Articolo
29 dic 2018

FIRENZE | Tutti gli eventi del capodanno fiorentino

di mobilita

Il Capodanno fiorentino prevede il concertone al piazzale Michelangelo con Francesco Renga, Baby K e LORENZO BAGLIONI. E poi tante feste gratuite in tutti i quartieri: Al Piazzale Michelangelo la festa inizierà alle ore 21 con i conduttori di Radio Bruno: musica, gadget e giochi da condividere con il pubblico. Alle 21.30 spazio al cantautore fiorentino Lorenzo Baglioni, mentre alle 22 salirà sul palco la cantante e rapper italiana Baby K, per fare posto dalle 23 a Francesco Renga. A seguire dj set di Radio Bruno fino alle 2 di notte. La serata sarà trasmessa in diretta su tutte le frequenze di Radio Bruno (a Firenze sui 102.1 e 103 Mhz) e in televisione (canali 256 e 683 del digitale terrestre). Lo spettacolo sarà visibile inoltre sulla App di Radio Bruno e in streaming sul portale radiobruno.it. Alla Manifattura Tabacchi, novità di quest’anno, la serata presenta tre performance di musica elettronica tutta al femminile, arricchite da un programma di videoproiezioni firmato dai media artist The Fake Factory, che creeranno una scenografia inedita sugli edifici affacciati sulla Piazza dell’Orologio. A partire dalle 20 saranno operativi il temporary bar e i food trucks. Le performance avranno inizio a partire dalle 22 con i live set collocati nella Torre dell’Orologio. Si inizia con Joan Thiele, cantautrice transculturale che unisce acustica a elettronica. Si prosegue con Myss Keta, performer situazionista, rapper dall’attitudine punk che accompagnerà il pubblico fino alla mezzanotte, con tanto di fuochi artificiali. Ad animare le prime ore del 2019 sarà la techno Dj Elisa Bee. L’ingresso alla piazza è per un massimo di 1500 persone. In Piazza della Signoria, come di consueto, spazio alla musica classica con l’Orchestra da Camera Fiorentina e l’Orchestra Sinfonica Ucraina di Lugansk che, dirette dal maestro Giuseppe Lanzetta, eseguiranno un programma valzer e polke della tradizione viennese e arie di celebri opere, da Strauss a Rossini, da Verdi a Bizet, da Ponchielli a Tchaikovsky. In Oltrarno musica jazz e gospel, in piazza del Carmine, dalle 22, coro gospel ‘The Pilgrims’, composto da 40 cantanti e 4 musicisti con un repertorio di prevalente ispirazione spiritual e gospel, poi la grande corale di Eric Waddell & The abundant life singers, con un repertorio che combina il gospel della tradizione e nuove tendenze contemporanee, e infine la Large Street band, ensemble di fiati e percussioni nato sul modello delle street band americane, con musiche dal jazz al funky itineranti in tutto l’Oltrarno. Presenta la giornalista e conduttrice Eva Edili di Rdf. Al Parco dell’Anconella ci sarà il Cirk Fantastik d’inverno che, fin dalle ore 16, intratterrà il pubblico con spettacoli di equilibrismo funambolismo e clowneria. A partire dalle 21 cena (con prenotazione obbligatoria), cabaret e musica con il gruppo Forrò Mior e con Jabu Morales e per finire il dj set di Guerrilla Sound System. Per quanto riguarda la mobilità e il trasporto pubblico, è confermato l’impianto dello scorso anno con la ztl attiva anche la sera, le navette gratuite per il piazzale Michelangelo con percorso Piazza Ferrucci – Piazzale Michelangelo – Porta Romana dalle 20 alle 23 e dalle 00.30 alle 3 con frequenza 5-10 minuti nelle due direzioni. Inoltre verranno potenziate le linee 6, 11, 14, 17, 22 e 23 che saranno in servizio fino alle 2.30 di lunedì 1 gennaio (tutte le info su www.ataf.net). La tramvia sarà inoltre operativa per tutta la notte, con una corsa ogni nove minuti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 dic 2018

