroporto, Civitavecchia, Napoli Piazza Garibaldi, Salerno e Palermo Centrale).

Leggi tutto    Commenti 0