Articolo
10 ago 2018

Volotea a disposizione di ENAC per fornire ogni dettaglio e informazione utile circa i disservizi

di mobilita

Volotea conferma di aver ricevuto, nella giornata di mercoledì 8 agosto, una lettera da parte dell’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile). Questa comunicazione è relativa all’operatività estiva ed è simile ad altre comunicazioni ricevute da altre compagnie in questo o nei precedenti periodi di alta stagione. Volotea è sempre a disposizione delle autorità competenti per fornire ogni dettaglio e informazione utile. Volotea vuole confermare che la mission e l’impegno della compagnia sono sempre rivolti a fornire il servizio migliore ai propri clienti e, infatti, è riconosciuta da TripAdvisors e dai propri clienti anno dopo anno. Volotea attualmente opera 155 rotte in Italia, di cui 52 domestiche, collegando città italiane di medie e piccole dimensioni tra loro e con diverse destinazioni in Europa. Volotea ha rafforzato i collegamenti diretti tra queste destinazioni e copre tratte non servite da altri vettori. Il 65% di questi collegamenti non esisteva prima che Volotea iniziasse le operazioni. Per operare i suoi voli, Volotea utilizza aeromobili della migliore qualità, così come fornitori, personale e risorse proporzionate al fine di portare avanti la sua attività al di sopra degli standard medi in termini di operazioni, supporto ai clienti, sicurezza, tutela e attività di manutenzione. Volotea può contare su 16 aeromobili basati in Italia, tre dei quali a disposizione come velivoli di back-up al fine di garantire le proprie operazioni a livello Europeo. Inoltre, da uno a tre equipaggi in stand-by sono disponibili in ognuna delle basi Volotea in Italia per prendere servizio in caso di necessità. Volotea attualmente impiega oltre 300 dipendenti in Italia tra piloti, equipaggi, personale amministrativo e operational. Nonostante le avverse condizioni e i ritardi legati alla situazione dell’Air Traffic Control in Europa, Volotea mantiene nel 2018 un tasso di puntualità superiore alla media del settore con un OTP15 (On Time Performance Standard) sopra il 71%, operando al di sopra di rilevanti compagnie low cost in Europa. Infine, il tasso di cancellazione dei voli di Volotea nel 2018 si mantiene tra i più bassi del settore. Come per tutte le compagnie aeree, non è sempre possibile per Volotea evitare i disservizi quanto la situazione dell’Air Traffic Control e altri fattori esterni incidono sulle operazioni e sulla capacità di trasporto. Volotea fornisce assistenza ai clienti riproteggendoli su altri voli, in accordo con altri vettori associati, fornendo mezzi di trasporto alternativi e ospitalità in hotel quando necessario. Volotea fa sempre del suo meglio per garantire che i passeggeri vengano di volta in volta assistiti e informati in caso di disservizi. Dall’inizio delle sue operazioni nell’aprile del 2012 a Venezia, Volotea ha trasportato quasi 10 milioni di passeggeri in Italia, ottenendo un elevato tasso di raccomandazione. Più di 2,5 milioni di persone hanno scelto Volotea nel 2017. Il vettore offre più di 3,5 milioni di posti nel 2018 sui voli da e per l’Italia e punta a continuare a crescere nei prossimi anni, aumentando i collegamenti tra le diverse regioni italiane. CRESCITA DI VOLOTEA Volotea ha raggiunto il traguardo dei 18 milioni di passeggeri trasportati dal suo primo volo nel 2012, totalizzando più di 4,8 milioni di passeggeri nel 2017. Nel 2018, Volotea ha aperto 58 nuove rotte per un totale di 293 collegamenti in 78 medie e piccole destinazioni europee in 13 Paesi: Francia, Italia, Spagna, Germania, Grecia, Croazia, Repubblica Ceca, Albania, Portogallo, Malta, Austria, Irlanda e Lussemburgo. La compagnia aerea stima di trasportare tra i 5,7 e i 6 milioni di passeggeri nel 2018. Volotea ha al momento 12 basi operative: Venezia, Nantes, Bordeaux, Palermo, Strasburgo, Asturie, Verona, Tolosa, Genova, Bilbao, Marsiglia e Atene. Queste ultime 3 sono state recentemente inaugurate nel 2018. L’organico Volotea nel 2018 ha superato quota 1.000 dipendenti. Quest’anno la compagnia creerà altri 250 nuovi posti di lavoro per capitalizzare la sua crescita. Nel 2018 Volotea opererà nel suo network di destinazioni con una flotta di 32 aeromobili, tra cui Boeing 717 e Airbus A319. Entrambi gli aeromobili, riconosciuti per affidabilità e comfort, dispongono di sedili reclinabili e sono il 5% più spaziosi della media. L’Airbus A319 è il modello di aeromobile scelto per la futura crescita della compagnia e permetterà un aumento del 20% nella sua capacità di trasporto, consentendo di trasportare 150 passeggeri e di operare rotte più lunghe. Volotea è stata selezionata dai TripAdvisor Travellers’ Choice 2017 come la migliore compagnia aerea basata in Italia, Francia e Spagna nella categoria “Europe Regional and Low Cost”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 ago 2018

