Articolo
30 nov 2017

BOLZANO | Dal 10 dicembre i nuovi orari per bus e treni con alcune novità

di mobilita

Anche quest'anno, in concomitanza con l'applicazione degli orari invernali del trasporto pubblico, in Alto Adige saranno introdotte una serie di novità sia per i collegamenti con bus che per quelli con il treno. "Si tratta della testimonianza degli sforzi che facciamo per venire incontro alle esigenze degli utenti", afferma l'assessore provinciale alla mobilità Florian Mussner, il quale aggiunge che "l'obiettivo è rendere sempre più appetibile l'offerta collegando alla rete del trasporto pubblico anche le località periferiche e le zone rurali. Vogliamo convincere sempre più persone a utilizzare i mezzi pubblici preferendoli all'auto privata". Treni: novità per Frecce e Italo Le corse del treno Frecciargento con arrivo a Bolzano alle ore 11.14 e in partenza da Bolzano alle ore 13.16, in futuro transiteranno tutti i giorni, invece che come finora solo nei finesettimana. Di  venerdì, sabato e domenica, nei mesi invernali fino al 31 marzo, una "Freccia" fermerà anche a Ora: si tratta del convoglio che parte da Roma alle 6.45, raggiungerà Ora alle 11.01 e arriva a Bolzano alle 11.14. Da Ora la partenza alla volta di Roma sarà alle ore 17.24. A partire dall'agosto 2018 sarà inoltre garantito un collegamento ulteriore Bolzano-Roma con il treno ad altissima velocità Italo con partenza da Bolzano ogni giorno alle ore 6.41. L'arrivo del treno da Roma è invece previsto nel capoluogo altoatesino alle 18. Metrobus, cadenza ogni 15 minuti Un'importante novità per i collegamenti con bus è l'introduzione della cadenza ogni 15 minuti per l'Oltradige Express Caldaro-Appiano-Bolzano, ovvero il Metrobus, durante l'arco dell'intera giornata, da lunedì a venerdì. Di domenica e nei giorni festivi vi sarà una cadenza oraria e la mattina il servizio verrà anticipato. Restando in Oltradige, la linea 132 osserverà una cadenza ogni mezz'ora nei giorni lavorativi anche per il collegamento con S.Antonio/Caldaro, mentre la funicolare della Mendola, dal 10 dicembre, sarà caratterizzata da corse ogni 20 minuti. Bolzano e Merano Dopo l'introduzione a Bolzano della linea 18, dal 10 dicembre circolerà la nuova linea 15 della Sasa con bus elettrici. Si tratta di una linea circolare che avrà cadenza ogni mezz'ora per le zone del centro città non ancora servite. La linea 12 osserverà un nuovo tracciato: via Perathoner - ponte Talvera-via Diaz-via Guncina-Castel Roncolo e viceversa. Nuovo percorso anche per la linea 1 che transiterà da stazione ferroviaria-ponte Talvera-via Cadorna-via Fago-piazza Gries garantendo così il collegamento con il quartiere di Gries. Accanto a modifiche di transito di alcuni bus in Val Sarentino e a Castelrotto, vi è una novità per i bus sostitutivi della funivia del Renon durante le operazioni di manutenzione: dal prossimo anno vi sarà una nuova corsa serale alle 20.32 tra Bolzano e l'altopiano del Renon. Due gli adeguamenti per i bus cittadini a Merano: una corsa aggiuntiva per la linea 2 Sinigo–Merano alle 7.22 e un'estensione della linea 13 Maria Assunta–Trautmannsdorff fino a Merano 2000. Bressanone,  Val d'Isarco e Gardena A Bressanone viene potenziata la linea 321, che viaggerà anche in estate con cadenza ogni mezz'ora tra la città vescovile e la stazione dell'impianto di risalita per la Plose. Per la linea 346 Barbiano–Ponte Gardena–Chiusa vengono introdotte corse anche di domenica e nei giorni festivi, mentre il sabato le corse saranno ridotte. Viaggeranno anche nei mesi invernali e quindi tutto l'anno le linee 355 Ortisei-Bulla/S.Giacomo e il Citybus di Ortisei. Tra la val Gardena e Ponte Gardena la linea 350 in futuro transiterà ogni ora anche di domenica e nei festivi con cadenza oraria, una corsa aggiuntiva sarà garantita alla linea 311 Vipiteno-Prati-Vizze.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 ago 2017

Bolzano | Metrobus: lavori per la fermata di Pianizza di Sotto

di mobilita

La realizzazione del metrobus Oltradige-Bolzano procede a passi spediti. Dopo ferragosto al via i lavori per la fermata di Pianizza di Sotto. Bus di grandi dimensioni, corsie preferenziali, semafori intelligenti. Sono queste le parole chiave del nuovo metrobus Bolzano-Oltradige, progetto che però mette l'utente al centro anche per quanto riguarda stazioni e fermate, che devono rispettare elevati standard di qualità, accessibilità e comodità. A tal proposito, prenderanno il via la settimana di ferragosto i lavori per la nuova fermata di Pianizza di Sotto, e gli interventi sono stati al centro di un incontro tra l'assessore provinciale alla mobilità Florian Mussner, la sindaca e il vicesindaco di Caldaro, Gertrud Benin Bernard e Werner Atz, il direttore di dipartimento Valentino Pagani e Davide Ziller dell'Ufficio tecnico strade nord-est. "La previsione della precedenza assegnata al metrobus - ha spiegato Mussner - comporta una serie di interventi strutturali che consentiranno di ridurre i tempi di percorrenza e il traffico di circa un terzo, nonchè di migliorare la qualità della vita, abbattere l'inquinamento acustico e ridurre le emissioni nocive". Per Pagani, inoltre, gli ultimi lavori rappresentano "un ulteriore passo in avanti per il progetto metrobus e un tassello rilevante della mobilità sostenibile. Ogni lotto realizzato comporta fina da subito un sensibile miglioramento". La fermata di Pianizza di Sotto sarà costituita da una piazzola di sosta o "busgate", e saranno adeguate infrastrutture e arredi, realizzati secondo un preciso corporate design. Grazie ad una particolare tipologia di cordolo sarà favorito un migliore accostamento del bus alla zona di fermata, e verrà predisposto un impianto semaforico a chiamata per la velocizzazione del percorso. Per quanto attiene il tracciato, che non si discosterà da quello attuale, sarà migliorata la curva centrale, mentre per mitigare il rumore è prevista la posa di asfalto fonoassorbente. In concomitanza con i lavori sarà anche eseguita la sostituzione dell’acquedotto di Pianizza e la nuova illuminazione delle fermate. In attesa delle nuove strutture, per gli utenti saranno allestite fermate provvisorie vicine alla piazzetta della chiesa. I lavori sono stati affidati all’impresa DeCoBau s.r.l. di Bolzano per un importo totale di 730mila euro.

Leggi tutto    Commenti 0