Articolo
23 mar 2019

FIRENZE | Fino al 3 aprile è possibile salire a bordo del bus elettrico da 12 metri Aptis

di mobilita

Fino al 3 aprile è possibile salire a bordo e provare gratuitamente la versione elettrica Zero Emissioni del mezzo realizzato da Alstom per un vero e proprio test tecnico sul campo. Messo a disposizione dalla casa produttrice per consentire alle società di FS Italiane Ataf Gestioni e, più in generale a Busitalia, di verificare le prestazioni e l’uso del mezzo in un contesto urbano, durante il periodo del test Aptis circolerà ogni mattina in aggiunta agli altri autobus in uso sul servizio di trasporto dell’Area Metropolitana di Firenze secondo uno schema ricorrente. Il lunedì circolerà sulla linea 1, il martedì sulla linea 6, mercoledì sulla linea 14, giovedì sulla linea 17, venerdì sulla linea 20, sabato sulla linea 23 e la domenica sulla linea 32. Con questa nuova iniziativa - le scorse settimane era stato provato il bus elettrico di un altra casa costruttrice - prosegue l’impegno nella promozione di una mobilità sempre più ecosostenibile. Ataf Gestioni e Busitalia stanno sperimentando sul campo diverse tipologie di veicoli elettrici per verificarne i livelli di prestazioni, autonomia e percorrenza in relazione alla sovrapponibilità con i servizi urbani attualmente svolti con mezzi alimentati a gasolio. Con le medesime finalità nei prossimi mesi Ataf effettuerà ulteriori test anche con autobus di diverse dimensioni ma sempre a trazione 100% elettrica. Gli autobus elettrici rappresentano senz’altro una svolta sul versante della mobilità sostenibile, verso cui è spostata l’attenzione ed una quota sempre più importante degli investimenti messi in campo da Busitalia e dalle sue partecipate per il rinnovo della flotta autobus. Ti potrebbero interessare: Il tour italiano di Aptis, l’autobus elettrico al 100% di Alstom, parte da Firenze Primo successo commerciale per Aptis di Alstom a Strasburgo FIRENZE | Partirà il 22 marzo il tour di prova del bus elettrico Alstom-Aptis

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 feb 2019

FIRENZE | Trenta nuovi autobus ibridi per una mobilità sempre più sostenibile

di mobilita

Sono stati presentati oggi, Sabato 23 Febbraio 2019 nella stupenda cornice di Piazza Santa Croce, trenta nuovi autobus per una mobilità sempre più sostenibile nella Città Metropolitana di Firenze. Coniugando gli elevati standard prestazionali, il comfort e la sicurezza con l’ecosostenibilità i nuovi mezzi ibridi contribuiscono ad un ulteriore abbattimento dei consumi e delle emissioni inquinanti.    Gli autobus sono la versione ibrida* del bus di 12 metri CitaroC2 realizzato dalla Mercedes, già in uso a Firenze nella versione alimentata a gasolio Euro6. All’evento hanno partecipato il Sindaco di Firenze Dario Nardella, l’Assessore ai Trasporti della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli, l’Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato Italiane Gianfranco Battisti, l’Amministratore Delegato di Busitalia e Presidente di ATAF Gestioni Stefano Rossi e l’Amministratore Delegato di ATAF Gestioni Stefano Bonora.    La livrea, caratterizzata dal colore verde e dalla scritta Hybrid, sottolinea le caratteristiche di sostenibilità ambientale e rimarca l’attenzione del Gruppo FS Italiane per l’integrazione modale mantenendo l’identità visiva dei bus extraurbani di Busitalia e dei treni regionali di Trenitalia.  Acquistati da ATAF Gestioni, in applicazione del contratto ponte stipulato con la Regione Toscana, con un investimento di circa 7 milioni di euro, di cui circa il 60% finanziati dalla Regione, gli autobus sono dotati di un sistema di video sorveglianza a bordo a tutela della sicurezza dei viaggiatori e del personale e di monitor che forniscono informazioni e notizie legate al servizio di trasporto e all’esperienza di viaggio.  Diventano quindi 197 i nuovi autobus che l’Azienda di trasporto fiorentina, diretta e controllata dal Gruppo FS Italiane, ha messo in servizio per il trasporto pubblico a Firenze negli ultimi 5 anni con un rinnovo della flotta del 55%. Per fare un esempio, nell’orario di punta il servizio è erogato per oltre il 73% con veicoli di ultima generazione.  Questa tranche rappresenta un’ulteriore tappa del processo di rinnovamento che, grazie agli ingenti investimenti degli ultimi anni, ha portato l’ATAF Gestioni ad avere una flotta tra le più giovani (età media di 7 anni) ed ecosostenibili (circa l’80% della flotta elettrica, Euro 5/6 o metano) in Europa. L’attenzione ed una quota di investimenti, infatti, si sono spostati verso tecnologie a trazione alternative e più sostenibili. Questo si traduce nella progressiva introduzione di autobus ibridi ed elettrici. *Grazie all’utilizzo di un motore elettrico e di supercapacitori in abbinamento al tradizionale motore endotermico, il veicolo è in grado di accumulare energia durante il suo funzionamento per poi rilasciarla in combinazione con il motore endotermico, con conseguente riduzione dei consumi e delle emissioni inquinanti