ENAC ammonisce Volotea, se continueranno disservizi stop ai voli in Italia dal 15 settembre

di mobilita

L’ENAC, (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) ha scritto alla compagnia aerea spagnola Volotea, informando contestualmente l’omologa Autorità iberica, per evidenziare le numerose criticità riscontrate in questa prima parte della stagione estiva, che stanno comportando disagi ai passeggeri e disservizi negli aeroporti nazionali, e per chiedere immediate azioni correttive. Le Direzioni Aeroportuali dell’ENAC, infatti, hanno riscontrato che sono stati registrati frequenti episodi di cancellazioni di voli, di overbooking e di ritardi prolungati da parte del vettore spagnolo che hanno determinato notevoli problematiche all’utenza, specialmente in questo periodo di picco di traffico estivo, nel quale il mezzo aereo viene per lo più utilizzato per recarsi nelle località di vacanza. L’ENAC, in particolare, ha richiamato Volotea al riallineamento degli operativi pianificati, adottando ogni iniziativa possibile per rispettare gli impegni assunti con la vendita dei biglietti, riducendo, in tal modo, i casi di overbooking e di cancellazioni per operativi troppo stringenti. In merito alla tutela dei diritti del passeggero, l’Ente ha ricevuto numerose segnalazioni dagli utenti per il mancato rispetto del Regolamento Comunitario numero 261 del 2004. L’Ente ha comunicato al vettore che, al termine dei procedimenti di verifica, qualora fossero confermate le violazioni segnalate, saranno applicate le sanzioni di entità massima, tenuto anche conto del fatto che il mancato rispetto del Regolamento da parte del vettore, si è verificato più volte non solo durante la stagione in corso, ma anche nelle passate stagioni estive. L’ENAC ha altresì informato il vettore che, qualora dovessero perdurare tali disservizi e in assenza di un piano correttivo, tenuto conto dei disagi causati ai passeggeri e dei disservizi creati negli aeroporti, a partire dal 15 settembre p.v., la compagnia Volotea dovrà sospendere ogni attività di vendita e di volo in Italia e provvedere alla riprotezione di tutti i passeggeri già in possesso di titolo di viaggio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ago 2018

ENAC avvia indagine in merito ai disservizi che si sono verificati in alcuni aeroporti italiani

di mobilita

A seguito dei disservizi che si sono verificati nel corso di questa prima parte della stagione estiva in alcuni aeroporti italiani, causando disagi a centinaia di passeggeri, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ha avviato un’indagine nei confronti dei seguenti vettori: Blue Panorama, Ryanair, Volotea e Vueling. L’accertamento dell’ENAC è finalizzato alla verifica dei programmi delle compagnie coinvolte in relazione alla flotta a disposizione e agli equipaggi, con lo scopo di valutare l'eventuale necessità di un ridimensionamento degli operativi o di una limitazione dei servizi. Le verifiche vedono il necessario e fondamentale cointeressamento delle Autorità per l'aviazione civile straniere, ed in particolare quella spagnola, per quanto concerne i vettori Volotea e Vueling, e quella irlandese per quanto riguarda i controlli su Ryanair.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 giu 2017