NAPOLI | A Capodanno servizio no-stop Linea 1 metro e funicolari

di mobilita

Anm informa che per la notte di  San Silvestro la  Linea 1 metropolitana e le Funicolari Centrale e Chiaia restano aperte senza interruzione fino alle ore 13.00 del 1° gennaio 2019. Il primo giorno dell’anno, dopo un breve pausa pomeridiana, la circolazione della Linea 1 riprende con la prima corsa in partenza da Piscinola alle ore 16.51 e da Garibaldi alle ore 17.31 per terminare con l'ultima corsa da Piscinola alle ore 22.30 e da Garibaldi alle ore 23.02 Servizio no-stop per le Funicolari Centrale e Chiaia fino alle ore 13.00 del 1° gennaio 2019. Dopo una pausa pomeridiana, le corse riprendono alle ore 16.30 fino alle ore 22.00. Per le Funicolari di Montesanto e Mergellina invece, l’ultima corsa di lunedì 31 dicembre è alle ore 19.40. Il 1° gennaio i due impianti riaprono regolarmente alle ore 7.00 del mattino e chiudono al pubblico dopo l’ultima corsa delle ore 13.00. Per biglietti e informazioni sul servizio, restano aperti senza interruzione anche gli sportelli infopoint ANM e Unicocampania della Linea 1 nelle stazioni: Municipio - Quattro giornate - Garibaldi - Dante - Toledo – Vanvitelli; alla stazione di Parco margherita della Funicolare Chiaia e alla stazione Fuga della Funicolare Centrale. Attenzione: gli abbonamenti mensili e annuali con scadenza dicembre sono validi fino alle ore 24:00 del 31/12/18. Aperti l'intera notte i parcheggi di interscambio di COLLI AMINEI, CHIAIANO, FRULLONE, BRIN, MANCINI, SPALTI del Maschio Angioino fino alle ore 13:30 del 1° Gennaio 2019 con una breve pausa pomeridiana che dura fino alle ore 16:30. L'ultimo giorno dell'anno viene invece anticipata la sospensione del servizio per le Linee BUS a partire dalle ore 20.00. Le ultime corse dal capolinea partono alle ore 19:00 (il servizio bus notturno è sospeso). Il 1° gennaio 2019 i bus circolano regolarmente con orario festivo e la sola interruzione pomeridiana fissata dalle ore 13.30 alle ore 16.30. La linea ALIBUS per l'aeroporto modifica l'orario di esercizio con ultima partenza da Aeroporto vs Porto di Napoli alle ore 19.25 e da Porto Vs aeroporto alle ore 19.15 Gli ascensori Chiaia – Ventaglieri – Sanita’ e Acton restano aperti dalle ore 8:00 alle ore 14:30