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 dic 2018

FIRENZE | Nasce nugo pass il servizio innovativo che facilita l’acquisto del biglietto urbano

di mobilita

Nasce nugo pass il servizio innovativo che facilita l’acquisto del biglietto urbano di Firenze e la validazione sugli autobus di Ataf. Frutto di un accordo tra nugo, l’app che permette di acquistare in pochi passaggi tutti i biglietti dell’itinerario scelto favorendo la mobilità collettiva integrata door to door, e Busitalia - Ataf Gestioni il nuovo servizio è stato presentato oggi alla stampa, in anteprima nazionale, da Alessandro La Rocca direttore generale nugo insieme a Stefano Rossi Amministratore Delegato di Busitalia e Stefano Bonora Amministratore Delegato di Ataf Gestioni. nugo* rende immediato l’acquisto e la validazione del biglietto elettronico comprato con app nugo grazie all’installazione su alcuni autobus Ataf di particolari dispositivi. In pratica utilizzando l’app nugo  da smartphone (aperta o in background) si può salire sul bus senza preoccuparsi di altro. nugo pass ti propone automaticamente di acquistare il biglietto elettronico urbano da 90 minuti al prezzo di un euro e 50 centesimi oppure, se lo si è già acquistato attraverso l’app nugo procede alla validazione. Il servizio sperimentale durerà circa sei mesi ed è già attivo su 10 minibus(che diventeranno 36 entro gennaio 2019) utilizzati sulle linee del centro storico C1, C2, C3 e C4. I bus saranno riconoscibili da degli adesivi. “Abbiamo lanciato la nuova app nugo a giugno di quest’anno - spiega Alessandro La Rocca, Direttore Generale di nugo - sempre più aziende sono diventate partner e sempre più clienti utilizzano nugo quotidianamente per organizzare ed acquistare i propri viaggi. Il nostro dogma è incrementare sempre più l’app con applicazioni innovative con lo scopo di migliorare la user experience; in tal senso abbiamo avviato la sperimentazione di questo nuovo servizio (nugo pass) per l’acquisto e la validazione automatica del biglietto urbano di Firenze”. Con l’app nugo, oltre ai biglietti urbani di Firenze, si possono acquistare quelli per i servizi di Busitalia: Volainbus (collegamento Firenze centro – Aeroporto Amerigo Vespucci) e The Mall (Firenze centro – Outlet The Mall). nugo rappresenta un’opportunità per proporre un’offerta integrata dei diversi servizi di trasporto pubblico locale e di quelli a vocazione turistica con l’obiettivo di valorizzare la ricchezza turistica del territorio e la crescita di una mobilità sostenibile e condivisa.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 ott 2018

FIRENZE | I servizi di TPL garantiti per lo sciopero generale di domani

di mobilita

Domani lo sciopero generale di 24 ore interesserà anche la città di Firenze: TRAMVIA: servizio garantito dalle 6.30 alle 9.30 e dalle 17 alle 20 ➡️www.gestramvia.com ATAF: servizio garantito dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15 ➡️ www.ataf.net Mobike applicherà uno sconto per la giornata di domani: potrete usare le bici a noleggio a 0.50cent per le singole corse da 20 minuti, anziché 0.69/0.99 centesimi per la versione Classic o Lite.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 set 2018

FIRENZE | Le agevolazioni del comune per gli abbonamenti Ataf

di mobilita

Dal 1° settembre per i residenti a Firenze in possesso dei requisiti sarà possibile chiedere il rimborso utilizzando diverse modalità Per gli studenti fiorentini non universitari e per una buona parte dei residenti  gli abbonamenti del trasporto pubblico non aumenteranno con l’entrata in vigore del nuovo sistema tariffario regionale. Il Comune ha infatti stanziato 1 milione di euro per coprire questa differenza di costo. Gli studenti  iscritti all’Università degli Studi di Firenze non possono richiedere il rimborso in quanto il servizio di trasporto pubblico locale rientra nella “Carta dello studente universitario”. Per chiedere il rimborso è necessario aver presentato la dichiarazione ISEE, essere titolari della carta UNICA e aver acquistato uno dei seguenti titoli di viaggio: abbonamento annuale ordinario ISEE, 260 euro (il beneficio riguarda coloro che avevano diritto all’abbonamento ordinario basic); abbonamento annuale studenti ordinario, 252 euro; abbonamento annuale studenti ISEE, 200 euro. L’entità del rimborso varia  dai 15 euro (abbonamento studenti ISEE) ai 110 euro (abbonamento ordinario ISEE). Come richiedere il rimborso? Dal 1º settembre gli interessati potranno chiedere il rimborso tramite i servizionline disponibili all’indirizzo https://servizionline.comune.fi.i/rimborsotpl/, scegliendo anche la modalità preferita per la riscossione (bonifico o presso uno sportello della Cassa di Risparmio Firenze). Per l’accesso occorre dotarsi delle credenziali del Sistema Pubblico di Identità Digitale SPID o di quelle rilasciate gratuitamente dall’Amministrazione comunale all’indirizzo web http://servizi.comune.fi.it/servizi Per coloro che non dispongono delle credenziali di accesso ai servizi online è possibile inserire la richiesta di rimborso compilando l’apposito modulo disponibile all’indirizzo https://servizionline.comune.fi.it/rimborsotpl/. In questo caso il servizio genera una richiesta cartacea che va stampata, firmata, scannerizzata e inviata tramite e-mail unitamente alla copia sottoscritta e scannerizzata di un valido documento di identità.

Leggi tutto    Commenti 0