Sciopero nazionale del 15 e 16 giugno 2017, orari e modalità

di Roberto Lentini

Uno sciopero generale del trasporto pubblico e privato è previsto per domani e riguarderà treni, aerei, autobus e metropolitane. Potrebbero esserci notevoli disagi a chi dovrà viaggiare o muoversi in città usando i mezzi pubblici: lo sciopero durerà 24 ore ed è stato proclamato dai sindacati Cub, Sgb, Cobas lavoro privato e Usb. Ferrovie dello Stato Italiane comunica che alcune sigle sindacali autonome, in adesione ad uno sciopero generale dei trasporti, hanno proclamato uno sciopero nazionale del personale addetto al trasporto ferroviario del Gruppo FS, ad esclusione di Piemonte e Valle D’Aosta, dalle 21.00 di giovedì 15 giugno alle 21.00 di venerdì 16 giugno 2017. Per i treni regionali saranno garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle ore 6:00 alle ore 9:00 e dalle ore 18:00 alle ore 21:00. Le Frecce circoleranno regolarmente. A Roma ci sarà lo0 sciopero di 4 ore indetta da SUL sovrapporsi a quella di 24 ore organizzata dai sindacati di base. I mezzi interessati sono gli stessi in entrambi i casi: bus, tram, linee della metropolitana e ferrovie locali Termini-Centocelle, Roma-Lido e Roma-Viterbo. Lo stop di 4 è previsto tra le 11 e le 15, quello di 24 ore si svolgerà come segue: dalle 8:30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio. Fasce di garanzia da inizio turno fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20. A Napoli si segnalano 4 ore di stop da parte di ANM e CTP (11.00-15.00). A Bolzano rimarranno fermi i mezzi di SASA (17.00-21.00). A Genova, rimarranno fermi i mezzi AMT per 4 ore (11.45-15.45). L’intera giornata incroceranno le braccia i dipendenti di MOVIBUS a San Vittore Olona, nella provincia di Milano, A Milano lo sciopero dei mezzi Atm durerà ventiquattro ore, a partire dalla mezzanotte del 16 giugno. “L’agitazione - informa proprio Atm - è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio”. Da inizio servizio fino alle 8.45 e dalle 15 alle 18 di venerdì, quindi, i mezzi circoleranno regolarmente. Al di fuori delle fasce di garanzia potranno verificarsi blocchi, ritardi e cancellazioni.  A Firenze  sono addirittura 4 gli scioperi che metteranno a rischio il servizio di trasporto pubblico locale fiorentino nella giornata del 16 giugno: uno di 24 ore proclamato dalla Confederazione COBAS LAVORO PRIVATO; uno di 24 ore proclamato da CUB Trasporti e SGB; uno di 4 ore proclamato dalla Segreteria Nazionale SUL Comparto Trasporti; uno di 4 ore proclamato dalla RSU Ataf. La prima agitazione fermerà gli autobus di Firenze tra le 15:15 e le 19:15; la seconda dalle 15:15 fino a fine servizio; la terza da inizio servizio fino alle 6, dalle 9:15 alle 11:45 e dalle 15:15 a fine servizio; la quarta tra le 15:15 e le 19:15. Il personale navigante del Gruppo Alitalia, ovvero piloti e assistenti di volo, si fermeranno per 4 ore (10.00-14.00). I loro colleghi delle altre compagnie aeree operanti in Italia, invece, sciopereranno per 14 ore (10.00-24.00).Per assistere meglio i passeggeri, Alitalia invita tutti i viaggiatori che hanno prenotato per il 16 giugno - e anche per la prima mattinata del 17 giugno - a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero), oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto. Easy Jet  comunica in un post su facebook che i dettagli dello sciopero non sono ancora stati confermati ma stanno lavorando con le autoritá aeroportuali per quantificarne l'effetto sui voli e per minimizzare l'impatto. Per maggiori informazioni puoi controllare il tuo numero di volo al seguente link https://www.easyjet.com/en/flight-tracker Infine lo sciopero coinvolgerà anche i lavoratori del settore marittimo e potrebbe compromettere i collegamenti con le isole maggiori.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 mag 2017

L’ENAC convoca la compagnia aerea Volotea a seguito di alcuni disservizi

di Roberto Lentini

L'ENAC, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ha convocato la compagnia aerea Volotea per giovedì 1° giugno presso la Direzione Generale dell’Ente a seguito di varie segnalazioni ricevute dagli aeroporti di Verona e Napoli in merito ai disservizi del 21 maggio u.s. che si sono verificati sulle tratte Napoli-Verona e Verona-Catania. L’incontro è finalizzato a verificare l’avvenuta applicazione, in occasione dei disservizi del 21 maggio, di quanto stabilito dal Regolamento europeo, n. 261 del 2004, che tutela gli utenti del trasporto aereo in caso di ritardi, cancellazioni, overbooking e mancata informativa ai passeggeri coinvolti. Inoltre, per limitare tali disagi durante il periodo estivo caratterizzato da picchi di traffico, l’Ente esaminerà le misure che la compagnia intende adottare nei prossimi mesi. A tal fine, l’ENAC ha richiesto a Volotea di presentare una dettagliata documentazione utile a valutare il network, gli aeromobili impiegati, gli aeromobili di riserva e gli equipaggi a disposizione così da individuare preventivamente le eventuali azioni correttive da intraprendere per evitare il ripetersi di disservizi e disagi per i passeggeri.

Leggi tutto    Commenti 0