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 dic 2018

GENOVA | Un Capodanno tra luci e musica

di mobilita

Il 31 dicembre Genova si veste di luci per salutare il nuovo anno. “Lo spirito di Genova - Parola alla città” è l’evento clou del Capodanno genovese, che inizia alle 22 illuminando a festa piazza De Ferrari, con la regia del maestro della luce Marco Nereo Rotelli, che ancora una punta fari luminosi sulla bellezza della Superba. Sugli antichi palazzi e sul selciato verranno proiettati versi di poeti genovesi - Sanguineti, Montale, Caproni – in una suggestiva sincronia con la musica calibrata dal dj-producer Alessio Bertallot e con la voce lirica del tenore e chitarrista Federico Paciotti.  Il giovane tenore eseguirà arie classiche in chiave rock, mentre i palazzi si trasformeranno in quinte luminose.Alessio Bertallot realizza in esclusiva e in prima assoluta per Genova un inedito dj-set d’ambiente, in equilibrio fra musiche di artisti genovesi, voci dei tanti protagonisti della cultura e suoni di umanità. Ritmi, musiche, voci e suoni accompagneranno la “danza” di luci che darà vita ai palazzi con immagini di pesci e ippogrifi, della storia cinematografica legata a Genova, di parole e versi dedicati alla città.Allo scoccare della mezzanotte via alle danze con il dj-set dance di Bertallot, accompagnato dal dj Marco Ripamonti, per una performance che infiammerà la piazza fino alle ore 2.30.L’evento, gratuito e aperto a tutti, è stato organizzato da Comune di Genova e Regione Liguria, con il sostanzioso contributo di MSC Crociere (main sponsor dell’evento) e Intesa Sanpaolo.Ma il Capodanno genovese sarà molto altro ancora: dai musei aperti alle grandi mostre di Palazzo Ducale, dal teatro al ricco programma del Porto Antico.Festeggiamenti per il nuovo anno anche in tante altre location cittadine, ecco le proposte:VIA GARIBALDI - Capodanno nei Palazzi dei RolliI Musei di Strada Nuova, in via Garibaldi, resteranno aperti la notte di Capodanno, un’occasione speciale per ammirare, esclusivamente con visite guidate, le straordinarie collezioni d’arte italiana e fiamminga con opere di Rubens, Van Dyck, Veronese, Caravaggio, Guido Reni e dei principali artisti della scuola genovese esposte in sontuosi saloni con affreschi e antichi arredi.Sarà possibile scegliere due differenti pacchetti a seconda delle proprie esigenze:Il pacchetto completo comprende l’apericena a Palazzo Rosso, il brindisi a Palazzo Tursi e la visita guidata alle opere principali dei Musei di Strada Nuova, mentre il pacchetto base prevede la visita guidata alle opere principali dei Musei di Strada Nuova e il brindisi a Palazzo Tursi.Le visite guidate si tengono alle ore 20.45 (per chi acquista il pacchetto completo l'apericena è alle 19.45), 21.30 (apericena 20.45), 22.15 (apericena 21.30), 22.45 (apericena 22), 23.15 (apericena 22.45), 00.30 (per l'ultima visita l'apericena non è previsto). Ogni visita guidata dura circa un'ora.La prenotazione può essere effettuata online:   happyticket.it - i Segreti dei Musei di Strada Nuova apericena + brindisi oppure  happyticket.it - i Segreti dei Musei di Strada Nuova visita + brindisi.Sarà possibile acquistare gli eventuali pacchetti rimanenti il 31 dicembre a Palazzo Rosso, a partire dalle ore 19.Nella meravigliosa cornice di Palazzo Tursi, il nuovo anno inizierà all’insegna dell’arte e della musica. Dalle 21.30, nel Cortile e nel Salone di Rappresentanza, ci sarà una esibizione musicale, in cui si alterneranno tre gruppi con diversi generi e stili. I protagonisti della serata saranno gli Apalis Duo che proporranno brani di musica elettronica mixati alla poesia, l’Alter Echo String Quartet che si esibirà suonando arrangiamenti di capolavori classici da Bach e Vivaldi a brani di artisti contemporanei, come i Coldplay e i Muse, infine il Genos Saxophone Quartet movimenterà la serata con le note di canzoni jazz. Dopo il brindisi e i festeggiamenti di mezzanotte, il concerto continuerà fino alle 2 animando la notte di San Silvestro.Dalle 21 alle 2 sarà possibile visitare Palazzo Tobia Pallavicino (Camera di Commercio) e dalle 21 all'1 l'atrio e il colonnato di Palazzo della Meridiana. L'ingresso è gratuito.PALAZZO DUCALEApertura straordinaria delle mostre a Palazzo Ducale per festeggiare l'ultima notte dell'anno, dalle 14.30 alle 2 di notte. Si potranno visitare le mostre, anche approfittando dei diversi pacchetti comprendenti la presentazione di Paganini Rockstar, la visita e il brindisi di mezzanotte (realizzato da Mentelocale), oppure la visita guidata alla mostra Da Monet a Bacon, più Paganini Rockstar e il brindisi. Per info e prenotazioni: sito Palazzo Ducale Genova oppure tel. 0105969698.PIAZZA DELLE ERBESi inizia alle ore 18 con aperitivo e musica swing e jazz in sottofondo, dalle 22.30 saliranno sul palco i Radio Gaga con un concerto carico di energia con le più famose canzoni dei Queen e ci porteranno al brindisi per il nuovo anno. Il concerto prosegue poi con cover dei queen e con musica live 80/90 e i grandi, intramontabili, successi ballati.  A cura di Civ Genovino.PORTO ANTICOAl Porto Antico di Genova appuntamento, come da tradizione, con la magia del circo nell’ambito del Festival Circumnavigando. Una serata ricca di spettacolo e divertimento per tutte le età insieme al Circo Zoé (ore 21.30/ 1.30 – piazzale Mandraccio).L’ultima notte del 2018 si potrà trascorrere all’insegna del divertimento con il fascino della ruota panoramica, l’allegria della pista di pattinaggio (ore 10-5), gli eventi speciali a La città dei bambini e dei ragazzi (ore 21-1), con le giocolerie e acrobazie di un grande Circobus, laboratori creativi e istruttivi e il divertentissimo spettacolo del Prof. Pietrosky.ACQUARIO DI GENOVAL’Acquario di Genova rinnova l’appuntamento suggestivo ed esclusivo per festeggiare la notte di San Silvestro immersi nella magia dei fondali marini. Il Capodanno all’Acquario ha inizio alle ore 20.00 con la visita libera al percorso espositivo alla scoperta della vita notturna degli abitanti delle vasche. Gli ospiti possono gustare il cocktail di benvenuto nei Padiglioni dei Cetacei e della Biodiversità e proseguire la serata con il Gran Cenone e il brindisi di mezzanotte in quattro differenti sale con le loro suggestive ambientazioni: “Costa dei Delfini”, “Baia degli Squali”, “Lagune delle Sirene” e “Grotta delle Murene”. Per prenotazioni, info e costi contattare C-Way tel. 010 2345666; email [email protected] In occasione dell’evento, il 31 dicembre l’Acquario anticiperà la chiusura alle ore 14.00 (ultimo ingresso ore 12.00).TEATRIPer chi sceglie un brindisi a teatro, molte le proposte dei teatri cittadini: il Teatro Nazionale mette in scena al Duse Poker, di Patrick Marber e alla Corte Colpi di Timone di Vincenzo La Rosa e Gilberto Govi; il Teatro della Tosse mette in scena La Prima Luna, di Emanuele Conte, uno spettacolo di teatro e canzoni adatto ad un pubblico di tutte le età; al Teatro Politeama Genovese, come da tradizione degli ultimi anni, Capodanno con Maurizio Lastrico; al Teatro Govi Zelig vs Colorado, con Daniele Raco e Gianpiero Perone; al Teatro Verdi Film Mary Poppins.LANTERNA DI GENOVAAnche la Lanterna è protagonista della notte di Capodanno: il 31 dicembre a mezzanotte a chiusura del suo 890esimo compleanno, la Lanterna regalerà alla città un gioco di luci allo scoccare della mezzanotte, che sarà visibile dal Porto Antico e tutta la città, o in diretta sulla webcam del faro e sul sito www.lanternadigenova.itPALAZZO DELLA MERIDIANAIn occasione del Capodanno Palazzo della Meridiana organizza una serata insolita: a partire dalle 20:30 apertura al pubblico dell'atrio, con speciale visita della Sala del Colonnato. Cocktail nella Sala Calvi e cenone nel Salone Cambiaso. Gran buffet dei dolci, brindisi, open bar e musica con dj set nella Sala Camino per ballare "sui coralli".Aperitivo, cenone e brindisi di mezzanotte a pagamento. Per info e prenotazioni: tel. 010 2541996 ; email [email protected] In occasione del Capodanno l’Atrio e il Colonnato di Palazzo della Meridiana saranno visitabili gratuitamente dalle ore 21.00 alle ore 1.00.VILLA DURAZZO PALLAVICINIVilla Durazzo Pallavicini organizza il suggestivo Capodanno esoterico, con visita guidata, cena nel castello e festeggiamenti per l'arrivo del nuovo anno nelle grotte iniziatiche del marchese. La serata è a pagamento ed è necessaria la prenotazione. [email protected] oppure telefonicamente il numero 010-8531544.PIAZZALE KENNEDY Capodanno al Luna ParkLa notte di San Silvestro nel luna park itinerante più grande d’Europa, per fare il brindisi di mezzanotte immersi nella magia delle sue 180 attrazioni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 dic 2018

Festa di Roma 2019: nella città universale arriva il Capodanno ispirato alla Luna

di mobilita

24 ore di Festa, oltre 100 performance e 1000 artisti provenienti da 46 Paesi e 5 continenti, coinvolgendo una vasta area di 70.000 mq, tra piazza dell’Emporio, Giardino degli Aranci, Circo Massimo, via Petroselli, Lungotevere Aventino, Lungotevere dei Pierleoni e Isola Tiberina. Il 31 dicembre 2018 e il 1 gennaio 2019 prenderà vita la Festa di Roma 2019, promossa da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale con il supporto del Dipartimento Attività Culturali e la collaborazione delle istituzioni culturali della città. Un’edizione straordinaria a cui l’Amministrazione con le sue Istituzioni culturali lavora da un anno per proporre un’esperienza assolutamente unica. Per un giorno intero il cuore della Città Eterna, un’area pedonalizzata, si trasformerà in un paesaggio da sogno con spettacoli, performance, istallazioni, musica, proiezioni e molto altro ispirati da un tema comune: la Luna a cui si rende omaggio in occasione dei 50 anni dal primo sbarco. Il nostro satellite naturale e il suo approdo, la conquista dello spazio, il sogno di poter viaggiare nel cosmo, a cinquant’anni da quel primo piede poggiato sui suoi crateri, continua ad essere spunto e simbolo di fantasia, di un’altra dimensione e, per estensione, l’emblema dell’assenza di gravità, di leggerezza e romanticismo. La Festa di Roma raccoglie questi spunti e ci invita a passeggiare per le vie del lungotevere facendoci perdere il senso dell’orientamento e con il naso sempre rivolto all’insù. Così quest’anno Roma, i romani e i visitatori festeggeranno l’arrivo del nuovo anno varcando confini geografici, culturali e sociali, alla scoperta di un nuovo modo di vivere la propria città e di stare con gli altri. Lo spirito è proprio quello di offrire la possibilità di riappropriarsi dello straordinario patrimonio storico di Roma, facendone teatro dell’eccellenza artistica contemporanea internazionale. In un incontro tra i tantissimi artisti che a Roma vivono e producono e gli altrettanti che da tutto il mondo sono stati invitati a realizzare qualcosa ad hoc per questa città unica e inimitabile. Il viaggio partirà alle ore 21.00 del 31 dicembre al Circo Massimo pensato come una grande piazza, in cui attendere l’arrivo del nuovo anno immersi in uno spettacolo di luci, suoni, performance acrobatiche, immagini e fuochi d’artificio. Aprirà la serata la Piccola Orchestra di Tor Pignattara, con un concerto pensato per la manifestazione ed eseguito da 20 ragazzi under 18 i cui genitori provengono da 14 diversi Paesi del mondo (Italia, Polonia, Egitto, Senegal, Eritrea, Tunisia, Nigeria, Cuba, Argentina, Colombia, Filippine, Bangladesh, Cina, Guatemala), per un’unica grande orchestra di “nuovi italiani” diretta da Pino Pecorelli. A seguire i Kitonb, grande compagnia romana che torna a esibirsi nella sua città dopo oltre 10 anni e che vanta meritati successi internazionali. Alla Festa presenteranno la performance Carillon, Il volo del tempo, un grande spettacolo di teatro urbano che si sviluppa tra la terra e il cielo, con un innovativo allestimento in cui spettacolari macchine sceniche in movimento, gigantesche scenografie volanti manovrate da autogrù idrauliche e azioni coreografiche dei danzatori-acrobati creano uno spettacolo tridimensionale che coinvolge lo spettatore a 360°. Inoltre daranno vita all'Ode alla luna, un omaggio creato per la Festa dedicato all'anniversario del viaggio dell’uomo sul satellite terrestre, performance che verrà realizzata tra un evento e l'altro della serata. Un ensemble capitanato da Vinicio Capossela si esibirà in un concerto per parole e musica dal titolo Vinicio Capossela in difesa della Luna che ci stupirà con un omaggio all’artista Guido Ceronetti, scomparso pochi mesi fa. Dopo il brindisi di mezzanotte lo spettacolo pirotecnico a cura di Acea, al quale seguirà il dj set e live di Achille Lauro, artista della nuova scena rap romana, che con la sua crew farà ballare il pubblico del Circo Massimo. Fino alle 03.00 la festa proseguirà con i dj di Dimensione Suono Roma, media partner dell’evento, la cui musica punteggerà l’intera serata. L’alba del nuovo anno verrà festeggiata al Giardino degli Aranci al suono di 100 chitarre elettriche, quelle dei coraggiosi musicisti che stanno rispondendo all’invito della PMCE - Parco della Musica Contemporanea Ensemble, per esibirsi dalle 7 di mattina del 1 gennaio sulle musiche composte da Michele Tadini. Saranno quattro le manifestazioni organizzate dall’Istituzione Biblioteche per iniziare l’anno in compagnia delle comunità di cittadini stranieri che vivono in città provenienti da Africa, America Latina, Subcontinente Indiano, Medio Oriente e Paesi Arabi. Una mattinata all’insegna dell’arte e della cultura, ma soprattutto all’insegna della conoscenza reciproca e dell’incontro. Laboratori per adulti e bambini, laboratori di danza e cucina, workshop teatrali e musicali, letture e assaggi di varie cucine del mondo vi aspettano nelle biblioteche Cornelia, Laurentina, Goffredo Mameli e Vaccheria Nardi dalle 10 alle 13. Dalle prime ore del pomeriggio del 1° gennaio la kermesse si sposterà tra piazza dell’Emporio e Lungotevere dei Pierleoni. Una festa all’insegna della poesia e dello stupore, dove danze in assenza di gravità e musiche dal vivo di ogni genere accompagneranno la passeggiata visionaria costellata da installazioni site specific, opere di videomapping e disegni di luce. Un gioco di laser azzurri creerà delle volte aeree sotto cui sfileranno giganti gonfiabili di ogni forma e dimensione, la strada sarà trasformata in un unico “tappeto” illuminato di rosso, dove marching band da ogni continente si esibiranno aprendo la strada a parate di tamburi per fuoco, giochi pirotecnici e girandole d’artificio. Coinvolti in questa kermesse artisti come Le Remue Menage o come Les commandos percu che hanno trasformato in questi anni il concetto di parata rendendole sorprendenti, spettacolari, coinvolgenti al pari di vere e proprie istallazioni mobili. Ecco alcuni dei tantissimi appuntamenti del 1° gennaio (per programma completo vedere scheda allegata). Sculture semoventi deambuleranno lungo il tratto, animate da abili performers, come gli artisti guidati da Johanne Le Guillem di Parigi o come gli Stalker di Torino, e insieme agli spettatori occasionali creeranno tunnel, capanne e altre forme nello spazio, momenti ludici e di ristoro per poi essere di nuovo smontate e ricostruite. Acrobati volteggeranno intorno a delle spire di acciaio o appesi a dei grandi pianeti che, grazie alle gru, simuleranno delle rivoluzioni planetarie come nel caso del Gruppo Puja, artisti spagnoli vincitori di numerosi premi internazionali. Ogni film ispirato alla luna riecheggerà in frame sulle pareti dei palazzi e lungo i bastioni delle vie. Una grande opera di mapping invece dialogherà con l’Isola Tiberina, vero e proprio site specific realizzato per la festa da Philippe Geist, artista di fama mondiale nella scena delle arti visive, attento sperimentatore di forme espressive orientate verso la video-arte. Da alcuni palazzi si fronteggeranno ensamble musicali, realizzati da PMCE - Parco della Musica Contemporanea Ensemble, che faranno da colonna sonora a danze verticali e a teleferiche che trasporteranno danzatori da un palazzo all’altro, animati dall’interno con luci suggestive e mappati all’esterno con giochi di forme e di colori. Numerose sfere ad elio punteggeranno il percorso come a ricreare cosmogonie e stazioni stellari e una grande luna penderà dal Giardino degli aranci: si tratta di Museum of the Moon il nuovo progetto dell’artista inglese Luke Jerram. Con un diametro di 7 metri, l’oggetto riproduce un’immagine dettagliata della luna, una foto di 120 dpi e di proprietà della NASA. Secondo una scala di circa 1:500,000, ogni centimetro di questa scultura sferica illuminata dall’interno rappresenta 5 km della superficie lunare. L’installazione è una fusione di immagini lunare, chiaro di luna e una composizione sonora creata da compositore Dan Jones. Un uomo di circa 15 metri d’altezza indica dal basso, la grande luna di Jerram si tratta dell’opera della famosa artista di land-art australiana Amanda Parer che con le sue sculture extralarge si è imposta all’attenzione mondiale vincendo numerosi premi internazionali per grandi istallazioni e landscape. Chiunque potrà partecipare aderendo a una delle numerose call lanciate per alcune parate site specific, andando a danzare con un maestro come Virgilio Sieni, suonare in bande tradizionali come quelle di Ambrogio Sparagna o in raduni di chitarre e bassi, cantare con il coro delle voci bianche del Teatro dell’Opera, o cimentarsi nella realizzazione del primo simbolo dello Stato della Luna. Festa di Roma 2019 è promossa da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale con il supporto del Dipartimento Attività Culturali e del Tavolo Tecnico della Produzione Culturale Contemporanea composto da l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Associazione Teatro di Roma, l’Azienda Speciale Palaexpo, la Casa del Cinema, la Fondazione Cinema per Roma, la Fondazione Musica per Roma, la Fondazione Romaeuropa, la Fondazione Teatro dell’Opera, l’Istituzione Biblioteche di Roma, con la partecipazione della Sovrintendenza Capitolina ai Beni culturali. L’organizzazione dell’evento è a cura di Zètema Progetto Cultura, regia e coordinamento artistico Fabrizio Arcuri, il disegno luce di Daniele Davino e la cura e la realizzazione dei video di Daniele Spanò e Luca Brinchi. Si ringraziano per la collaborazione Siae, l’Istituto Cervantes e l’Accademia d’Ungheria.

Leggi tutto    Commenti 0